***

16 giugno 2016 ore 15:02 segnala


***

Sapevo d’aver sognato!
Troppe volte ho visto lo stesso libro,lo stesso sfogliar di pagine
le vedevo come fa una lepre curiosa all’ingresso del bosco:
infilavo l’occhio dentro il tuo mondo, dove stavano
i tuoi stati d’animo, le tue passioni, la tua poesia.
Tu eri la mia fantasia, ma mi ostacolavi, mi emarginavi nel bordo dei tuoi fogli;
Eri l’io ingombrante, l’io razionale che caricava sempre troppo presto l’allarme del risveglio.
Amo i tuoi attimi senza tempo, il tuo spazio, il tuo bosco
in fondo attingiamo dalla stessa anima e se dovessi rappresentarla vettorialmente
la sua risultante non tradirebbe la sostanza: l’essenza di tutte le cose che viviamo
è rifugio nella nostra memoria.

45307c32-c872-42b7-a7fe-c1217e54a730
« immagine » *** Sapevo d’aver sognato! Troppe volte ho visto lo stesso libro,lo stesso sfogliar di pagine le vedevo come fa una lepre curiosa all’ingresso del bosco: infilavo l’occhio dentro il tuo mondo, dove stavano i tuoi stati d’animo, le tue passioni, la tua poesia. Tu eri la mia fantasia...
Post
16/06/2016 15:02:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. MareaCeleste 20 settembre 2016 ore 21:52
    Bel salto dal Tanka poems e bellissimo scritto..... ogni tanto si torna sui propri passi.
  2. LeComteOry 21 settembre 2016 ore 09:46
    vero,e tu mi hai conosciuto dai primi passi.. :-)
  3. MareaCeleste 21 settembre 2016 ore 10:45
    Ci sei ancora!!!! Ieri sera riflettevo che tu hai continuato a scrivere, seppure poco, invece nel mio blog mi sono fermata al 2014.... il tempo passa e si cambia, è la vita...
  4. s.hela 13 luglio 2017 ore 09:13
    Spesse volte ci sembra di vedere dentro l'altra persona , ma c'è sempre
    una parte imperscrutabile che (per fortuna) è solo nostra e nessuno la
    può varcare...Penso sia giusto così ...

    Interessante il tuo testo , complimenti.

    Buona giornata
  5. LeComteOry 13 luglio 2017 ore 09:22
    Purtroppo gli attimi senza tempo che permettevano una seppur piccola evasione si sono rifugiati..ha prevalso l'io razionale..almeno per il momento,grazie Shela :rosa
  6. s.hela 11 agosto 2017 ore 12:21
    Il libro della vita ha sempre nuove pagine da scrivere e perche' no , anche da sfogliare ed a ritroso guardare per ricordare , che a volte fa bene.

    Un saluto un :-)

    Buon fine settimana.
  7. s.hela 23 gennaio 2018 ore 11:23
    Ciao , quando riprenderai a scrivere?
    Solo una domanda che mi viene spontanea. :-)

    Buona giornata

    Giulia :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.