c'era una volta

29 aprile 2018 ore 22:53 segnala


C'era una volta un uomo che credeva nel nulla, che credeva che l'amore sarebbe durato per sempre, che viveva guardando negli occhi colei che sarebbe stata sua per la vita.

C'era una volta un illuso che girava la testa dove riteneva di poter guardare meglio il mondo senza accorgersi che facendo così guardava quello che nessun'altro vedeva, semplicemente perchè esistente solo nella sua mente.

C'era una volta un uomo che nella sua unicità altri non era che la fotocopia in bianco e nero di se stesso, privato com'era di autenticità e di colore.
C'era una volta..... e forse c'è ancora
5bf2df9c-dafd-4c23-a45a-79ddf1bf45d7
« immagine » C'era una volta un uomo che credeva nel nulla, che credeva che l'amore sarebbe durato per sempre, che viveva guardando negli occhi colei che sarebbe stata sua per la vita. C'era una volta un illuso che girava la testa dove riteneva di poter guardare meglio il mondo senza accorgersi ...
Post
29/04/2018 22:53:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. R.ocknRolla 30 aprile 2018 ore 00:19
    Ho un po' di pastelli, tempere, colori per ceramica e per stoffa in una scatola. Li divido volentieri.
  2. leggendolamano 30 aprile 2018 ore 00:26
    non so se ho cancellato o meno il post i colori dell-anima
    ma ti ringrazio per il gesto decisamente altruistico
  3. EtruscanLady 30 aprile 2018 ore 18:21
    Tutte le favole per bambini iniziano con “ C'era una volta ….” e credo che per gli adulti sia la stessa cosa, in alcune favole i protagonisti arriveranno ad un lieto finale in altre purtroppo no, non lo hanno o per qualche motivo non lo potranno avere. Nei brani che hai scritto c'è molto più tra le righe che nella lettura degli stessi.
    Possiamo privarci di unicità e di colori ma non si scappa dalle parole.

    Inoltre, nelle favole c'è sempre una morale sulla quale riflettere.
  4. leggendolamano 30 aprile 2018 ore 21:45
    esatto....è proprio fra le righe che ci sono le note principali.. re-fa-la-do
  5. EtruscanLady 30 aprile 2018 ore 22:20
    Di solito a quest'ora sono leggermente ma solo leggermente stanca più a livello mentale che fisico e forse è per questo che non sono riuscita a trovare un nesso tra il mio commento e la tua risposta al mio. Considerando che non mi piace NON CAPIRE, ti dispiace spiegarmi il significato di quelle note re-fa-la-do anche perchè ne mancano due il Mi ed il Sol ...Grazie !
  6. leggendolamano 30 aprile 2018 ore 22:24
    perchè sono le note fra le righe mentre mi sol e si sono sulle righe.
    per fare una armonia ed una melodia completa occorrono entrambi.... ma pochi sono coloro che leggono fra le righe
  7. EtruscanLady 30 aprile 2018 ore 22:30
    Bene, probabilmente sono una di quelle... grazie della spiegazione.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.