Stupore... Turbamento...

03 novembre 2012 ore 15:52 segnala
Per lei Parigi era solo una tappa, si sarebbe dovuta trattenere non più di una settimana prima di proseguire il suo viaggio ma rimandava di giorno in giorno.
Sapeva che sarebbe dovuta partire, ma ugualmente Alba provò un'ondata di tristezza quando le disse che giunto il momento, le piaceva quella donna, le piaceva il suo carattere indipendente e deciso ma sempre cortese e gentile nei modi.

Sapeva incuriosirla mentre le parlava dei luoghi che le faceva conoscere, a volte la stupiva con "episodi" tra leggenda e realtà e la stupì quando, con candore, uscendo dalla doccia le confidò il desiderio di... baciarla...

Senza rendersene conto aveva stretto maggiormente l’accappatoio ma in quel momento riusciva a fissare esclusivamente le labbra che avevano pronunciato le uniche parole che le rimbalzavano in ogni angolo della mente... "Desidero Baciarti...".

Erano "arrivate" prive di ogni volgarità e fu proprio quella spontanea naturalezza a darle quel senso di smarrimento.

Non aveva mai immaginato se stessa in quella circostanza, nemmeno nei sogni più audaci aveva immaginato se stessa corteggiata da una donna.
Non riusciva a capire quella titubanza, l'assoluta mancanza d'indignazione per quelle parole che pur non essendo "arrivate" come una proposta, una richiesta ma più come un pensiero ad alta voce, restavano ugualmente "forti", si stupiva per non avere ancora sentito la sua voce pronunciare un no, un rifiuto.

Ciò che maggiormente la turbava era... il turbamento che stava provando, "cosa le stava succedendo?"

Era la sola domanda che riusciva a concepire, che continuava a porsi, non come non perché ma cosa, cosa non aveva fatto scattare in lei il senso di rifiuto.

Si domandò da quanto provasse questo desiderio e perché avesse aspettato proprio quel momento, le ultime ore che avrebbero trascorso insieme.


Chiuse gli occhi ad allontanare ogni pensiero... sentì una lieve ma calda pressione sulle labbra, percepì le distanze annullarsi e...
c1f8b65d-f04f-4385-978b-23bc7764e44f
Per lei Parigi era solo una tappa, si sarebbe dovuta trattenere non più di una settimana prima di proseguire il suo viaggio ma rimandava di giorno in giorno. Sapeva che sarebbe dovuta partire, ma ugualmente Alba provò un'ondata di tristezza quando le disse che giunto il momento, le piaceva quella...
Post
03/11/2012 15:52:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. Edelvais63 04 novembre 2012 ore 00:28
    Se posso,questi episodi,mi lasciano un pò....ma certamente è l'autore che sceglie di dare questa "svolta" :haha ...un :bacio col :cuore
  2. klardiluna 06 novembre 2012 ore 22:23
    e che dire...un bel colpo di scena!!!...inaspettato....direi
    ammetto che mi piacciono le cose non ..previste, quindi ...ben vengano! ;-)
    un caro saluto.... :bacio ...spero di ...vederne altri... :-))

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.