Il punto G non esiste

19 giugno 2020 ore 19:35 segnala
Ecco, proprio ora che mi ero deciso ad iscrivermi a Medicina, con specializzazione Ginecologia, giusto per trovare finalmente il Punto G, mi vengono a dire che non esiste.
In effetti già in passato era saltata fuori sta cosa, ovvero luminari della pa**era che sostenevano l'idea secondo la quale il famigerato G Spot non esisteva e anche io, nel mio piccolo (no il ca**o sta volta non c'entra), ero convinto che si trattasse di una sorta di leggenda metropolitana, tipo lo Yeti, i coccodrilli albini, i Poltergeist, il mostro di Lock Ness, le scie chimiche e che esistono ca**i più lunghi di 15 cm...a quelli esistono sul serio?

Ho passato notti intere a ravanare negli umidi anfratti delle mie AA cercandolo ma niente...premi di qui, schiaccia di là...tirami fuori le dita dal c*lo che il punto G non è lì...ma niente.
E infatti era ovvio: come puoi trovare qualcosa che non esiste?

E quindi, per fortuna, niente Punto G...che già si fatica a capire dove si trova il clitoride...
Quindi il tutto diventerà più semplice? Macché, manco per il ca**o.
Infatti, i ricercatori, hanno disegnato una mappa intima battezzata CUV (complesso clitoro-uretro-vaginale), che include tessuti, muscoli, ghiandole e utero.
Questo cosa vuol dire?
Che adesso per far godere una donna dovremo essere in possesso della mappa CUV.

Peccato che non dicano dove si trovi questa ca**o di mappa CUV e già mi vedo solcare i mari e gli oceani, a rovistare tra antiche rovine Maya ed Inca, a sondare i fondali o grotte abbandonate.
Troverò forzieri pieni di monete d'oro, tombe di faraoni Egizi, lotterò con troll e scheletri magicamente tornati in vita, il tutto per quella ca**o di mappa CUV ma niente.
E allora ritornerò mestamente a casa, consapevole di perdere l'amore di tutte le mie AA perché, non avendo la mappa CUV non saprò farle godere...riaccenderò il mio PC, cliccherò sul link di qualche sito porno e mi ammazzerò di se*he, domandandomi perché deve essere così difficile far godere una donna quando noi ometti non abbiamo mappe o punti nascosti e per godere ci basta che venga sollazzata con mani, bocca, lingua, orifizi o, per alcuni, piedi, quella protuberanza sottombelicale più o meno evidente.

Sarebbe stato più giusto fare il contrario, ovvero fare in modo che per l'uomo fosse più facile trovare i punti del piacere e più difficile per le donne.
Pensate, ad esempio, a Cristoforo Colombo; uno che vuole andare in India e finisce in America può essere in grado di trovare i punti del piacere in una donna?
Se al posto di quel belinone ci fosse stata...Cristofora Colomba sarebbe arrivata in India, ne sono sicuro; ad un certo punto avrebbe intuito che stava andando dalla parte sbagliata, avrebbe chiesto ad un passante e sarebbe tornata indietro.
Ma Colombo no...figurati.
Un po' come oggi dove le donne chiedono e arrivano sempre dove devono arrivare mentre gli uomini, invece, non chiedono e, nonostante navigatori satellitari, GPS e ogni diavoleria tecnologica, non riescono nemmeno a trovarsi l'ucc*llo quando sono al cesso.

Avevo letto del CUV anni fa e ne ho letto anche di recente: all'epoca sembrava più semplice trovare il Santo Graal ma oggi, stando al nuovo articolo, pare sia più facile, al punto che anche uomini tonti come me possono riuscirvi.

Se volete stimolare il CUV della vostra lei, le posizioni migliori sono "a pecora", la posizione del cavaliere (sapevo dell'esistenza di una birra con questo nome ma non di una posizione sessuale) e la posizione del cucchiaio; in queste posizioni, la parete vaginale anteriore e superiore e l'intera entrata vaginale sono maggiormente stimolate.
Se volete usare la mano, accarezzatele l'intera parete vaginale anteriore con un movimento simile a dire «vieni qui», ma non è necessario fischiare per attirare la sua attenzione.

Le fonti:
ANSA e GQ Italia

Ora però mi viene un dubbio e mi rivolgo ai maschietti:
avete capito che il termine CUV non indica un autoveicolo, vero?

e6ef6666-7beb-4c9d-9238-bb3088a63f72
Ecco, proprio ora che mi ero deciso ad iscrivermi a Medicina, con specializzazione Ginecologia, giusto per trovare finalmente il Punto G, mi vengono a dire che non esiste. In effetti già in passato era saltata fuori sta cosa, ovvero luminari della pa**era che sostenevano l'idea secondo la quale il...
Post
19/06/2020 19:35:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    9

Hairy vs Shaved

19 giugno 2020 ore 09:21 segnala
Premessa:
non è una questione "de lana caprina" anche se, comunque, si parla di vello.
Dirò di più: ho spesso conosciuto donne le quali consideravano il proprio al pari di quello dorato di Crisomallo da come facevano le preziose, solo che io non sono Giasone e, dopo un po', le mandavo a ca*are.

Question:
la depilazione totale per lui è importante?
No, non la è.
Come ho detto altre volte alla maggioranza degli uomini che facciate la brazilian wax o che abbiate un cespuglio di Caenothus tra le cosce interessa poco: a loro interessa che non la facciate tanto lunga:
pom*ino, c*lo, pom*ino con ingoio e "ciao alla prossima".

Ma qualcuno ha fatto un sondaggio e...

Il 17% degli intervistati ha detto di preferire la forma a striscia verticale, tipo pista d'atterraggio;
il 15% una forma a cuore;
il 12% apprezza l'epilazione totale alla brasiliana.
Io appartengo a quel 12% dato che:
a - non ho un Airbus A380 tra le cosce e la pista di atterraggio non mi serve;
b - non sono romantico al punto da volermi circondare da cuoricini.

Addirittura un 45% apprezza il triangolo se ben definito e rasato giusto per dargli una forma regolare.
Il triangolo? No, non lo avevo considerato, anche perché il sesso mi piace in due.

Ma vediamo perché molti uomini non amano la "shaved pussy":
"certi uomini trovano volgare questo tipo di depilazione perché viene usato anche dalle attrici porno, mentre altri ritengono che conferisca alla donna un aspetto da bambina piccola e non lo trovano affatto eccitante."

