Non cadrò...

26 novembre 2016 ore 21:06 segnala
Non cadrò. Ho raggiunto il centro.
Ascolto il pulsare di chissà quale orologio divino
attraverso l’esile parete carnale della vita piena di sangue,
di trasalimenti e respiri.
Sono accanto al nocciolo misterioso delle cose come di notte,
talvolta, si è accanto
a un cuore.

Marguerite Yourcenar

611e8d26-43c1-4dc6-9753-9d6ab708f4e3
Non cadrò. Ho raggiunto il centro. Ascolto il pulsare di chissà quale orologio divino attraverso l’esile parete carnale della vita piena di sangue, di trasalimenti e respiri. Sono accanto al nocciolo misterioso delle cose come di notte, talvolta, si è accanto a un cuore. Marguerite Yourcenar ...
Post
26/11/2016 21:06:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    7

che se la morte è soltanto un mare....

13 novembre 2016 ore 13:51 segnala
Tutto scorre, tutto passa e si evolve,
ma nel caso della morte nessuno sa cosa ci aspetta dopo,
ci può consolare credere a ciò che vogliamo
ma chissà quando saremo al punto di lasciare questa vita cosa penseremo.
Mia madre si sta spegnendo piano piano ...
il cuore sta cedendo è lucida ma senza dolori...
Io vorrei che ne avesse tanti così che i medici prendessero la decisione di imbottirla di morfina ...
vorrei che morisse senza rendersene conto.
Invece lo sa ed ha paura,
si è fatta già dare l' estrema unzione da un prete ridicolo
che a metà dell' opera ha risposto ad una telefonata che è durata un quarto d'ora ora
e poi ha ripreso
con mia grande INCAZZATURA e i motivi erano molteplici.
Non sapevo come accompagnarla in questo viaggio e quindi ho mentito.
Le ho detto di aver sognato la sua defunta figlia,
mia sorella,
che mi diceva di dirle di stare tranquilla
che era vicino a lei
e che comunque dove stava si stava benissimo,
si stava in pace,
si stava in paradiso.

"A me a me a me
Una pazzia d' argento,
Al mio cavallo una pazzia di biada,
Come hai potuto pensare di tagliarci la strada ?
Che se la morte è soltanto un mare , vedi, mi ci tuffo vestito.."
(Fossati)
1633458c-b388-4f62-945e-561aa6bd7445
Tutto scorre, tutto passa e si evolve, ma nel caso della morte nessuno sa cosa ci aspetta dopo, ci può consolare credere a ciò che vogliamo ma chissà quando saremo al punto di lasciare questa vita cosa penseremo. Mia madre si sta spegnendo piano piano ... il cuore sta cedendo è lucida ma senza...
Post
13/11/2016 13:51:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    7

CAMBIARE

01 ottobre 2016 ore 08:15 segnala


....oggi è il divenire della consapevolezza
spezzare quell'amore di corda di canapa
con quel filo d'argento arrotolato intorno...
sarà cosa ardua ma è ora d'amore puro come nastro di raso
fatto di baci e di corpo e di spirito ...
voglia d 'AMORE che ti toglie il fiato...
6795d57f-83f7-430a-b3d4-f8b1b3b47360
« immagine » ....oggi è il divenire della consapevolezza spezzare quell'amore di corda di canapa con quel filo d'argento arrotolato intorno... sarà cosa ardua ma è ora d'amore puro come nastro di raso fatto di baci e di corpo e di spirito ... voglia d 'AMORE che ti toglie il fiato... « immagine ...
Post
01/10/2016 08:15:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

io ho schifo...oggi proprio non va...

