nebbia e sogno....

10 agosto 2018 ore 21:07 segnala


Un uomo e una donna sedevano presso una finestra che si apriva verso la Primavera. Sedevano vicini l’uno all’altra.
E la donna disse: “Ti amo. Sei bello, sei ricco, e sei sempre così ben vestito”.
E l’uomo disse: “Ti amo. Sei un pensiero meraviglioso, qualcosa di troppo singolare per essere stretta in una mano, sei un canto ricorrente nei miei sogni”.
Ma la donna, incollerita, distolse il viso da …lui e disse: “Lasciami, ora, te ne prego. Giacché io non sono un pensiero, né sono qualcosa che passi nei tuoi sogni. Sono una donna. Voglio che tu mi desideri: come moglie, come madre di bambini non ancora nati”.
E si separarono.
E l’uomo diceva tra sé: “Ecco, un altro sogno si è ora dissolto in nebbia”.
E la donna diceva: “Che farsene di un uomo che fa di me nebbia e sogno?”

(Kahlil Gibran – Il vagabondo)



c2938e23-d53f-4a63-92b9-b9baccb06d23
Un uomo e una donna sedevano presso una finestra che si apriva verso la Primavera. Sedevano vicini l’uno all’altra. E la donna disse: “Ti amo. Sei bello, sei ricco, e sei sempre così ben vestito”. E l’uomo disse: “Ti amo. Sei un pensiero meraviglioso, qualcosa di troppo singolare per essere...
Post
10/08/2018 21:07:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. leggendolamano 11 agosto 2018 ore 00:04
    Beato quell’uomo ....

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.