a Giorgio...(1° nipote)

30 maggio 2014 ore 11:05 segnala
con le mie mani,
con il mio cuore,
con il mio amore…


avvolto nel mio cuore
nella tenerezza più pura
e intriso d’amore,
amore più immenso del mondo,
te lo dono
con le mani trepidanti.
con il mio cuore
nelle mani tese
sussurro milioni
di parole d’amore
dolcissime per Te,
sempre per Te.


amore mio
pargolo mio
dolcezza mia
gioia mia…


potrei stare ad elencare
queste dolci parole
tutta la vita.
per poterle elencare
tutte, passerebbe
il mondo intero
perché sono infinite
come il mio amore.
tu sei il mio piccolo bimbo grande.
benvenuto nella mia vita…
a633a47a-3ded-4d90-90ff-1e3ea4736bdc
con le mie mani, con il mio cuore, con il mio amore… avvolto nel mio cuore nella tenerezza più pura e intriso d’amore, amore più immenso del mondo, te lo dono con le mani trepidanti. con il mio cuore nelle mani tese sussurro milioni di parole d’amore dolcissime per Te, sempre per Te. amore...
Post
30/05/2014 11:05:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11
  • commenti
    comment
    Comment
    24

emergo ... dunque sono.

18 aprile 2014 ore 10:07 segnala
dedicata alle mie sessanta primavere…



il sole sorge e abbrevia il mio sogno,
penso al pescatore di luna che sono stato,
mi sento stanco, davanti alla notte che si conclude,
musa! devo trascrivere la tua poesia?

la nebbia rosa cade sempre più fitta,
le lenzuola sono sgualcite, non immagino più,
l'isola, le palme, la musica, la danza,
il tuo corpo armonico e sinuoso avvolto da veli colorati.

riassemblo i miei pensieri, galleggio nell'ebbrezza,
mi distendo sperando in un ritorno più rapido,
è presto, esito, il mio approccio è indeciso,
brancolanti nel buio, le mie dita sembrano addormentate?

un dolce chiarore illumina i miei pensieri,
scivola nel mio cranio vibrante come una lira,
fa risuonare i miei notturni segreti,
è questa la felicità, quando la mia testa delira?

il vento si eleva nella satinata dolcezza,
sembra che il vento mi designa vittima,
la notte spinge il suo lungo grido sovrano,
per invitarmi a sognare intimi ricordi.

il giorno si avvicina! il tempo continua a gemere,
la musa vede ondeggiare la mia nave,
in un sogno? vuole sull'oceano fluttuare,
ed incantare le mie lenzuola, nei miei deliri di essere umano .

auguri James, ai prossimi traguardi…
29798c46-c17c-414c-8ef4-ea7a26739633
dedicata alle mie sessanta primavere… « video » il sole sorge e abbrevia il mio sogno, penso al pescatore di luna che sono stato, mi sento stanco, davanti alla notte che si conclude, musa! devo trascrivere la tua poesia? la nebbia rosa cade sempre più fitta, le lenzuola sono sgualcite, non...
Post
18/04/2014 10:07:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    11

strane sono le mie notti…

15 marzo 2014 ore 10:19 segnala


strane sono le notti che animano l'anima,
inconsciamente, desiderano intrattenermi?
se i sogni raccolgono i miei sospiri,
sono lunghe notti che non hanno nulla di drammatico...

i miei occhi da discrete lacrime vorrebbero asciugarsi,
quelle sere in cui scrivo, le mie pagine oscure,
non dirmi più : “ricorda il maggior numero di cose”,
se al mattino l'inchiostro non può contenere tutto.

non dirmi più : “tutti i sogni non sono che deliri”,
credo che il mio spirito ami il tormento.
l'anima allegra che la notte si lamenta,
con i suoi alti e bassi esprime eleganti desideri.

strane le notti quando i miei sogni sono gioiosi,
ma ho bisogno di dormire ed essi abusano di me,
quando venite, Sogni le dita tremano,
le mie stringhe blu sono dedite alla malinconia...

ci sono notti di ansia e, l'angoscia morde,
l’anima si avvolge a spirale, confusa
di dolore, perché il dubbio è permeante,
sono notti insonni dove il dubbio mi tortura...

