Cibo e sessualità: gli afrodisiaci

21 maggio 2020 ore 21:04 segnala
Dicesi afrodisiaco tutto quello che eccita o aumenta il desiderio e il piacere sessuale.
La parola di origine greca, viene da Afrodite, la dea dell'amore.

Divagazione musicale:
Cry Sisco! - Afro Dizzi Act (Extended Mix)
Credo sto disco me lo ricordo solo io e Cry Sisco!

A me sta cosa dei cibi afrodisiaci non mi ha mai convinto; intendo l'idea di mangiare qualcosa che faccia poi venire voglia di fare sesso.
Magari sarò pure un rozzo bifolco ma è la donna in sé a generare in me desiderio e nemmeno ingurgitando tutte le ostriche della Bretagna potrei eccitarmi sessualmente davanti ad una donna che trovassi sensuale come un termosifone.

Attenzione, non parlo di bellezza ma di sensualità.
Tempo fa ho letto che Bella (nomen omen) Hadid è stata giudicata la donna più bella del mondo; per carità, bella è bella ma non la trovo desiderabile sessualmente.
La bellezza fine e se stessa non mi entusiasma:
può essere ambita da quegli uomini insicuri che necessitano di "oggetti" da ostentare per appagare il proprio ego e nutrire quella finta alta autostima che li fa apparire uomini di successo; una donna, almeno per me, è ben altro ma sto divagando e ne parleremo un altro giorno.

Stando a quelli che ci credono, i cibi afrodisiaci pare aumentino sensazioni legate all'eccitazione quali la temperatura corporea, il battito cardiaco e l'energia fisica, amplificando la voglia di fare sesso.

Va bene, ma quali sono i cibi considerati afrodisiaci?

#1 - Anguria per il suo contenuto di citrullina, un aminoacido non essenziale che stimola il sistema cardiocircolatorio, promuove la dilatazione dei vasi sanguigni e per questo sarebbe anche in grado di favorire l'erezione e contrastare la disfunzione erettile.
Aspettate prima di esaltarvi: la citrullina si concentra maggiormente nella buccia del cocomero, dovreste mangiarne chili e chili per ottenere qualche effetto e quindi, in pratica, serve a un cazzo (per non parlare della figura da idioti che fareste nel farvi vedere buttare la polpa del cocomero e rosicchiarne la scorza).

#2 - Cioccolato
Non esistono studi che ne dimostrino una qualche efficacia sull'incremento della libido; tuttavia il cioccolato contiene elementi chimici come la feniletilammina in grado di provocare sensazioni di benessere generale, le stesse che provoca un buon orgasmo.
Sul serio pensate che una donna, potendo scegliere tra il piacere "sicuro" generato da un vasetto di Nutella nel quale affondare un cucchiaio e quello decisamente più improbabile che promettete millantando capacità sessuali fuori dal comune, scelga voi?

#3 - Ostriche
Il cibo afrodisiaco per eccellenza.
Contengono zinco, un minerale importante per la produzione di testosterone e tirosina, un nutriente che svolge un ruolo nella produzione di dopamina (è risaputo che livelli insufficienti di dopamina agiscono negativamente sulla libido).
Il problema è che anche qua, per sortire qualche effetto, dovreste mangiarne quantità industriali quindi lasciate stare.
E no, leccare una lamiera zincata non farà aumentare il testosterone.

#4 - Asparagi
Il solo effetto che produce l'asparago e far puzzare la pipì e dare un saporaccio allo sperma: se siete prossimi ad un appuntamento galante evitate di mangiarlo, soprattutto se è con una persona che ama la pratica della "golden shower" (pioggia dorata) oppure se vi è stato promesso un pomp... ehm... una fellatio con successiva "deglutizione" (no è che non voglio usare termini troppo sconci).

