Pomeriggio

01 maggio 2019 ore 14:32 segnala
COSI' ..IN QUESTO POMERIGGIO DI PRIMAVERA DEL PRIMO MAGGIO
La musica e' come una strada che ti conduce attraverso i sentieri del tuo cuore e della tua anima colmandoti di emozioni e sensazioni ad ogni fermata dove ritrovi parte della tua vita. Tutti dovremmo saper "fermare il mondo" e i suoi rumori, per qualche minuto e creare un posticino nel cuore dove fermarsi a riflettere su di noi, sugli altri che ti circondano, per crescere e per migliorarsi....pochi minuti al giorno, ma solo nostri, senza la fretta e l'ansia che questa vita ci da' senza rumori o x lo meno solo quelli che sentiamo nel nostro cuore, anima o mente: sono rumori amici che ti ricordano qualcosa o sogni che non bisognerebbe mai perdere. L'amico non ti lascia mai solo condivide con te gioie, desideri, anche dispiaceri e anche passatempi...minuzie, ma importanti, si credo sia così...meglio un brutto carattere che mille personalita' come un carrozzone di volti, frasi di circostanza.
790e1d82-7d35-4a49-8c64-2fae46e4aec6
COSI' ..IN QUESTO POMERIGGIO DI PRIMAVERA DEL PRIMO MAGGIO La musica e' come una strada che ti conduce attraverso i sentieri del tuo cuore e della tua anima colmandoti di emozioni e sensazioni ad ogni fermata dove ritrovi parte della tua vita. Tutti dovremmo saper "fermare il mondo" e i suoi...
Post
01/05/2019 14:32:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

La casa AZUL....Frida Kahlo... I colori del dolore...

18 aprile 2019 ore 21:37 segnala
Il mondo sta sulla punta delle mie dita
Chiuso fra un letto, uno specchio e una gioia labile
Cos'hai dipinto para mi, chiquita?
Ho mescolato in silenzio colori e lacrime
Ed è un disegno che si confonde, già
L'ombra di un segno che mi nasconde, ma
Sento la notte che bacia i miei piedi
Anche se non la vedi, sapessi il rumore che fa
Amare e odiare, lottare, viva la vida
Là fuori il Messico urlava bestemmie e favole
Dentro la polvere il sangue della corrida
Il toro scuote la spada dalle sue scapole
Rosa dell'anima chiusa in un'armatura
Com'è che il sole sorride per la paura?
Può la bellezza trascinarci via se l'arte è una bugia
Che dice la verità?
Ho disegnato un amore che sembra vero
Una pozzanghera illusa d'essere cielo
Ed una lacrima fine che non si può vedere
Una collana di spine, la strada fatta insieme
E la mia schiena bruciare la casa azzurra
La carne, il sangue, le vene della mia guerra
E disertare il cammino chiuso nella mia mano
Tentare un altro destino che vada più lontano
E ad ogni tela un'impronta delle mie dita
Nella mia bocca parole che non si dicono
Lungo la schiena il sudore della salita
L'avresti detto un destino così ridicolo?
Come una stella che brilla spenta, già
Quanta bellezza che arriva e passerà
Sento la notte che tocca i miei piedi
Anche se non la vedi, se taci la senti
Shhh, ecco il rumore che fa
Ho disegnato un amore che sembra vero
Una pozzanghera illusa d'essere cielo
Ed una lacrima fine che non si può vedere
Una collana di spine, la strada fatta insieme
Las flores, el hijo ausente
La cama roja, el cráneo en frente
La suerte novia, el sueño roto
La niña hermosa y mi destino, la muerte
Las flores, el hijo ausente
La cama roja, el cráneo en frente
La suerte novia, el sueño roto
La niña hermosa y mi destino, la muerte
Ho disegnato un amore che sembra vero
Una pozzanghera illusa d'essere cielo
Ed una lacrima fine che non si può vedere
Una collana di spine, la strada fatta insieme
E la mia schiena bruciare la casa azzurra
La carne, il sangue, le vene della mia guerra
E disertare il cammino chiuso nella mia mano
Tentare un altro destino che vada più lontano
Las flores, el hijo ausente
La cama roja, el cráneo en frente
La suerte novia, el sueño roto
La niña hermosa y mi destino, la muerte
Las flores, el hijo ausente
La cama roja, el cráneo en frente
La suerte novia, el sueño roto
La niña hermosa y mi destino, la muerte
Compositori: Marco Mengoni / Fabio Ilacqua
Feedback
Risultati web
5443deab-78ba-4cbe-9703-39ba039b87d0
« immagine » Il mondo sta sulla punta delle mie dita Chiuso fra un letto, uno specchio e una gioia labile Cos'hai dipinto para mi, chiquita? Ho mescolato in silenzio colori e lacrime Ed è un disegno che si confonde, già L'ombra di un segno che mi nasconde, ma Sento la notte che bacia i miei piedi A...
Post
18/04/2019 21:37:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Rami di pesco

