A presto amore di mamma..

19 luglio 2019 ore 12:33 segnala
Quando stai con le persone che ami il tempo fugge, sembra un attimo ed invece son passati giorni.
E' sempre troppo poco il tempo che trscorri con me, con noi tutti.
Arrivederci cucciolo mio ci riabbracceremo per Natale del 2020.
:cuore
482698a4-05fa-47ec-bd73-8eb65e930a09
Quando stai con le persone che ami il tempo fugge, sembra un attimo ed invece son passati giorni. E' sempre troppo poco il tempo che trscorri con me, con noi tutti. Arrivederci cucciolo mio ci riabbracceremo per Natale del 2020. :cuore
Post
19/07/2019 12:33:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Mamma

11 giugno 2019 ore 16:51 segnala
  • Il tempo dicono sia galantuomo e che, con il suo passare affievolira' il dolore .
    E' una grande bugia.
    Cara mamma oggi sono 43 anni che ci hai lasciati.
    Ma il dolore è tutt'ora fortissimo.
    Una parte di me l'hai portata via con te.
    Ci sono giorni che la tua mancanza è un male fisico, un dolore che soffoca il :cuore
    Manchi come il primo giorno senza di te.
    Eri una giovane mamma con una vita davanti, 4 figli a cui donare il tuo amore, il tuo sapere ed un nipotino ,che quando lo prendevi fra le braccia ti abbracciava e copriva di baci bavosi..
    Ma il destino ti ha portata via da Noi,in un caldo pomeriggio di giugno..
    Le lacrime continuano a scendere copiose, , allora come oggi.
    non dimentico il tuo sorriso , ne la tua voce..
    Vivi e vivrai per sempre nel :cuore di tutti noi.
    Ti amo mamma :cuore :rosa

  • 63201851-5da3-48c8-9917-919503cc16ce
    Il tempo dicono sia galantuomo e che, con il suo passare affievolira' il dolore . E' una grande bugia. Cara mamma oggi sono 43 anni che ci hai lasciati. Ma il dolore è tutt'ora fortissimo. Una parte di me l'hai portata via con te. Ci sono giorni che la tua mancanza è un male fisico, un dolore che...
    Post
    11/06/2019 16:51:59
    none
    • mi piace
      iLikeIt
      PublicVote
      5
    • commenti
      comment
      Comment
      3

    20 Maggio

    20 maggio 2019 ore 10:16 segnala
    Oggi 20 Maggio e' per i Carpigiani nativi e/o foresti il giorno del Santo Patrono,San Bernardino da Siena.
    Da Carpigiana foresta ,in 30 anni ho visto l'evolversi ed il cambiamento per questa ricorrenza.
    Una 3 giorni, sempre intensa di eventi per finire ,nel tardo pomeriggio con la processione, con partenza dal Duomo ,il giro della vasta Piazza dei Martiri, per poi rientrare in Duomo per la funzione religiosa.
    Quattro passi al piazzale delle piscine,per fare un giro fra le giostre, ed i fuochi(Pagati sempre dai giostrai) il lunedi'a chiusura della festa.
    Poi qualcosa cambio.
    7 anni fa la svolta, che ha scosso letteralmente ,e non solo in senso metaforico il tranquillo andante della vita dei Carpigiani.
    ( E non solo,Emilia,alto Polesine, Bassa Lombardia)
    Alle 4,04 di domenica 20 Maggio 2012 arrivo' lui,la bestia che cambio' tutto..
    Si perchèil terremoto volente o nolente ti cambia.
    Non solo nel quotidiano, ma proprio nel modo di affrontare la vita ed i problemi che ti presenta giorno dopo giorno.
    Impari a convivere con la paura,l'ansia di una nuova scossa che puo' arrivare da un momento all'altro.
    Da allora non è stato più uguale.
    Una volta il 20 Maggio lo si attendeva con gioia,adesso aspettiamo che passi presto..
    24 ore che sembrano durare un'eternità,perchè ti porti per sempre dentro quella sensazione di impotenza,che ti toglie il respiro.
    Gia' una volta scrissi "Terremoto vaffanculo",ed oggi a distanza di 7anni, lo ribadisco..
    Con tutto il :cuore
    "TERREMOTO VAFFANCULO".