#5 - Peperoncino
Altro "evergreen" tra gli afrodisiaci grazie alla capsaicina che stimola le terminazioni nervose sulla lingua, crea una sensazione di "pizzicore" ed aumenta il rilascio di epinefrina – conosciuta anche come adrenalina – ed endorfine, oppiacei naturali per il corpo.
Fossi in voi eviterei di praticare sesso orale appena dopo aver assunto dosi massicce di peperoncino piccante: meglio limitarsi ad "incendiare" i sensi che le zone ludiche là sotto.

#6 - Fichi
Di fatto i fichi rientrano semplicemente perché menzionati nella Bibbia tra i frutti presenti nel Giardino dell'Eden ed alcuni credono perfino che il fico fosse il vero frutto proibito che incasinò le vite di Adamo ed Eva, ma non vi sono evidenze scientifiche sulla loro valenza afrodisiaca.
In effetti la foglia di fico può avere un ché di "piccante" dato che era usata da Adamo per celare le pudenda e, molto probabilmente, era anche ben dotato:
per celare le mie basterebbbe una foglia di basilico.

#7 - Fragole
Grazie alla forma a cuore e al colore rosso, si dice che i Romani considerassero la fragola come un simbolo di Venere, Dea dell'amore ma, a parte questo, nemmeno le fragole apportano benefici di natura sessuale.
A me le fragole scatenano reazioni pseudo-alleriche che fanno gonfiare alcune parti del mio corpo; purtroppo, però, non quelle che pensate ma occhi e, a volte, labbra.

Ecco quindi dimostrato come le proprietà afrodisiache tanto decantate di alcuni cibi siano fondamentalmente delle cagate.
Ci può essere, forse, qualcosa di sensuale nel modo in cui si mangia, ad esempio, un'ostrica: quel gesto può risultare più erotico rispetto a quello che compiamo mentre mangiamo un panino con la salsicca ed i crauti; forse già l'idea stessa di mangiare un cibo così raffinato al posto di una frittata con le cipolle può risultare sexy, ma è probabilmente tutta una suggestione.

Ecco, magari il vino, o più in generale l'alcol, potrebbe avere una certa utilità nello stuzzicare le voglie, principalmente per due motivi:
funge da "lubrificante sociale", facendo scomparire le inibizioni, ed altera la percezione visiva, aumentando considerevolmente l'indice di scopabilità delle persone, il ché spiega come mai le donne con le quali ho fatto sesso erano tutte ubriache.

d44abf84-4f2e-4f46-bf13-bc2547782f00
Dicesi afrodisiaco tutto quello che eccita o aumenta il desiderio e il piacere sessuale. La parola di origine greca, viene da Afrodite, la dea dell'amore. Divagazione musicale: https://youtu.be/OG9X8ndjero Credo sto disco me lo ricordo solo io e Cry Sisco! A me sta cosa dei cibi afrodisiaci non...
Post
21/05/2020 21:04:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. ombra.dargento 21 maggio 2020 ore 23:13
    :hoho :hoho :hoho :hoho :hoho :hoho :hoho :hoho :hoho :hoho

    chiedo venia, ma la domanda si alza spontanea... chi ha assaggiato i girini alla crema d'asparagi("no è che non voglio usare termini troppo sconci")?
  2. LazyNik 22 maggio 2020 ore 18:32
    Confesso che quando ho letto "girini" ho pensato a quegli esserini...lo "stato larvale degli anfibi" (le mie conoscenze culinarie si fermano alle uova sode...) :-)))

    Comunque mai assaggiato...non sono un fan degli asparagi ma potrei diventarlo dei girini immersi in altre creme
  3. ombra.dargento 22 maggio 2020 ore 20:41
    potrei consigliarti i germogli di soia, così simili ai girini, ma cruelty-free! con crema agrodolce di cioccolato fondente e fragoline di bosco... e se ti gonfi tutto, pazienza! :ok
  4. LazyNik 22 maggio 2020 ore 21:05
    Credo varrebbe la pena correre il rischio di reazioni pseudo allergiche...cioccolato fondente e fragole meritano. :-))
  5. ombra.dargento 22 maggio 2020 ore 22:40
    :fuma

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.