Volgare?
Magari siete lì che le state sco*ando il c*lo, schiaffeggiandoglielo, dandole della "tr*ia" e trovate volgare la pa**era depilata?
Ma guardatevi: pensate forse che girare coi pinocchietti, il colletto della polo alzato ed il borsello a tracolla sia forse meno volgare?
La differenza è che una donna "porno" fa tirare il ca**o, voi conciati così siete ridicoli.

E la pa**era depilata conferisce alla donna un aspetto da bambina?
Quindi, secondo la vostra teoria, una donna la si vede dal pelo; immagino che per voi Gimli, il nano del popolo di Durin componente de "La Compagnia dell'Anello", sia una gran figa via...

Ok, posso capire una donna che dica sia una menata tenerla sempre depilata visto che i peli crescono velocemente, ma alla fine non vi depilate anche le gambe, baffetti, alcune le braccia?
Che volete che sia quella zona...alla fine è piccolina; voglio dire non è che dovete curare il prato di San Siro.

Per ultimo c'è una obiezione di natura "medica".
La depilazione totale neutralizza la naturale protezione antibatterica:
se i peli esistono è perché che servono a qualche cosa!

Ca**o vuol dire...anche i SUV esistono ma ancora nessuno ha capito a che ca**o servano (a parte compensare un'infanzia difficile).
E le zanzare? I tafani? Esistono ma servono ad un ca**o.
Ora che ci penso, nemmeno io ho un'utilità, ma esisto.

46bae50f-0e3a-459a-b4ba-b848e612da2f
Premessa: non è una questione "de lana caprina" anche se, comunque, si parla di vello. Dirò di più: ho spesso conosciuto donne le quali consideravano il proprio vello al pari di quello dorato di Crisomallo da come facevano le preziose, solo che io non sono Giasone e, dopo un po', le mandavo a...
Post
19/06/2020 09:21:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    9

Arianna

18 giugno 2020 ore 09:07 segnala
Se siete soliti perdere tempo su questo blog inutile, avrete letto della mia avventura, quando ho combattuto a fianco dei Greci a Troia ed anche la spiegazione del perché si dice "cornuto" a chi subisce un tradimento.

Il "fil rouge" dei due post è lei, Arianna:
nel primo salva me ed i miei compagni, lo fa involontariamente, mentre nel secondo ha un ruolo marginale dato che i protagonisti sono la mamma ninfomane, il babbo cornuto ed il fratellastro mostro, il Minotauro.

Arianna parte terza la tiro in ballo per spiegare un altro modo di dire: piantare in asso.
In realtà io non uso questo modo di dire, preferisco "mandare affanculo" ma mica tutti sono scurrili come me.

La faccenda andò grossomodo così.
Poseidone manda un toro bellissimo a Minosse, re di Creta, per soddisfare una richiesta del re stesso, visto che aveva promesso che avrebbe sacrificato il quadrupede proprio al dio dei mari, solo che Minosse dice:
"va che bel toro...questo me lo tengo e a Poseidone sacrifico un toro del ca**o!"
Ma Poseidone se ne accorge e per vendicarsi fa innamorare Pasifae, la moglie zoccola di Minosse e mamma di Arianna, del toro.
Lei prova a scop*rselo ma il toro non la vuole e allora la regina di Creta si fa costruire un telaio a forma di mucca da Dedalo, ci si infila dentro, e si fa finalmente ingroppare dal toro; da questa unione nascerà il Minotauro, metà uomo e metà toro, una bestia ferocissima.

Minosse fa costruire a Dedalo un labirinto nel quale rinchiude il Minotauro e poi obbliga gli Ateniesi, all'epoca Atene era sotto Creta, a fornire nove fanciulli e nove fanciulle, ogni nove anni, da dare in pasto al Minotauro (in realtà erano 7 fanciulli e 7 fanciulle ma...è che mi piace il numero 9...).

Un giorno tra questi fanciulli capitò un certo Teseo, uno tosto, Arianna si innamora di Teseo e decide di aiutarlo per fare fuori il suo fratellastro.

Già qui capiamo che la famiglia di Minosse non era certo come quelle degli spot delle merendine per la prima colazione:
Minosse, personaggio crudele che da in pasto giovini ad un mostro, Pasifae che si sc*pa ogni essere vivente che gli capita a tiro e Arianna che aiuta un uomo ad uccidere il suo fratellastro.

Beh, Teseo entra nel labirinto tenendo un capo di un gomitolo di lana rossa, trova il mostro, lo uccide e poi, riavvolgendo il filo, ritrova l'uscita e Arianna che lo aspetta.

Il lieto fine è alle porte ma...c'è sempre un "ma".

Teseo salpa verso Atene e porta con se Arianna.
Arianna è felice: è col suo uomo, diretta ad Atene e ormai è "sistemata" come si dice.
Durante il viaggio decidono di fare una sosta su di un'isola, l'isola di Nasso.
Scendono Teseo e Arianna, sco*ano e mentre Arianna dorme Teseo torna sulla nave di nascosto da lei e l'abbandona.
Da qui il modo di dire "piantare in Nasso" divenuto poi "piantare in asso".

La morale della storia?
Beh sono due in effetti:
mai credere agli uomini che giurano eterno amore e mai addormentarsi dopo aver sco*ato.

4348227d-c748-4d1b-ba44-597f421948ed
Se siete soliti perdere tempo su questo blog inutile, avrete letto della mia avventura, quando ho combattuto a fianco dei Greci a Troia ed anche la spiegazione del perché si dice "cornuto" a chi subisce un tradimento. Il "fil rouge" dei due post è lei, Arianna: nel primo salva me ed i miei...
Post
18/06/2020 09:07:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    7

15 consigli per sesso pazzesco

17 giugno 2020 ore 21:05 segnala
No è che butto un occhio sul web, leggo una notizia, mi collego ad un'altra e così, di ca*ate in ca*ate, trovo queste notizie che…

Lo ammetto: un po' fissato lo sono pure ma secondo me è il sesso il vero segreto di un matrimonio duraturo ma anche di qualsiasi legame sentimentale tra un uomo e una donna (o uomo/uomo - donna/donna - misto/uomo ecc.).
Donate sesso, a lui e lei, e coccole, soprattutto a lei, e vedrete che le cose andranno sempre a gonfie vele.
Ma quando parlo di sesso non intendo la sco*atina settimanale del venerdì sera alle 21:00 in punto, ma, piuttosto, performances di ore e molto frequenti.
Questo perché quando una persona è reduce da una mega-sco*ata è soddisfatta, sfiancata, e non rompe i co*lioni; quindi è impossibile non andarci d'accordo no?

