di corsa, ma dove?

28 maggio 2010 ore 14:34 segnala
Siamo sempre di corsa…
Di corsa al lavoro…
Di corsa al supermercato…
Di corsa per preparare una cenetta decente malgrado questo cavolo di tempo non ci permette nulla ed incalza sempre più il microonde che scongela tutto per poi mangiare di corsa davanti ad una TV su cui scorrono di corsa tante immagini che non afferri e cadi di piombo rilassandoti su un morbido cuscino, immaginando di vivere con calma ogni istante della tua prossima giornata!
Per ammirare ed assaporare le cose più belle ci dobbiamo fermare, guardare, osservare, con gli occhi, col cuore, fuori dagli schemi, con molta calma e pazienza.
Vince chi corre, non chi si sa fermare. Vince chi impiega meno tempo a realizzare i progetti della giornata. Follia fermarsi, guardarsi intorno. Follia guardarsi negli occhi e capire se c’è dell’altro.

Tutto si consuma in pochi attimi: il tempo di un caffè e poi via, chi all’appuntamento con l’avvocato, chi al lavoro, chi a perdersi con lo sguardo davanti un monitor.
Non esiste più il tempo di chiedersi nulla e di sentire. Non c’è spazio per le valutazioni, per mettersi in discussione, per confrontarsi, perché prima vengono mille altre cose.
Alla fine ci riesce meglio correre piuttosto che metterci in gioco. Fluttua tutto sopra di noi e non ci chiediamo neanche il perché con i nostri sacchi della spesa in mano, il cellulare e la macchina in divieto di sosta.
La città caotica, trafficata, inquinata, ormai si è impossessata di noi e dei nostri tempi. Ci impone delle regole, degli orari. Ci impone iperattività e prontezza, ma ci lascia soli a fare i conti con i ritmi di un cuore che non sa nemmeno più riconoscere i sintomi di un’emozione, perché prima c’è altro.
La città è un fermento di voci, di suoni, di passi veloci, i bus sfrecciano nei loro percorsi stabiliti con i loro orari più o meno esatti… ed io, anch’io come tutti, sempre di corsa.
Via, corro, sono di fretta, la mia giornata di lavoro mi attende e come dico sempre: “domani è un altro giorno e sarà pieno di tante altre emozioni”




11607069
Siamo sempre di corsa…Di corsa al lavoro…Di corsa al supermercato…Di corsa per preparare una cenetta decente malgrado questo cavolo di tempo non ci permette nulla ed incalza sempre più il microonde che scongela tutto per poi mangiare di corsa davanti ad una TV su cui scorrono di corsa tante...
Post
28/05/2010 14:34:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. klardiluna 28 maggio 2010 ore 16:52

    Fermati un momento!!!!! :nono   così non va.     Fermiamoci un attimo tutti........rischiamo l'esaurimento :esaurito  Finalmente oggi è venerdì....si spera che con il weekend possiamo rilassarci un attimo, nelle nostre attività di svago...:batatennis     :batacorda     :batabagno    :hop     :dancer   :-)))     che ne dici?   ti auguro un sereno e rilassato fine settimana ...8-) .. ciaooooooo   :-))         :kissy

  2. dolcecarrie 28 maggio 2010 ore 20:57
    ......a riflettere sul perché sentiamo il bisogno di correre in continuazione......molte delle cose che facciamo sono superflue, non ci servono e allora perché farle?

    Buona serata amico  :rosa :bacio


    Cate
  3. didi71 28 maggio 2010 ore 21:23

    Tutto di fretta,un caffè al volo,un pranzo al fast food,una cena al microonde...ma che vita è?!Mi reputo fortunata,non vivo in una città frenetica ho altri ritmi, mantengo tradizioni,orari e non mi sento stressata.Ho le mie cose da fare come tutti, magari ne faccio anche tre contemporaneamente se occorre, ma ritaglio il tempo per assaporare e gustare le cose,ascoltare il mio cuore,cerco di vevere invece di lasciarmi vivere.Splendido post! un abbraccio al mio splendido amico DiDi:rosa

  4. tecerco 28 maggio 2010 ore 22:08

    Carissimo, nel seguirti in tutto questo tuo descrivere una vita frenetica, mi sono stressato un pò. Ora mi calmo e ti rispondo...asp, fammi vedere...ma daiiii, qualcuna è tornata a verificare la propria "caduta verticale" e finalmente scompare all'orizzonte! Almeno qui, caro amico, tu ed io abbiamo capito che i motivi di stress vanno eliminati semplicemente segando loro...le gambe!

    Buona serata.

    Tc

     

  5. la.claudia65 28 maggio 2010 ore 22:54

    ...leggo...sorrido...faccio una smorfia...ripeto a me stessa "cavolacci quanto ha ragione james!!!" Intanto bevo una tisana calda e fumante, accendo una sigaretta e mi concedo un attimo di relax...Già...un attimo...solo quello però, perchè domani è un altro giorno e devo correre più di oggi...è tutto ciò che riesco a dirti...non sò dove mi porta tutto ciò, riconosco solo che devo farlo...perchè è cosi che va...per me...per tutti...

    Instancabilmente Claudia:mitra

  6. nalla78 29 maggio 2010 ore 23:37
    Vero...siamo talmente assobiti dalla frenesia del nostro vivere che non riusciamo a trovare nemmeno il tempo per noi stessi, nemmeno per osservare un bel tramonto, il cielo terso o semplicemente fermarci e guardare la gente che passa, la vita che scorre. Siamo così presi dal nostro quotidiano che non siamo in grado di ritagliarci quegli spazi semplicemente per lasciar respirare il nostro io. Spesso si dà la colpa per il "poco tempo"..in realtà di tempo ne abbiamo è che lo usiamo in maniera, forse, sbagliata in alcune circostanze.
  7. profumodiieri 30 maggio 2010 ore 08:32

     

    http://www.youtube.com/watch?v=ejt3h4FNIQQ

    felice domenica

    io sicura non corre .......... :-) :bacio

     

     

     

     

  8. Shakiki.290 30 maggio 2010 ore 11:14
    volevo complimentarmi con te...hai un blog molto bello, anche la musica trasporta molto.
  9. Niky.09 30 maggio 2010 ore 23:20

    ...non c'è quasi più tempo nemmeno per le emozioni!

    La domenica quando vado al cimitero visitare "i miei" rifletto sul come sempre corro; mi propongo di allentare i ritmi  ma poi tutto torna come prima...

    Buona notte

    Fiore

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.