Cavoli a merenda

13 maggio 2016 ore 21:40 segnala
Quando leggo titoli come “Genitori sottopongono la figlia a un regime vegetariano” oppure “Bimba vegana, i medici allarmati”, non mi pongo questioni come "Ma sarà una dieta equilibrata bla bla bla, le proteine, bla bla bla, il calcio nel latte bla bla bla."
Quello che mi domando piuttosto è : Ma come fanno? Come ci riescono?

Vi volevo infatti parlare di mia figlia PrincipessaLeila (il nome è di fantasia, ma davvero però, mica come i giornali che scrivono Maria, Paola, Anna e poi il nome è di fantasia....eh sì, che fantasia! vi siete sprecati).
Lei non mangia né frutta né verdura e proprio per questo credo sia una bambina normale. O meglio, lei non mangia frutta né verdura a casa, perchè a sentire lei a scuola mangia minestre di ogni genere, insalata, carote, fagiolini, piselli, spinaci, zucchine...
A casa no, se le dici “ho preparato le zucchine che sono la tua verdura preferita” lei dirà “ok mamma dammene due” intendendo con quel due proprio 2 rondelle di numero o 2 grammi che dir si voglia, possibilmente a cottura perfetta (cit. PrincipessaLeila), né troppo croccanti né bruciacchiate.

Il pomodoro no: solo sugo da polpa in scatola o passata, niente pomodori VERI, mi raccomando. Pure ad una festicciola l’ho vista evitare le pizzette di cui solitamente va ghiotta: “Vuoi assaggiare una pizzetta PrincipessaLeila?” e lei a bassa voce e occhi sgranati “No no mamma, c’è sopra un pomodoro VERO!”

La vellutata di zucca solo se travestita da zuppa di halloween (4 cucchiai eh, non esageriamo)

I fagioli solo con il tonno nel “Panino di Zorro” (sul panino di Zorro ho il copyright, non vi azzardate a copiarmelo, lo inventai per suo fratello e funziona ancora)

Altri ortaggi sono totalmente banditi, fra i quali asparagi, melanzane, tutti i tipi di cavoli, broccolo, cavolfiore (mamma cos’è questa puzza che stai facendo?), carciofi (che da piccola -non che adesso sia grande - mangiava in pinzimonio...bah).

Per quanto riguarda la frutta non andiamo molto meglio: abbiamo fatto i frullati, i centrifugati, le mele grattugiate, le mele cotte....è sempre andata a finire che IO, sì, proprio io, mi sono fatta delle sane merende.

Sono andata all’attacco con le fragole con panna e lei serafica: “Mamma, io solo panna senza fragole per favore”
Allora ho tentato la banana-split. Ve l’ho già raccontata questa: fettine di banana, pallina di gelato, ciuffetto di panna montata, scagliette di mandorle, zuccherini colorati e codette di zucchero...disse che era il giorno più bello della sua vita.
Ecco, abbiamo avuto un’evoluzione: mamma mi fai una banana-split senza banana?

Puoi fare discorsi finché vuoi sul nesso vitamine-lucentezza dei suoi capelli, comprarle libri con fumetti con le verdure, ricette per bambini da fare insieme, tenerla alla larga dalla TV, non portarla quasi mai al supermercato...ma alla fine PrincipessaLeila, quell’unica volta che me la porto appresso per la spesa (oggi), ha un’unica richiesta al grido di Batmaaaaaaaaaan.
Altro che vegan.

ae68966b-65b5-4f92-9e10-8f348cef4f80
Quando leggo titoli come “Genitori sottopongono la figlia a un regime vegetariano” oppure “Bimba vegana, i medici allarmati”, non mi pongo questioni come "Ma sarà una dieta equilibrata bla bla bla, le proteine, bla bla bla, il calcio nel latte bla bla bla." Quello che mi domando piuttosto è : Ma...
Post
13/05/2016 21:40:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14

Commenti

  1. demonio 26 maggio 2016 ore 13:20
    Ahahahah mia nipote è uguale!
  2. Kappa72 26 maggio 2016 ore 14:25
    @demonio dev'essere la generazione.
    Aggiornamenti dal quaderno di scienze: i sensi, gusto, elenca dei sapori sgradevoli: ravanello, cavolfiore, broccolo... e te pareva? :-)))
  3. demonio 26 maggio 2016 ore 20:58
    :hoho da piccolo ero anche io restio!Poi si cambia...o si peggiora! :ok
  4. Kappa72 26 maggio 2016 ore 21:17
    @demonio io invece sono cresciuta a Sparta e non mi era possibile :-))) :-))) :-)))
  5. demonio 27 maggio 2016 ore 12:27
    :clava in realtà ho preso pure un sacco di legnate!
  6. Kappa72 27 maggio 2016 ore 22:43
    :many
  7. antioco1 28 maggio 2016 ore 11:08
    complimenti per come ci hai descritto il post ciao saf Ale
  8. Kappa72 28 maggio 2016 ore 22:13
    Grazie @antioco1 :-)
  9. jeorge0.8 09 giugno 2016 ore 17:28
    Il punto chiave , avendo pure esperienze in famiglia, è:
    -come ci riescono?-