02 marzo 2019 ore 21:17 segnala

Rami di pesco di Ada Negri
Ferma al quadrivio, mentre piove e spiove
sotto l’aspro alternar delle ventate
chiaccianti come fruste sulle facce
di chi va, di chi viene, una vecchietta
vende rami di pesco.
O primavera
per pochi soldi! O riso, o tremolìo
di stelle rosee su bagnate pietre!

Scompare agli occhi miei la strada urbana
con fango e folla e strider di convogli
sulle rotaie, e saettar nemico
d’automobili in corsa. Ecco, e in un campo
mi trovo: è verde, di frumento appena
sorto dal suolo: pioppi e gelsi intorno
con la promessa delle fronde al sommo
dei rami avvolti in una nebbia d’oro:
e peschi: oh, lievi, oh, gracili, d’un rosa
che non è della terra: ch’è di tuniche
d’angeli, scesi a benedire i primi
germogli, e pronti, a un alito di brezza,
a rivolar da nube a nube in cielo.
Mi ha sempre affascinato questa "vecchia" poesia....mi sembra una primavera da pochi soldi, che si puo' portare in casa, senza tanto far rumore....e poi quei rami di pesco, con tutta la loro bellezza e delicatezza, cadono sul tavolo, sulla finestra e vorrebbero ritornare in cielo, o su quell'albero da cui sono stati precocemente staccati, come Angeli lievi... JANE
55362cd7-5b81-463c-9c4d-176c0ad86341
« immagine » Rami di pesco di Ada Negri Ferma al quadrivio, mentre piove e spiove sotto l’aspro alternar delle ventate chiaccianti come fruste sulle facce di chi va, di chi viene, una vecchietta vende rami di pesco. O primavera per pochi soldi! O riso, o tremolìo di stelle rosee su bagnate pietre...
Post
02/03/2019 21:17:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

IL VENTO...che ruba cappelli

15 febbraio 2019 ore 14:37 segnala

MI SONO MESSA IN TESTA UN PENSIERO VELOCE CON UN CAPPELLO LEGGERO, HO CAVALCATO NEL FARW-WEST...CON UN CAVALLO CON LA CRINIERA SCIOLTA E LEGGERA....

