La sindrome di Stoccolma

10 dicembre 2018 ore 12:36 segnala
La sindrome di Stoccolma è un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di episodi di violenza fisica, verbale o psicologica. Il soggetto affetto dalla sindrome, durante i maltrattamenti subiti, prova un sentimento positivo nei confronti del proprio aggressore che può spingersi fino all'amore e alla totale sottomissione volontaria, instaurando in questo modo una sorta di alleanza e solidarietà tra vittima e carnefice.
In un mondo in cui femminicidi atroci e di violenza sulle donne(molte non denunciano i maltrattamenti subiti).
Motivo:la sindrome di Stoccolma,di cui sopra.
E' sbagliato definire masochiste,le donne che non denunciano.
Tra il carnefice e la vittima si instaura appunto,un rapporto psicologico che fa del carnefice qualcosa a cui si aggrapparsi,
Saro' breve,se siete interessati a questo tipo violenza inaccettabile,accettata,consiglio la visione di un film:"Il portiere di notte",triste,ma ad hoc per l'argomento.
ddba9273-959d-465c-9627-dabb2dab7635
La sindrome di Stoccolma è un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di episodi di violenza fisica, verbale o psicologica. Il soggetto affetto dalla sindrome, durante i maltrattamenti subiti, prova un sentimento positivo nei confronti...
Post
10/12/2018 12:36:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Porci con le ali

09 dicembre 2018 ore 12:17 segnala
Porci con le ali e' un romanzo,ma non e' di quello che vorrei parlare,mi ha ispirato il titolo,avrei potuto intitolarlo anche senza ali.
Non sono uno che resta al pc o cellulare per ore(de gustibus),stamane avendo un po' di tempo,ho preso come fonte la bacheca.
Urca,forse ragiono in questo modo poichè non scrivo a nessuna,ne' m'interessa,a meno che sia un'amica virtuale,per qualche chiacchiera che non prevede mai il sesso.
Dunque,tante(secondo me troppe) lamentela da parte di donne,che addirittura dicono di voler diventare lesbiche(sigh) per lo squallore degli uomini,che pensano solo ad una cosa.
Secondo diversi studi,lesbiche si nasce,bisex si puo' diventare,per cui queste sedicenti etero,in primis inseriscano il termine giusto: bisex.
Poi,certo si sono uomini che tradiscono e che andrebbero anche con una bambola gonfiabile.
A fronte di questi porci,attenzione,ci sono altrettante scrofe,che accettano il tradimento e si accoppiano con i porci.
Morale:una verità certa,in questi casi,non esiste,esiste il do ut des,anche da parte delle donne,che non sono suore
3ac870ba-5183-409b-b2d9-775fddd35791
Porci con le ali e' un romanzo,ma non e' di quello che vorrei parlare,mi ha ispirato il titolo,avrei potuto intitolarlo anche senza ali. Non sono uno che resta al pc o cellulare per ore(de gustibus),stamane avendo un po' di tempo,ho preso come fonte la bacheca. Urca,forse ragiono in questo modo...
Post
09/12/2018 12:17:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    7

Momenti surreali

08 dicembre 2018 ore 13:21 segnala
...In alcuni momenti,lui non sapeva cosa fare.
In altri si rendeva conto di chi cosa avrebbe potuto rifare.
Un'unica cosa era certa:si sentiva annebbiato,svuotato,percosso.
Non aveva più alcun ideale.
Aspettava solo che qualcuno lo andasse a trovare,che parlasse con lui.
E a chi teneva a lui immancabilmente diceva:oggi non so chi sono,forse e' solo un brutto sogno da cui non potro' mai risvegliarmi.Mi sento appeso a un filo fragile,la liberta' non mi e' concessa.
Storia vera,dedicata ad una persona schizofrenica(molti direbbero un matto)rinchiuso in una struttura ad hoc,colma solo di medicine e di nessuna speranza.
Posso dire che,andandolo a trovare,mi ha insegnato molto.
mai fermarsi alla prima osteria,nel giudicare le persone malate di mente.
e2dcc9f6-0a5d-443d-aa7d-e598de1eae54
...In alcuni momenti,lui non sapeva cosa fare. In altri si rendeva conto di chi cosa avrebbe potuto rifare. Un'unica cosa era certa:si sentiva annebbiato,svuotato,percosso. Non aveva più alcun ideale. Aspettava solo che qualcuno lo andasse a trovare,che parlasse con lui. E a chi teneva a lui...
Post
08/12/2018 13:21:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La "morte" virtuale.e la morte reale