Va bene ma come fare per fare del sesso strepitoso?
Beh, prima di tutto evitate di proporre notti di sesso a me e poi...

1. ESPLORA: la prima cosa da fare è vedere cosa propone il sex shop della vostra città.
Se vivete in piccoli centri urbani andate dal fruttivendolo e…spazio alla fantasia.

2. RISCALDATI: prima d’incontrare il proprio partner, un’idea è quella di mandare messaggi piccanti tramite email o sms.
Tipo scrivere "appena ti vedo prendo in bocca il tuo ca**o e te lo succhio fino a quando non mi inonderai la gola di calda sbo**a" e poi scoprire che l'avete mandato al parroco del paese, Don Arturo.
Ah...volevate davvero mandarlo a lui perché voi e lui...

3. BACIATEVI: per due settimane, ogni mattina, dedicate almeno due minuti della vostra giornata a baciarvi.
Ma fatelo dopo esservi lavati i denti, fatti gargarismi con diluente alla nitro e sciacquata la bocca con il colluttorio, che appena svegli limonarsi è come immergersi in una fossa di raccolta dei liquami suini.
Oppure fate come me: al posto della lingua in bocca, la lingua...

4. CONDUCI IL GIOCO: prendi l’iniziativa e fallo in modo inaspettato.
Potreste tirarglielo fuori e menarglielo mentre siete in chiesa al matrimonio di vostra cugina.
O magari vi potreste inginocchiare davanti a lui e fargli un pom*ino mentre è in coda per prendere la porzione di salamella alla Festa dell'Unità...

5. CONCEDITI: non aspettare di concederti al tuo lui solo in camera da letto.
Ogni momento è quello giusto per farsi ingroppare:
sul banco dei formaggi all'Esselunga, durante la processione di San Crispino, protettore del paese, mentre lui è sul tetto che sistema l'antenna...hai voglia di quanti posti sono adatti per farlo.

6. ACCONTENTALO: se il tuo lui ha una fantasia erotica nascosta che tu non hai mai accontentato, è il momento di farlo.
Tipo se sogna di fare sesso con voi ed una Kawasaki Ninja, portatelo in concessionaria.

7. FAI L’AMORE solo con le mani o con la bocca per risvegliare il desiderio del tuo partner attraverso le sensazioni che il tatto offre.
In effetti è bello fare sesso senza usare i vari orifizi.
Io faccio l'amore con il sapore: in pratica lo infilo nel vasetto dello yogurt Muller alla stracciatella.

8. PRENOTA UNA STANZA D’ALBERGO: una o due volte a settimana prenotate una stanza d’albergo in cui poter dare sfogo a tutte le vostre fantasie.
Meglio il motel. Che magari uno pensa "chemminchia andiamo a fare in motel che abbiamo il letto e l'ho pure pagato una cifra?"
Perché il motel evoca il peccato, la clandestinità...e poi in un sacco di film americani la gente viene ammazzata nei motel...
Uhm...sai che forse avete ragione? Meglio restare a casa.

9. FAI IL GIOCO DEL RE E DELLA REGINA: per un giorno indossate i panni della “serva” del vostro amore e fate tutto quello che lui chiede.
Questa è una cosa che intriga molto, forse più le donne degli uomini.
Siamo passati da "chi ti credi di essere! Non sono la tua serva!" a "si, smerigliami tutta!"
Ed il femminismo? La parità dei diritti?
Che poi se voi dite "sono pronta a fare qualsiasi cosa tu voglia" e lui risponde "ecco allora togliti dai coglioni che c'è la Champions"?
Beh, in questo caso sappiate che io me ne strabatto della Champions.

10. SFRUTTA IL POTERE DELLE PAROLE: buttatevi in una conversazione più piccante, anche erotica sia quando fate l’amore ma anche quando siete da soli.
Questo è eccitantissimo. Una donna sboccata, "volgare" trovo sia molto sexy.
Ma non quando si sco*a eh...quando si sco*a se una mi dice "spaccami il c*lo" oppure enuncia la seconda legge di Keplero, me ne sbatto le balle dato che per me il sesso è pura estasi e non sono nemmeno dove mi trovo...ma prima, o dopo...sempre in pratica.
Una che usa doppi sensi, che magari mentre sei lì che ti scambi un segno di pace durante la messa lei si avvicina e ti dice che vuole farsi leccare da te è eccitante.
Purtroppo non vado a messa...

11. PROVA RITMI DIVERSI DURANTE LA PENETRAZIONE: provate a farlo lentamente e chiedete a lui di provare diverse profondità, diversi ritmi e diversi tipi di movimento come quello circolare.
Anche questo è fin troppo ovvio. Il "gnigo-gnago" a ritmo costante è noioso.
Meglio variare il ritmo, la profondità, muoversi in modo diverso dal solito.
Per avere un'idea fatelo con in sottofondo French Kiss di Lil Louis: veloce, lento, veloce...
Che poi se state sco*ando una muta, i sospiri ed i gemiti sono già nel disco...
Però, con tutta la fi*a che c'è, perché fate sesso con un "indumento impermeabile e termoisolante necessario nelle immersioni subacquee per resistere al freddo"?

12. SVEGLIATI CON LE COCCOLE: coccolarsi al mattino senza arrivare all’orgasmo sarà un modo per iniziare al meglio la giornata ma sarà anche una piacevole tortura che accompagnerà entrambi fino a sera aumentando il desiderio.
Ecco, questa invece è una ca*ata. Perché vi coccolerete, vi stuzzicherete, lui farà di tutto per sco*arvi, vi supplicherà per un pom*ino con ingoio, voi gli direte "non adesso caro, stasera" e poi se ne uscirà col ca**o in tiro e lo beccherete a sco*arsi la portinaia settantenne.
Si perché quando si ha voglia non si ragiona più.