MI SONO MESSA IN TESTA UN PENSIERO CHE VOLAVA VIA....E CORREVA CORREVA, SONO ANDATA SULLA LUNA....
MI SONO POI MESSA IN TESTA UN PENSIERO COLORATO, COME UN ARCOBALENO,SEMBRAVA RATTOPPATO, MA I COLORI ERANO UNITI DA UN FILO SOTTILE...CHE PROVIENE DAL CUORE....SEMBRAVA UN BERRETTO APPENA COMPRATO...
POI IL VENTO MI HA RUBATO QUEL BERRETTO, SE L'E' PORTATO VIA, SE L'E' MESSO IN TESTA LUI....COSI' E' ANDATO GIROVAGANDO IN TUTTO IL MONDO...DESERTI, GRATTACIELI,PERIFERIE DI CITTA', PAESI DI MONTAGNA, DI MARE...
L'HO GUARDATO....CON QUEL CAPPELLO IN TESTA, ANCHE IL VENTO ORA E' COLORATO...
GLI HO DATO I MIEI PENSIERI, LE MIE IDEE, LA MIA IMMAGINAZIONE...I MIEI COLORI, I MIEI
PENSIERI COSI' NON SARA' PIU' SOLO .
LI SPARGERA' OVUNQUE PASSA PER LASCIARE UN SORRISO.
MI PIACE QUANDO AGITA E MESCOLA I COLORI COME IN UNA TAVOLOZZA... I COLORI DEL SOLE, DELLA LUNA, DEI FIORI DI CUI SI SENTONO GLI ODORI ASPIRANDO QUELL'ARIA IN UN GIORNO DI PRIMAVERA, CHE BIZZARRO QUEL VENTO COL CAPPELLO!! ALZA LE GONNE, SCOMPIGLIA I CAPELLI,SPETTINA LE CERTEZZE E ASCIUGA LE FERITE...MA ILLUMINA I VOLTI DEI BAMBINI...
ALLA FINE SE ASCOLTI IL VENTO TI ACCORGI CHE NON HA PORTATO VIA RITORNELLI ANTICHI, CAREZZE REGALATE AL MOMENTO GIUSTO, BACI LASCIATI ANDARE CON LUI, ANCHE LONTANO.
OGNI CAPPELLO HA LE SUE IDEE NASCOSTE E IL VENTO LE HA PORTATE CON SE'.(Jane)
76cab14e-7c10-4421-b4da-924ebdf0606c
« immagine » MI SONO MESSA IN TESTA UN PENSIERO VELOCE CON UN CAPPELLO LEGGERO, HO CAVALCATO NEL FARW-WEST...CON UN CAVALLO CON LA CRINIERA SCIOLTA E LEGGERA.... MI SONO MESSA IN TESTA UN PENSIERO CHE VOLAVA VIA....E CORREVA CORREVA, SONO ANDATA SULLA LUNA.... MI SONO POI MESSA IN TESTA UN PENSIE...
Post
15/02/2019 14:37:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Il giorno della memoria

26 gennaio 2019 ore 15:10 segnala

E.....mi sentivo una fitta al cuore, allo stomaco come avessi preso un pugno e intanto nevicava, nevicava...come quei giorni forse, quel tempo assurdo, senza tempo...tutto scorreva triste e amaro secondo il disegno prestabilito...
E il fumo saliva lento, lento...
Non ci sono parole per descrivere puesto, dove gli uomini non erano NULLA, SOLO NUMERI X PRESENTARSI A UN ASSURDO APPELLO...
Tutto questo non deve più accadere
Ma il freddo era pungente, vedere quel posto di carneficina e tristezza mi faceva piangere abbandonai quel luogo...
Con la più grande desolazione....
0db5c0ea-e665-4e16-a591-65a6191a0562
« immagine » E.....mi sentivo una fitta al cuore, allo stomaco come avessi preso un pugno e intanto nevicava, nevicava...come quei giorni forse, quel tempo assurdo, senza tempo...tutto scorreva triste e amaro secondo il disegno prestabilito... E il fumo saliva lento, lento... Non ci sono parole pe...
Post
26/01/2019 15:10:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    1

ANCORA NATALE!