19 agosto 2016 ore 19:30 segnala
Sconto di pena per il compagno che la massacrò di botte. Il padre di Chiara: "In Italia non c'è dignità"
Maurizio Insidioso ha postato su Facebook una lettera alla figlia, aggredita a Roma dal convivente nel febbraio 2014: "Sono stato accanto a chi ti ha ridotta per sempre così, ti ha oltraggiata lui, gli avvocati e i giudici che non hanno coraggio"

05 novembre 2015

Chiara Insidio Monda, nella foto pubblicata dal padre su Facebook "L'Italia è un paese dove non c'è dignità. Oggi vorrei portarti via di qui, bruciare la mia carta di identità". E' distrutto, addolorato, furioso Maurizio Insidioso, dopo la notizia che l'aggressore di sua figlia Chiara, Maurizio Falcioni, che la picchiò così violentemente da mandarla in coma per lunghi mesi ha ottenuto dalla Corte di Appello uno sconto di pena di quattro anni. Condannato in primo grado a venti anni per maltrattamenti e tentato omicidio, ne ha ricevuti ora sedici.Ieri in aula, mentre la moglie, i familiari e gli amici gridavano contro i giudici "Vergogna", si era sentito, si era accasciato a terra ed era stato portato in ospedale. Una volta tornato a casa si è sfogato su Facebook: un post, condiviso da più di trentamila persone, che in realtà è una lettera a sua figlia, uscita dal coma dopo la violenza del febbraio 2014 ma ancora estremamente bisognosa di numerose cure.

"Cara Chiara, oggi sono stato affianco a colui che ti ha ridotto cosi per sempre... - ha scritto Maurizio Insidioso sotto la foto della ragazza, oggi ventenne, su una sedia a rotelle - Lo sai oggi sei stata oltraggiata da lui... dal suo avvocato e dai giudici che non hanno coraggio... Chiara ... L'Italia è un paese dove non c'è dignità e oggi in quell'aula si parlava solo del modo in cui riabilitare al mondo quel verme di Falcioni... nessuno ha mai pensato a come sei e sarai per sempre ridotta e abbandonata... Lui ha ricevuto un bellissimo sconto che lo aiuterà a tornare presto a fare la sua vita... Oggi mi piacerebbe avere la possibilità di sapere che potrei portarti via da questa Italia... Bruciare la mia carta d'identità sarebbe un sogno.. Io non mi sento rappresentato più
da nessuno in questo paese... Si fanno ricorrenze... Si fanno salotti e si parla di violenza sulle donne.. Ma al dunque chi fà del male a una donna ne esce sempre meglio di chi è vittima...".

"Chiarè - ha scritto ancora il papà - oggi non ci vediamo sò stato male e non mi sento bene... ma vedrai che domani mi rialzo e ci rivediamo... tu sei la mia guida e ti ringrazio perché senza di te non posso sta'..."
7e1c27e2-778f-4a0e-85b0-469f81857982
Ieri in aula, mentre la moglie, i familiari e gli amici gridavano contro i giudici "Vergogna", si era sentito, si era accasciato a terra ed era stato portato in ospedale. Una volta tornato a casa si è sfogato su Facebook: un post, condiviso da più di trentamila persone, che in realtà è una lettera...
Post
19/08/2016 19:30:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

cogliere delicato erotismo nella poesia...sei capace?

30 luglio 2016 ore 14:19 segnala
Da quando piantasti la tua quercia nel mio giardino
e ci ballasti intorno...
e ci ballammo intorno
e mi facesti volteggiare come se fossi piuma ,
perchè tu solo sai farmi sentire leggera come piuma,
io mi son persa
.....
quando danziamo la danza che tanto amiamo....
e mi guardi fisso negli occhi con dolcezza, e mi parli piano piano
quando mi sfami come una rondine al nido....
dalla tua bocca alla mia bocca.....io...
io..... mi perdo...
starei ore a contare le rughe del tuo volto maturo ...
e a sfiorarle tutte ...una per una
con la punta delle dita
e di quel momento vivo...
non c'è tempo che mi sfiori
non c'è ne oggi ne domani..
non c'è ne prima ne dopo
c'è solo ora...
io di quel momento vivo
e di quel momento mi sazio...
di quel momento mi disseto..e mi appago.
fc688847-058f-4328-9199-4dd7ae7809b4
Da quando piantasti la tua quercia nel mio giardino e ci ballasti intorno... e ci ballammo intorno e mi facesti volteggiare come se fossi piuma , perchè tu solo sai farmi sentire leggera come piuma, io mi son persa « video » ..... quando danziamo la danza che tanto amiamo.... e mi guardi fisso...
Post
30/07/2016 14:19:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Ne idiota ne genio