13. ASTENETEVI DAL RAPPORTO COMPLETO PER UN PO’: dedicatevi, invece, a tutto ciò che è collaterale alle vera penetrazione come baci, carezze e strofinamenti.
Questo lo potete fare solo se:
a - il vostro lui non soffre di eiaculazione precoce;
b - il vostro lui ha sco*ato di recente.
Si perché ste cose così eccitanti fanno schizzare subito oppure perdere il lume della ragione. Sono una tortura, credetemi.
Immaginate di essere legati ad un palo, di avere una fame nera e qualcuno, invece di darvi il cibo, lo strofina sul vostro naso, sulle vostre labbra, ma non ve lo lascia addentare.
Questi sono i modi migliori per prendere una roncolata, credetemi.

14. SVEGLIA I SENSI: fate il gioco del "risveglio dei sensi" in cui ci si dedica all’esplorazione e alla stimolazione erotica dei sensi.
Potreste stimolargli la vista con uno striptease, l'olfatto infilandovi un paio di dita nella… e facendogliele annusare, il gusto, facendo la cosa di prima ma infilandogli poi le dita in bocca, il tatto, lasciando che vi accarezzi, o l'udito facendogli ascoltare Feuer Frei dei Rammstein.
Il problema è se vi portate a letto Pegasus o un altro dei Cavalieri dello Zodiaco...che loro hanno 7 sensi e gli altri due ancora non si è capito ca**o siano.

15. TROVA IL CORAGGIO: fate una richiesta che non avete mai fatto.
Tipo cambiare il battiscopa in soggiorno, tinteggiare di fucsia la camera da letto o finire a letto con gli All Blacks.

Prima che mi accusiate di scrivere ca**ate, ecco il LINK alla notizia.

No adesso, ca*ate a parte, credo siano tutti consigli validi.
Metteteli in pratica perché, sia che siate la parte femminile o maschile della coppia, piacere genera piacere e il piacere alla base di tutti i piaceri è il sesso.

Che tanto se non lo sco*ate voi, lo farà un'altra...e quindi anche se non seguite i consigli va bene uguale, perché ricordate sempre una cosa:
il sesso è sopravvalutato.
Alla fine si può stare mesi senza sco*are ma non è possibile stare altrettanto tempo senza ca*are e, quindi, un intestino regolare è molto più importante del sesso.

98a186d5-c062-488b-a502-f34e535c7e5c
No è che butto un occhio sul web, leggo una notizia, mi collego ad un'altra e così, di ca*ate in ca*ate, trovo queste notizie che… Lo ammetto: un po' fissato lo sono pure ma secondo me è il sesso il vero segreto di un matrimonio duraturo ma anche di qualsiasi legame sentimentale tra un uomo e una...
Post
17/06/2020 21:05:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Perché si dice "avere le corna"

17 giugno 2020 ore 08:53 segnala
Oggi parliamo di corna.

Secondo François Rabelais, "le corna sono appannaggio naturale del matrimonio: come l'ombra segue il corpo, così le corna seguono gli ammogliati."
Io non lo so, non sono sposato...

Perché le giraffe hanno le corna così piccole?
Inizialmente si pensava che fossero un retaggio dell'evoluzione ma poi si è capito che non è così:
la giraffa ha un collo lungo, una testa grossa e corna più sviluppate non avrebbe potuto sopportarle.
Le corna sono utili alla giraffa come armi di difesa e nei combattimenti.

Perché si dice "avere le corna"?
Il tutto parte dalla mitologia greca.
Pasifae, la moglie del re Minosse, dava poca importanza al sesso, anzi, gliene importava proprio un ca**o del ca**o, così Afrodite, la Dea dell'Amore, decise di punirla e la trasformò in una ninfomane.
La nuova Pasifae sco**va con ogni essere umano che incontrava e Minosse, che un po' gli stava sul ca**o sta cosa, decise di spedirla in un angolo remoto dell'isola.

Un giorno la porno Regina vide un toro bellissimo e decise che doveva farselo ma, ovviamente, al toro piacciono le mucche; lei ci provava in tutti i modi ma niente, non ne voleva sapere: il toro non la degnava della minima attenzione.
Allora Pasifae contattò Dedalo, il Leonardo da Vinci dell'antica Grecia, il quale costruì una struttura a forma di mucca: la Regina vi si mise dentro e riuscì, finalmente, nel suo intento di farsi sco**re dal toro.
La cosa, ovviamente, divenne di dominio pubblico e da qui l'abitudine degli abitanti di Creta di salutare Minosse con il gesto della corna, per ricordargli che era stato tradito anche con un toro.
Dalla relazione tra Pasifae ed il toro nacque il Minotauro, un'essere mostruoso metà toro e metà umano, e tutta la storia di Teseo e Arianna, la stessa Arianna che ho conosciuto durante una delle mie avventure narrate tempo fa (
http://blog.chatta.it/lazynik/post/ricordo-quella-volta-in-cui-.aspx).

Quindi, sappiate che se non siete tanto attirate dal sesso, la Dea Afrodite si potrebbe irritare e trasformarvi in ninfomani.
La mia Morosa è una che se sc**a o meno non le importa molto ed è così da anni al che mi domando:
sarà che Afrodite non esiste oppure è una ninfomane che fa sesso così tanto con gli altri che quando è il mio turno è sazia e non mi caga?
In effetti sto notando un paio di escrescenze ossee che si stanno sviluppando ai lati del mio cranio...

1e3880ac-554e-40fa-af09-2c75d180c43a
Oggi parliamo di corna. Secondo François Rabelais, "le corna sono appannaggio naturale del matrimonio: come l'ombra segue il corpo, così le corna seguono gli ammogliati." Io non lo so, non sono sposato... Perché le giraffe hanno le corna così piccole? Inizialmente si pensava che fossero un...
Post
17/06/2020 08:53:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    18

Coccole: allontanano lo stress e aumentano l'autostima

16 giugno 2020 ore 20:27 segnala
"Come posso spiegare quale biblica rottura di coglioni possa essere fare le coccole a una che te l'ha data già?"
Dario Cassini

Eh lo so ma le donne sono coccolose…

Cazzeggiando per il web sono capitato su questo interessante articolo, il cui argomento sono le coccole.
No, coccole non caccole (anche se vi sorprenderebbe quanto possono essere interessanti i prodotti delle nostre cavità nasali).

Confesso che a me piace molto fare le coccole nel pre e nel post sesso.
Mi piace pensare che avvenga una sorta di compensazione; Madre Natura ci dona dei "talenti" per sopperire a delle "mancanze", così, dato che non sono né bello, né affascinante e nemmeno così dotato da schiaffeggiare le donne con il mio possente membro, ha fatto sì che mi piacesse praticare tutto ciò che rientra nella categoria "coccole" (in effetti tale definizione l'ho estesa ad una buona varietà di pratiche tutt'altro che spiacevoli).