allora…
Sogno come gli uccelli primaverili che cantano,
piango le lacrime di un’onda, che disseta,
anche se nessun sogno lo rivela,
sogno che il mio percorso, s’impronti nel fare cose più belle...
e486e0ef-6536-4137-9681-08ca3818a330
« immagine » strane sono le notti che animano l'anima, inconsciamente, desiderano intrattenermi? se i sogni raccolgono i miei sospiri, sono lunghe notti che non hanno nulla di drammatico... i miei occhi da discrete lacrime vorrebbero asciugarsi, quelle sere in cui scrivo, le mie pagine oscure, ...
Post
15/03/2014 10:19:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    17
  • commenti
    comment
    Comment
    24

una ciocca di capelli…

08 marzo 2014 ore 10:27 segnala
in un dolce miraggio di uno specchio…



la ciocca di capelli posizionata sull'immagine,
contempla un grande cuore sconsolato,
mostra Lei, il vuoto di un amore passato,
o il ricordo estremo di un bel viso?

si vede nei capelli scolorati,
una speranza immortale raccolta sull’avvenire,
si materializza nei ricordi,
alimentati solo da evocazioni.

penetrata dall'amore che rode ahimè,
la ciocca bionda occulta il presente,
ama il lato non carnale della rinuncia,
per ritrovare l’immagine fedele al sogno.

con il presente "realizza" il canto nell'infinito,
il desiderio eterno di una passione ribelle,
porta la sua verità alla ciocca prigioniera,
restituirà vita a questa pazza spiga?

si vede in quei capelli adagiati nell'orecchio, una piccola gioia,
di una folle passione che malmena il suo essere,
la ciocca diviene il suo simbolo e la pervade,
spiegando un passato, dove l'amore esplodeva.


c45138af-a9c7-4af3-9652-b7cfd53b4680
in un dolce miraggio di uno specchio… « immagine » la ciocca di capelli posizionata sull'immagine, contempla un grande cuore sconsolato, mostra Lei, il vuoto di un amore passato, o il ricordo estremo di un bel viso? si vede nei capelli scolorati, una speranza immortale raccolta...
Post
08/03/2014 10:27:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15
  • commenti
    comment
    Comment
    20

febbraio ? Voi direte,

22 febbraio 2014 ore 12:51 segnala
nel mio giardino ci si sente come all'inizio di aprile ...



febbraio, mentre intorno a me,
infiorano le note del suo concerto magico,
febbraio, ed il mio giardino senza voce,
richiamano i loro migliori colori fiabeschi.

se c'è davvero un luogo per il quale darei,
tutto il mio repertorio, tutti i miei appunti su rime,
è questo luogo, perché si respira un’aria così pura,
quanti profumi mi attraversano in segreto.

quando febbraio vuole farmi esprimere tutto ciò che sento,
se, inquieta, la mia anima si rallegra,
osservando le mille note floreali che vuole rendermi,
dolce preludio alla primavera. che oltraggio!!!

è un giardino di fiori che si desidera incantato,
gli alberi illuminati da bei colori,
un giardino dove la linfa si è svegliata già,
ma la principessa Primavera non c’è ancora con il suo cuore.

una rosa, già infiora la mia finestra,
bella, dal cuore nero, nei suoi velluti vecchi,
in altra stagione, la primavera, forse,
l'ho amata molto, ne rimane il dolce ricordo...


p.s.Vi presento Spanky, uno dei miei 7 adorati amici a quattro zampe, che mi segue con amore…

8c0c2e2f-61aa-47e9-a30b-ad1e1e3d035f
nel mio giardino ci si sente come all'inizio di aprile ... « immagine » febbraio, mentre intorno a me, infiorano le note del suo concerto magico, febbraio, ed il mio giardino senza voce, richiamano i loro migliori colori fiabeschi. se c'è davvero un luogo per il quale darei, tutto il mio...
Post
22/02/2014 12:51:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    20

ultimo post...

23 dicembre 2013 ore 11:57 segnala
...accanto al mio caminetto...

da quando il mio pensiero annega nella speranza,
vibra solo l'eco lamentoso del rimembrare,
vicino al camino uccido il mio nervosismo,
rievocando il passato, osservando delle rose bianche.

i ricordi sono là, con l'età si arrugginiscono,
vi annoio ripetendoli, come sempre,
vorrei che appassissero nei miei dintorni,
con il passare dei giorni che svaniscono.

cosa sarà di coloro che non amano ricordare?
"che la vita presente, sorrida anche in autunno”,
dove potremo trovare la pace che dona,
se non nei colori dei giorni a venire?

perché invecchiare se la gioia c'abbandona,
perché instilla in noi, un invisibile ardore,
e la passione si mescola con il torpore,
lavoriamo il suo giardino ogni giorno che Dio dona.

