La mia ragazza ideale

19 marzo 2011 ore 02:33 segnala
La mia ragazza ideale deve essere nata di venerdì.. deve essere alta 173 centimetri, al massimo 177; deve portare 38 di scarpe... il 38 è un numero facile da trovare!!
La mia ragazza ideale deve saper sognare ad occhi aperti, deve avere un mondo tutto suo dove non poter fare entrare nessuno, nemmeno me.. ! Deve fregarsene di tutti la mia ragazza ideale, deve essere ossessiva, gelosa, vanitosa, cattiva, dolce, bastarda, dolce, stronza, dolce, folle, dolce, nevrotica ma anche dolce!

Deve avere gli occhi blu mare e le mani gelide come il ghiaccio, deve sapermi guardare anche quando le lacrime gli rigano il viso, deve sapermi toccare anche quando il mio corpo non è con lei. Deve credere che nella vita, comunque vada, ci sono io... deve credere di essere bellissima, di essere una creatura idilliaca... lei deve credere!

La mia ragazza ideale non deve saper amare, deve ancora scoprire l'amore, con me, che di amore sinceramente.. non so nulla! Deve odiarmi se l'amo troppo, deve amarmi alla follia se l'amo meno! Lei deve, come me, dover dare ancora il primo bacio, anche se magari di baci nella vita ne abbiamo dati tanti!

Non so se troverò mai la mia ragazza ideale, forse è nata in una giorno diverso dal venerdì, posso accettarlo... oppure semplicemente non esiste o forse mi è già passata di fianco... qualche volta...



-Dennis F.-
c381600a-9c2a-420e-87a6-f1e2c78ccc64
La mia ragazza ideale deve essere nata di venerdì.. deve essere alta 173 centimetri, al massimo 177; deve portare 38 di scarpe... il 38 è un numero facile da trovare!! La mia ragazza ideale deve saper sognare ad occhi aperti, deve avere un mondo tutto suo dove non poter fare entrare nessuno,...
Post
19/03/2011 02:33:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    5

La felicità è un attimo di follia

17 giugno 2010 ore 00:47 segnala
Ti alzi dal letto che sono le 3 di notte... d'estate...! sudato fradicio.. apri la porta ed esci fuori mentre piove a dirotto. Te ne stai lì mentre osservi quella fantastica scena... l'acqua cade e lì non c'è nessuno... lampioni accesi... gente che dorme... silenzio tombale!!! e allora e lì che inizi a ridere come un'idiota e cominci a correre e gridare come un pazzo... e ti metti al centro della strada con le mani allargate e lo sguardo al cielo... la visione della pioggia da quella prospettiva è bellissima... e ridi... così... senza un motivo!! e continui a camminare e gridare e cantare a squarciagola e ridi ancora.... poi ti fermi, diventi all'improvviso serio, e incominci a piangere... ricordi i tanti problemi che la vita ti obbliga ad affrontare...però cerchi di non pensarci....perchè sai che questa notte è solo tua.. i problemi ora non esistono.. stai solo tu, la pioggia e la notte.... !! quindi ricominci a sorridere.. che dopo aver versato lacrime è sempre difficile!!!..passi un quarto d'ora a camminare senza meta.... corri... baci a terra... gridi ancora...e sfinito ti sdrai su una panchina.. mentre piangi...mentre ridi!!!!.. ritorni a casa che sei completamente bagnato... chiudi la porta e incominci a camminare in punta di piedi per non svegliarla... tutto ancora mentre ridi come un deficiente... ti asciughi e ti rimetti nel letto..... con le mani dietro la testa.... e guardando il soffitto inizi a pensare.......... "...... la gente dà tante definizioni alla vita... giuste, ingiuste... non lo sai!! però una cosa è certa questa notte hai scoperto che la felicità è solo un attimo folle...ma è la vita stessa tutta una follia! ...domani tornerai alla tua vita monotona e pesante certo... ma poco fa...... sei stato quasi.... felice "
11646819
Sono circa l'una meno un quarto del 17 giugno, non ho un cazzo da fare e quindi mi metto a scrivere qualche cazzata! stavo pensando alla vita...  e io me la immagino così:Ti alzi dal letto...
Post
17/06/2010 00:47:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