Magari dopo un po' una donna vuole sentirsi riempire da un mega ca**o, essere sculacciata, schiaffeggiata e presa per i capelli, ma posso essere sicuramente usato a completamento; considerato che non è facile trovare un uomo che la soddisfi in tutto, posso comunque avere la mia utilità nella vita sessuale di una donna.

Si diceva delle coccole…

Ecco la top ten delle coccole preferite dalle donne:
gelato (72%)
baci (64%)
pizza con le amiche(59%)
carezze (57%)
abbracci (49%)
cena romantica (41%)
giornata in piscina (38%)
massaggi (32%)
passeggiata (30%)
grattini (29%)

Questo secondo uno studio di Antica Gelateria del Corso.
Quindi non c'è da stupirsi se al primo posto c'è il gelato.
Se lo studio lo avesse promosso la STIHL, ad esempio, al primo posto ci sarebbe stato "abbattere alberi con la motosega", se lo avesse promosso la Laverda probabilmente avremmo trovato "trebbiare il grano" e così via.

E, comunque, l'articolo è interessante (LINK).

Ecco, potrei propormi come "coccolatore" dato che, guardando la top ten, si parla di attività che comunque mi piacciono.

Gelato: potreste benissimo leccarvi il gelato che preferite mentre io mi dedico alla stessa attività ma…non con un gelato.
Baci: tranne la mattina appena svegli, quando l'alito è più letale del napalm, vi bacio quando volete, dove volete e per tutto il tempo che volete.
Pizza con le amiche: qua è un problema...ma se avete un microonde con funzione crisp e un po' di pizze surgelate, invitate le amiche che la pizza ve la preparo io.
Carezze: anche qua posso rendermi utile dato che amo accarezzare un corpo femminile...ma depilatevi prima che la carta vetrata la uso se devo togliere la ruggine da una ringhiera.
Abbracci: idem per gli abbracci...adoro il contatto con un corpo femminile.
Cena romantica: ok, pago io...e prometto che non farò rutti, non parlerò con la bocca piena, non chiamerò il cameriere con un fischio alla Trapattoni e non berrò alzando il mignolino.
Giornata in piscina: sono un maestro nello spalmare la crema solare.
Passeggiata: facendo trekking sono sempre in forma e in più non dovete pulire le mie cacche come fareste con un cagnolino.
Grattini: ho un gatto, quindi sono il maestro dei grattini.

Potrei promuovere l'attività di personal cuddler; esistono personal "qualsiasicosa", perché non una persona che si dedica nella pratica delle coccole a domicilio?
Le coccole sono un antistress perfetto, ciò che ci vuole per rilassarsi dopo una giornata faticosa: alle prime 10 che si prenoteranno, in regalo un prezioso kit da muratore composto da cazzuola, secchio e frattazzo (ho svuotato il garage e trovato un sacco di cose che non mi servono).

e946e4d3-8f8a-4b79-b437-474dc54d6df5
"Come posso spiegare quale biblica rottura di coglioni possa essere fare le coccole a una che te l'ha data già?" Dario Cassini Eh lo so ma le donne sono coccolose… Cazzeggiando per il web sono capitato su questo interessante articolo, il cui argomento sono le coccole. No, coccole non caccole...
Post
16/06/2020 20:27:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    15

Single Ed Abitudini Alimentari

15 giugno 2020 ore 20:33 segnala
Qualcuno pensa che i single abbiano cattive abitudini alimentari.
"Accendere la tv e lasciarsi distrarre da film e telefonate possono diventare delle cattive abitudini per chi tende a consumare i pasti in solitudine e ad accumulare chili di troppo e cattivo umore."

Poi accade che mi guardo intorno, osservo le mie conoscenze che si sono sposate, che consumano i pasti in compagnia, e noto che hanno raddoppiato la loro stazza.
Amici che da single avevano un bel fisico si sono ridotti ad avere delle panze tali che pensi possano partorire un piccolo di elefante da un momento all'altro.

Un po' come quando ti dicono che lo sport fa bene, che andare in bicicletta ti tiene in forma e poi vedi uomini di mezza età dal fisico scolpito da lasagne e tortellini, arrancare su una salita con i loro corpi inguainati da tutine dai colori imbarazzanti.

Ecco, se mi si dice che tendenzialmente un uomo single ha un'alimentazione meno sana di una donna, allora ok, ci sta; basta vedere il carrello della spesa mio e di una donzella quando siamo alla cassa:
il mio straborda di birra, gelati, formaggi, salumi e le sole cose vegetali sono le Rustiche San Carlo, mentre il carrello della donna è un trionfo di ortaggi, frutta e yogurt magri.

È che la vista della verdura mi disturba, al punto che cerco di passare lontano dal banco degli ortaggi ma spesso non basta: sono stato testimone di vari fenomeni di poltergeist, dove vaschette di passati di verdura della Dimmidisi al mio passaggio prendevano vita e fluttuando cercavano di finire nel mio carrello.
Riuscivo a domarli a fatica, brandendo un salame gentile e colpendoli ripetutamente.

Ma quali sarebbero queste cattive abitudini?

1. PREFERIRE CIBI PRECOTTI.
2. CUCINARE UNA PORZIONE IN PIÙ.
3. MANGIARE MENTRE SI È DISTRATTI.
4. INGOIARE TROPPO VELOCEMENTE.
5. MANGIARE SENZA RIFLETTERE.
(fonte)

Intanto chi dice che un cibo precotto sia peggio di uno post-cotto?

Ricordate: tutto quello che introducete sotto forma di cibo si trasforma in me*da.
Sia che si tratti del "Samundari Khazana Curry" della Brasserie Bombay o di un Big Mac, alla fine vi ritroverete con un mucchietto puzzolente; la differenza è che nel primo caso la sostanza maleodorante sarà costata 2.400 €, nel secondo un paio.
Avete pagato un po' di sterco 2.400 €…e fate anche i fighi.
Siete patetici.