    d2c49995-dd63-40d6-add6-b5c1f7b0436d
    Oggi 20 Maggio e' per i Carpigiani nativi e/o foresti il giorno del Santo Patrono,San Bernardino da Siena. Da Carpigiana foresta ,in 30 anni ho visto l'evolversi ed il cambiamento per questa ricorrenza. Una 3 giorni, sempre intensa di eventi per finire ,nel tardo pomeriggio con la processione, con...
    Post
    20/05/2019 10:16:30
    none
    • mi piace
      iLikeIt
      PublicVote
      2
    • commenti
      comment
      Comment
      4

    Basta poco

    04 maggio 2019 ore 20:49 segnala


    Io il gesto di buona educazione l'ho fatto...
    Anche se non aspettava a me, fare questo passo, però son fatta così incapace di portare rancore a lungo termine , anche verso chi mi ha ferita..
    La vita vale la pena viverla con l'anima in pace, con la mente serena, possibilmente sgombra da pensieri negativi e/o rancori che fanno solo male..
    Quando ho deciso , di invitarti a pranzo con Noi, l'ho fatto per me.
    Lavoriamo insieme, e trascorriamo la maggior parte del nostro tempo fianco a fianco..
    Era ora di fare quel passo che tu, altrimenti non avresti mai fatto, logorata dal rancore ..Sicuramente non sarà piu' come prima, ma non importa..
    Ben ritrovata Ele :staff..


    bd0efed1-3970-4935-bda8-584e0a31d904
    Io il gesto di buona educazione l'ho fatto... Anche se non aspettava a me, fare questo passo, però son fatta così incapace di portare rancore a lungo termine , anche verso chi mi ha ferita.. La vita vale la pena viverla con l'anima in pace, con la mente serena, possibilmente sgombra da pensieri...
    Post
    04/05/2019 20:49:23
    none
    • mi piace
      iLikeIt
      PublicVote
      3
    • commenti
      comment
      Comment
      2

    Il "Bòcolo" di San Marco

    25 aprile 2019 ore 13:29 segnala

    „Il bòcolo di San Marco, leggenda di un amore finito in battaglia“





    E'una tradizione consolidata negli anni: il giorno del patrono di Venezia, San Marco, i veneziani sono soliti regalare alla moglie o alla fidanzata un bocciolo di rosa rossa, il bòcolo. Ma da dove deriva questa usanza? L'origine è lontanissima, in quanto è legata all'origine della storia della città di Venezia.

    La leggenda vuole che la figlia del Doge Orso I Partecipazio, che si faceva riconoscere per una chioma rossa fiammeggiante, nella seconda metà dell'800, amasse profondamente Tancredi, un giovane uomo di umili origini. Il legame tra i due non sarebbe stato approvato dal padre, così la ragazza consigliò all'amato di andare in battaglia, contro i musulmani, affinché potesse mirare alla gloria necessaria per poter chiedere la sua mano al padre inflessibile. Tancredi si arruolò, e si distinse in guerra, ma morì, dopo essere ferito mortalmente in un roseto.





