Asessualità

26 agosto 2018 ore 13:39 segnala
L'asessualità, nel suo senso più generale, si definisce come la mancanza di attrazione sessuale e l'assenza di interesse o desiderio per il sesso.
Si distingue dall'astensione sessuale,dovuta a motivi religiosi(ci sono persone che si sposano,facendo voto di castità).
In questo mondo,in cui il sesso pare la cosa più importante in un rapporto di coppia,sembra strano che esistano asessuati.
E invece non solo ci sono,ma addirittura aumentano in percentuale.
I motivi possono essere di varia natura,ansia di prestazione,qualcosa che e'capitato in passato di spiacevole.
Bisognerebbe entrare nella psiche di una persona per capire i veri motivi.
Non giudico mai i comportamenti altrui in materia di sesso,in poche parole non sono omofobo,per quanto mi riguarda posso dire,che non sono assolutamente asessuale.
Con una partner non riuscirei ad astenermi dal sesso,che tra l'altro fa bene non solo per l'atto in se'.
54de5f91-a37d-491c-9cd0-8f0bc1d24f5b
L'asessualità, nel suo senso più generale, si definisce come la mancanza di attrazione sessuale e l'assenza di interesse o desiderio per il sesso. Si distingue dall'astensione sessuale,dovuta a motivi religiosi(ci sono persone che si sposano,facendo voto di castità). In questo mondo,in cui il sesso...
Post
26/08/2018 13:39:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    20

Commenti

  1. dodicicmdidonna 26 agosto 2018 ore 14:14
    Bel Post.....hai trattato un argomento...difficile da spiegare..e difficile da capire.
    La mia riflessione e che non e' necessario fare analisi psicologiche per definire la asessualita', ma solo dire semplicemente che "non si ha il bisogno di fare sesso e non provo attrazione per nessuno"
    Forse perche' viviamo in un mondo dove il "sesso" e' ovunque.
    Dagli spot pubblicitari, alla tv, su internet...
    Come si puo' desiderare qualcosa che abbiamo in abbondanza?
  2. klimo05 26 agosto 2018 ore 14:19
    Grazie,purtroppo per motivi miei cerco di trovare spiegazioni psicologiche o psicoanalitiche.Ottima osservazione,la tua,per quanto riguarda il mondo che vive solo di sesso.
    Sicuramente desiderare cio'che abbiamo in abbondanza,influisce.
    Non so se tu intenda il sesso in generale o il sesso in un contesto d'amore con un partner,secondo me sono due cose diverse
  3. Evelin64 26 agosto 2018 ore 14:51
    L'asessualità in genere trova radici nella mancata emotività.... pare vi sia anche una questione ormonale, quale la carenza di dopamina.... ma queste son cose teoriche e male si prestano per analizzare il concetto.
    Essere asessuale oggi per me significa non avere lo slancio necessario per trovare il piacere fisico, per cui il soggetto tende a proteggere la sua sfera intima da emozioni che non saprebbe controllare.
    Essere asessuali nell'interno di una coppia invece, a mio avviso ha del patologico.... come per esempio il rifiuto di "appartenere" ad una persona in modo troppo intimo.. e questo andrebbe di sicuro analizzato.
  4. giada330 26 agosto 2018 ore 18:04
    ...forse gli asessuali hanno una certa età...
  5. klimo05 26 agosto 2018 ore 18:15
    Evelin,se non si ha slancio,non e' sbagliato affermare che eiste anche un'ansia da prestazione(quanti ragazzi temono di avere rapporti per questo motivo)se invece non riescono a contenere la sfera intima da emozioni,se ho capito,sarebbero pericolosi.In ambito di coppia,e' sicuramente patologico,a meno che che non si tratti di astensione VOLUTA per motivi religiosi.Se devo dire come la penso io,non capisco nemmeno questa astensione,e' asessualita' mascherata
  6. klimo05 26 agosto 2018 ore 18:16
    giada330 :D..spero che non sia per l'eta,scherzi a parte,se l'eta' e' notevole e' normale.Grazie a tutte per i commenti

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.