24 dicembre 2018 ore 18:45 segnala
E' inutile si respira nell'aria... quei profumi variegati di cannella, abete, incenso, candele dalle fragranze piu' strane che ti inebriano...i fili pendenti che ti fanno il solletico al naso, quell'arancione degli agrumi messi a piramide nei supermercati e le strade illuminate con stelle, campane che si elevano al cielo e senti provenire da chissa' dove canzoni natalizie che ti riportano indietro nel tempo...a quando ero bambina e scrivevo la letterina x Babbo Natale con le righe e i disegni con brillantini e ci mettevo il dito sopra perche' me ne restasse qualcuno attaccato alle dita
Ma dove saranno andate finire tutte quelle letterine?
Il Natale provoca emozioni, sentimenti, pensieri, e' il regno della fiaba e della fantasia, pur essendo una festa Sacra, cuore e vita si incontrano, spargendo amore, creando un'atmosfera magica....
Auguri a tutti i miei amici, a quelli che mi vogliono bene
A tutti i bambini, a loro un dono speciale,di quelli che non si scartano cin fiocchi e caete luccicanti, perche' PROVENGONO DAL (L)....Felice Natale! In fondo dentro di noi c'è sempre un bambino
(Jane)
3c661c97-2c7a-4ed3-a2d1-0a6007883a6f
JanellazSegnala24 dicembre 2018 ore 18:45E' inutile si respira nell'aria... quei profumi variegati di cannella, abete, incenso, candele dalle fragranze piu' strane che ti inebriano...i fili pendenti che ti fanno il solletico al naso, quell'arancione degli agrumi messi a piramide nei supermercati e...
Post
24/12/2018 18:45:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

La leggenda pellirossa del dream-catcher--acchiappasogni.

22 ottobre 2018 ore 17:02 segnala

La leggenda narra di una bambina, Nuvola Fresca, che un giorno, terrorizzata da incubi ricorrenti, rivelò alla madre le sue paure e le chiese aiuto.

Ultimo Sospiro della Sera, la madre, costruì allora una rete di forma circolare per “catturare” i sogni della piccola e le diede il potere di riconoscere i sogni buoni da quelli cattivi.

Quindi l'appese al lettino di Nuvola Fresca disperdendo le sue paure.

Ancora oggi, a secoli di distanza, ogni volta che nasce un bambino, gli Indiani costruiscono un dream-catcher e lo collocano sopra la sua culla.

Con un legno speciale, molto duttile, plasmano un cerchio, che rappresenta l'universo, e intrecciano al suo interno una rete simile alla tela del ragno.

Alla ragnatela assegnano quindi il compito di catturare e trattenere tutti i sogni che il piccolo farà.

Se si tratterà di sogni positivi, il dream-catcher li affiderà al filo delle perline (le forze della natura) e li farà avverare.

Se li giudicherà invece negativi, li consegnerà alle piume di un uccello e li farà portare via, lontano, disperdendoli nei cieli…
Gli Indiani conservano il loro acchiappasogni per tutta la vita.

Con gli anni, e con l'aggiunta di piccoli oggetti personali (che vanno appesi), il suo potere si accresce e, con esso, anche la capacità di proteggere il suo possessore e di aiutarlo a realizzare i suoi sogni.
(Dal web)....con tutta la passione che ho x questa popolazione JANE
bc7ec9f4-6629-4360-89c0-1dee5f114186
« immagine » La leggenda narra di una bambina, Nuvola Fresca, che un giorno, terrorizzata da incubi ricorrenti, rivelò alla madre le sue paure e le chiese aiuto. Ultimo Sospiro della Sera, la madre, costruì allora una rete di forma circolare per “catturare” i sogni della piccola e le diede il pot...
Post
22/10/2018 17:02:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