Forse è vero: i single non possono permettersi cattive abitudini alimentari.
I single di sesso maschile devono stare attenti perché mangiare male significa rischiare un aumento del colesterolo e questo porta ad avere un ca**o che non tira più, compromettendo così la vita sessuale.
Un uomo sposato può anche ingrassare:
è sistemato e poi non deve necessariamente sco**rsi la moglie, dato che la sua dolce metà avrà uno o più amanti, ma un uomo single deve essere in forma.

E comunque continuo a considerare i nutrizionisti una categoria sopravvalutata: sono capaci tutti di far dimagrire facendo mangiare petto di pollo alla piastra ed una insalata scondita; uno bravo davvero sarebbe in grado di farmi perdere peso con una dieta a base di pizza, birra, vino patatine fritte e dolci.

793e3616-ee56-4d14-a806-e8ad591ff7cb
Qualcuno pensa che i single abbiano cattive abitudini alimentari. "Accendere la tv e lasciarsi distrarre da film e telefonate possono diventare delle cattive abitudini per chi tende a consumare i pasti in solitudine e ad accumulare chili di troppo e cattivo umore." Poi accade che mi guardo...
Post
15/06/2020 20:33:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Cinghiali e storie di vita

15 giugno 2020 ore 09:28 segnala
"E i vostri seni, duplice monte d'orgoglio e di lussuria,
tra i quali si issa talora il mio orgoglio virile
per gonfiare a suo agio e fregare il testone:
come un cinghiale delle valli del Parnaso e del Pindo.
"
Paul Verlaine
Ouverture
Femmes e Hombres

Tra i miei animali preferiti c'è il cinghiale:
credo mi piaccia perché spesso vengo accostato a lui, grazie al fatto che sono poco socievole, ma abbiamo altre caratteristiche che ci accomunano: ad esempio il fatto che entrambi abbiamo abitudini crepuscolari e notturne (ovviamente io devo adattarmi al fatto che di giorno lavoro ma quando posso oziare mi piace dormire di giorno e godermi la notte), o anche che i maschi più anziani conducono una vita solitaria per la maggior parte dell'anno (magari non sono molto anziano ma anche io vivo in solitaria per gran parte dell'anno).

I cinghiali sono anche presenze costanti nelle mitologie antiche: nella cultura dell'antica Grecia, il cinghiale era visto come simbolo di morte e dell'oscurità, in lotta con la luce, a causa delle sue abitudini notturne e della colorazione scura del manto; famosi il cinghiale di Erimanto, la terza delle dodici fatiche di Eracle, ed il cinghiale calidonio, mandato sulla terra da Ares come punizione per Adone ed ucciso nella caccia calidonia, alla quale partecipò la maggior parte degli eroi della mitologia greca.

Per i celti il cinghiale era l'animale simbolo della divinità Arduina, nella Persia dell'impero sasanide i cinghiali erano considerati meritevoli di rispetto in quanto creature coraggiose e sprezzanti del pericolo e nella mitologia indiana il cinghiale rappresenta Varaha, il terzo avatar di Vishnu.

Il cinghiale ha come unico difetto la bontà ed è proprio a causa di questo che, in inverno, la loro vita si fa particolarmente dura per via della caccia.

Tutto ebbe inizio tanto tempo fa...

C'era una volta un cinghiale dagli occhi cerulei, il manto brizzolato spelacchiato e un'accento tendente al Romagnolo, che passeggiava tranquillo nel bosco.
Ad un certo punto udì provenire da dietro un cespuglio una voce di donna ansimante.
Essendo molto curioso, era nato nell'anno della Scimmia, sbirciò e vide un lupo sopra una bambina nuda con solamente un cappuccio rosso in testa.
Il cinghiale capì che un lupo pedofilo si stava facendo Cappuccetto Rosso, noto personaggio della zona: senza pensarci su due volte prese un grosso ramo e colpì con forza il capo del lupo che cadde morto stecchito.

"BASTARDOOOOOO CA**O HAI FATTOOOOOO!!!!!!!" urlò inviperita Cappuccetto Rosso.
"Ma come..ti ho salvata dal lupo che..."
"Che mi stava scop**do divinamente dopo anni che lo cercavo e te me lo hai ucciso!"
"Ma tu sei una bambina" disse il cinghiale "e le bambine non fanno queste cose"
"Ma che bambina" disse di rimando la pargola rimettendosi il perizoma "io ho 37 anni...non sono una bambina, sono una nana e tu hai rovinato tutto! Ma adesso ti sistemo io!"

La nana prese il cellulare e chiamò SOS Cacciatori.
Di lì a poco arrivò un cacciatore.
"Cacciatore, uccidi il cinghiale!"
"Ma bambina, noi non uccidiamo i cinghiali...solo i lupi cattivi. E poi siamo vegetariani, a noi il cinghiale manco ci piace"
"Cacciatore, se lo uccidi te lo succhio!"
"BANG! BANG!"

Il cinghiale iniziò a correre inseguito dal cacciatore che, fortunatamente, aveva già i pantaloni calati e non riusciva ad essere veloce.
Dopo aver corso a perdifiato il suide arrivò in un bosco, vide una casetta e dato che era arrivata l'oscurità, decise di entrare.
Bussò ma non rispose nessuno.
Suonò il campanello ma nulla.
Aprì la porta ed entrò cercando di non fare rumore.
Nella penombra vide un bicchiere d'acqua e, dato che era assetato, lo prese, se lo portò alle labbra e lo ingollò.

In quel momento si accese la luce e davanti a lui apparve una vecchia ultranovantenne completamente nuda: te**e incartapecorite pa**era spelacchiata, completamente sdentata.

"Ma cosa fai, mi bevi l'acqua con dentro la dentiera e il Kukident?"
Il cinghiale iniziò a vomitare.
"Dai bel cinghialotto che poi quando hai finito vieni qua e tro*bi la nonna di Cappuccetto Rosso. Vatti a lavare i denti e poi torna a darmi la lingua in bocca."

Il cinghiale fece per uscire ma incontrò sulla porta Cappuccetto Rosso ed il cacciatore, che era l'amante segreto della nonna.
"BANG! BANG!"
Questa volta per il povero cinghiale non c'era più nulla da fare: venne centrato in mezzo agli occhi e morì.

La nonna preparò la polenta, il cacciatore scuoiò il cinghiale e lo cucinò, mentre Cappuccetto Rosso giocava in cucina con i cetrioli.
Lo mangiarono, si divertirono un paio d'ore in un triangolo erotico e vissero felici e contenti.

Da allora i cinghiali vennero cacciati in ogni dove e considerati carne gradevole con polenta e vini rossi fermi.