un'altra storia triste

21 aprile 2009 ore 22:14 segnala
LEI:non mi sn mai innamorata di nessuno.. xo..ho la sensazione ke le cose siano cambiate...
LUI: a si?....
bacio dolce.... bacio desiderato...
LEI:allora amore mio.... ti ricorderai di farmi gli auguri il prossimo sabato....? è il mio compleanno...
LUI: davvero? e be certo ke mi ricorderò....
LEI: non mi aspetto 1 regalo.. io aspetto solo ke tu mi dica di si...
LUI:forse è troppo presto ci devo pensare... cmq.. ci tengo veramente tanto a te... ti adoro pikkola....
la serata continua tra baci,carezze,abbracci,corpi ke si sfiorano,seduti su quella pankina... sotto il cielo scuro della sera...sotto gli alberi bagnati dalla pioggia..sotto quella nebbia ke li unisce...sotto quelle stelle ke li fissano...
la serata va avanti i 2 ragazzi vanno a bere qlcs... ma la ragazza deve tornare a casa ad una certa ora e lascia il ragazzo con gli amici..dove ha modo di approcciare di + con un'altra ragazza.. nonkè un'amica legata a lei....
fatto sta ke quella sera mentre LEI va a casa a pensarlo su quel letto abbracciando il cuscino immaginando di averlo li..LUI aveva trovato modo di parlare con quest'altra...
passa una settimana al sabato seguente (festa di compleanno di LEI)...
LEI entrando nel locale saluta gli amici e aspetta ansiosamente il suo pikkolo angelo.. che aveva aspettato e desiderato x 7 giorni ke non si erano potuti vedere....
Lui arriva...
LEI: ciao amore... mi sei mancato tanto.......ho aspettato tutta la settimana questa sera solo x veder te..
LUI (silenzio)....grazie..
LEI cerca di capire cosa c'è che non va... e decide di parlargli in privato perchè sta iniziando a capire qualcosa.. ke spera non sia mai vero...
LEI: amore ma mi dici ke hai??cos'è non ti va + di vedermi? dimmelo subito... (okki lucidi)
lui la guarda....
LUI: ma no.. è ke.. nn lo so nemmeno io.. sono solo 1 po stanco...
bacio....bacio irruento..bacio forse non abbastanza desiderato..bacio senza vero sapore..o meglio dal gusto amaro.. bacio triste..bacio premonitore di tante e tante e ancora tante tantissime..lacrime....
la serata continua.. e escono dal locale... Lei continua a fissarlo.. preoccupata triste e anche 1 po nervosa...
Lui continua a stare accanto a quell'altra..
Lei non sopporta l'idea di vederli..si alza e va in un bar a bere con un'amica...
vanno insieme alla stazione anke se hanno bevuto molto...loro sono tutti là..
Lei lo vede..
Lui si arrabbia x il suo comportamento....xkè effettivamente aveva bevuto..
fatto sta ke a fine serata lei si aspettava solo un kiarimento e 1 bacio.. magari quella risposta.. ma nn ne era sicura...
Lei capisce ke sta x succedere qlcs di brutto tra loro...
ed è molto triste la sera del suo compleanno...
Lui si avvicina a lei..
Lei è seduta sotto il lampione..su quella pankina..
Lui è li davanti ke la guarda quasi preoccupato da cio ke stara x dire..
Lei ormai ha gia capito tutto e si lascia cadere una lacrima...
Lui: senti io ti devo parlare..però non piangere che mi fai stare male..
Lei: dimmi..(cade un'altra lacrima..)
Lui:senti.. io ci ho pensato.. e non te la prendere.. ma io non me la sento + di continuare questa storia..
Lei si alza e piange...
Lui: be xo io voglio continuare lo stesso un'amicizia xkè ci tengo a te...
Lei: si certo.. **********!
lui se ne va 1 po triste dalla risposta ke aveva ricevuto..
Lei si alza e se ne va via da sola... e non ce la fa piange... e disperata.. non si regge in piedi..
l'amica la vede e la abbraccia forte cercando di consolarla..
Lei.. silenziosamente la guarda con gli okki pieni di lacrime.. sposta dolcemente l'amica ke la abbraccia e si siede su quella pankina a piangere e a ripensare a quei moenti ormai lontani da lei..a ripensare a quel sogno che era stato suo e la sera del suo compleanno quasi come se lo avesse ricevuto come regalo perdutamente lui scelse un'altra,,
L'amica di lei ritorna..
la guarda.. e inizia a parlargli..gli va vicino..
AMICA: sai... non ti avevo mai visto piangere.. tu dimostri sempre di essere una persona forte.. che supera ogni problema..che guarda sempre dritto davanti a sè.. che non si ferma x una storia finita così..
LEI abbassa gli okki e non ce la fa + abbraccia l'amica e scoppia in lacrime su di lei....
AMICA: be.. io spero solo ke anke se la serata ti ha rovinato tutto.. spero ke ti ricorderai di qst momento.. xkè io ti sono vicina..
LEI si alza la guarda e con la voce tremolante riesce solo a dire "sto bene..."
poi si alza e se ne va.... sparisce dietro la nebbia...
L'amica capisce che vuole stare da sola....
è gia passata mezzanotte e LEI non torna.. L'AMICA si preoccupa.... e la va a cercare... la cerca disperatamente ovunque... ma non la trova....
prova a telefonare ma non risponde nemmeno.. poi.. in silenzio sente uno sparo...
l'AMICA spera ke non sia lei ma inizia a piangere..
corre veloce e ad un certo punto si trova davanti a una panchina...
L'AMICA è shockata di fronte a quella panchina....
LEI purtroppo.... aveva la pistola ancora in mano e dall'altra parte un biglietto...
l'AMICA è sotto shock ma legge il biglietto...
e c'era scritto..
"una persona mi ha detto che non mi aveva mai visto piangere.. che io ero una persona forte che non si fermava ad una storia così..che guardava sempre dritto a se.. be io ho guardato dritto di fronte a me ho trovato quella pistola..non mi sono arresa dovevo sempre guardare avanti e lo fatto....non mi sono fermata ad una storia ho solamente deciso di non iniziarne mai più... Amore su questa panchina ci siamo dati il nostro primo bacio... te lo ricordi?...sotto le stelle abbracciati.. ecco io volevo lasciarti un ricordo proprio su questa panchina..... ti amo..."
10762411
LEI:non mi sn mai innamorata di nessuno.. xo..ho la sensazione ke le cose siano cambiate...LUI: a si?....bacio dolce.... bacio desiderato...LEI:allora amore mio.... ti ricorderai di farmi gli auguri il prossimo sabato....? è il mio compleanno...LUI: davvero? e be certo ke mi ricorderò....LEI: non...
Post
21/04/2009 22:14:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

