.....

14 giugno 2010 ore 00:23 segnala
la gente basta che legga una frase o qualcosa su cui poter ridire per sentirsi superiori e nn perde il tempo per fartelo notare...forse si sentiranno appagati dal loro senso di innati maestri di vita....giudicano le persone dalla punta di un iceberg.....ma nn vedono tutta la massa voluminosa coperta dall'acqua.....nella bibbia li chiamano farisei.....al mondo d'oggi e' la gente di tutti i giorni e questo quello che ' e ' veramente sconvolgente......dovrebbero copiarsi un cervello e attaccarselo a posto di quello ammuffito di ipocrisia megalomania e insensibilita' che hanno.............puntare un dito implica un movimento......capire una persona implica essere umani sensibili comprensivi intelligenti e dotati di emozioni e sensazioni......una pratica molto complicata......

............

26 marzo 2010 ore 21:56 segnala

a volte nella vita arrivi ad un certo punto che senti il bisogno di avere delle risposte per stili di vita o momenti passati durante tutta un'esistenza......ti guardi allo specchio e vedi un'immagine riflessa ma chi e'? sei tu riflesso o il riflesso nato da tante situazioni stimoli sensazioni sei un'immagine che nasce da tanti vissuti da regole d'altri tempi....porti in te la storia delle tue famiglie di origine paterna e materna e non sai neanche il perche' ma ti trovi a dover pagare debiti che hanno lasciato altre generazioni sulle tue soffici spalle di una persona che pensava di poter vivere libera invece si trova a fare i conti con altrui sbagli o manipolazioni fatte anche in maniera involontaria ma sempre che fanno capolinea verso di te e tu sei li a pagare....giusto o non giusto sei li a dover pagare le colpe dei padri che ricadono sui figli...non c'e' proverbio piu' vero.......c'e chi dice che i proverbi sono la saggezza dei popoli....non so' se e' vero o meno ma quando ti ritrovi a doverli scontare una certa domanda dentro te insorge e cresce come il sole al mattino pero' a differenza del sole nn tramontano la sera ma anzi ti tengono compagnia anche di notte quando intorno a te regna il silenzio del creato e ci sei tu solo con la tua anima o con te stesso il che fa' poca differenza e nasce un conflitto tra le domande che hai sul perche' di tali situazioni e il perche' del dover vivere in certi sistemi che qualcuno prima di te ti aveva gia affibbiato senza che tu neanche abbia avuto il modo o l'opportunita' di poter dire, no grazie io in questo nn voglio entrare e gia' ci sei dentro fino al collo dal primo giorno che metti il muso fuori dalla pancia di mamma.....destino ,fatalita',fatto sta' che sei figlio di un passato di altri tempi e ti ritrovi al mondo d'oggi a dover sbrogliare matasse di problemi che ti sn state lasciate in eredita' da chi neanche conosci che rivive attraverso te e il tuo vissuto....in pochi capiranno tale discorso ma nn per poca intelligenza o altro ma solo perche' per  arrivare a farsi tali domande devi aver fatto un percorso dentro te per  capire chi eri chi sei e chi sarai....ma questo si fa' pensando con la testa ma guardando la propria storia con gli occhi dell'anima che sn gli unici che per loro natura vanno sempre ad imbattersi nella ricerca della verita' e del perche' di certe sofferenze...dato che per sua natura l'uomo e' sempre alla ricerca della felicita' per gli americani e' un diritto della loro costituzione ed invece tanti di noi si fanno attraversare da mille e mille situazioni e sensazioni senza neanche chiedersi che cosa stia succedendo in loro stessi.....oggi ogni uomo e' sempre piu' solo,l'unico polo fidato che ti rimane e' la famiglia sempre che pure quella nn sia stata indaffarata a fare altre cose per cui si cresce soli e per la costante della solitudine che ti chiedi.....per lo meno io come mai a volte sono invaso da certi vuoti e da certe sensazioni che tutti hanno tranne che del piacevole e in uno stato di abbandono e solitudine sento la voce della mia anima che implora delle risposte per capire cio' che e' stato o cio' che e'..dato che la conoscenza aiuta ad avere meno paura....mentre l'incertezza per qualsiasi uomo e' sinonimo di paura....

l'odore della felicita'....

15 marzo 2010 ore 19:48 segnala

se la felicita' avesse profumo tutti starebbero con la testa alzata a cercare la via.........ma in pochi sanno riconoscere il vero odore........tutti si lamentano ,si giudicano,si amano davanti e si odiano di dietro....pero' chi porta questo profumo addosso nn puo' far a meno di essere preda di ogni donna e invidia di ogni uomo...perche' in molti la cercano ma in pochi la sanno sentire e gustare.....un po' come l'amore tutti lo vorrebbero avere ma in pochi sanno amare veramente....e allora oggi mi godo questo bel profumo di felicita' che mi ha accompagnato per tutta la giornata e ha reso grazia a me e chi incontravo per il  mio cammino...tanto da rendermi felice per aver fatto sorridere e divertire la mia anima con gli sguardi divertiti ed i altrui sorrisi........

dove viviamo....