    tIPO LEVARE il prosciutto a una bambina di 10 anni, che se lo mangia con gli occhi, e se vede che a parte la fame, le piace.
    La risposta è , non lo sò.
    O forse tutti sti 40 enni, fighi, o che si credono tali, o intelligenti
    sono malati di egoismo, o di false motivazioni primarie, o errate motivazioni primarie.

    Vabbè ma il problema sparisce, tanto la nonna glielo da di nascosto e vaffanculo!!!!:-))
  10. jeorge0.8 09 giugno 2016 ore 17:28
    e anco lo zio, ahahah
  11. Kappa72 09 giugno 2016 ore 20:29
    @jeorge0.8 Oggi la nonna ha rimpinzato i miei di biscottini, quando al settantaduesimo biscottino (a testa) ho detto basta s'è pure incazzata che "a casa sua comanda lei" :ok
    (viva i nonni e gli zii)
  12. jeorge0.8 09 giugno 2016 ore 20:47
    @Kappa72

    vai un po' dalla muuuamma…:-))

    comuque la domanda è questa, è vero.

    "Quello che mi domando piuttosto è : Ma come fanno? Come ci riescono?

    perche a parte le cazzate, c'è gente che non fa mangiare un pezzettino di cioccolato perche:
    -devi andare a danza…-
    bo???

    levare il cioccolato a un figlio per ste cose, non sò cosa pensare.
    da cosa inizia la deriva.
    dalle persone in sé, o dai condizionamenti esterni? chi lo sà.
  13. Kappa72 09 giugno 2016 ore 21:11
    @jeorge0.8 ah, non so, io gliela levo solo se diventano stitici :many

    Sono per l'equilibrio, come sempre, in medio stat virtus: qualche paciugata ci sta, ma anche loro potrebbero venirmi incontro con qualche foglia di insalata, no? :-)))
  14. superman 10 giugno 2016 ore 12:06
    ehm.. io sarei curioso di sapere com'è il "panino di zorro" :D
  15. Kappa72 10 giugno 2016 ore 14:30
    @superman ahahaha, te lo dico, ma sappi che non potrai farlo perchè è coperto da brevetto :-)))
    Siccome mio figlio non voleva mangiare tonno e fagioli (fatto in casa eh, non quello già pronto), un giorno schiacciai tutto con una forchetta, lo misi in un panino, raccontando che Zorro, quando stava in giro e non poteva tornare per pranzo, si portava sempre un panino così.
    Credo sia stata l'unica volta in cui l'ho avuta vinta :-)))
  16. superman 10 giugno 2016 ore 14:32
    ahahah ottimo :D
  17. AllegroRagazzo.Morto 24 novembre 2016 ore 03:44
    @Kappa72
    com'è vero ciò che scrivi... mia nipote mi chiede, zio ma nella torta salata che hai sfornato non ci saranno mica i broccoli? Assollutamente no... è passato di salsapariglia doppio zero, cucina destrutturata come per le le razioni in uso agli astronauti... e lei... ah beh se è così la assaggio.

    poi, zio ma quelle non saranno mica zucchine... ma no è solo erba gatta... e così via.

    certo oggi ci si deve ingengare un pò ma è acnhe vero che poi normalmenete salvo in caso di allergie, bene o male un minimo qantitativo di verdura ed ortaggi si possono rendere appetibili, vedi il Panino di Zorro...

    da ragazzino non sopportavo il cappuccio quella famosa varietà di (del) cavolo, ora mi sovviene che mai detto fu più appropriato e nel mio caso era: o ti mangi la minestra o resti seduto sino a che non la mangi o la mangerai quando ti verrà fame...

    mia madre mi diede la minestra di cappuccio per tre giorni a pranzo e cena, il primo giorno nada, il secondo nada, il terzo a pranzo nada e la sera... ne mangiai due piatti ma riconosco fossero altri tempi... e la fame fece la sua parte.
  18. Kappa72 25 novembre 2016 ore 09:26
    @AllegroRagazzoMorto grazie! Confesso: a "cucina destrutturata" sono morta dal ridere :many

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.