storia triste 1

21 aprile 2009 ore 22:02 segnala
Sarah era una cheerleader e aveva tutto qll k desiderava... finkè un giorno...la sua vita si distrusse..

Mamma: svegliati tesoro..Chris è giù k ti aspetta.

Sarah: oddio! mi sono svegliata troppo tardi!! Devo ancora farmi la doccia e tutto!

Appena disse qst Chris salì la scale ed entrò in camera sua sorridendo…

Chris: No piccola... 6 bellissima così… adesso vieni sto morendo di fame!
Sarah: Okay…


Sarah scese dal letto, si vestì, prese la mano di Chris, e camminò cn lui fino alla makkina.

Sarah: dove stiamo andando? Ricordati ke io devo essere a casa x l'una.. devo ripassare le coreografie e tu hai la partita..
Chris: lo so...

Poi Sarah notò ke Chris era molto pallido.

Sarah: Chris ti senti bene? Sembra k tu stia male..
Chris: si! è solo l'allergia..
Sarah: sei sicuro? 6 già andato del dottore?
Chris: si..ieri. mi hanno detto di prendere delle pastiglie x l'allergia e ke presto starò bene…




Sarah lo guardò di nuovo.
Sapeva ke c'era qualcosa k nn andava..
Anke lei aveva allergie ma nn era così pallida..
poi lui parcheggiò e prese la mano di Sarah…






Sarah: Chris le tue mani sn così fredde... nn penso ke tu stia bene..dimmi cs c’è ke nn va.. hai bisogno di tornare a casa?
Chris: te lo prometto piccola; è tutto a posto.. mi hanno detto di tornare domani ma nn ci andrò xk sto bene!
Sarah: Chris tu hai bisogno di andare! Magari ti dicono se qualcosa nn va..

Chris lasciò la sua mano e nn parlò x tutto il resto del tempo.
Sarah lo guardava solamente..
Finalmente arrivarono al bar e fecero colazione.

Chris: hai preso il cambio x l'allenamento o dobbiamo tornare a casa a prenderlo?
Sarah: ce l'ho.. pensi davvero ke sia il caso di andare a calcio?
Chris: si Sarah..sto bene..
Sarah: se lo dici tu..
Chris: Sarah, piccola,ti mentirei mai??
Sarah: No...


