L'appetito vien…digiunando

25 maggio 2020 ore 21:20 segnala
So che può sembrare incredibile, ma c'è stato un periodo in cui il canone RAI si pagava volentieri; prima dell'avvento della TV insulsa, fatta di pianti, isterismi, offese, urla e liti, più o meno finte, che ci viene proposta oggi da "mamma RAI", ce n'è stata una fatta di divertimento, piacere ed intelligente ironia.

Ad inventarla fu Credolin Umberto...ehm no, piccolo lapsus che solo chi ha vissuto quegli anni potrà capire.

Dicevo, a creare programmi che sono divenuti dei veri e propri cult, almeno tra coloro che, per citare Schopenhauer, "non appartengono a quei 5/6 dell'umanità dotati tanto miseramente dalla natura" fu il mitico Renzo Arbore.
Radunando un manipolo di "filibustieri" diede vita a programmi che sarebbe impietoso paragonare a quello che viene vomitato oggi dal teleschermo; un po' come paragonare la cacca al cacao (paragone che ha senso solamente se non si è affetti da corpofilia).

Tra i tanti personaggi che allietavano, in compagnia di Arbore, le notti italiane del 1985 con il programma "Quelli della notte", c'era Massimo Catalano che Wikipedia definisce come "noto jazzista e viveur, la cui caratteristica era formulare aforismi attraverso cui esprimere delle assolute ovvietà, del tipo: «Meglio essere ricchi e in salute che poveri e malati» o «Meglio sposare una donna ricca, bella e intelligente che una donna brutta, povera e stupida».

Non potevo non pensare a lui quando, l'altro giorno, ho letto questo titolo:
"non fare sesso può rivitalizzare la vita di coppia."
Eggraziealcazzo! Lo so anche io che se non faccio sesso si rivitalizza la vita di coppia; di norma si ha più voglia di fare sesso dopo mesi di astinenza che subito dopo averci dato dentro per un paio d'ore no?

In realtà ho pensato anche al mitico Totò nel film "Totò al Giro d'Italia" ed a una sua battuta:
"si dice che l'appetito vien mangiando, ma in realtà viene a star digiuni."

Questa "illuminazione" parte da un reality trasmesso da Netflix dal titolo "Too hot to handle", dove un gruppo di single di entrambi i sessi, allupati e piacenti, devono convivere per un mese e per vincere il premio di 100 mila dollari, devono evitare qualsiasi tipo di contatto, sessuale e non.

Leggiamo che dice tal Tracey Cox, colonnista del Daily Mail, scrittrice inglese, esperta di coppia e sesso e, probabilmente, discendente diretta di Jacques II de Chabannes de La Palice, AKA Monsieur de Lapalisse e, forse, pure parente stretta di Massimo Catalano:
«Non bisogna essere un terapista di coppia per prevedere l'effetto che il divieto sessuale avrà sui concorrenti – ha commentato riguardo al reality show - Ovviamente desidereranno il sesso ancora di più. Ecco perché ogni coppia dovrebbe metterlo in pratica a casa!».

Il vostro rapporto sta vivendo un momento di stanca?
Desiderate il sesso come una tigre potrebbe desiderare uno smoothie al cetriolo e mango?
Ecco come rivitalizzare la sessualità di coppia secondo l'appena citata Tracey Cox.

Non avere il permesso di fare qualcosa rende la cosa più attraente.
Del resto, chi non ha desiderato in vita sua di infilare il proprio "schwanzstucker" in un frullatore...è così attraente fare qualcosa di proibito…

Il divieto sessuale elimina la pressione
Secondo molti terapisti del sesso, la causa principale della maggior parte delle disfunzioni sessuali negli uomini è questa idea di doverlo fare spesso e dover far squirtare la propria partner come un geyser islandese; un periodo di disintossicazione sessuale può dare quello spazio necessario a liberarsi di eventuali aspettative.
Beh, magari libererà da eventuali aspettative ma dopo mesi di astinenza lui probabilmente eiaculerà in un paio di nanosecondi e finirà al pronto soccorso con una mannaia conficcata nella schiena, dato che la sua donna dopo mesi a stecchetto per concedere la "disintossicazione sessuale" al suo ometto, un fottuto orgasmo se lo aspettava…o no?

Parlatene insieme
Perché una disintossicazione sessuale funzioni in modo efficace, non basta smettere di fare sesso: dovete tagliarvelo!
Naaa, scherzo...però occorre che siate entrambi d'accordo, altrimenti se non fate sesso con la vostra lei, potrebbe benissimo cercare divertimento altrove.
Anzi, perché non utilizzare i tempi di inattività per creare intimità in altri modi?
Avete mai sentito parlare del programma Sensate Focus?
È semplicissimo: ci si mette a nudo uno di fronte all'altro e, a turno, ci si accarezza a vicenda.
Prima il braccio, poi la gamba, si continua con la pancia, il gomito, il lobo dell'orecchio, il premolare superiore sinistro...e dopo mezz'ora di "Tuca Tuca" arriva un bel "mavaffanculo te e il sensate focus" e la vostra lei scappa con un paio di camionisti olandesi che pensano il Sensate Focus sia un nuovo modello di berlina della FORD.

