ebbrezza nel giardino dei sensi...

10 agosto 2013 ore 10:58 segnala
per me, nulla è cambiato…


rosa che l'amore ha fatto fiorire, rosa insensata,
sogni delle mie notti Tu, fiore e donna dunque,
sovviene quando la spensieratezza era la nostra sola preoccupazione,
che sbriciolava la notte in migliaia di baci.

la passione accelera troppo rapidamente il tempo,
a quella età apprezzavamo i dolci mirtilli,
non amo ora l’amaro su esse,
cadono le ombre sulle nostre foghe di un tempo.

i tuoi occhi sono per me delle promesse di gioia,
la tua bocca annuncia al mio cuore la voluttà,
i suoi battiti riscaldano le mie dita gelate,
amo ancora il giardino sotto il velo di seta.

odori ammaliati del tuo fiore che si fondono,
desideri profondi sul mio corpo sempre esaltati,
di corse sfrenate nei boschi così profumati,
oh! colori delle mattine sulle nostre sane stanchezze.

avevo, le mie labbra bruciate al giorno,
su questo calice ardente che non oso nominare?
non era forse la follia dei sensi, l'ebbrezza dell’amore,
che scambiavamo, allora, per una forte febbre?

non sono stato in grado di colmare i tormenti del mio cuore,
non sono stato quest’uomo così esaltato,
senza questa gioia ineffabile delle nostre carni svenute,
sotto l'inebriante passione dei baci, vincitori.

quando i nostri fiori, rifioriranno,
nel rosso porpora della speranza,
i cuori ricadranno nell'infanzia,
di un cielo divertito più profondo.


982f559c-50f0-4b1c-9185-d194e7f03113
per me, nulla è cambiato… rosa che l'amore ha fatto fiorire, rosa insensata, sogni delle mie notti Tu, fiore e donna dunque, sovviene quando la spensieratezza era la nostra sola preoccupazione, che sbriciolava la notte in migliaia di baci. la passione accelera troppo rapidamente il tempo, a...
Post
10/08/2013 10:58:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10

Commenti

  1. Evelin64 12 agosto 2013 ore 07:50
    Passionale ed intensa :rosa
    Buona giornata...Evelin :bye
  2. james54 13 agosto 2013 ore 10:54
    @ Evelin: Molto cara e gentile, nel ringraziare, colgo l'occasione per Augurare un sereno 15 di agosto... :rosa :bye :rosa
  3. Paradiso.1965 13 agosto 2013 ore 11:40
    Per fortuna esistono i ricordi, solo nostri che nessuno può portarci via.....
    :fiore
  4. james54 13 agosto 2013 ore 11:45
    @ Paradiso: i ricordi che appartengono alla nostra sfera personale, sono indelebili... :fiore :fiore
  5. gattamannara 14 agosto 2013 ore 17:21
    Quanto vorrei ricadere nell'infanzia... :-(
    Un abbraccio caro amico mio :rosa
  6. james54 14 agosto 2013 ore 23:45
    @ Babs: hai una vita davanti per coronare il Tuo desiderio!!!
    ricambio l'abbraccio gentile e cara Amica... :rosa
  7. Edelvais63 17 agosto 2013 ore 16:01
    Un'ode,dolce e appassionata,all'amore...ma,soprattutto alla gioventù,ai suoi odori,ai suoi giochi,alla sua spensieratezza...mi piace la speranza conclusiva di poter,sebbene più maturi,rivivere quell'età con la consapevolezza dell'oggi...almeno io,cosi,l'ho letta.Bellissima e intinta in una dolcissima nostalgia. :rosa Ros
  8. james54 18 agosto 2013 ore 10:31
    @ Ros: la vita riserva grandi sorprese (negative e positive), ovviamente; perché non sperare in quelle positive?...un abbraccio :rosa :fiore :rosa
  9. tecerco 22 agosto 2013 ore 10:10
    Le "carni svenute", Giacomo, mi ricordano che tocca riprende' er movimento. Qui, co' 'sto caldo, se ne stanno rinchiuse in casa. Mò men vo pe' monti, và... ;-) :bye
  10. james54 22 agosto 2013 ore 10:18
    Ed io, Mò men vo pè mare!!! :ok :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.