0cc81cd5-9fe3-43d6-bbaf-493af52fa065
"E i vostri seni, duplice monte d'orgoglio e di lussuria, tra i quali si issa talora il mio orgoglio virile per gonfiare a suo agio e fregare il testone: come un cinghiale delle valli del Parnaso e del Pindo." Paul Verlaine Ouverture Femmes e Hombres Tra i miei animali preferiti c'è il...
Post
15/06/2020 09:28:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    11

7 consigli per sedurla

12 giugno 2020 ore 09:07 segnala
"Non si è morti fin quando si desidera sedurre ed essere sedotti."
Charles Baudelaire.

È parere comune di molte donne che gli uomini non sappiano flirtare; se a questo aggiungiamo che molti uomini soffrono di impotenza, di eiaculazione precoce e non sono capaci di far raggiungere l’orgasmo ad una donna, la domanda sorge spontanea:
qual’è l’utilità del maschio oggi?

Magari ci torneremo su un’altra volta, ma oggi l’argomento è come catturare l’attenzione di una donna che vi piace (e no, tirarlo fuori e sventolarglielo davanti non è il modo migliore per farlo).

Da adolescente, tra noi della compagnia, andava di moda fare le impennate davanti alle ragazzine: partivi, raggiungevi la velocità giusta, impennavi, ti voltavi sorridendo verso il gruppetto di fanciulle sulle quali volevi fare colpo, sbagliavi a dosare il gas, ti ribaltavi, strusciavi sull’asfalto lasciando svariati centimetri quadrati di pelle e, scorticato come San Bartolomeo, tiravi su il motorino e tornavi a casa zoppicando, mentre le ragazzine ridevano e ti prendevano per il culo.

E allora, per tutti quelli come me negati all’ennesima potenza quando si tratta di far colpo su una donna, ecco 7 preziosi consigli.

SII CURIOSO
Chiedile di lei e fingi di essere interessato a conoscere la sua vita e le cose che trova importanti.
Beh, il consiglio vero diceva "sii sinceramente interessato" ma sappiamo tutti quanti che vi importa un ca**o della sua vita e pur di portarvi a letto una donna potreste fingere entusiasmo anche se vi dovesse raccontare di quante volte ca*a il suo criceto.

SII BRILLANTE
Molto probabilmente lei farà le stesse domande a voi.
Mi raccomando: siate entusiasti della vostra vita, anche se di professione fate l’allevatore di lombrichi.
Se vi chiede cosa avete fatto nel weekend non ditele che siete rimasti in casa a guardare la partita o che avete partecipato ad un torneo di freccette del ca**o, ma inventatevi qualcosa di figo, tipo che avete fatto kayak sull’Aniol Serrasolses, snowboard estremo in Alaska o surfato onde alte 18 metri a Nazarè.
Una donna di un pigro impiegato del ca**o non sa che farsene (parlo per esperienza eh…)

SII PRESENTABILE
Ora, non dico che dobbiate presentarvi all’appuntamento indossando uno smoking di Ralph Laurent da 5.000 euro, ma nemmeno in bermuda caki, sandali testa di moro con calzino in spugna bianco dell’Adidas e maglietta con su scritto "SOTTO LA PANZA LA MAZZA AVANZA".
In effetti anni fa, mi presentai ad un primo appuntamento indossando una t-shirt con raffigurato Spank e devo dire che andò molto bene ma, come disse il Marchese del Grillo "io so’ io e voi…"
E lavatevi!

CAGALA
Quando parla ascoltala e, ogni tanto, fai qualche domanda per dimostrare che sei interessato a ciò che dice.
E qua ci ricolleghiamo al punto primo: se non vi importa un ca**o di ciò che dice, fingete.
Ah, quando la ascoltate parlare, guardatela negli occhi e non fissatele le tette.

FALLE VEDERE IL MEGLIO DI TE
No, non è ancora arrivato il momento di tirarlo fuori.
Lo so, lì sotto avete 30 cm di felicità che scalpitano, ma per catturare l’attenzione di una donna occorre altro, almeno fino a quando resterete vestiti.
Voglio dire, avrete un qualcosa di positivo, qualcosa di cui andate fieri oltre alle dimensioni dell’u**ello ed all’intensità della fiamma quando vi incendiate le score**e, no?

FALLA RIDERE
E fatelo possibilmente prima che vi veda nudo, che se lo fa in quel momento, non è una bella cosa.
Le donne amano gli uomini che sanno farle ridere; se avete il senso dell’umorismo di un leone al quale hanno schiacciato le balle, siate autoironici: ridere di sé stessi è sempre un’ottima mossa.

FLIRTA GIUSTO UN PO'
Uno potrebbe obiettare: all’inizio hai detto che gli uomini non sanno flirtare e ora consigli di flirtare?
E si, flirtate ma senza esagerare: un complimento sul suo look può bastare per farle capire che la trovate attraente.
Evitate battute esplicite su tette e culo: se volete dirle che ha delle belle labbra e che quel rossetto le evidenzia, non ditele "hai due labbra che sembrano fatte apposta per fare pom*ini" o, almeno, aspettate a dirlo quando sarete un po’ più in intimità.

Beh, that’s all folks!
Non è ovviamente farina del mio sacco (forse sarebbe meglio dire m**da del mio c**p visto il bassissimo livello) ma ho perso il link e non ricordo dove l'ho copiata.

Ah, potrebbe darsi che, nonostante i consigli, la donna che state puntando non contraccambi l’interesse che voi mostrate nei suoi confronti; se accade, siate uomini e non dei patetici bambini frignanti: accettate il fatto che non avete fatto colpo, ringraziatela per la serata e toglietevi dal ca**o: non c’è nulla di peggio di un uomo che piagnucola come un bambino per ottenere attenzioni da una donna.

6318702e-8ac4-4d97-974c-e144aee011d8
"Non si è morti fin quando si desidera sedurre ed essere sedotti." Charles Baudelaire. È parere comune di molte donne che gli uomini non sappiano flirtare; se a questo aggiungiamo che molti uomini soffrono di impotenza, di eiaculazione precoce e non sono capaci di far raggiungere l’orgasmo ad una...
Post
12/06/2020 09:07:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    11

Una serata speciale per un'occasione speciale

10 giugno 2020 ore 21:15 segnala
Se c'è una cosa che detesto è ricevere regali, principalmente perché mi mette in obbligo di ricambiare; non è tanto un discorso economico quanto di "sbattimento":
devo cercare un regalo adatto alla persona e di pari valore rispetto a quello che ho ricevuto, per non fare la figura dello spilorcio ma nemmeno per creare imbarazzo contraccambiando con qualcosa di palesemente più costoso.