06 dicembre 2018 ore 14:04 segnala
Di due,anzi tre cose,siamo certi.
Nasciamo,viviamo(i piu' sfortunati male per tanti motivi) e la morte.
Quella reale,viene spesso esorcizzata in diversi modo.
C'anche chi,a causa di questa certezza,vive malissimo la seconda certezza.
Soffre di disturbi,di più non dico per non sembrare il solito tuttologo.
Se la vita,si cerca di considerarla un dono,ebbene,scartiamo questo dono e godiamocelo come meglio crediamo.
Non avremo rimpianti quando capitera' a tutti di andarcene.
Questa e' la parte "seria" del post,per quanto attiene la morte virtuale,cioe' la cancellazione da un social,il discorso e' di molto diverso,si rimane in vita nel reale.
C'e' un pero' che attiene la sfera emotiva:se ci affezioniamo ad alcuni utenti,leggere che se ne vanno perche' un social e' pieno di scassa...embe'.
Questi utenti,coi loro blog,coi loro pensieri,almeno io,non li dimentichero' MAI.come se fossero amici/che veri.
6be3b1c3-a002-4774-8a14-da87f898440f
Di due,anzi tre cose,siamo certi. Nasciamo,viviamo(i piu' sfortunati male per tanti motivi) e la morte. Quella reale,viene spesso esorcizzata in diversi modo. C'anche chi,a causa di questa certezza,vive malissimo la seconda certezza. Soffre di disturbi,di più non dico per non sembrare il solito...
Post
06/12/2018 14:04:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    17
  • commenti
    comment
    Comment
    3

La libellula e la lumaca

04 dicembre 2018 ore 10:50 segnala
...Una bellissima libellula si era innamorata di una brutta lumaca,tra l'altro timida.
La libellula nella lumaca,vedeva bella qualsiasi dettaglio:anche le corna piccine.
Le diceva:"amor mio sei tutto per me".
La lumaca,non capiva il linguaggio della libellula e tra l'altro ci vedeva poco...
E qui finisce l'immaginazione,che per me significa metafora dell' apparenza.
In genere,nel reale,succede il contrario,belli o no,guardiamo all'apparenza della persona,magari scordandoci di vederla "dentro",nel suo essere.
Difficilmente una persona puo' essere bella,intelligente,sensibile e chi piu' ne ha ne metta.
Casi rari ce ne sono,ma come nel film "A qualcuno piace caldo",la battuta finale del film,rivolta a Lemmon:"Nessuno e' perfetto",mi sembra azzeccata.
Ognuno di noi ha pregi e difetti,forse solo l'amore,almeno per un po' di tempo,nasconde i secondi o se si e'molto fortunati,per tutta la vita,accettando i difetti.
1f522e75-bbb1-479f-a659-0ac1a1cffc2f
...Una bellissima libellula si era innamorata di una brutta lumaca,tra l'altro timida. La libellula nella lumaca,vedeva bella qualsiasi dettaglio:anche le corna piccine. Le diceva:"amor mio sei tutto per me". La lumaca,non capiva il linguaggio della libellula e tra l'altro ci vedeva poco... E qui...
Post
04/12/2018 10:50:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    2

I furbetti del "quartierino"

