amare per non fare scelte amare

05 febbraio 2017 ore 21:48 segnala


Tutti ci riempiamo la bocca con la parola amore.

Ma sappiamo cosa significa veramente amore? E sappiamo cosa significa veramente amare?

Io credo di no e lo dico analizzando prima di tutto me stesso.

Quando impareremo ad amare senza scegliere la persona da amare allora , forse, saremo sulla buona strada per capire il vero significato della parola amore.

Forse allora sapremo amare senza amareggiare.

Leggendo
f1a36bf4-bf71-476c-bcea-1e8e2ae27916
« immagine » Tutti ci riempiamo la bocca con la parola amore. Ma sappiamo cosa significa veramente amore? E sappiamo cosa significa veramente amare? Io credo di no e lo dico analizzando prima di tutto me stesso. Quando impareremo ad amare senza scegliere la persona da amare allora , forse, sar...
Post
05/02/2017 21:48:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7

Commenti

  1. d.onnacapricciosa 05 febbraio 2017 ore 22:02
    Amare vuol anche dire prendersi cura l uno dell`altra/o.
    Senza questa delicatezza d intenti, non c'è vero Amore.
  2. leggendolamano 05 febbraio 2017 ore 22:06
    @d.onnacapricciosa: concordo pienamente con il tuo pensiero. Donare se stessi è la massima dimostrazione d'amore.
  3. Etty73 05 febbraio 2017 ore 22:34
    Concordo, donare se stesi è una grande dimostrazione d'amore, ma non sufficiente, l'amore è di più molto di più.
  4. vagarsenzameta 05 febbraio 2017 ore 22:47
    La frase in stamapatello sarebbe spunto per un trattato,un blog non ti basta per gestirla tutta.
  5. leggendolamano 05 febbraio 2017 ore 23:18
    @vagarsenzameta: fossi capace di farlo..... è un argomento che va oltre le mie capacità!
  6. pcwik 06 febbraio 2017 ore 04:46
    Direi che non amare e' piu' facile.
  7. leggendolamano 06 febbraio 2017 ore 06:57
    @pcewik: certamente, tutto ciò che non si fa è più facile di ciò che si fa. ...
    Lapalissiano.....
  8. Semplicemente.ANNA 06 febbraio 2017 ore 18:12
    Se parliamo di amore universale credo di non sapere che cosa sia, forse più coerente dire "non riesco a provarlo" . Se parliamo di amore vero grande inestimabile si, sicurissima, ed è quello che provo per i miei figli ed i miei nipoti, un amore tanto forte da poter, senza esitazione alcuna donare la mia vita per loro se fosse necessario.
    Amare inteso come innamoramento verso un'altra persona beh, qualche volta mi è successo di crederci, credevo anche di amare mio marito quando lo conobbi ma quando siamo molto giovani non penso si sia in grado di capire cosa è il vero amore. Solo in seguito nonostante tutto l'amore che mi è stato e mi è tutt'ora da lui riservato ho capito che forse il mio non era proprio amore ma solo una profonda amicizia. Con tutto questo gli sono sempre rimasta accanto donandogli il mio bene ed il mio rispetto. In fondo credo che anche questo sia un modo di amare.
    Non so se sono riuscita a spiegarmi bene, anche su questo argomento ci sarebbe molto da argomentare, una frase buttata li a caso dice poco o nulla.
  9. leggendolamano 06 febbraio 2017 ore 19:30
    @semplicementeAnna: ti sei spiegata benissimo raccontando tre tipi di amore che però sono sempre rivolti a persone specifiche. Quello che volevo dire io è che è facile amare una persona che scegliamo di amare perché ci fa star bene perché ci completa perché ci appaga o semplicemente perché è un nostro consanguineo. Più difficile se non impossibile è amare che ci capita fra i piedi, amare l'inaspettato, amare il diverso, amare il fastidioso. Quello secondo me è il vero amore che credo sia riservato a pochi eletti.
  10. pcwik 07 febbraio 2017 ore 05:43
    Ognuno di noi ha le sue carateristiche.Anche amare la persona che scegliamo dovra' essere alimentato per poter mantenere il calore umano che produce.
    Amare chi non abbiamo scelto, secondo me basta rispettarne la personalita' senza pregiudizi , tutto questo a bisogno di tempo perche'diventi amore
    Altri hanno fatto scelte radicali come S. Suor Teresa di Calcutta.
    Non avrebbe potuto amare una persona sola? ,per lei sarebbe stato facile
    Buona Giornata a tutti








    C'e' un episodio del film "S.francesco " di Zeffirelli .In cui uno dei fraticelli nel predicare giornalmente passava davanti a una casa e dietro a lla finestra aperta c'era una massaia che lavorava ed il fraticello si soffermava sempre piu' sui bottoni slacciati sul petto facendo intravedere una piccola porzione del seno.Il fraticello non riusciva a non guardare mentre passava .Allora parlo' a S. Francesco del fatto e S.Francesco gli disse in pratica non c'e' bisogno di mettersi un saio per predicare l'amore .Lui si tolse il saio e corse dalla donna.
  11. Semplicemente.ANNA 07 febbraio 2017 ore 09:31
    Nel commento avevo appunto citato l'amore universale, quello che a regola dovrebbe far amare indistintamente ogni persona, ho detto che non ci riesco e pur rispettando ogni essere umano sempre che siano questi gente onesta e per bene non posso in ogni caso chiamarlo amore. Scusa la sincerità ma così è. La cosa è diversa per il mondo animale, quelli li amo tutti a prescindere.
  12. leggendolamano 07 febbraio 2017 ore 09:38
    Sempre di amore si tratta ......
  13. f.ear 22 gennaio 2018 ore 19:38
    amare ha tante forme
    e di solito si dona , ad esempio io amo una persona per cio' che e'
    senza cercare di cambiarla
    e lo dico a me steso , sono uno sciocco perche' a volte tacere cio' che non piace
    vuol dire allontanarsi da quella persona inevitabilmente ....
    amare e' dirsi tutto anche quello che non piace alla fine questo conta
  14. leggendolamano 22 gennaio 2018 ore 20:10
    Sono perfettamente d’accordo perché chi ama deve saper ascoltare esattamente come deve saper parlare
  15. cuspides 30 aprile 2018 ore 22:10
    per amare bisogna innanzi tutto stare bene con se stessi, solo così si è liberi di amare veramente
  16. leggendolamano 30 aprile 2018 ore 22:13
    vero
    ma solo conoscendo se stessi si può essere certi di amare il giusto ed in modo giusto
  17. R.ocknRolla 01 maggio 2018 ore 12:30
    Amare l'inaspettato, amare il diverso, amare il fastidioso, non ne sono capace. Mi chiedo anche perché dovrei. Posso essere gentile e d'aiuto all'occorrenza e nel limite del mio possibile, nulla più. Sono una cattiva persona?
  18. leggendolamano 01 maggio 2018 ore 13:41
    no, sei semplicemente normale.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.