Il giorno della memoria

26 gennaio 2019 ore 15:10 segnala

E.....mi sentivo una fitta al cuore, allo stomaco come avessi preso un pugno e intanto nevicava, nevicava...come quei giorni forse, quel tempo assurdo, senza tempo...tutto scorreva triste e amaro secondo il disegno prestabilito...
E il fumo saliva lento, lento...
Non ci sono parole per descrivere puesto, dove gli uomini non erano NULLA, SOLO NUMERI X PRESENTARSI A UN ASSURDO APPELLO...
Tutto questo non deve più accadere
Ma il freddo era pungente, vedere quel posto di carneficina e tristezza mi faceva piangere abbandonai quel luogo...
Con la più grande desolazione....
0db5c0ea-e665-4e16-a591-65a6191a0562
« immagine » E.....mi sentivo una fitta al cuore, allo stomaco come avessi preso un pugno e intanto nevicava, nevicava...come quei giorni forse, quel tempo assurdo, senza tempo...tutto scorreva triste e amaro secondo il disegno prestabilito... E il fumo saliva lento, lento... Non ci sono parole pe...
Post
26/01/2019 15:10:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. Ohmorettina 01 febbraio 2019 ore 17:20
    SI, JANE!

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.