DONNA GUERRIERA

26 settembre 2018 ore 21:35 segnala

aLZA IL CAPO DONNA GUERRIERA CHE NON TI ARRENDA MAI NEMMENO QUANDO HAI IL CUORE A PEZZI,
HAI LA TUA FRECCIA E SAI DOVE COLPIRE, IL LEONE E' IL TUO PROTETTORE, E' UNA FIERA E VEGLIA SU DI TE AGGRESSIVA E FORTE COME IL TUO CARATTERE, DONNA, GUERRIERA SAI DI ESSERE LIBERA E PRONTA A DIFENDERE LA TUA LIBERTA', ANCHE CON UN PO' DI FOLLIA, MA SEI UNO SPIRITO LIBERO... VIVI FRA BOSCHI E PRATERIE SCONFINATE.
AL TERMINE DELLA TUA BATTAGLIA SEI ANCORA LI' PIU' BELLA E PIU' FORTE CHE MAI. LE TUE GAMBE LUNGHE SEMBRANO DI MARMO E IL TUO SENO BIANCO LATTE UNA METEORA CADUTA SULLA TERRA E SI E' POSATA LA'..DOVE TUTTO HA ORIGINE,INIZIO, DOVE TUTTO COMINCIA...
NON TI ARRENDERE GUERRIERA, NESSUNO TI CONQUISTERA' SE NON SEI TU A VOLERLO, SE NON SEI TU AD APRIRE IL TUO CUORE...
DONNA SEI BELLISSIMA UNA DEA VENUTA DA UN MONDO ANCORA PRIMA DI TUTTI....
IL TUO SGUARDO E' FIERO, LA TUA BOCCA E' CARNOSA COME UNA ROSA...
LA BELLEZZA NON E' SOLO NEL VISO, MA DALLA FORZA E DALLA LUCE CHE EMANI REGALA LA TUA BELLEZZA A CHI TI MERITA...DONNA (JANE)
bfcbbf5c-9214-4de5-b899-98cdcffc396e
« immagine » aLZA IL CAPO DONNA GUERRIERA CHE NON TI ARRENDA MAI NEMMENO QUANDO HAI IL CUORE A PEZZI, HAI LA TUA FRECCIA E SAI DOVE COLPIRE, IL LEONE E' IL TUO PROTETTORE, E' UNA FIERA E VEGLIA SU DI TE AGGRESSIVA E FORTE COME IL TUO CARATTERE, DONNA, GUERRIERA SAI DI ESSERE LIBERA E PRONTA A DIFE...
Post
26/09/2018 21:35:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

"Si sta come | d'autunno | sugli alberi | le foglie. Soldati

21 settembre 2018 ore 13:01 segnala
In autunno il rumore d una foglia che cade e' assordante,eppure e' silenzioso, silenzoso come quei silenzi che senti solo in te stesso.
L'AUTUNNO lo trovi adagiato in terra ai piedi degli alberi con quelle foglie variegate di colori mischiati con tutte i suoi chiaro-scuri che solo un pittore oserebbe riproporre...qua e là una foglia gialla si mostra come i primi capelli bianchi tra le fessure di una bellezza che ha visto una stagione di troppo... un'altra e' rossa purpurea come il colore della melograna, luccicante, fluida,un'altra ancora non sa decidersi se essere gialla, come il sole di ottobre, o rossa come un rubino splendente...Delle foglie mi piace la costanza dei preparativi per un volo di pochi secondi, mentre si crede che voglia volare eterna nel cielo.

In questa luce leggera l’autunno e' incandescente, attraverso le foglie …la promessa di oro e cremisi è tra i rami, in alto. Perche' guarderai in alto, con il naso all'insu' o indietro, girando di scatto il volto, mentre ti giri, e i capelli si muovono dolci e soavi, ti circondano il viso come un bagliore di sole, mentre cerchi i ricordi dei mesi passati fra le tue dita, come sabbia fine...E poi ci sono le vigne, con i loro filari rossi e passionali, uva pronta per essere colta...quanta allegria! Voci di donne che ammiccano, le loro labbra e il mento sono appiccicose di di miele stillato... tutto è una gomma rossastra...rossetto sfavillante e naturale e le urla gioiose di bambini e quell'odore di terra cotta dal sole di agosto.A volta il nostro umore ne risente,ci sono odori e profumi che restano immagazzinati nel cervello per anni, pronti a "resuscitare" in modo improvviso, quando meno ci si aspetta. La sensazione che si prova è di una dolce ed inattesa nostalgia, ma basta una tazza di tè bollente, un buon libro, l’odore della pioggia o un tiepido sole a farci sentire decisamente meglio, perche' l'autunno e' anche la stagione della riflessione...lontana dai rumori assordanti dell'estate....con musica sgangherata...Voglio un autunno col colore del sole, col rosso delle foglie l' Autunno mi parla di tutte le cose che ho perso....e di quelle che trovero' piu' affascinanti, piu' vere, piu' "mature" come i dolci frutti che questa stagione ci offre.


































