"Mi sono sempre chiesto perché noi napoletani siamo in carne

05 maggio 2018 ore 15:58 segnala
"Mi sono sempre chiesto perché noi napoletani siamo cosi in carne!
Ecco!! Ho trovato il perché!!
Parlando con un ragazzo che vive in provincia di Bergamo, fissato per la palestra, mi son sentito dire "a Napoli non avete la cultura del fitness". Allorché gli ho chiesto: "dalle tue parti oltre alla nebbia e qualche piantagione di riso che cosa c'è?". Ovviamente la risposta è "niente"! Tu a Bergamo esci di casa, vedi la nebbia, vedi il riso e te vaje a chiurer rind a na palestra. Qui a Napoli esci di casa vai a Mergellina e vir e taralli cav'r. Che faje nun te 'ccatte?!

Vai al castel dell'Ovo e senti l'odore di pesce fritto che faje nun t'assitt e magn?
Vai a fare un giro nel centro storico, o'babbà rind a vetrina e Scaturchio te chiamm pe nomm, che faje nun o'rispunn?

E se vai a via Toledo a sfogliatella addu Pintauro nun t'a pije?


E poi che fai, stai a Napoli e nun te magn a pizz? Ti levano la cittadinanza! E poi vai in pizzeria e che fai prendi solo una pizza?! È na figura e merd! E allò pigl pure duje panzarott e quando pigl o panzarott e pigliá pur a frittatin!

E se invece non esci, resti a casa, Mammà ha fatt a pastier che faje nun assaggi? E si nun è Mammà è a signor affianco che ha fatt o ruot e past al forno e so avanzat nu par e piatt, che faje nun assagg? E se vai dalla nonna ha fatt a frittat e maccarun che faje nun assagg? E se vai dalla fidanzata a'gnor ha fatt o casatiell che faje nun assagg?

Dopo tutto questo ben di Dio, amico mio, per smaltire non devi andare in palestra ad allenarti, devi andare da San Gennaro a pregare, pecchè ce vo sul nu miracolo pe smaltì tutt chell ca te magnat! Il vero problema non è che a Napoli ci manca la c
ultura del fitness, è che a Bergamo non sapete dove andare!! "
4aaabff6-a94b-49d9-a424-ab33451fd7db
"Mi sono sempre chiesto perché noi napoletani siamo cosi in carne! Ecco!! Ho trovato il perché!! Parlando con un ragazzo che vive in provincia di Bergamo, fissato per la palestra, mi son sentito dire "a Napoli non avete la cultura del fitness". Allorché gli ho chiesto: "dalle tue parti oltre alla...
Post
05/05/2018 15:58:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    5

The Sound of Silence

01 maggio 2018 ore 10:33 segnala


Salve oscurità, mia vecchia amica
ho ripreso a parlarti ancora
perchè una visione che fa dolcemente rabbrividire
ha lasciato in me i suoi semi mentre dormivo
e la visione che è stata piantata nel mio cervello
ancora persiste
nel suono del silenzio

Nei sogni agitati io camminavo solo
attraverso strade strette e ciottolose
nell'alone della luce dei lampioni
sollevando il bavero contro il freddo e l'umidità
quando i miei occhi furono colpiti dal flash di una luce al neon
che attraversò la notte
e toccò il suono del silenzio

E nella luce pura vidi
migliaia di persone, o forse più
persone che parlavano senza emettere suoni
persone che ascoltavano senza udire
persone che scrivevano canzoni che le voci non avrebbero mai cantato
e nessuno osava
disturbare il suono del silenzio

"Stupidi" io dissi, "voi non sapete
che il silenzio cresce come un cancro
ascoltate le mie parole che io posso insegnarvi,
aggrappatevi alle mie braccia che io posso raggiungervi"
Ma le mie parole caddero come goccie di pioggia,
e riecheggiarono nei pozzi del silenzio

e la gente si inchinava e pregava
al Dio neon che avevano creato.
e l'insegna proiettò il suo avvertimento,
tra le parole che stava delineando.
e l'insegna disse "le parole dei profeti sono scritte sui muri delle metropolitane
e sui muri delle case popolari.
E sussurrò nel suono del silenzio"


ab54b122-dfe2-4eb9-b413-a6c5156bccf0
« video » Salve oscurità, mia vecchia amica ho ripreso a parlarti ancora perchè una visione che fa dolcemente rabbrividire ha lasciato in me i suoi semi mentre dormivo e la visione che è stata piantata nel mio cervello ancora persiste nel suono del silenzio Nei sogni agitati io camminavo ...
Post
01/05/2018 10:33:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

besame

26 aprile 2018 ore 14:59 segnala


Voglio sentirti molto vicino
Guardarti negli occhi
Vederti accanto a me
Pensa che forse domani sarò lontano
Molto lontano da te

