Te

30 agosto 2018 ore 12:37 segnala


Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora
per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro
per le tue pene.
Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore
sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle
canta l'eco delle campane;
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde.

Kahlil Gibran
48ce0068-d38d-4c6f-8b52-33fc169beac3
« immagine » Farò della mia anima uno scrigno per la tua anima, del mio cuore una dimora per la tua bellezza, del mio petto un sepolcro per le tue pene. Ti amerò come le praterie amano la primavera, e vivrò in te la vita di un fiore sotto i raggi del sole. Canterò il tuo nome come la valle canta...
Post
30/08/2018 12:37:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment

Afa

10 agosto 2018 ore 11:53 segnala



Oggi

la mia tristezza esigente

a starnazzarmi nell'anima

pesantemente

come scirocco

pregno di salsedine.


Antonia Pozzi
968d28f7-513e-46cf-9bb8-8c9156f2909e
« immagine » Oggi la mia tristezza esigente a starnazzarmi nell'anima pesantemente come scirocco pregno di salsedine. Antonia Pozzi
Post
10/08/2018 11:53:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Senza di te

01 agosto 2018 ore 15:31 segnala


Senza di te

Non posso esistere senza di te.
Mi dimentico di tutto tranne che di rivederti:
la mia vita sembra che si arresti lì,
non vedo più avanti.
Mi hai assorbito.
In questo momento ho la sensazione
come di dissolvermi:
sarei estremamente triste
senza la speranza di rivederti presto.
Avrei paura a staccarmi da te.
Mi hai rapito via l'anima con un potere
cui non posso resistere;
eppure potei resistere finché non ti vidi;
e anche dopo averti veduta
mi sforzai spesso di ragionare
contro le ragioni del mio amore.
Ora non ne sono più capace.
Sarebbe una pena troppo grande.
Il mio amore è egoista.
Non posso respirare senza di te.

John Keats
e46499bc-b064-467e-945f-630d687ba632
« immagine » Senza di te Non posso esistere senza di te. Mi dimentico di tutto tranne che di rivederti: la mia vita sembra che si arresti lì, non vedo più avanti. Mi hai assorbito. In questo momento ho la sensazione come di dissolvermi: sarei estremamente triste senza la speranza di rived...
Post
01/08/2018 15:31:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment

Se solo potessi

27 luglio 2018 ore 11:23 segnala


Se solo potessi sentire
il suono dei passeri
e sentire l'infanzia
trascinarmi indietro di nuovo

Se solo potessi sentirmi
trascinare indietro
di nuovo e sentirmi
abbracciato dalla realtà
Io morirei
morirei felice

Jim Morrison
f82cda3a-9be2-484f-96a5-0a1f9e7f1ed4
« immagine » Se solo potessi sentire il suono dei passeri e sentire l'infanzia trascinarmi indietro di nuovo Se solo potessi sentirmi trascinare indietro di nuovo e sentirmi abbracciato dalla realtà Io morirei morirei felice Jim Morrison
Post
27/07/2018 11:23:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Vieni con me

18 luglio 2018 ore 16:52 segnala


Vieni con me!
Devi affrettarti però
sette lunghe miglia
io faccio ad ogni passo.
Dietro il bosco ed il colle
aspetta il mio cavallo rosso.
Vieni con me! Afferro le redini
vieni con me nel mio castello rosso.
Lì crescono alberi blu
con mele d'oro,
là sogniamo sogni d'argento,
che nessun altro può sognare.
Là dormono rari piaceri,
che nessuno finora ha assaggiato,
sotto gli allori baci purpurei
Vieni con me per boschi e colli!
tieniti forte! Afferro le redini,
e tremando il mio cavallo ti rapisce.

Hermann Hesse
ecaee815-7576-4921-b3d6-56c024238d7d
« immagine » Vieni con me! Devi affrettarti però sette lunghe miglia io faccio ad ogni passo. Dietro il bosco ed il colle aspetta il mio cavallo rosso. Vieni con me! Afferro le redini vieni con me nel mio castello rosso. Lì crescono alberi blu con mele d'oro, là sogniamo sogni d'argento, che ne...
Post
18/07/2018 16:52:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

In una notte bianca

03 luglio 2018 ore 15:49 segnala


Ah, non avevo chiuso la porta,
le candele non avevo acceso,
non sai come, stanca,
non mi risolvevo a coricarmi.

Guardare come si spengono le macchie
d'abeti nel buio del crepuscolo,
inebriandomi al suono d'una voce
che somiglia alla tua.

E sapere che tutto è perduto,
che la vita è un maledetto inferno!
Oh, io ero sicura
che saresti tornato.