21 luglio 2016 ore 14:08 segnala
sentite...
io sono tosta, indipendente,
antipatica, anti fascista,
anti tutto...
sono una ribelle
e quando mi fanno arrabbiare,
mi offendono e sopratutto offendono la mia intelligenza ,
divento una belva...
poi magari mi passa e chiedo anche scusa come una cretina anche se ho ragione perchè alla fine sono umile e non sono rancorosa
insomma sono fatta male
e non sono neanche bella ....
sono fatta male, ho un caratteraccio e sono pure pretenziosa
scelgo io ...sempre.
(praticamente mai)

Vorrei essere un’idiota
almeno tutto questo vagare avrebbe un senso.
Vorrei essere un’idiota per non sentire nulla affinchè io possa non sentire questo mio star male…
questa sensazione di vuoto…..
Ma non credere che io sia un genio…
quindi non comprendo del tutto…
Ecco non sono ne idiota ne genio…
e vago come un’appestata in cerca di …….
di qualcosa che calmi la mia sete qualcosa che plachi la mia fame…
Vivo nella mediocrità……e nulla mi sazia e nulla mi disseta
e questo vuoto non passa
e questo vuoto non si colma…
Ecco….. non sono ne un’idiota ne un genio……
Sono solo folle una folle consapevole della propria follia..
una folle consapevole della propria follia
e del proprio limite di consapevolezza ma
che è troppo consapevole
altrimenti questo mio essere funambula,
questo mio camminare su di una fune,
questo non dare dimora alla mia anima…
mi lascerebbe indifferente.
Che bello sarebbe essere un’idiota………….
E farsi divorare dall’indifferenza !!!
40ca63ab-9114-4cb2-afcb-c926e9df4a60
sentite... io sono tosta, indipendente, antipatica, anti fascista, anti tutto... sono una ribelle e quando mi fanno arrabbiare, mi offendono e sopratutto offendono la mia intelligenza , divento una belva... poi magari mi passa e chiedo anche scusa come una cretina anche se ho ragione perchè alla...
Post
21/07/2016 14:08:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    7

Lo vogliono tutti (gli uomini) ma nessuno lo chiede

24 giugno 2016 ore 15:01 segnala
Lo vogliono tutti (gli uomini) ma nessuno lo chiede, ecco cosa li eccita davvero quando fanno sesso. Donne, prendete nota.

Quali sono le donne con le quali a un uomo piace di più fare sesso? Tutte. No, non è vero, ma si può scherzare o no (almeno qualche volta)? Dai, ridiamoci su, così non pensiamo che il gluteo non è tonico, l’addominale non è definito, la panza avanza e la ruga pure. Tornando alla domanda di cui sopra, quali sono le donne con le quali gli uomini preferiscono andare a letto?

Quelle che, durante il rapporto, urlano. Esatto. L’uomo prova un piacere particolare quando è a letto con una donna che manifesta il suo piacere urlando. Ma perché si urla? Questione di istinto? No. Sembra che le donne che mugolano abbiano una motivazione ben precisa: alcune ricerche scientifiche dimostrano che non esiste alcuna correlazione tra l’orgasmo femminile e la sua espressione vocale, da mettere piuttosto in relazione con l’orgasmo del partner. Quindi una donna che, a letto, urla, è una donna generosa, compiacente che urla per far sì che anche il partner goda di più. Quindi è uno strumento di manipolazione? Assolutamente no. Le risposte arrivano dal regno animale. Per dire: i babbuini femmina modulano la gamma di suoni emessi in relazione al grado di fertilità. Ovvero? La vocalizzazione si fa più complessa in prossimità dell’ovulazione, quando sono più predisposte all’accoppiamento e alla riproduzione. Capito?
( tratto dalla parte scientifica di Caffeina su FB )

