amare per non disprezzare

03 settembre 2018 ore 14:17 segnala


"Bisognerebbe amare follemente senza vedere ciò che si ama. Perché vedere è comprendere, e comprendere è disprezzare."

Mi è tornata in mente questa frase che credo sia attribuibile a Maupassant collegandola al fatto che si dice che l'amore sia cieco.

Credo ci sia una grande verità in questo questo pensiero perchè nel momento in cui l'amore lascia spazio al raziocinio e quindi alla comprensione, il passo verso la presa di coscienza e, sovente, verso il disprezzo, sia molto breve.
Non per nulla i rapporti si logorano quando alla passione subentra la ragione e alla susseguente presa di coscienza della distanza e delle differenze fra amato e amante.
L'amore è un ponte fra le sponde di due anime. Se crolla l'amore crolla il ponte, crolla il rapporto.
b779e78f-8c59-4acb-955b-b5b4812e5bae
« immagine » "Bisognerebbe amare follemente senza vedere ciò che si ama. Perché vedere è comprendere, e comprendere è disprezzare." Mi è tornata in mente questa frase che credo sia attribuibile a Maupassant collegandola al fatto che si dice che l'amore sia cieco. Credo ci sia una grande verità ...
Post
03/09/2018 14:17:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. trenolento 03 settembre 2018 ore 14:26
    Nacque
    Piacque
    Giacque
    ANORESSIA DELL'AMORE
    BULIMIA DEL CUORE

    Tr.le
  2. dodicicmdidonna 03 settembre 2018 ore 14:27
    Ho letto due volte il tuo post e iniziano le mie riflessioni.
    Confesso che riesco a capire solo in parte tale dichiarazione.
    Amare follemente ma anche vedere fa parte del sentimento, vedere negli occhi la persona, comprendersi senza parlare,vedere la luce del desiderio e del godimento nei suoi occhi...insomma VEDERE completa ogni cosa.
    Non credo che la comprensione porti il disprezzo....anzi, spesso il comprendere puo portare ad amare di piu'.
    Buona Giornata!
  3. leggendolamano 03 settembre 2018 ore 14:32
    In un'ottima positiva del rapporto hai ragione, ma quante volte ( e sono la maggior parte) da innamorati nascondiamo inconsciamente i problemi di coppia e non vediamo i difetti enfatizzando i pregi?
    Quello che voglio dire è che quando cessa la passione e subentra il raziocinio (metaforizziamo la crisi del settimo anno) occorre avere la fortuna di non essere stati obnubilati nel giudizio dall'amore perchè la ragione è spietata e la crisi dietro l'angolo
  4. trenolento 03 settembre 2018 ore 14:36
    Sono ancora in piedi
    ma vorrei essere sdraiato.
    Albero vorace d'amore
    Questa sera riguarderò le stelle
    dalle prime foglie di noce
    ascolterò di nuovo la tua voce.
    Sognerò di nuovo mentre dormo
    come rami distesi a te
    pensieri di nebbia.
    Starò sdraiato al naturale
    il cielo io e te in fusione...
    Ed arriverà quel giorno
    quei rami si incontreranno
  5. luc.ariello 03 settembre 2018 ore 15:56
    L'amore non è cieco,
    anzi,
    ti immagina e di "un te", sospira.
    Ma quel te, s'appanna e ingrigisce
    quando ad esso, un corpo ci
    attacchi
  6. leggendolamano 03 settembre 2018 ore 20:24
    @trenolento: un messaggio positivo e d’amore speranzoso contrapposto allo spietato raziocinio di maupassant
  7. leggendolamano 03 settembre 2018 ore 20:27
    @luc.ariello: non sempre attaccare un corpo ad un pensiero è garanzia di completamento alchemico ma quando accade è apoteosi pura.
  8. Evelin64 03 settembre 2018 ore 21:24
    Uhm... non so', ma non son molto d'accordo. L'amore finisce per una miriade di ragioni, non necessariamente per colpa di uno o dell'altra.... ma amare per non disprezzare, a me sembra molto riduttivo....pardon.
  9. leggendolamano 03 settembre 2018 ore 21:30
    ho citato una frase di maupassant proprio per la sua "forza" e per sottolineare come , quando finisce l'amore, spesso inizia il disprezzo. E' triste ma ritengo proprio che ciò accada più frequentemente di quanto noi stessi si voglia ammettere. Io ne sono testimone diretto
  10. Evelin64 03 settembre 2018 ore 21:32
    Non ne dubito di questo...ma che sia una ritorsione emotiva, causata spesso da rancore, ovviamente deve avere radici ancor prima della fine di un amore no?
  11. leggendolamano 03 settembre 2018 ore 21:36
    un amore finisce spesso perchè non viene correttamente alimentato, in questo caso difficilmente subentra il disprezzo. Quando ciò accade è , come dici tu, perche subentrano fattori esterni all'amore e al rapporto di coppia che fanno maturare il disprezzo per l'altro, disprezzo spesso legato alla delusione di aspettative mal riposte
  12. Evelin64 03 settembre 2018 ore 21:40
    Ecco si'...magari le delusioni portano a provare rancore o rabbia.... ma se si disprezza una persona, è perchè l'avevamo solo idealizzata...mai amata per quella che era....ma questo secondo me eh....
  13. leggendolamano 03 settembre 2018 ore 21:44
    può essere vero quello che dici, ma la domanda allora è questa:
    come si fa a capire se si ama o si idealizza?
  14. leggendolamano 03 settembre 2018 ore 21:46
    o meglio ancora se ci si è innamorati di un idea e non di una realtà?
  15. leggendolamano 03 settembre 2018 ore 21:46
    o meglio ancora se ci si è innamorati di un idea e non di una realtà?
  16. Evelin64 03 settembre 2018 ore 21:46
    ...si ama una persona se da lei non ti aspetti nulla....stai fermo li' ad amarla e basta.... se idealizzi invece, inevitabilmente ti crei aspettative...che se poi non son corrisposte...a te sembra ti abbia deluso lei.... invece è il contrario
  17. leggendolamano 03 settembre 2018 ore 21:50
    in un mondo ideale si....
  18. Evelin64 03 settembre 2018 ore 21:52
    ....beh.... io son cosi'... resto a guardare e son felice se vedo felice la persona alla quale voglio bene.... :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.