2 agosto 1980

11 luglio 2018 ore 00:18 segnala
Il 2 agosto 1980,un ragazzo di 17 anni,lavorava per poche lire all' AB bar,un bar tabaccheria,di fronte alla stazione di Bologna.
Quel ragazzo,che voleva pagarsi 2 settimane di vacanza,insieme a tutti coloro che erano vicini alla stazione udironoun botto tremendo,difficile da spiegarne l'intensita'.
E' come se un terremotato con la casa distrutta,parlasse a chi non sa cosa sia un terremoto.
Immani delinquenti,avevano fatto saltare la sala d'aspetto della stazione,causando la morte di 85 innocentii e il ferimento di altrettanti innocenti,lasciando una bomba da vili assassini .
Uscimmo dal bar e ci trovammo di fronte ad una situazione allucinante.
Una cosa fu chiara a tutti,si doveva doveva dare una mano a chi cercava di aiutare i feriti.
Nel mio piccolo lo feci anch'io e per fortuna la solidarieta' fu unanime.
Quel ragazzo non ando' in ferie e non dormi' per notti,come tutti quelli che si prodigarono per salvare i feriti,tra macerie che grondavano di sangue.
Sono passati tanti anni,siamo cresciuti,l'orologio della Stazione e' fermo all'ora dello del boato omicida,a ricordo di quella tragedia.
Spesso di notte ci ripenso e mi prende il magone.

d84630f1-3745-46b3-ba4c-015fecf6cd0d
Il 2 agosto 1980,un ragazzo di 17 anni,lavorava per poche lire all' AB bar,un bar tabaccheria,di fronte alla stazione di Bologna. Quel ragazzo,che voleva pagarsi 2 settimane di vacanza,insieme a tutti coloro che erano vicini alla stazione udironoun botto tremendo,difficile da spiegarne...
Post
11/07/2018 00:18:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15

Commenti

  1. bandolero06 11 luglio 2018 ore 08:07
    Nel 1980 non ero nato e' una tragedia che tocca ancora tutti i bolognesi
  2. klimo05 11 luglio 2018 ore 11:38
    l'abbiamo sentito sulla nostra pelle.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.