Messaggio.

11 maggio 2017 ore 08:38 segnala

Ho scritto un messaggio che vorrei riprendermi e gettare nel cestino, e non posso. Sarà già stato aperto mentre scrivo..o forse no. Per spiegare certe cose non è sufficiente un messaggio: risulta parziale, incompleto del pensiero che ci sta intorno e il più delle volte è facile fraintendere il senso delle parole.
Serve sempre farlo in contraddittorio, dando la possibilità a chi vuoi far sentire qualcosa, che la possa cogliere in pienezza e controbattere.
Certe spiegazioni è meglio tenersele dentro, quando già sai che sarà difficile che vengano comprese, e agire conseguentemente senza dirle.
A volte lo decidi, chiudi ogni rapporto.
Cancelli e cerchi di dimenticartene le parole dette. Ma il più delle volte, io almeno non ci riesco. Preferisco definire.
Nervosa e tesa, delusa? Sembra tutto facile qui, sembra di capire le persone, ma non è così.
Tutte le persone ti entrano nelle parole con una meta.
Sarà lo stesso anche da parte mia, non ne dubito, ma con la differenza che io mi do modo di capire, do modo all’altro di farsi capire e poi si sceglie se si può restare amici o lasciar perdere.
Si può ferire e si può essere feriti, per giudizi dettati da uno scambio di momenti. E’ nel conto.
E qui, in questo posto mio, non che non pensi le cose che scrivo, non che non le abbia in parte vissute, in parte sognate, ma adesso, a margine di un pomeriggio passato a rimuginare, penso che forse conviene avere un blog con belle ricette di cucina e saluti mattutini a tutti, buona notte serali con glitter…o postare senza commentare altri, senza intersecare le proprie emozioni..sì perché dare una parte di sé qui è esporre l’anima e la mente anche agli sputi o alle offese.. .
Nonostante sembri parli spesso della mia vita qui, non ne parlo molto in realtà, parlo di me, è una cosa diversa.
Gli scritti che lascio sono il mio modo di sentire le cose, che coincide parzialmente con il viverle.
Non rispondo a regole fisse. Specie quando scrivo qui. Non è un diario. Non è uno sfogo.
Non controbatto per scelta con post ad una discussione privata. Può capitare che i post ne subiscano le conseguenze,certo. Certo non scrivo della primavera che sboccia se mi hanno appena detto che sono una scema.
Certo, perchè tutto ciò che ci succede muove i nostri pensieri, i miei almeno e tramuta le pagine di un blog in specchio: nessuna cosa ci è indifferente nel mondo e ci influenza le giornate..
Alcuni che mi hanno letto e mi leggono, da molti mesi, alcuni da anni ormai e che mi hanno avvicinato lo sanno, e altri con cui ci sono stati equivoci o tensioni o trasporto, se ci tenevano al rapporto hanno chiarito e siamo andati avanti nello stabilire un rapporto.
Chi mi legge abbia la cortesia di sopportare una mia notte, in cui sono maledettamente insoddisfatta.Irrimediabilmente odiosa.
Non potevo finire che così questo giorno con un post che trasuda quasi tristezza se non fossi incazzata, tra queste pagine, tra donne e uomini che hanno certezze e paure come me, ma che si spaventano di quelle degli altri.
Sono stanca forse, stanca di difendermi da ciò che mi fa paura e da ciò che mi emoziona qui.
Ho scritto troppi “certo” in poche righe…..come se dovessi convincere me stessa o come per delimitare i pensieri.
Certo e con qualcuno sono incazzata, a torto, non importa mi serve un attimo di rabbia per sentirmi meno dieffembacchia.
Notte,,,,,,
fb900f0b-fa9f-43d5-8b89-f1c4e02300cf
« immagine » Ho scritto un messaggio che vorrei riprendermi e gettare nel cestino, e non posso. Sarà già stato aperto mentre scrivo..o forse no. Per spiegare certe cose non è sufficiente un messaggio: risulta parziale, incompleto del pensiero che ci sta intorno e il più delle volte è facile fraint...
Post
11/05/2017 08:38:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. luc.ariello 11 maggio 2017 ore 12:55

    Aver di sogni e desideri,
    e cuocere d'ansia nell'aspettar che tu arrivi,
    delego a te, fiore di campo,
    il diritto d'essere felice.
    Che stupidità.
    T'ho chiesto un battito del tuo cuore,
    uno solo,
    e tu m'hai dato...una margherita...
    e 50% di un sogno.

    Si, no,
    si, no,
    si......si.

    Ho barato.
    Ma tu non devi saperlo.
    Ora mi devi quel battito, cercalo.

    Lo devo fare.
    Devo barare.
    Un desiderio o lo compri
    o lo rubi.
  2. Kira1965 11 maggio 2017 ore 13:19
    :rosa
  3. luc.ariello 11 maggio 2017 ore 14:20
    Ne farò un mazzo. ( :rosa )
  4. Kira1965 11 maggio 2017 ore 14:38
    :-)
  5. Meridas 11 maggio 2017 ore 20:53
    A volte basta solo un "sorriso"....
    Questi spazi servono anche a questo
    Personalmente, per come ti ho letto, ti sento vera e questo, in tal mondo virtuale, è parecchio grande.
    Mi presento: sono Marika
    Buona serata :-)
  6. Kira1965 12 maggio 2017 ore 07:23
    Buongiorno a te :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.