Fonte:
GQ Italia

A leggere "Focus" m'è venuta una divagazione musicale:
Sub Focus - Solar System

Allora, io non sono un colonnista del Daily Mail, scrittore ed esperto di coppia e sesso come Tracey Cox...
A proposito di "Cox", altra divagazione musicale:
Carl Cox - Your Light Shines On

Dicevo, non sono certo Tracey (nè Carl) Cox ma penso che se devi rivitalizzare la sessualità di coppia vuol dire che sei stufa (stufo) della solita "minestra":
ogni tanto fallo un salto al ristorante, giusto per goderti qualche sapore alternativo.

e33f569f-c043-4e71-8302-24bd380a1abc
So che può sembrare incredibile, ma c'è stato un periodo in cui il canone RAI si pagava volentieri; prima dell'avvento della TV insulsa, fatta di pianti, isterismi, offese, urla e liti, più o meno finte, che ci viene proposta oggi da "mamma RAI", ce n'è stata una fatta di divertimento, piacere ed...
Post
25/05/2020 21:20:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. ombra.dargento 25 maggio 2020 ore 23:31
    :yeye :yeye :yeye

    se non ho capito male... o dieta o ristorante? gelateria no?! un cono enorme... :yeye :yeye :yeye
  2. LazyNik 26 maggio 2020 ore 19:37
    Assolutamente d'accordo, un bel cono gigante è un'ottima alternativa al pasto.
    Inoltre è un dessert perfetto, tipo se ceni con della verdura scondita, esci e ti consoli con un bel cono. O una coppetta eh...ma senza cucchiaino 8-)
  3. ombra.dargento 26 maggio 2020 ore 22:49
    certo, madre natura ha dotato noi lupe di una linguaccia niente male!

    :cracra :cracra :cracra
  4. LazyNik 26 maggio 2020 ore 23:05
    E di un fascino meravigliosamente pericoloso :wow
  5. ombra.dargento 26 maggio 2020 ore 23:12
    in effetti... :shy
  6. LazyNik 26 maggio 2020 ore 23:35
    Del resto una spiccata sensualità quasi animalesca si dice essere caratteristica distintiva delle Lupe.
  7. ombra.dargento 26 maggio 2020 ore 23:40
    togli quel quasi, siamo animale! :ciobin
  8. LazyNik 26 maggio 2020 ore 23:59
    Io sono stato spesso accostato al cinghiale.
    Alla fine ci accomunano i boschi, le foreste, la vita notturna...
    La differenza è che i lupi sono storicamente considerati cattivi, mentre i cinghiali sono apprezzati, soprattutto se accompagnati da polenta e un buon rosso fermo.
    Le Lupe invece...tutta un'altra storia.
  9. ombra.dargento 27 maggio 2020 ore 00:02
    io preferisco i cacciatori morti! ma sono storicamente cattiva!
  10. LazyNik 27 maggio 2020 ore 00:20
    Tutta colpa di quei due fratelli che scrivevano fiabe se sei storicamente cattiva...come si chiamavano...mmmhhh...ah,sì, i fratelli Grill. Auto e Roadhouse Grill.

    Dopo questa cagata posso dissolvermi.

    Ah, visto che non mando messaggi privati te lo scrivo qua:
    ho letto il tuo blog e...scrivi molto bene. Davvero.
    Io sento il bisogno di scrivere cagate perché sono fondamentalmente un cazzone (solo in senso figurato eh) e perché non ho quella sensibilità che invece a te non difetta e che ammiro.

    Good night.
  11. ombra.dargento 27 maggio 2020 ore 10:21
    tranky, furono veramente sbranati dai lupi! chi la fa l'aspetti!

    riguardo ai blog, qui ce ne sono di mielosi da far schifo (il mio in primis), ben vengano le cagate che cagate non sono e i cazzoni (in tutti i sensi eh!)!

    e grazie... :shy
  12. LazyNik 27 maggio 2020 ore 15:48
    Non l'ho trovato mieloso da far schifo, altrimenti col cazzo che avrei letto tutti i post ;-)

    Piuttosto non riesco a leggere il commento al post di ieri: c'è qualcosa che non funziona.
  13. ombra.dargento 27 maggio 2020 ore 19:18
    una specie di braille... capito! :-))(sorry)

    lo riscrivo, ma tranky, non è questione di vita o di morte... o forse sì...
  14. LazyNik 27 maggio 2020 ore 20:54
    Beh, continua a non essere visibile... E comunque è il gesto che conta ;-)
  15. ombra.dargento 27 maggio 2020 ore 22:31
    segno del destino... :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.