Tornarono in makkina e andarono al campo.. scesero e iniziarono l'allenamento… Sarah stava provando una nuova coreografia,ma improvvisamente sentì un ragazzo urlare...

"Nn si muove! Qualcuno kiami il 991! Aiuto coach!”

Appena sentì qst si girò e vide Chris disteso x terra,immobile..
Corse da lui ma suo padre la fermò.

Papà:no,piccola.. è meglio se non stai qui.

Sarah cominciò a piangere..

Sarah: papà cos'è successo?? sta bene??
Papà : tesoro,per piacere torna con il tuo allenatore..


Sarah tornò indietro e si sedette su una pankina con la testa fra le mani mentre un'ambulanza lo portava via..
Salì in makkina cn suo padre e andarono in ospedale..
Quando arrivarono, la mamma di Chris era già là e parlava col dottore...Andarono là e ascoltarono...

dottore: magari è meGlio se vi sedete..


mamma di Chris: come sta?
Dottore: signora..suo figlio ha la leucemia, possiamo metterlo sotto terapia ma potrebbe nn fare effetto xk il cancro si è esteso troppo..

Sarah rimase scioccata e cominciò a piangere sulla spalla di suo padre.



mamma di Chris: terapie?
dottore: bè..la terapia gli causerà la perdita di capelli..ma potrebbe aiutare il cancro e restringersi.
mamma d Chris: ma morirà sicuramente?
dottore: purtroppo si..è questione di tempo..
mamma di Chris.: devo parlarne con lui..possiamo vederlo adesso?
dottore: si..uno alla volta xo’.

La mamma di Chris guardò Sarah disperata..sapeva ke lo amava cn tt il suo cuore..

mamma di Chris: vai tu x prima....
Sarah: sei sicura?
mamma di Chris : si tesoro...

Sarah camminò lentamente fino alla stanza di Chris e girò la maniglia...stava in piedi a guardare lui disteso, era sveglio..era così pallido e aveva molti tubi attorno a lui..le faceva male guardarlo in quelle condizioni… Chris la guardò e le sorrise debolmente... lei gli andò vicino e si inginocchiò di fianco a lui..

Chris: te l'hanno già detto?
Sarah: si..
Chris: mi dispiace Sarah..nn volevo lo scoprissi così..
Sarah: tranquillo..capisco Chris..
Chris: piccola,ti amo tantissimo!


Chris si tirò su lentamente e le passò una mano tra i capelli..

Sarah: ti amo anche io Chris, cn tt il mio cuore..e sarò qui fino alla fine..
Chris:io starò bene Sarah..

L'infermiera entrò cn la madre di Chris..



Infermiera: è il suo turno adesso..



Chris guardò Sarah..Sarah si chinò e lo baciò sulle labbra fredde..

Chris: ciao piccola...
Sarah: ciao..

I mesi passarono e Chris perse i capelli, ma loro erano ancora innamorati e Sarah stava con lui ogni giorno..Chris peggiorava e nn poteva più giocare a calcio..e il campionato era vicinissimo...Chris era seduto sulla veranda di Sarah cn lei e suo padre..

Chris: Coach.. io voglio giocare domani..
papà di Sarah : ma io nn posso lasciartelo fare..ti farai male..
Chris: no, coach,per piacere..questa potrebbe essere l'ultima volta sul campo x me… voglio giocare x l'ultima volta..



Il papà guardò Chris e poi Sarah…Sarah fece un cenno con la testa..

Papà: sei un ragazzo forte, Chris, e coraggioso..credo ke lo potremmo fare..
Chris: grazie mille,coach..



Papà: allora cosa fate voi 2 sta sera?
Chris: voglio mostrare a Sarah una cosa..
Papà: va bene,ma stare attenti..

Chris strinse la mano di Sarah e la condusse fino alla makkina.
era completamente buio quando arrivarono al campo…

Sarah: cosa facciamo qui?
Chris: seguimi..

Chris tirò fuori una coperta e la stese sul campo.. si sdraiarono entrambi e guardarono le stelle..

Sarah: è bellissimo...
Chris: lo faccio spesso..volevo mostrarti un posto ke amo..
Sarah: ti ricordi i fiori k mi hai regalato al nostro primo vero appuntamento?
Chris: certo k me lo ricordo..erano girasoli..i tuoi preferiti..
Sarah: esatto..nn mi dimentikerò mai quel giorno!
Chris: voglio k ti ricordi x sempre una cosa Sarah..