02 dicembre 2018 ore 12:37 segnala
Questo post riguarda in breve la bacheca,in particolare quegli utenti che,seppur bannati diverse volte,se ne vantano e continuano a pontificare.
Il che significa che per farlo,hanno un gregge che li segue nei loro deliri di onniscenza . Soli non valgono nulla e lo sanno e se non lo capiscono sono da TSO.
Furbetti del quartierino,inteso come persone che si credono in grado di poter giudicare chiunque,senza mai giudicare se stessi.
Non posso fare i nick,non ci tengo al ban,ma li vedete anche voi blogger,che non rompete le scatole a nessuno.
A parte il fatto che,nel virtuale,ci si conosce per modo di dire,trovo assurdo che questi utenti,essendo nullita' da soli,abbiano pecore che li seguono.
Il coraggio delle proprie azioni,dovrebbe essere normalità e non eccezione.
So bene che ci saranno sempre e in qualsiasi chat,penso che il loro reale sia davvero triste.Per cui ci sono solo 2 soluzioni: ccompatirli o "combatterli".Spetta a noi scegliere,tertium non datur.
9a5d3441-8a4c-4708-b4b4-62244f6abf72
Questo post riguarda in breve la bacheca,in particolare quegli utenti che,seppur bannati diverse volte,se ne vantano e continuano a pontificare. Il che significa che per farlo,hanno un gregge che li segue nei loro deliri di onniscenza . Soli non valgono nulla e lo sanno e se non lo capiscono sono...
Post
02/12/2018 12:37:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Anziani...

30 novembre 2018 ore 11:46 segnala
Attualmente, una persona viene considerata anziana(i giovani li chiamano vecchi)dai 65 anni in su.
A volte sorrido amaramente,quando leggo su certi giornali che anziano sarebbe acnhe uno/a di 58 anni,in ogni caso la soglia e' 65.
Molti di questi anziani,hanno numerosi disturbi fisici che aumentano sempre di più con l'avanzare dell'eta'.
Per curarsi occorre avere denaro(le strutture pubbliche hanno tempi inimagginabili, anche per problemi molto seri)
Resta il settore privato,in cui i tempi sono brevi,occorre molto denaro.
Morale:molti anziani che vivono in miseria,con pensioni da fame,non possono curarsi.
Mi ha colpito molto favorevolmente,un articolo che ho letto su medici in pensione,che si prendono cura di coloro che non possono spendere,in strutture adeguate e in grado di soddisfare molte richieste di poveracci,il tutto gratis.
Onore e gloria a questi medici,che sopperiscono,seppur in minima parte,alla struttura sanitaria nazionale,in cui la maggior parte dei primari,visitano pazienti a suon di 300 euro per visita, in strutture private,per arricchirsi sempre piu'.
3bca14db-e4e1-4318-95c7-0ec7efbbf6a3
Attualmente, una persona viene considerata anziana(i giovani li chiamano vecchi)dai 65 anni in su. A volte sorrido amaramente,quando leggo su certi giornali che anziano sarebbe acnhe uno/a di 58 anni,in ogni caso la soglia e' 65. Molti di questi anziani,hanno numerosi disturbi fisici che aumentano...
Post
30/11/2018 11:46:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Narcisismo da social

29 novembre 2018 ore 11:17 segnala
I casi di disturbo narcisistico della personalità negli Usa sono aumentati del 7 per cento negli ultimi 10 anni. A causa anche dei social network, che rendono bulimici dell'attenzione altrui. Non solo negli states.
Se ci si iscrive ad un qualunque social,ti e' richiesta la foto,in alcuni puoi mettere anche quella di nonna Abelarda,su questo social o la tua o non la metti proprio,nel qual caso le immagini vuote,sono rosa o azzurre.
Il narcisismo da social,ha diverse conseguenze.
Vorrei parlare(l'inizio del post si riferisce a questo)di chi cambia troppo spesso la foto profilo.
Ebbene si,in questi casi si tratta di disturbo narcisistico della personalita'(non se la cambi ogni 6 mesi)chi cambia troppo spesso foto,non si sente a suo agio nei confronti degli altri utenti,oppure ha poca autostima di se'.
Non sono cavolate,sono problemi veri,che possono portare alla depressione.
Il rovescio della medaglia,si verifica in quei casi in cui anche 10 anni.la foto non cambia mai.
Probabilmente si preferisce metterla in eta' piu' giovane e lasciarla.
La mia foto l'ho cambiata 3-4 volte e non per narcisismo.
Ora che faccio? La tolgo.Che vuol dire? Oggi mi piace l'azzurro e che la foto sia interessante o meno,me ne frego.
dc927b9d-4c0f-4a5a-b7aa-d15e2c265641
I casi di disturbo narcisistico della personalità negli Usa sono aumentati del 7 per cento negli ultimi 10 anni. A causa anche dei social network, che rendono bulimici dell'attenzione altrui. Non solo negli states. Se ci si iscrive ad un qualunque social,ti e' richiesta la foto,in alcuni puoi...
Post
29/11/2018 11:17:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    16
  • commenti
    comment
    Comment
    8