632dc02b-23f4-44b4-99cf-0c5bc8c16a79
In autunno il rumore d una foglia che cade e' assordante,eppure e' silenzioso, silenzoso come quei silenzi che senti solo in te stesso. L'AUTUNNO lo trovi adagiato in terra ai piedi degli alberi con quelle foglie variegate di colori mischiati con tutte i suoi chiaro-scuri che solo un pittore...
Post
21/09/2018 13:01:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

L'estate ....sta finendo

31 agosto 2018 ore 14:48 segnala
QUESTA ESTATE SEMBRA CHE SIA FINITA, CI HA PORTATO TANTO
CALDO, FORSE TROPPO...
MA ORMAI MANCA POCO....SE ASPIRO NELL'ARIA SENTO GIA' IL PROFUMO DI LAVANDA, CHE ESCE DALL'ARMADIO,
FRA FELPE E MAGLIONCINI che A BREVE INDOSSEREMO...NON CI SONO MEZZE MISURE...E ASPETTEREMO LA PIOGGIA BENEFICA E RITEMPRANTE...Nelle lunghe giornate di pioggia, anche gli istanti sembrano stanchi, scorrono con lentezza quasi a sussurrare al mondo la loro malniconia, quando le gocce battono sui vetri e scendono giu 'e fanno a gara x arrivare prime in fondo..per poi ricominciare...
La nota colorata sono gli ombrelli ce ne sono di tutti i colori..Vediamola così. La pioggia obbliga la mano a tenere l’ombrello invece che lo smartphone, e gli occhi sono liberi di guardare il mondo...
LA PIOGGIA porta tanti benefici effetti sulla natura, anche umana perche' magari restiamo in casa, chiacchieriamo di piu'..e poi verra' l'autunno con i suoi colori sublimi...e' Il tempo in cui tutto esplode con la sua ultima bellezza, come se la natura si fosse risparmiata tutto l’anno per il gran finale.
Autunno che si avvicina con tutte le sue magie...castagne scoppiettanti, funghi, polente, caminetti accesi, doce intimita' della casa...e il gatto dorme aggomitolato sul tappeto...
Nuova stagione...dalle finestre entrera' un'aria piu' fresca e si portera' via l'estate, facendo ondeggiare le tende...
I miei occhi verdi pero' non piangono..perche' l'autunno ha l'oro in se'...magici riflessi che filtrano con quel sole dorato che al mattino entra leggero, quasi timido dalla finestra e ti sveglia dolcemente.
E la musica dell'estate, assordante e paranoica, lascia il posto a canzoni dolci, melodiose, romantiche.
52e1c51f-b78d-4434-bf12-9b8bae67cf3d
QUESTA ESTATE SEMBRA CHE SIA FINITA, CI HA PORTATO TANTO CALDO, FORSE TROPPO... MA ORMAI MANCA POCO....SE ASPIRO NELL'ARIA SENTO GIA' IL PROFUMO DI LAVANDA, CHE ESCE DALL'ARMADIO, FRA FELPE E MAGLIONCINI che A BREVE INDOSSEREMO...NON CI SONO MEZZE MISURE...E ASPETTEREMO LA PIOGGIA BENEFICA E...
Post
31/08/2018 14:48:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2