    „Prima di morire, tuttavia, diede ad Orlando, suo compagno in battaglia, un bocciolo inzuppato del suo sangue, perché lo consegnasse alla sua giovane amata, come ultimo pegno d'amore. Il 25 aprile, giorno del santo patrono, la ragazza fu trovata morta nel suo letto, con il bocolo posato sul suo petto.“


    Dal web




    6bb6dde5-9072-4a2d-bd16-8b0d7405707a
    „Il bòcolo di San Marco, leggenda di un amore finito in battaglia“ « immagine » E'una tradizione consolidata negli anni: il giorno del patrono di Venezia, San Marco, i veneziani sono soliti regalare alla moglie o alla fidanzata un bocciolo di rosa rossa, il bòcolo. Ma da dove deriva questa...
    Post
    25/04/2019 13:29:26
    none
    • mi piace
      iLikeIt
      PublicVote
      4
    • commenti
      comment
      Comment
      3

    Elisa

    10 marzo 2019 ore 13:58 segnala
    Questa ragazza mette i brividi quando canta.
    2e606425-64fc-4f5d-98ed-1f376ad2901d
    Questa ragazza mette i brividi quando canta. « video »
    Post
    10/03/2019 13:58:34
    none
    • mi piace
      iLikeIt
      PublicVote
      3
    • commenti
      comment
      Comment

    Domenica amica cara.

    22 febbraio 2019 ore 21:41 segnala
    Cara Domenica, amica di gioventu'.Erano piu' di 20 anni che non avevamo notizie una dell'altra, poi il caso o il destino chiamalo come vuoi ed eccoci nuovamente tornate a sentirci tutti i giorni, proprio come quando avevamo 15 anni..
    Con la voglia di raccontarsi ogni cosa , di noi dei nostri cari.di figli e nipoti L'affetto che ci legava allora ,anche se è passata quasi una vita è, rimasto lo stesso...
    Ti volevo bene allora,te ne voglio ora e te ne vorro' sempre.
    Spero di rivederti presto e riabbracciarti, eri sei e sarai sempre la mia terza sorella... :rosa


    bb863462-f354-43c9-b464-044d89688fa0
    Cara Domenica, amica di gioventu'.Erano piu' di 20 anni che non avevamo notizie una dell'altra, poi il caso o il destino chiamalo come vuoi ed eccoci nuovamente tornate a sentirci tutti i giorni, proprio come quando avevamo 15 anni.. Con la voglia di raccontarsi ogni cosa , di noi dei nostri...
    Post
    22/02/2019 21:41:17
    none
    • mi piace
      iLikeIt
      PublicVote
      4
    • commenti
      comment
      Comment
      3

    Colleghe

    07 dicembre 2018 ore 11:36 segnala
    Cara collega prima di mettere in piazza i fatti personali avresti dovuto fare un piccolo esame di coscienza.
    Nell'ambiente lavorativo mi piace stare tranquilla e, ricevere da te quelle parole ha fatto male.
    La mia risposta" mia cara" ne è stata la logica conseguenza.
    Passi una volta, due , ma rammenta il troppo stroppia , ed è cio' che è successo.
    Tu hai insultato me ed io ti ho semplicemete risposto , il che a te ha dato fastidio...
    Di solito tu parti all'arrembaggio aggressiva , senza un minimo di educazione,(con parole che in bocca ad una donna, sono penose) senza pensare che chi hai di fronte , forse ci potrebbe restar male.
    Stavolta ti è andata male, e la risposta è arrivata secca e tagliente come certo non ti aspettavi .
    Chi è causa del suo mal pianga se stesso!
    Certo che tu ne facessi addirittura un post su FaceBook la dice lunga...
    Peccato che in quel post, tu abbia omesso l'altra metà dei fatti.
    Raccontando solo cio' che ti ha fatto comodo.
    E da li, quanti improperi verso Colei che aveva "Osato" dirti quelle parole..
    Ho valutato , (in quel caso) che non valeva la pena rispondere ne a te, e nemmeno a quelli che ossequiosi ai tuoi piedi , ti hanno difeso e, messa sul piedistallo a prescindere dal conoscere , lo svolgersi dei fatti..
    Il bloccarmi , ne è stata la conseguenza logica , così come sul cellulare..
    Pensa me ne sono accorta solo stamattina,dopo quasi 2 settimane dal tuo post.
    Questo ti fa capire, quanto mi preoccupa tutto questo.
    Tranquilla sai, vivo ugualmente bene , anche senza la tua "Amicizia"
    Vedi cara collega, ho 61 anni , sono mamma e nonna e non mi perdo in queste cose, lascio a te l'ONORE" di farlo .