Anna Achmatova
b8200d35-caac-48cb-9377-d9dd77bf5a32
« immagine » Ah, non avevo chiuso la porta, le candele non avevo acceso, non sai come, stanca, non mi risolvevo a coricarmi. Guardare come si spengono le macchie d'abeti nel buio del crepuscolo, inebriandomi al suono d'una voce che somiglia alla tua. E sapere che tutto è perduto, che la vita è ...
Post
03/07/2018 15:49:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment

Non ti pare meraviglioso?

23 giugno 2018 ore 16:09 segnala


Non ti pare meraviglioso?
Io non ti conoscevo,
tu ignoravi la mia esistenza.
Pensa; e se le strade della vita
sulle quali noi camminiamo
non si fossero mai incontrate?
Una inezia, un ostacolo qualunque,
e noi saremmo rimasti lontani,
non ci saremmo conosciuti mai.
Sono talmente convinto
che era necessario che noi ci incontrassimo
che questo pensiero mi fa paura.
Dovevamo incontrarci,
perché Qualcuno ci guidava.

(Pieter Van Der Meer)
415c599d-80c1-4e31-a6f4-0b3724b91f7a
« immagine » Non ti pare meraviglioso? Io non ti conoscevo, tu ignoravi la mia esistenza. Pensa; e se le strade della vita sulle quali noi camminiamo non si fossero mai incontrate? Una inezia, un ostacolo qualunque, e noi saremmo rimasti lontani, non ci saremmo conosciuti mai. Sono talmente convi...
Post
23/06/2018 16:09:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment

Il futuro

08 giugno 2018 ore 11:35 segnala


E so molto bene che non ci sarai.
Non ci sarai nella strada,
non nel mormorio che sgorga di notte
dai pali che la illuminano,
neppure nel gesto di scegliere il menù,
o nel sorriso che alleggerisce il “tutto completo” delle sotterranee,
nei libri prestati e nell’arrivederci a domani.

Nei miei sogni non ci sarai,
nel destino originale delle parole,
nè ci sarai in un numero di telefono
o nel colore di un paio di guanti, di una blusa.
Mi infurierò, amor mio, e non sarà per te,
e non per te comprerò dolci,
all’angolo della strada mi fermerò,
a quell’angolo a cui non svolterai,
e dirò le parole che si dicono
e mangerò le cose che si mangiano
e sognerò i sogni che si sognano
e so molto bene che non ci sarai,
nè qui dentro, il carcere dove ancora ti detengo,
nè la fuori, in quel fiume di strade e di ponti.
Non ci sarai per niente, non sarai neppure ricordo,
e quando ti penserò, penserò un pensiero
che oscuramente cerca di ricordarsi di te.

Julio Cortázar
5228113c-67da-46b4-9cbb-0fb60d7fc29a
« immagine » E so molto bene che non ci sarai. Non ci sarai nella strada, non nel mormorio che sgorga di notte dai pali che la illuminano, neppure nel gesto di scegliere il menù, o nel sorriso che alleggerisce il “tutto completo” delle sotterranee, nei libri prestati e nell’arrivederci a domani. ...
Post
08/06/2018 11:35:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La madre

13 maggio 2018 ore 18:48 segnala


La madre è un angelo che ci guarda
che ci insegna ad amare!
Ella riscalda le nostre dita, il nostro capo
fra le sue ginocchia, la nostra anima
nel suo cuore: ci dà il suo latte quando
siamo piccini, il suo pane quando
siamo grandi e la sua vita sempre.

Victor Hugo
c01f51db-6c10-4479-84cc-1ed217939466
« immagine » La madre è un angelo che ci guarda che ci insegna ad amare! Ella riscalda le nostre dita, il nostro capo fra le sue ginocchia, la nostra anima nel suo cuore: ci dà il suo latte quando siamo piccini, il suo pane quando siamo grandi e la sua vita sempre. Victor Hugo
Post
13/05/2018 18:48:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Il pastrano

14 aprile 2018 ore 08:28 segnala


Un certo pastrano abitò lungo tempo in casa
era un pastrano di lana buona
un pettinato leggero
un pastrano di molte fatture
vissuto e rivoltato mille volte
era il disegno del nostro babbo
la sua sagoma ora assorta ed ora felice.
Appeso a un cappio o al portabiti
assumeva un’aria sconfitta:
traverso quell’antico pastrano
ho conosciuto i segreti di mio padre
vivendoli così, nell’ombra.

Alda Merini
879cec74-16fd-4a67-983a-f88c0c1b640c
« immagine » Un certo pastrano abitò lungo tempo in casa era un pastrano di lana buona un pettinato leggero un pastrano di molte fatture vissuto e rivoltato mille volte era il disegno del nostro babbo la sua sagoma ora assorta ed ora felice. Appeso a un cappio o al portabiti assumeva un’aria scon...
Post
14/04/2018 08:28:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment