Un cannolo "amaro"

24 novembre 2018 ore 11:45 segnala
In Italia,pur tra crisi varie,politicanti di ogni dove che combinano disastri o li hanno combinati,se c'e' un settore che va a gonfie vele,e' quello della moda.
Ora ci si mettono pure Dolce e Gabbana ad innestare casini coi cinesi e non solo(il loro fatturato e' per il 70% estero) con uno spot sessista,che ha fatto infuriare i cinesi.
Dico io,si puo' consigliare ad una ragazza cinese,di mangiare "un cannolo troppo grande"? Sono Italiano e amo l'italia,ma anche per me,questa e' una frase sessista e razzista. Inoltre ci sono usanze,in varie nazioni che conviene,o meglio e' educazione non contraddire.Per esempio,in Cina se mangiate insieme ad altri,se siete gli ultimi,lasciate qualcosa nel piatto.
Dolce e Gabbana,ora contriti chiedono scusa perfino in mandarino.
Ci Sono milioni di dollari persi in gioco,troppo comodo chiedere scusa ora.
Non per loro,ma per le nostre esportazioni,spero che i cinesi accettino le scuse ritardate.
381294f8-9f94-4940-82b5-14f1d2f4853b
In Italia,pur tra crisi varie,politicanti di ogni dove che combinano disastri o li hanno combinati,se c'e' un settore che va a gonfie vele,e' quello della moda. Ora ci si mettono pure Dolce e Gabbana ad innestare casini coi cinesi e non solo(il loro fatturato e' per il 70% estero) con uno spot...
Post
24/11/2018 11:45:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14
  • commenti
    comment
    Comment

Il carattere non si cambia

23 novembre 2018 ore 12:04 segnala
Questo e' un dato certo,col tempo si puo' leggermente modificare,ma cambiare in toto no.
Si può cambiare idea politica,o su qualcosa che non accettavamo e ora accettiamo o viceversa.
Il carattere di una persona,non si cambia.
Spesso incide l'autostima che o si ha oppure no,di se',non significa essere bulli.Anzi i bulli hanno enorme disistima di se',tanto di prendersela con chi è più debole fisicamente.
Una persona con carattere tosto,non rifugge dalle responsabilità che abbiamo tutti,nei confronti della famiglia,dei genitori,di eventuali figli e del lavoro.
Una persona di carattere non si piega facilmente allo status quo vigente.
Ovvio poi che uno più di tanto non può fare,ma anche quel poco che fa,lo inorgoglisce.
Quanti lecchini conosciamo,persone che si distinguono solo a discreditare gli altri,non potendo competere con loro.
Nel lavoro,un capo con le palle i lecchini,li detesta.
Lieto di non essere un lecchino,ma solo una persona normale.
d27fc483-1867-44a4-8d6f-817cc95e3adb
Questo e' un dato certo,col tempo si puo' leggermente modificare,ma cambiare in toto no. Si può cambiare idea politica,o su qualcosa che non accettavamo e ora accettiamo o viceversa. Il carattere di una persona,non si cambia. Spesso incide l'autostima che o si ha oppure no,di se',non significa...
Post
23/11/2018 12:04:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    1

"Gnegno"

21 novembre 2018 ore 11:09 segnala
Da quando ero ragazzo ad oggi, sono cambiate molte cose,innovazioni tecnologiche,di costume,di pensiero,non la stupidità di coloro che se la fanno con persone piu' deboli,per dimostrare il loro ego " superiore"(lo pensano loro) no.
Quanti episodi squallidi leggiamo ogni giorno,su chi fa violenza gratuita su giovani ed anziani? Troppi.
Anche quando ero ragazzo,succedevano episodi di bullismo,violenza che rimanevano silenti.
Ricordo quel cinema di periferia,in cui andavo con amici a vedere film,pagando poco.
In quel cinema,esisteva ancora chi per lavoro,pagato pure poco,vendeva gelati,bibite,pop corn.
Era un ragazzo con problemi mentali non gravi,comunque lo si capiva da come parlava o si muoveva.
I soliti idioti lo avevano ribatezzato "gnegno",che in Italiano corrisponde piu' o meno ad idiota.
Si burlavano di lui,lo trattavano male,come se se fosse lui la causa dei veri idioti.
Insieme ai miei amici decidemmo di difenderlo,visto che lo volevano buttare dalla galleria in platea(purtroppo successe anche questo).
Facemmo a botte,ne prendemmo e ne abbiamo date,ma soprattutto in quel caso dimostrammo almeno,di non essere idioti noi,e felici anche che gnegni per quei dementi ,diventammo noi,esperienza o meno.
90e8138f-81c9-4722-b2cc-d824ca3eee89
Da quando ero ragazzo ad oggi, sono cambiate molte cose,innovazioni tecnologiche,di costume,di pensiero,non la stupidità di coloro che se la fanno con persone piu' deboli,per dimostrare il loro ego " superiore"(lo pensano loro) no. Quanti episodi squallidi leggiamo ogni giorno,su chi fa violenza...
Post
21/11/2018 11:09:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    20
  • commenti
    comment
    Comment
    6

"Plastificazione"

19 novembre 2018 ore 10:45 segnala
Chiamo plastificazione,tutti rami della chirurgia plastica,branca che aumenta i "pazienti" di anno in anno.
Questo mi rattrista,sono contrario,tranne nei casi di aggiustare il naso.
E' sconfortante leggere che,il 25% delle ragazze sotto i 20 anni(dato certo)si e' gia' fatta aumentare il seno o le labbra chirurgicamente.
Non solo le donne,ma anche gli uomini(non conoscono bene le misure normali,che sono al di sotto di quel che si crede)si sottopongono ad interventi al pene,per 2 o 3 cm in piu'...sigh...Rischiando danni irreparabili al pene stesso.
Secondo me.e' evidente che coloro che si plastificano,hanno problemi di testa(peccato che su quella non si possa intervenire),non si piacciono,inseguono le vip con l'ottava di seno,per una vita.
Sempre a mio avviso,una donna e' bella per come e' naturalmente,anche se pesa piu' del dovuto,abbia un seno piccolo o labbra normali e non troppo carnose,
Per gli uomini,che tenerezza,per non dire che pena.
e93a2a97-4242-49d1-b32d-52746e703cd6
Chiamo plastificazione,tutti rami della chirurgia plastica,branca che aumenta i "pazienti" di anno in anno. Questo mi rattrista,sono contrario,tranne nei casi di aggiustare il naso. E' sconfortante leggere che,il 25% delle ragazze sotto i 20 anni(dato certo)si e' gia' fatta aumentare il seno o le...
Post
19/11/2018 10:45:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    17
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Varie forme di razzismo

17 novembre 2018 ore 12:28 segnala
Il razzismo non e' solo quello che si dimostra verso chi,ha il colore della pelle,diverso dal nostro.
E' razzismo anche il "campanilismo",cioe' un livornese arriva a detestare un pisano.
Poi tra polentoni e terroni,forse e'anche peggio.
Razzismo e'anche il disprezzo verso gli animali.
Quelli che avvelenano i cani,li metterei in galera a vita.
Gli animali,cacciano per mangiare,non hanno la cattiveria degli umani.
E' razzismo quello che si prova verso chi ha un handicap,soprattutto se mentale.
Si considerano pazze,persone che hanno problemi,ma non tali da giustificare il disprezzo.Anche se fossero schizofrenici,per quale motivo vederli come la peste?
Sono solo persone sfortunate,niente di più.
Se l'uomo che picchia una donna,viene lasciato dalla stessa,nella mente del primo,scatta di peggio,ma come puo' una donna "inferiore",secondo lui,lasciarlo?
L'ammazza e anche questo e' razzismo,poiche' uomini e donne sono uguali.

d889ed56-a69a-496c-b351-f4f19ae225c5
Il razzismo non e' solo quello che si dimostra verso chi,ha il colore della pelle,diverso dal nostro. E' razzismo anche il "campanilismo",cioe' un livornese arriva a detestare un pisano. Poi tra polentoni e terroni,forse e'anche peggio. Razzismo e'anche il disprezzo verso gli animali. Quelli che...
Post
17/11/2018 12:28:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    23
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Borotalco