Inoltre il più delle volte regalano cose che non mi piacciono o non mi interessano; del resto non è che ti crei grosse aspettative quando tu dici "grazie, ma non dovevi disturbarti", dall'altra parte ti arriva "ah tranquillo, è una cazzata":
perché le cazzate, allora, non le tieni per te?

Se anche voi trovate difficile scegliere il regalo adatto per una persona e non avete voglia di sbattervi per giorni a cercare qualcosa, buttatevi su un evergreen che non stanca mai:
il sesso.

Il più bel regalo di compleanno lo ricevetti diversi anni fa.
Di fatto non eravamo partiti con l'idea di festeggiare il mio compleanno, ma caso volle che per quel weekend sia io che una mia amica di blog ci trovassimo single.
Andai da lei il venerdì sera per bere un drink insieme senza piani o aspettative; a fine serata l'accompagnai a casa e davanti al portone chiese se mi andava di dormire da lei, ma senza farmi particolari illusioni, ed io accettai.
La notte in effetti dormimmo, ma la mattina...
Saltammo la colazione (forse è meglio dire che facemmo un altro tipo di "colazione"), doccia e l'accompagnai al negozio che gestiva e dove, tra un cliente e l'altro in una giornata un po' fiacca, continuammo a donarci piacere a vicenda nel retro.
Decise che il pomeriggio avrebbe tenuto chiuso, così tornammo a casa, a letto, fino all'ora di cena: ristorante e poi di nuovo a casa sua, a goderci a vicenda fino al mattino, con qualche pausa "sonnecchiante".

Che se ci pensate bene, sono innumerevoli gli eventi da festeggiare con una sana e piacevole s...... no?
Un compleanno, un anniversario, un mesiversario, un settiversario, un "ario" qualsiasi...

Ecco i suggerimenti che la sexeperta Tracey Cox, già incontrata tempo fa nel post L'appetito Vien Digiunando...Cox...mmmhhh...
Divagazione musicale:
Carl Cox & Reinier Zonneveld & Christopher Coe - Inferno

Scusate ma tendo perdermi, del resto la vita è tutta un link!

Ecco a voi l'eptalogo (dato che un elenco di dieci regole è un decalogo, uno da 7...) per organizzare una serata che difficilmente riuscirete a dimenticare; detta così potrebbe risultare quasi inquietante, dato che nemmeno doversi amputare il braccio per salvarsi da uno dei giochini di Jigshw sarebbe un'esperienza difficile da dimenticare, ma qua si parla di cose belle, di sesso!

#1 - Organizza la "scena"
Beh ecco, non è carino dare della scema ad una persona...ah no, scena, organizza la scena!
Prima di tutto bisogna creare l'atmosfera: riempi la vasca di Vecchia Romagna etichetta nera, il brandy che crea un'atmosfera (come recitava un vecchio spot https://youtu.be/bX7MUFBqybA) e fallo/falla/falli immergere.

#2 - Fai un ingresso a effetto
Potresti, ad esempio, calarti con una corda da un elicottero, sfondare a calci il vetro del bagno e lanciarti nella vasca dove hai messo a macerare lui/lei/loro ma fai alla svelta: a lungo stare in ammollo nella Vecchia Romagna gli potrebbero venire due amarene Fabbri al posto dei maroni.

#3 - Dedicatevi tempo
I ritmi frenetici della nostra vita ci costringono ad essere sempre di corsa ma per una sera prendetevela comoda.
Inizia con un massaggio, usando un olio aromatizzato al ginepro, e quando sarà ben marinato, un pomodoro in bocca, una grossa carota nel c... e sarete pronti per passare al punto successivo.

#4 - Aggiungi un po’ di pepe
Ma anche alloro, cumino, coriandolo...
E per farlo davvero "strano", fallo sdraiare su di una bella griglia rovente, avendo l'accortezza di farlo girare a metà cottura.

#5 - E adesso si cambia
Dopo averlo fatto impazzire non dimenticare che anche lui deve darti piacere.
Non viene specificato di quale lui si parla, quindi puoi benissimo suonare al vicino di casa e farti donare intensi orgasmi orali e/o scritti intanto che l'altro "lui" se la starà spassando sulla griglia.

#6 - Provate una nuova zona erogena
Credo sia sempre un'ottima cosa esplorare zone nuove; io provato Emilia, Lombardia, Piemonte, Veneto e Friuli...in effetti dovrei provare nuove zone: se volete proporvi...

#7 - Godetevi il tempo dopo il sesso
L'ideale sarebbe coccolarsi ma non occorre essere sexesperti come la Cox per sapere come vanno in realtà le cose:
dopo averci dato dentro con tanto di espressione da scimmia, che fa molto pornostar, schizza, cade sul letto esanime, si volta dall'altra parte ed inizia a russare come una segheria svedese.
Le coccole post coito sono una sorta di leggenda metropolitana, come lo Yeti, il mostro di Lock Ness, i coccodrilli albini o c.... più lunghi di 12 cm. Ah quelli ci sono? Sono fottuto!

Fonte Dagospia

Ah, nel caso vi troviate a condividere la vita con il medesimo partner da anni ed il vostro entusiasmo per il sesso insieme a lui è pari a quello che potreste avere nel farvi fare una gastroscopia, il regalo potrebbe includere una donna, un uomo, più donne o più uomini con i quali il partner potrebbe spassarsela; per una volta fate un regalo apprezzato.
In questo caso il regalo sarebbe doppio:
non farebbe sesso con voi e potrebbe godere anche lei, finalmente.
(al femminile perché numerosi studi riportano che sono le donne a non raggiungere l'orgasmo, non gli uomini)

ced6a366-405b-4a1f-8ec2-64bd4d45267b
Se c'è una cosa che detesto è ricevere regali, principalmente perché mi mette in obbligo di ricambiare; non è tanto un discorso economico quanto di "sbattimento": devo cercare un regalo adatto alla persona e di pari valore rispetto a quello che ho ricevuto, per non fare la figura dello spilorcio ma...
Post
10/06/2020 21:15:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    11