Uomini...non chiamatele " porche " quelle che mugolano e urlano ...sciocchini...lo fanno solo per voi ...perchè non c'è piacere più grande dell'accontentare l'altro ... chiamatele solo "fantastiche" e non fatevele scappare mi raccomando!!
4bcf4158-1133-4813-9b5e-eaaddf12d9bb
« immagine » Lo vogliono tutti (gli uomini) ma nessuno lo chiede, ecco cosa li eccita davvero quando fanno sesso. Donne, prendete nota. Quali sono le donne con le quali a un uomo piace di più fare sesso? Tutte. No, non è vero, ma si può scherzare o no (almeno qualche volta)? Dai, ridiamoci su, cos...
Post
24/06/2016 15:01:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    13

A proposito della strage di Orlando

14 giugno 2016 ore 20:12 segnala
I BACI CHE VANNO BENE

Vanno bene i baci sulla fronte, sulla guancia, sulle labbra. I baci sul collo vanno benissimo. Vanno bene i baci sotto al ponte e sopra al ponte. I baci sul fiume, i baci al mare, i baci in tenda.
Vanno bene i baci con un po' di lingua, i baci con abbastanza lingua e vanno bene i baci senza lingua se è una scena al cinema. Vanno bene i baci con la lingua a mulinello se è cinema porno o siete ubriachi di vino in piazza.
Vanno bene i baci sotto la pioggia, con o senza ombrello. Vanno bene i baci alla partenza ma io preferisco quelli all'arrivo. I baci sono belli alla stazione ma sono bellissimi anche quelli in macchina, possibilmente non mentre si guida.
Vanno bene i baci nei film, i baci in teatro, i baci mentre scorre il film e voi siete in ultima fila, ma vanno bene anche i baci quando siete in prima fila e tutti vi guardano.
Vanno bene i baci prima di entrare a scuola, i baci al cambio dell'ora, i baci durante la ricreazione con il sapore del panino alla mostarda in bocca.
Vanno bene i baci sotto al sole, e se il sole è forte meglio non essere vestiti.
Vanno bene i baci in acqua, con il sapore di salsedine in bocca, perché se vi state baciando davvero è buona pure la salsedine.
Vanno bene tutti i baci se l'altra persona è d'accordo.
(Vanno bene i baci sia gay che etero).
di Saverio Tommasi
04e79c35-cdbb-4f96-8e80-6c1b7daaffc7
I BACI CHE VANNO BENE Vanno bene i baci sulla fronte, sulla guancia, sulle labbra. I baci sul collo vanno benissimo. Vanno bene i baci sotto al ponte e sopra al ponte. I baci sul fiume, i baci al mare, i baci in tenda. Vanno bene i baci con un po' di lingua, i baci con abbastanza lingua e vanno...
Post
14/06/2016 20:12:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    6

BEATI SIANO

12 giugno 2016 ore 20:52 segnala
foto di Pavel Flegontov


Beati siano i nostri corpi che si annusarono
e senza senza falsi timori ,
per bisogno di amore o bisogni ancestrali,
insieme iniziarono a danzare
beate siano le nostre bocche
che pur non conoscendosi si assaggiarono
beate siano anche le nostre mani che con curiosità e ardore
si trovarono
e beata la notte che ci vide noi innocenti sconosciuti
addormentarsi stremati
uno accanto all'altro
perchè nulla potè la mente obbiettare....
ne l'anima allontanare.......
e il mattino ci trovò uniti ancora per le mani ....
come in preghiera...