è, il letto freddo che rende l'anima debole?
quando il colore dei nostri sogni ci rende pensierosi,
la mente accigliata in un forte dolore,
ama pensare a ricordi unici, talvolta.

lasciatemi dunque, ancora sognare di ardenti baci…
…calorosi baci nelle sue braccia adorabili,
che cosa posso offrire? niente! nulla d’incomparabile,
confido nella generosità del tempo e, mi sia permesso di osare...
072f4683-9cb3-4a51-9080-a05c67620587
...accanto al mio caminetto... da quando il mio pensiero annega nella speranza, vibra solo l'eco lamentoso del rimembrare, vicino al camino uccido il mio nervosismo, rievocando il passato, osservando delle rose bianche. i ricordi sono là, con l'età si arrugginiscono, vi annoio ripetendoli,...
Post
23/12/2013 11:57:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    15

trasformare l'ordinario in straordinario,

08 dicembre 2013 ore 12:21 segnala
sulle sabbie del tempo...



...come la foglia che fluttua su un lago ansioso,
che vorrebbe restare stabile nel movimento,
danza un’acrobatica danza,
descrivendo una piroetta salvifica su onde tempestose.

la gioia l’affatica, si sente attratta
verso un angolo ignorato di foglie sul terreno,
ma il suo valzer l'allontana dal cimitero,
la strapperà al suo vero destino?

il tappeto del tempo può essere enigmatico,
poiché non vi è nulla di orientale,
non è volante, si svolge rapidamente,
accumula le nostre primavere,
portandoci sulle sue onde cicliche.

svela il termine di una vita ordinaria,
trasforma l'ordinario in straordinario,
questo è il capriccio della foglia,
riuscirà? lei, lotta e spera.

vedere l’agire di questa foglia, rende ogni uomo invidioso,
vorrebbe fermare la clessidra del suo movimento,
saltare gli arcani del tempo, pensando veramente che una piroetta,
renderebbe i suoi giorni felici...




si sbaglia...
l'uomo non sa gestire il suo tempo...
e rapidamente! sì rapidamente, si annoierebbe...

0d4ecec2-7a91-4b6c-9e82-d6746a9505b7
sulle sabbie del tempo... « immagine » ...come la foglia che fluttua su un lago ansioso, che vorrebbe restare stabile nel movimento, danza un’acrobatica danza, descrivendo una piroetta salvifica su onde tempestose. la gioia l’affatica, si sente attratta verso un angolo ignorato di foglie sul...
Post
08/12/2013 12:21:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12
  • commenti
    comment
    Comment
    20

carme… (per Mandela Nelson - 18.07.1918 – 05.12.2013)

06 dicembre 2013 ore 11:57 segnala


le mura scarne, luride, deserte
e, in fondo, dentro, identico squallore,
più livida del livido pallore
alla parola si rapprende il gesto
già privo di possesso tutto quanto.
fossimo stati Mandela e Nelsoniani
e l’usignolo per trecento versi
che canta e trilla nelle variazioni
di flebili voci e di lai sgomenti
più sereno così, così felice
la forma che non chiede contenuti
e più eterea vola e più lontana;
più serena si fa la Tua sorte
se tra augelletti, augelli e canarini
coglie incosciamente la Tua morte.
e che mai vi giunga quella voce
che in dei vi trasfigura e di repente
in basso vi trascina e più pensosi
v’avvolge dentro i suoi paludamenti;
la belva sopraggiunge e conduce
al sogno eterno, al forte e più contorto
desiderio di essere e svanire;
si dilatano i sensi, il gioco porta
a nuovi svolgimenti, il colpo svetta
e l’uomo si contorce inutilmente
nel gioco che non offre soluzioni.
Tu, che cercasti dentro la parola
l’accento che modifica le azioni,
il punto fermo nella nostra ora,
il giorno si ritrova incosciamente
sempre più uguale a sé, sempre lo stesso
che conosciuta già e sempre uguale
ogni cosa è di sé specchio riflesso.
nulla, più nulla e nulla oltre il silenzio
e fuori dagli inganni più meschini
dai contatti inumani, dalle storte
verità plagiate…
altri continuino la battaglia
la paura rafforza la speranza.
l’ironico sorriso che assicura
più forza nella dura controversia
nella mente si spezza e, il sonno cade.