14 marzo 2010 ore 16:28 segnala

Se devo pensare che all'inizio questo era il paradiso terrestre,oggi come oggi ho un po' di difficolta' nel raffigurarmelo tale....un mondo di gioia e perfezione del creato ,una sintonia tra natura e uomo probabilmente invidiabile....e oggi!!!??....se vai in una grande citta' sei un numero o una matricola di un codice fiscale o della tessera sanitaria....vai verso la campagna gia' qualcosa un po' cambia .....qualche piccolo valore li' e' rimasto tra i vecchi che la sera si fanno la partitina a carte e si giocano un bicchiere di vino tra urla e risate,,,goliardico ma per certi versi affascinante anche quello perche' tra una carta ed un bicchiere ancora traspare l'animo umano..pero' anche qui sorge un problema dato che i giovani e non solo  prendono esempio della citta' che sembra una maestra di vita ed invece e' una vecchia strega che con le sue mele brillanti e lucenti attrae tanti piccoli ingenui esseri che poi saranno votati a idrolatrare qualche stupida moda o qualche falso dio come il denaro,la droga,l'ipocrisia,la superbia e tutti gli altri falsi dei...... ... in citta'invece  vuoi la fretta di non guardarsi neanche in faccia,la fretta di fare la spesa,la fretta di fare tutto per portare avanti una societa' che pian piano nella sua vorticosa velocita' sta andando verso il baratro.....anche le stagioni si stanno ribellando all'uomo tutti lo vedono ma nessuno parla...perche'!....perche'?....forse nn ci si vuole accorgere di cio' che ci sta sfuggendo di mano per nn doverlo affrontare o perche' nessuno ormai pensa piu' al bene collettivo ma solo all'avarizia individuale.,interessi economici!!!???.......oggi cammini per strada vedi una persona lunga a terra priva di sensi....che fai?...una logica istintiva mi porta a pensare di fermarmi e chiedere se c'e qualche problema?penso io.....ma questo e' cio che penso io.....invece la massa ,il branco lo oltrepassa anzi se crea impedimento lo calpesta passa qualche apprifittatore lo deruba e pian piano viene spinto in un angolo dove nessuno lo possa notare e allora nessuno dovra' chiedersi se ha bisogno di aiuto o meno....dovra' solo fregarsene....modo di essere che oggi ci ha portato a perdere valori e parti di noi che non venedo piu' rispettate vengono accantonate ma poi con voce tonante riermergono attraverso le nuove malattie del 20°secolo....la depressione,la droga,stati di panico...e lascio a voi proseguire dato che ognuno ha il suo.....l'uomo in fondo proviene dalla scimmia ma attraverso la ragione e i sentimenti che al giorno d'oggi nessuno piu' rispetta e considera' veri e esistenti si distingue.....ma quanti uomini oggi sono ridiventate scimmie e quante scimmie sono diventate uomini......aime' credo pochi e questa e' una triste realta'....che in pochi o nessuno pensa......se ti giri qua in chat tutti si lamentano dei problemi  di rapporto tra uomini e donne non voglio soffermarmi senno nn basterebbe un libro per scrivere ma faccio un'unica riflessione....tutti danno le colpe agli altri un mega scaricabarile.....ma nessuno che abbia il coraggio di mettersi in duscussione e pensare ai propri problemi relativi ai rapporti con le persone in genere prima e l'atro sesso poi...tutti criticano ma nessuno riflette....senza la riflessione nn c'e' crescita e questo e' il risultato...matrimonio viaggio di nozze 6 mesi,1anno e poi ognuno torna dalla sua mamma o dal suo papa'...tanto e' colpa dell'altro....ma la coppia e' formata da 2 persone o sbaglio...no perche' forse qualcosa e' cambiato e nn sn aggiornato....nn so magari coppie a 3 e via dicendo...vi saluto e spero di nn avervi annoiato ma magari di farvi riflettere per poter star meglio con voi stessi..dato che oggi in pochissimi ricordano che dentro di noi oltre al cuore che batte c'e' il mistero della vita non ancora capito ne' dalla scienza o chissa' da chi per cui oltre ai sentimenti ricordiamoci che forse abbiamo un'anima e quando ci sentiamo soli se ci mettiamo in silenzio forse riusciamo a sentirla che ci chiama e a capire di cosa a bisogno......buon ascolto..... ..... .....