Come succede a tutti del resto

17 maggio 2016 ore 11:08 segnala
Riesco sempre da sola a superare le crisi esistenziali senza l'ausilio di medicinali o altri rimedi , ne ho passate di tutti i colori (come tutti del resto)
sin da bimba con una famiglia poco amorevole poi l'adolescenza con poca autostima , poco coraggio , poco di tutto ( come tutti del resto)
poi la giovinezza autolesionistica , odio verso gli uomini femminismo ESAGERATo ( come tutte del resto)
uomini sbagliati ( come tutte del resto)
scopate favolose e scopate così così (come per tutte del resto)
Primo orgasmo vero , primo innamoramento, primi dolori, prime avventure ( come per tutte del resto)
Tutto riparato , ricucito, rattoppato nascosto ... ( come succede a tutti del resto )
ma superato con grande crescita perchè è la vita si sa ...bisogna crescere...
e poi sei talmente abituata a non essere amata che chiunque va bene , purchè non urli...purchè non ti faccia del male...
non importa se non ti ama, se non ti ascolta, se con lui non costruisci niente per trenta anni ...
ma grazie al cielo arrivano le figlie ( come per tutte del resto )
rinascita, cambiamenti, rattoppi, risvegli,
altri incontri sbagliati, altri amori non ricambiati,
e quando tutto sembra ormai tranquillo... ad un certo punto della tua vita vissuta con con tanta consapevolezza arriva il mostro.
Lui:
IL CANCRO
un maledettissimo linfoma di non hodgkin del tipo follicolare cronico
ma non mi dilunguerò sulla malattia non voglio cadere nel vittimismo e nel patetico ne sono uscita fuori alla grande da vera guerriera quale sono quello di cui vorrei parlare ( e lo so, essere sintetica non è il mio forte ) è ciò che succede nella vita di un'ammalata di cancro .
Vabbè prima di tutto l'incredulità,
poi la paura, tanta paura ...hai bisogno di un sostegno emotivo e psicologico
ed è qui che ti accorgi che nessuno ha voglia ne forza di dartelo
e ad un tratto ti trovi sola, le persone in cui credevi spariscono,poi la rabbia...
all'inizio ci rimani malissimo ma poi hai ben altro a cui pensare e la selezione naturale non è male finalmente sai che chi è rimasto è il vero amico.
E sai che non era come nei films che ti vevano commossa , o come nei post di fb dove vedi tutte le amiche che per solidarietà si rasano le teste a zero SEI SOLA CON LA MALATTIA e due sono le cose o combatti o soccombi io ho scelto di combattere.
E ce l'ho fatta sono viva... beh con qualche acciacchino ... è rimasta un po' di ansia la sera e per addormentarmi prendo delle gocce ed è tutto risolto, dormo come una pupetta .
Ma c'è un brutto sentimento che solo ora, dopo 3 anni, è venuto fuori , un sentimento che non mi piace e dal quale non riesco a venirne fuori.
Sto parlando del rancore per chi mi ha lasciata sola, per chi quando ho chiesto sostegno non me lo ha dato ed è sparito.
E' un brutto sentimento il rancore, un sentimento che non mi è mai appartenuto perchè ho sempre sostenuto che portare rancore consuma l'anima e non ti fa più fidare più di nessuno. Il rancore porta SOLITUDINE.
Ora che vorrei innamorarmi non ci riesco ed anche quando trovo una persona che mi piace ho una grande paura che voglia fregarmi così indosso l'armatura più pesante che ho per respingere quello che per me è un nemico.
Perdonerò.. lo so ...perchè questa è la mia natura..anche se non dimenticherò .
Penso che quello che mi sta succedendo ora sia un percorso per somatizzare il lutto un percorso che mi spetta di diritto.
Ma non dovrò farlo per loro ma sopratutto per alleggerire la mia anima.
9eb4c7ef-3ce1-475c-9cbf-90d8af9dd544
Riesco sempre da sola a superare le crisi esistenziali senza l'ausilio di medicinali o altri rimedi , ne ho passate di tutti i colori (come tutti del resto) sin da bimba con una famiglia poco amorevole poi l'adolescenza con poca autostima , poco coraggio , poco di tutto ( come tutti del resto) poi...
Post
17/05/2016 11:08:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    9