Il sig. Perché

22 maggio 2020 ore 19:39 segnala
Credo di non aver mai superato la fase del "perché" e mi ritrovo a specchiarmi continuamente con lui .

- Ciao, dove fuggi con lo sguardo?

- Ovunque, basta starti di fronte.

- Immagino, hai un po' di risposte da
dovermi dare.

- Se le conoscessi!

- Iniziamo con la prima?

- È sempre la stessa, precede la seconda.

- Sei bravissima ad evadere, ormai
conosco il trucco.

- Non nascondo nulla, le risposte sono
sempre quelle, sono le domande che non
hanno mai un riscontro.

- Sbagli, io ti rispondo sempre !

- Allora rispondi: perché l'equazione non
torna mai?

- Lentamente Giorgia, ogni cosa ha il suo
perché.

- Dicono tutti così, Urlano tutti così e
ancora una volta non vi è risposta.




Lentamente...














In attesa del mio UNIVERSO
057a3bd4-67e3-433f-a8f6-a825cfce2acd
Credo di non aver mai superato la fase del "perché"e mi ritrovo a specchiarmi continuamente con lui . - Ciao, dove fuggi con lo sguardo? - Ovunque, basta starti accanto. - Immagino, hai un po' di risposte da dovermi dare. - Se le conoscessi! - Iniziamo con la prima? - È sempre la stessa,...
Post
22/05/2020 19:39:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. jesuis.Arlequin 22 maggio 2020 ore 21:30
    Che dire… questo è un post cubista.
    Le parole formano espressioni significanti, ma sono costruite giustapponendo brandelli di pensieri diversi, prelevati da punti differenti del flusso di coscienza. In pratica è come guardare una momento di riflessione da più soggettività contemporaneamente.
    La cosa notevole, che lo rende quasi paragonabile a quel cielo stellato anomalo e unico di circa un secolo addietro, è che contemporaneamente mantiene una capacità di trasmettere una sollecitazione emozionale anche senza mostrare una costruzione canonica.
    Potrebbe essere un capolavoro. Certamente nel panorama della scrittura “normale” che tutti pratichiamo qui è fuori dagli schemi. Se è frutto di studio è grande bravura. Se è frutto di una forma mentis è talento.
    E la cosa meravigliosa è che ognuno potrebbe convintamente riconoscervi proprio quello che vuole trovarci. E’ una cosa bella che non si può essere mai certi di aver capito.
    :rosa
  2. No.moredrama 24 maggio 2020 ore 08:52
    Buona domenica bella, passo per un saluto ed un grazie per la tua visita al mio blog, mi piacerebbe sai ,commentare questo tuo post, ma mi temo di nn essere in grado di entrare nella delicatezza e del profondo del tuo IO interiore..
    resto solo a leggere ed ammirare il tuo conversare interno. Kiss a presto.
  3. Iofratanti85 25 maggio 2020 ore 00:04
    Ho perso i miei perchè
    Li ho persi assieme a cose
    Che avevo lasciato
    Dentro valige vuote
    Ho fatto pulizia
    Ma ho buttato tutto via
    E adesso sto cercando
    Ciò che non ritrovo più.
    Buona notte..

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.