Che tipo di strega sei

26 aprile 2018 ore 09:54 segnala
Sono il segno dello Scorpione, la Strega della notte
Ho un dono speciale: indovinare le vere intenzioni delle persone.
Ho un legame con gli spiriti della terra.
Delle volte so essere spietata, con chi sfida i più deboli.
Ho il potere di gestire le forze del male

https://www.naturagiusta.it/benessere/che-tipo-di-strega-sei-e-quali-poteri-possiedi-in-base-al-tuo-segno-zodiacale/
71f2a65c-ea31-40bd-a1b4-ab78876e3f60
Sono il segno dello Scorpione, la Strega della notte Ho un dono speciale: indovinare le vere intenzioni delle persone. Ho un legame con gli spiriti della terra. Delle volte so essere spietata, con chi sfida i più deboli. Ho il potere di gestire le forze del...
Post
26/04/2018 09:54:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Quelle decisioni difficili da prendere

17 aprile 2018 ore 17:05 segnala


E infine arriva quel giorno…
Molte decisioni sono difficili da prendere ma mai come quella di liberare l’armadio.
In un armadio sono racchiuse tante cose.
In un armadio c’è il mondo di una donna.
Quel vestito che mi piaceva molto e quell’altro che invece piaceva tanto a te.
Quello con cui ho osato e quello con cui mi sono sentita bella.



Ma si cambia.
E anche gli abiti cambiano.
Giù nello scatolo quello stretto e via quello largo.
Questo è troppo corto e quest’altro mi sta lungo.
Questo è bello e ancora mi sta,ma mi ricorda il passato e allora,via.
Così dicendo l’armadio si è svuotato,facendo posto a giorni diversi .A quei giorni che ho deciso di vivere,lontano da tutto quel che è stato,ma vicino a quel che sarà.

38a2f41a-11d6-48fc-9dc9-f487b07fc4ff
« immagine » E infine arriva quel giorno… Molte decisioni sono difficili da prendere ma mai come quella di liberare l’armadio. In un armadio sono racchiuse tante cose. In un armadio c’è il mondo di una donna. Quel vestito che mi piaceva molto e quell’altro che invece piaceva tanto a te. Quello co...
Post
17/04/2018 17:05:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

...........

13 aprile 2018 ore 17:47 segnala
Accettami per quella che sono.
Sono penna e inchiostro.
Trine e lacci.
Sono il mio spirito guida.
Ombra e luce.
Non sono senso.
Non sono per capire.
Sono tutto quello che non mi ricordo più.
Centinaia di disegni dentro delle scatole,
Trovami.

(Massimo Cavezzali)

Quando Sarò Capace d'Amare

05 aprile 2018 ore 17:03 segnala

Quando sarò capace di amare
probabilmente non avrò bisogno
di assassinare in segreto mio padre
né di far l'amore con mia madre in sogno.

Quando sarò capace di amare
con la mia donna non avrò nemmeno
la prepotenza e la fragilità
di un uomo bambino.

Quando sarò capace di amare
vorrò una donna che ci sia davvero
che non affolli la mia esistenza
ma non mi stia lontana neanche col pensiero.

Vorrò una donna che se io accarezzo
una poltrona un libro o una rosa
lei avrebbe voglia di essere solo
quella cosa.

Quando sarò capace di amare
vorrò una donna che non cambi mai
ma dalle grandi alle piccole cose
tutto avrà un senso perché esiste lei.

Potrò guardare dentro al suo cuore
e avvicinarmi al suo mistero
non come quando io ragiono
ma come quando respiro

Quando sarò capace di amare
farò l'amore come mi viene
senza la smania di dimostrare
senza chiedere mai se siamo stati bene.

E nel silenzio delle notti
con gli occhi stanchi e l'animo gioioso
percepire che anche il sonno è vita
e non riposo.

Quando sarò capace di amare
mi piacerebbe un amore
che non avesse
alcun appuntamento col dovere

Un amore senza sensi di colpa
senza alcun rimorso
egoista e naturale
come un fiume che fa il suo corso

Senza cattive o buone azioni
Senza cattive o buone azioni
senza altre strane deviazioni
che se anche il fiume le potesse avere
andrebbe sempre al mare.

Così vorrei amare.
070fcb37-bd98-4d13-b78d-9c28e1e6ad9b
« immagine » Quando sarò capace di amare probabilmente non avrò bisogno di assassinare in segreto mio padre né di far l'amore con mia madre in sogno. Quando sarò capace di amare con la mia donna non avrò nemmeno la prepotenza e la fragilità di un uomo bambino. Quando sarò capace di amare ...
Post
05/04/2018 17:03:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Lo Specchio D'Argento

03 aprile 2018 ore 17:23 segnala
Tutto hai visto del mio passato
non solo il bianco ma anche il nero
niente ti sfugge amico piu' caro
fratello sincero

niente ti sfugge amico piu' caro
fratello sincero

Quel che sai tu nessuno lo sa
le mie ambizioni, le mie paure
amore ed odio e chissa' cos' altro...
quali altre cose puoi vantarti di rubar
vantarti di rubar