    573b15d6-4e91-4c88-a1b0-2db14a5e2a2d
    Cara collega prima di mettere in piazza i fatti personali avresti dovuto fare un piccolo esame di coscienza. Nell'ambiente lavorativo mi piace stare tranquilla e, ricevere da te quelle parole ha fatto male. La mia risposta" mia cara" ne è stata la logica conseguenza. Passi una volta, due , ma...
    Post
    07/12/2018 11:36:35
    none
    • mi piace
      iLikeIt
      PublicVote
      7
    • commenti
      comment
      Comment
      6

    Inno all'Amore

    05 settembre 2018 ore 15:48 segnala
    Se parlassi le lingue degli uomini
    e anche quelle degli angeli,
    ma non avessi lAmore,
    sarei come un bronzo che risuona
    o un cembalo che tintinna.
    E se anche avessi il dono della profezia
    e conoscessi tutti i misteri,
    se possedessi tutta la scienza
    e una fede così forte da trasportare le montagne,
    ma non avessi lAmore, non sarei nulla.
    E se anche distribuissi tutti i miei averi ai poveri
    e dessi il mio corpo per esser bruciato,
    ma non avessi lAmore, non mi servirebbe a nulla.
    LAmore è paziente e generoso.
    LAmore non è invidioso, non si vanta,
    non si gonfia dorgoglio.
    LAmore è rispettoso,
    non cerca il proprio interesse,
    non cede alla collera, dimentica i torti.
    LAmore non gode dellingiustizia,
    la verità è il suo fine e la sua gioia.
    LAmore tutto scusa, di tutti ha fiducia,
    tutto sopporta, mai perde la speranza.
    LAmore non avrà mai fine.
    Le profezie scompariranno;
    il dono delle lingue cesserà e la scienza svanirà.
    La scienza è imperfetta, la profezia limitata,
    ma verrà ci che è perfetto ed esse scompariranno.
    Tre sole cose dunque rimangono:
    la fede, la speranza e lAmore.
    Ma più grande di tutte è lAmore.


    San Paolo di Tarso

    (Tratto dalla I lettera ai Corinzi.)

    7d3f8b5a-6e1f-4d63-a6e1-49420fedd639
    Se parlassi le lingue degli uomini e anche quelle degli angeli, ma non avessi lAmore, sarei come un bronzo che risuona o un cembalo che tintinna. E se anche avessi il dono della profezia e conoscessi tutti i misteri, se possedessi tutta la scienza e una fede così forte da trasportare le...
    Post
    05/09/2018 15:48:51
    none
    • mi piace
      iLikeIt
      PublicVote
      6
    • commenti
      comment
      Comment
      1

    Tempo...

    12 agosto 2018 ore 17:32 segnala
    Quando sono con te il tempo non esiste .
    Tutto si ferma..
    Esistiamo solo Noi, ed è pura felicita'( per entrambi) perdersi nei nostri sguardi. Occhi che dicono tutto, senza bisogno di parlare.
    La voce dello sguardo parla da sola, urla la forza di un sentimento che prende sempre piu' vigore dalle prove che deve affrontare..

    1c8ef2fa-3d84-4469-bada-0e5a3c171337
    Quando sono con te il tempo non esiste . Tutto si ferma.. Esistiamo solo Noi, ed è pura felicita'( per entrambi) perdersi nei nostri sguardi. Occhi che dicono tutto, senza bisogno di parlare. La voce dello sguardo parla da sola, urla la forza di un sentimento che prende sempre piu' vigore dalle...
    Post
    12/08/2018 17:32:36
    none
    • mi piace
      iLikeIt
      PublicVote
      10
    • commenti
      comment
      Comment