Stalker virtuale

28 novembre 2018 ore 11:28 segnala
Nel precedente post,ho parlato di uno stalker,riferendomi al reale.
Persona che può molestare un'altra persona,in quanto pur non essendo gradita,tenta in continuazione un approccio.
Psicologicamente,questo stalker virtuale non e' meno pericoloso di quello reale(non incollo mai niente,quello che scrivo di bello o brutto,e' farina del mio sacco.
Se qualcuno crede che io m'inventi certe cose,vada su Google e legga cosia sia uno stalker virtuale,
Io lo vedo come una zanzara tigre,sempre in agguato,per succhiare metaforicamente,il sangue dello stalkerizzato.
E' capitato anche a me,in un'altro social,mi sono difeso e poi visto che non risolvevo nulla,mi sono cancellato,l'unico modo per non dare da mangiare agli squali stalker,
Esistono anche casi più gravi,in ogni caso e' mai possibile che per levarsi di torno,uno malato,si debba cancellare quello sano di mente?
0aa54c2f-1e7d-4dff-b8bc-0a801c617bcb
Nel precedente post,ho parlato di uno stalker,riferendomi al reale. Persona che può molestare un'altra persona,in quanto pur non essendo gradita,tenta in continuazione un approccio. Psicologicamente,questo stalker virtuale non e' meno pericoloso di quello reale(non incollo mai niente,quello che...
Post
28/11/2018 11:28:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    7

Stalker

25 novembre 2018 ore 12:16 segnala
Individuo affetto da un disturbo della personalità che lo spinge a perseguitare ossessivamente un'altra persona con minacce, pedinamenti, molestie e attenzioni indesiderate.
Quindi e' stalker anche chi mostra attenzioni senza muovere le manine verso chi non le desidera.
Non muove le manine,ma fa di tutto per essere accettato/a da qualcuno/a,nonostante quel qualcuno/a ne farebbe volentieri a meno.
Lo stalker esiste da sempre e mi spiace,anche se non sono omofobo di principio,ricordare che da ragazzo di stalker ne ho visti e non graditi almeno 2,uno uno gay,l'altra una lesbica,nessun etero.
Il gay importunava noi ragazzi,nessuna denuncia nonostante in quei tempi sia gay che lesbiche,fossero visti molto male,erano considerati davvero "diversi" da un etero
La lesbica era anche piu' pesante e le mani le muoveva,ovviamente verso ragazze.
Ora quasi nessuno e' omofobo per cui si tende a minimizzare gli stalker che hanno gusti diversi dagli etero.Non sono molti questi casi,ma quando capita,sono molto peggio degli etero,difendendosi con puerili affermazioni quali:siete voi etero che ci respingete a prescindere!
Alt,amici magari,ma se sono etero e un gay mi importuna,che sgambi dai paraggi,esattamente come desidererebbe chiunque(donna o uomo) da un etero stalker.
9c11b453-c92d-417c-b709-3146575eeca1
Individuo affetto da un disturbo della personalità che lo spinge a perseguitare ossessivamente un'altra persona con minacce, pedinamenti, molestie e attenzioni indesiderate. Quindi e' stalker anche chi mostra attenzioni senza muovere le manine verso chi non le desidera. Non muove le manine,ma fa di...
Post
25/11/2018 12:16:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12
  • commenti
    comment
    Comment
    8