la Tua "ANIMA" sarà imperitura!!!
e5cee302-dd14-4772-af71-d2c4a5c28ef4
« immagine » le mura scarne, luride, deserte e, in fondo, dentro, identico squallore, più livida del livido pallore alla parola si rapprende il gesto già privo di possesso tutto quanto. fossimo stati Mandela e Nelsoniani e l’usignolo per trecento versi che canta e trilla nelle variazioni di flebi...
Post
06/12/2013 11:57:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    9

la mia sveglia…

30 novembre 2013 ore 09:12 segnala
…auguro a Voi tutti, migliaia di sveglie del genere.



che silenzio!!! questa mattina ho pensato, è così bella,
immerso in una nota d'oro in casa mia resto senza voce,
il mio cielo vibra leggero come la seta,
all’istante sono più niente, a causa dell'uccello.

un passero, la mattina fuori dalla mia finestra,
chiama il giorno che passa sotto le coperte,
apro gli occhi sbarrati, poi la piccola creatura,
insiste e insiste. mi alzo?

il nulla è troppo bello, è presto per rinascere?
il cielo trema fuori dal giardino,
e, la terra in festa saluta la mattina,
la sua nota sorprende e incanta tutto il mio essere.

tutto si muove, segna la fine del mio sogno,
che culla il mio letto, con lunghi sorrisi discreti,
la luce spaventa le tenebre.
il singhiozzo, trattenuto da un angelo che sorge .

il cielo ora, lancia un blu discreto,
la mia casa, chiude la porta ai sogni,
un giorno impegnativo passa sotto le persiane,
credo che questo uccello, sia il mio piccolo essere,

insiste, insiste e, mi sono alzato…
7b15aa1f-8c2b-4e50-b750-e2bb5209318c
…auguro a Voi tutti, migliaia di sveglie del genere. « immagine » che silenzio!!! questa mattina ho pensato, è così bella, immerso in una nota d'oro in casa mia resto senza voce, il mio cielo vibra leggero come la seta, all’istante sono più niente, a causa dell'uccello. un passero, la mattina...
Post
30/11/2013 09:12:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11
  • commenti
    comment
    Comment
    21

da quale lato delle sbarre vive la fiera...

22 novembre 2013 ore 12:24 segnala
…non è vivere, ed è ciò che non vorresti si facesse a te.



quando la bestia gridò all'uomo : "non farmi soffrire!!!
chiudermi in una gabbia, rende la mia vita miserabile."
l'uomo per il suo piacere, e sembrare credibile
rispose: "perché dovrei lasciarti andare?

il giorno in cui le nostre azioni saranno vagliate,
per quelli che comprendono che una vita ne vale due,
divertirsi con una vita, è ridicolo nel regno dei cieli,
attraverso la carne la sofferenza diventa visibile.

guardiamoci dentro per una sana riflessione,
se i miei versi potessero cancellare queste ignominie,
le mie parole puntellare e, vietare tali atti,
cercando in me, ciò che non arrossisce di vergogna.

per vedere dietro i nostri gesti, le vostre piaghe aperte,
gridando a gran voce, che io sono il carnefice,
comportandomi così, attivo la vostra perdita,
soffrite senza gemere e morite senza alcun rumore.

il compito è infinito, e gli occhi cominciano ad aprirsi,
per spegnere il gesto di ogni vivisezione,
che mi vede dispiaciuto per tale vigliacca azione,
come si può uccidere, per guarire meglio?

ho pensato per un istante, molto solitario,
l’azione, udendo la mia voce smarrirsi,
su un tono simile al mio, molti uomini gridavano,
sono, le loro forti voci, che onorano la terra…
c0079c62-0f1f-46bc-9dc9-08b9397234ad
…non è vivere, ed è ciò che non vorresti si facesse a te. « immagine » quando la bestia gridò all'uomo : "non farmi soffrire!!! chiudermi in una gabbia, rende la mia vita miserabile." l'uomo per il suo piacere, e sembrare credibile rispose: "perché dovrei lasciarti andare? il giorno in cui le...
Post
22/11/2013 12:24:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    9