LO SPECCHIO D'ARGENTO
RACCONTA MEMORIE
DI RISA, DI PIANTO, DI VIZI E VIRTU'
LO SPECCHIO D'ARGENTO
REGALA RICORDI
DI UN TEMPO CHE FU
IL VERO CUSTODE
DI TANTA EMOZIONE
IL VERO VERITA'

Ora le rughe mi solanco il volto,
piansi la morte di troppa gente
quel che mi resta e' il mio specchio d'argento
con la sua verita'
quel che mi resta e' il mio specchio d'argento
con la sua verita'

Quella che non si vuol veder
quella che appare ma si vuole nascondere
quella che nasce e nel bambino cresce
e che l'adulto lascia morire
che lascua morir

LO SPECCHIO D'ARGENTO
RACCONTA MEMORIE
DI RISA, DI PIANTO, DI VIZI E VIRTU'
LO SPECCHIO D'ARGENTO
REGALA RICORDI
DI UN TEMPO CHE FU
IL VERO CUSTODE
DI TANTA EMOZIONE
IL VERO VERITA'

Il tempo fugge e con esso la vita
presto la terra mi riprendera'


nei tuoi frammenti la mia memoria
sopravvivera
nei tuoi frammenti la mia memoria
sopravvivera

Quel che sai tu nessuno lo sa
le mie ambizioni, le mie paure
amore ed odio e chissa' cos' altro...
quali altre cose puoi vantarti di rubar
vantarti di rubar

LO SPECCHIO D'ARGENTO
RACCONTA MEMORIE
DI RISA, DI PIANTO, DI VIZI E VIRTU'
LO SPECCHIO D'ARGENTO
REGALA RICORDI
DI UN TEMPO CHE FU
IL VERO CUSTODE
DI TANTA EMOZIONE
IL VERO VERITA'

SE IL TUO DESIDERIO NON SI E AVVERATO, SIGNIFICA CHE NON E'

11 marzo 2018 ore 19:36 segnala
STATO PAGATO....



C'era una volta un negozietto in una parte lontana dell'Universo.
Mancava l'insegna, ma tutti sapevano cosa vendeva questa bottega: i desideri.
Qui si poteva comperare praticamente tutto: uno yaht, una casa, un marito, un posto di vice-direttore, dei soldi, dei figli, un lavoro che piace, una bella figura, una vittoria ad un concorso... e molte altre cose.
Non erano in vendita la vita e la morte, se ne occupava un altro ufficio, in un altro punto dell'Universo.

Ogni cliente chiedeva il prezzo del suo desiderio (ma c'era chi non è mai venuto, perché era rimasto a casa, ad aspettare e a desiderare).
I prezzi erano vari. Per esempio, un lavoro che piace costava la rinuncia alla stabilità e alla prevedibilità, costava la fiducia nelle proprie forze...
Il potere costava un po' di più: la rinuncia ad alcune convinzioni, la capacità di rifiutare, la consapevolezza del proprio prezzo (quello doveva essere abbastanza alto), la capacità di imporsi malgrado le reazioni degli altri.
Alcuni prezzi erano strani: un matrimonio lo davano praticamente gratis, ma una vita felice costava molto: ci voleva una responsabilità personale della propria felicità, la capacità di ricevere il piacere dalla vita, la conoscenza dei propri desideri, la capacità di apprezzare ciò che si ha, la consapevolezza del proprio valore, il rischio di perdere alcuni amici...

Non tutti i clienti erano subito pronti a comprare dei desideri.
Alcuni giravano subito le spalle e se ne andavano.
Altri rimanevano in silenzio, contando ciò che avevano e riflettendo su dove trovare altri contanti.
Altri ancora s lamentavano, chiedevano degli sconti o aspettavano i saldi.
E c'era chi tirava fuori tutto ciò che aveva e comprava un desiderio, avvolto in una bella carta... sotto gli sguardi invidiosi degli altri clienti.

Al padrone si chiedeva spesso di abbassare i prezzi per aumentare il numero dei clienti. Ma lui diceva di no, non volendo abbassare la qualità dei desideri.
Quando gli chiedevano se aveva paura di fallire, diceva che ci sarebbero sempre state persone pronte a rischiare e a cambiare la vita...
E sulla porta del negozio già da alcune centinaia di anni è appeso il cartello: "Se il tuo desiderio non si è avverato - vuol dire che non è stato pagato."

La morale e che sempre tutto va pagato in magia sempre perche altrimenti si ha un debito karmico che e molto peggio e poi si paga in energia vitale; e dai tempi antichi in cui c era il baratto che si pagava con altro ora ci sono i soldi che sono fatti per quello.
90116819-64d9-4633-8f18-40cc38d2cadd
STATO PAGATO.... « immagine » C'era una volta un negozietto in una parte lontana dell'Universo. Mancava l'insegna, ma tutti sapevano cosa vendeva questa bottega: i desideri. Qui si poteva comperare praticamente tutto: uno yaht, una casa, un marito, un posto di vice-direttore, dei soldi, dei...
Post
11/03/2018 19:36:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    8