Sarah:cosa?

Chris: sarò sempre con te.. e ti amerò per sempre.. sei l'unica e la sola..




Sarah cominciò a piangere..

Sarah: ti amo da morire, Chris..
Chris: e io voglio ke tu sia felice..voglio ke ti sposi cn qualcuno, ke tu abbia dei figli, ke ti faccia una famiglia..ke viva una vita felice x me..
Sarah: no..nn sposerò nessuno Chris..sto sposando te..
Chris: non dimenticarti qll k ti ho detto..

Lui si avvicinò e la baciò…

Sarah: pensi di potermi rincorrere?
Chris: Oh si..sn più forte di qll k sembro..
Sarah: allora dai, prendimi..!!



Chris si alzò e la rincorse attorno a tutto il campo da calcio finké finalmente la prese.. Lui la strinse e gli mise le mani dietro la skiena..lei nn poteva muoversi.. cominciò a piovere, si stavano inzuppando ma nn gliene importava..



Chris la guardò profondamente negli occhi..




Chris: ki è il debole adesso?
sarah:io..(rise)

lui fece lo stesso..

Chris: ricordi cosa mi hai detto sta sera a cena?
Sarah: No.. cosa?
Chris: che hai sempre voluto baciare la xsona k ami sotto la pioggia..
Sarah: davvero?
Chris: beh..il tuo desiderio è un mio ordine adesso..



Chris la baciò a lungo...

Chris: sei bellissima..
Sarah: e tu continui a baciare da dio..(risero)
Chris: meglio se ti porto a casa..

Entrarono in makkina e andarono a casa.. Era dura x loro dormire, quella notte..arrivò il giorno della partita ed erano tutti allo stadio..
Chris era già in divisa e Sarah era pronta x le sue coreografie...la partita cominciò...
La folla impazziva x Chris..e Sarah dava il meglio si se..erano 3 pari...il tempo stava x scadere..
Chris aveva la palla..corse cn tutto il fiato k aveva in corpo..con tutta l'energia k aveva..e tirò cn enorme potenza..fece goal!!!! Tutti erano in delirio..avevano vinto!!!Ma Chris..forse aveva perso la vita.. cadde x terra...
Sarah corse da lui e si inginocchiò..
Chris respirava a fatica..
Tutti stavano entrando nel campo…
Ma il padre di Sarah li fermò..

Papà di Sarah : tornate indietro..dategli un momento..è l'amore di mia figlia..

Chris le asciugò le lacrime..

Sarah: non morire Chris..io ho bisogno di te..ti amo!
Chris: ti avevo detto kE il mio sogno era scendere in campo..vincere..e morire su questa erba..io rimarrò nella storia..

Sarah si abbassò e lo baciò, sapendo k nn l'avrebbe + potuto baciare..k era l'ultima volta k gli parlava..
Aveva tante cose da dire ma nn aveva tempo…

Chris: ti amo piccola.. di a mia madre ke le voglio bene..e ringrazia tanto il coach..



Sarah: ti amo Chris...tantissimo!
Chris: ti aspetterò...

La mano di Chris cadde..lui morì quella notte sul campo…Sarah pianse x 2 mesi,ininterrottamente..


Sarah era distesa sul letto quando suo padre entrò..

Papà: tesoro, sn passati 2 mesi..per piacere alzati..lui vorrebbe vederti felice..
Sarah:lo so..
Papà: indovina cosa?
Sarah: cosa?
Papà: stanno costruendo un nuovo stadio..nn è fantastico, tesoro? Dai,voglio k tu venga cn me prima ke abbattano quello vecchio..

Sarah si alzò e andò cn suo padre al vecchio campo..si arrampicarono sulle tribune e guardarono giù..

Sarah: è come se fosse ieri...lui era qui, giocava a calcio, faceva goal..

Suo padre le mise un braccio attorno al collo e lei cominciò a piangere...

Papà:lo so piccola,lo so...

Poi Sarah notò qualcosa nel campo..

Sarah: cos'è papà? guarda! (indicava il campo)
Papà: sembra k stiano nascendo dei fiori..
Sarah: oddio,papà!! fermali!! non lasciare ke abbattano lo stadio! ti prego! Chris ha piantato qualcosa x me!!

Suo padre corse giù e li fermò..
Settimane dopo i fiori erano cresciuti..
Lei e suo padre andarono a guardarli..
Erano dei girasoli ke lasciavano un messaggio: TI AMO