Inaspettatamente...

26 settembre 2012 ore 21:18 segnala
-CIAO...-

Passava buona parte del suo tempo libero sulla scogliera, ormai aveva un posto ben preciso dove fermarsi. Utilizzando una bicicletta del campeggio, si avviava dopo l'ultimo giro lungo il "Sentiero del Cestini" dove sapeva di avere a sua quasi esclusiva disposizione la scogliera e cercava... voleva quel masso su cui stendersi dopo aver sistemato l'immancabile maglioncino. Se ne stava li a guardare il punto dove cielo e oceano parevano unirsi, dove i puntini luminosi continuavano ad essere tanto le stelle quanto le barche del pescatori...

-CIAO...- ancora quel saluto.

Era convinto di essere ormai solo e non aveva badato a quello precedente ma ora pareva proprio rivolto a lui e girò la testa in direzione della voce e la vide, vide uno dei primi volti che incontrava ogni mattino da quando era al campeggio, sicuramente era il primo sorriso.

Terry, questo il nome riportato sulla targhetta, questo il nome con cui tutti la chiamavano e lui non aveva fatto altro che adeguarsi senza mai chiedere cosa celasse quell'abbreviazione.

Ogni membro del personale era riconoscibile dalla vistosa targhetta in cui era riportato un logo piuttosto colorato che faceva pensare più ad un parco che ad un camping, un carattere insolito per scrivere il nome ed una bandierina stilizzata ad indicare, oltre al francese, quale altra lingua era parlata e compresa dal singolo componente. Quella inglese era riportata in quasi tutte, ormai era indispensabile per comunicare con la maggioranza degli ospiti mentre alcuni ne avevano una seconda ed in questo caso la varietà era più ampia tenuto conto che molti erano studenti in cerca semplicemente di una occupazione estiva.
Si "incontravano" un buon numero di bandierine tedesche ma non mancavano, anche se più rare, quelle spagnole o italiane.

Era tanto che Terry faceva quel lavoro, la divertiva e lo affrontava con allegra passione, probabilmente non era all'altezza di fare conversazione ma sicuramente era in grado di comprendere le ordinazioni nelle varie lingue, infatti la sua era una delle poche targhette con più di due "bandierine", probabilmente era anche un modo per mettere a proprio agio gli avventori.

Metteva di buon umore vedere la sua allegria mentre, dietro il banco del bar, preparava la colazione ai clienti, era il locale stesso a dare una piacevole sensazione con tutti i suoi colori.
Non era raro vedere bambini intenti a fare disegni che poi sarebbero stati "esposti", una parete ne era completamente ricoperta e si poteva vedere ogni momento della giornata vista con gli occhi dei piccoli artisti.
Le altre pareti non erano da meno tra fotografie raffiguranti ospiti e personale intenti nelle differenti attività oppure cartoline provenienti da ogni parte del mondo.
a88935a1-9c81-42c0-861e-1872b78ba404
-CIAO...- Passava buona parte del suo tempo libero sulla scogliera, ormai aveva un posto ben preciso dove fermarsi. Utilizzando una bicicletta del campeggio, si avviava dopo l'ultimo giro lungo il "Sentiero del Cestini" dove sapeva di avere a sua quasi esclusiva disposizione la scogliera e...
Post
26/09/2012 21:18:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.