16 novembre 2018 ore 11:08 segnala
Tra i tanti registi che amo,ce ne sono di quelli che non vengono considerati per quello che,secondo me, sono interessanti per le tematiche che propongono.
Anche chi,come Verdone,dirige ed interpreta alla grande,un film come "Borotalco"(e non solo)lo considero grandissimo.
In breve,Verdone nel film e' il solito sfigato con fidanzata scassa palle e suoceri(la fidanzata la sposerà)anche peggio.
Un giorno conosce il bellone di turno,a cui tenta di vendere un'enciclopedia,come sempre con scarsi risultati.
Il bellone e' un puffarolo ma incanta lo sfigato,tanto che lo sfigato inizia ad imitare benissimo il puffarolo finito in galera.
Lo interpreta talmente bene, da far innamorare la Giorgi,a sua volta fidanzata.
Il film sembra finire con Verdone pestato dal futuro suocero e costretto a sposare la fidanzata scassa.La Giorgi,fan sfegatata di Dalla,a sua volta lo manda in quel posto.
Ma..quel Verdone formato Manuel Fantoni,le manca.
Il film finisce surrealmente.
Quante persone,dico io,vivono male il loro matrimonio e lo portano avanti ugualmente.
Il finale del film fa riflettere su questo problema,che pesa a molti.

72582779-06f5-4366-bbfb-818fe7c79740
Tra i tanti registi che amo,ce ne sono di quelli che non vengono considerati per quello che,secondo me, sono interessanti per le tematiche che propongono. Anche chi,come Verdone,dirige ed interpreta alla grande,un film come "Borotalco"(e non solo)lo considero grandissimo. In breve,Verdone nel film...
Post
16/11/2018 11:08:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    17
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Il tanga irlandese

15 novembre 2018 ore 14:59 segnala
Credo che questa notizia che ha giustamente ha fatto il giro del mondo,sia indegna per le donne e non solo.
Di certo non perchè portino il tanga,ma per quello che e' avvenuto in Irlanda.
Un uomo di 27 anni e' stato assolto dall'accusa di stupro perpretato ai danni di una ragazza di 17,il motivo:lei portava il tanga:(
Per cui se una donna porta il tanga puo' essere stuprata? Siamo pazzi?
A prescindere da come sia successo il fatto,ognuno/a di noi dovrebbe indignarsi per l'assoluzione dell'uomo.
Oppure,ogni donna dovrebbe portare i mutandoni della nonna?
Eh no,siamo tornati ,o meglio in Irlanda,sono tornati secoli indietro.

ba487295-e570-4807-b6a8-79bca1fdc99d
Credo che questa notizia che ha giustamente ha fatto il giro del mondo,sia indegna per le donne e non solo. Di certo non perchè portino il tanga,ma per quello che e' avvenuto in Irlanda. Un uomo di 27 anni e' stato assolto dall'accusa di stupro perpretato ai danni di una ragazza di 17,il motivo:lei...
Post
15/11/2018 14:59:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    19
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Generazione di fenomeni

14 novembre 2018 ore 01:13 segnala
Non vorrei si tornasse indietro(le vecchie cabine telefoniche,il parlare faccia a faccia e non dietro un pc o uno smartphone da 1.000 euro) anche se ammetto che un po' di nostalgia mi prende,se ci penso,e' una forma di cultura anche saper dialogare vis a vis e le telefonate si facevano comunque,senza perdere un contatto "quasi fisico".
Internet,ha tantissimi pregi ed altrettanti difetti.
Si puo' dialogare a distanze siderali,in genere con gente che non conoscevi,però anche con amici o parenti trasferitisi in altre nazioni.
..e bla bla bla.
Resta un dato certo,questa generazione di fenomeni,sta perdendo il contatto con la realtà,probabilmente in futuro subira' anche gravi danni fisici,sia per la vista che per una forma di isolazionismo "carnale".
...perche' sto scrivendo un post?attenzione una mezzora o un'ora al giorno,sono normali,e' anormale dedicare ai social o a i giochini ed ai contatti interpersonali 12 ore al giorno,in alcuni casi c'e' chi non dorme neppure e soprattutto cosa ottiene?:
L'oblio dalla realta'.

3638f21a-c441-4251-94a2-71e58f1a21f6
Non vorrei si tornasse indietro(le vecchie cabine telefoniche,il parlare faccia a faccia e non dietro un pc o uno smartphone da 1.000 euro) anche se ammetto che un po' di nostalgia mi prende,se ci penso,e' una forma di cultura anche saper dialogare vis a vis e le telefonate si facevano...
Post
14/11/2018 01:13:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    18
  • commenti
    comment
    Comment
    2