i vampiri del web

13 dicembre 2016 ore 00:40 segnala

I vampiri del web

Si aggirano di giorno e di notte….. non hanno orari prefissati, ma tendono a colpire nelle ore di maggior frequentazione.

Diversamente dai vampiri ematici, quelli del web non temono la folla anzi la cercano.
Sono innamorati dei numeri e delle statistiche.

Si esaltano se il contatore delle loro visite sale vorticosamente.

Li si riconosce perché soffrono di protagonismo che manifestano prevalentemente in spazi non propri.

Come un cuculo si appropriano dei nidi altrui dove poi alloggiano stabilmente.

Conoscono benissimo le abitudini delle loro vittime e spesso si spacciano per loro migliori amici o amiche.

Nel fenomeno del vampirismo mediatico le donne sono quelle più pericolose perchè più inclini al protagonismo e solitamente tendono a colpire altre donne.

Non hanno paura della luce , ne hanno bisogno, la adorano come adorano la visibilità.

Davanti ad uno specchio un vampiro ematico scompare, loro davanti ad uno specchio si sentono rifulgere di luce propria.

Sono perfettamente coscienti dei loro limiti e delle loro debolezze e sono tendenzialmente bulimici soprattutto in campo di visibilità.

La vittima preferita è un personaggio del Web che riscuote consensi ed ha un audience invidiabile (ed ovviamente invidiata) che il vampiro del web con le sue capacità non sarebbe mai in grado di ottenere.

Con fare furtivo quindi, dopo aver individuato la preda ne carpisce la fiducia, si insinua nei discorsi, accondiscende, commenta, blandisce e poi piano piano , carpendo la benevolenza della vittima, si appropria dei suoi spazi relegando il vampirizzato in un angolo dal quale difficilmente riesce ad uscire.

Ecco! Il gioco è fatto : ora il vampiro ha campo libero e può tranquillamente succhiare l’energia della vittima e gioire della luce.

Cosciente del fatto che si tratta di luce riflessa, il vampiro non potrà mai eliminare del tutto la vittima perché è colei che fornisce fonte di sostentamento.

Consiglio ai vampirizzati e alle vampirizzate una scorta di verbena o di biancospino, fiori ad alto potere antivampirizzante.

Anche un po’ di aglio crudo masticato prima di un incontro male non farebbe….



...Leggendo....
99f8a36b-a580-4368-a86e-e1f22b9b4100
« immagine » I vampiri del web Si aggirano di giorno e di notte….. non hanno orari prefissati, ma tendono a colpire nelle ore di maggior frequentazione. Diversamente dai vampiri ematici, quelli del web non temono la folla anzi la cercano. Sono innamorati dei numeri e delle statistiche. Si es...
Post
13/12/2016 00:40:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8

Commenti

  1. SilenzioGraffiante 13 dicembre 2016 ore 14:27
    ...Quanto e´ve ro cio´che scrivi ! :blush:
  2. leggendolamano 13 dicembre 2016 ore 16:45
    @silenziograffiante: già, basta guardarsi un pò in giro, e neppure tanto lontano, per accorgersene. :-))) :-)))
  3. SilenzioGraffiante 13 dicembre 2016 ore 19:52
    :-) Buona serata.
  4. leggendolamano 13 dicembre 2016 ore 22:03
    grazie buona serata anche a te
  5. Xaspettando.tex 15 dicembre 2016 ore 15:27
    ahhhahaahah scusa però fai ridere. scrivi sempre per giudicare gli altri e quello che fanno e come lo fanno e lo fai solo per invidia e anche perchè tu non sei capace di divertirti come fanno loro, senza fare male a nessuno. non è che la vittima in questione è felice così visto che magari partecipa al gioco? il vero vampiro sei tu che vuoi che gli altri si comportino secondo quello che tu e solo tu pensi giusto, nota il numero dei commenti, ma per fortuna esiste la libertà. in conclusione pensa per te, fai quello che vuoi senza giudicare gli altri che non conosci neppure. succhia un po' d'aglio magari ti depura................................................
    buon natale :ok
  6. leggendolamano 16 dicembre 2016 ore 00:48
    @xaspettando.tex Innanzitutto Grazie per il commento e per aver letto il mio post.
    Nel leggerti però non mi sembravi tanto divertito, a dire il vero dalla tue parole non ho colto ridancianeria ma semmai un pizzico di livore misto a risentimento.
    Francamente io non credo di giudicare nessuno; io non assegno voti o pagelle, io non assolvo o condanno, io mi limito a registrare dei fenomeni comportamentali, a commentarli e a cercare di fare un pochino di satira su di essi magari con scarsi risultati.
    Parlando di vampirismo mediatico in particolare è innegabile che il fenomeno esista ed un atteggiamento negazionista in tal senso è quanto meno miope.
    Se poi qualcuno si riconosce in questo atteggiamento e si sente "offeso" è affar suo e non mio.
    Caro lettore, forse non hai capito una cosa, io nello scrivere e soprattutto nel rispondere a commenti come i tuoi mi diverto come un riccio in calore perchè mi rendo conto che le mie parole non cadono nel vuoto ma lasciano un segno e quanto meno fanno pensare. Se nelle mie parole trovi una sola parola di "giudizio" vorrei tu me la facessi notare con precisione, perchè ti posso assicurare che se c'è mi è scappata e sarà mia premura rettificarla. NEl frattempo però, lasciami dire, il tuo commento mi sembra quello del bue che da del cornuto all'asino. Mi critichi perchè giudico, ma tu con le tue parole cosa stai facendo? Non mi stai forse giudicando? Tu puoi ed io noo?
    A proposito poi del numero di commenti: tu credi veramente che io scriva per fare audience? credi veramente che la cosa mi interessi? Mi sa che sei stato solo tu a notare che sono pochi....non è che sia tu quello interessato alla visibilità?
    Quanto alle vittime, (parlo di quelle vere, non sarei così certo che stiano al gioco volentieri, può anche darsi che lo facciano per semplice quieto vivere e per tolleranza. Io non ho bisogno di viver quieto e non tollero, io parlo e dico quello che penso, rispettosamente ed educatamente ma dico sempre quello che penso.
    Per stare lontano dai vampiri preferisco il "fior di verbena anche se qualche pena l'amor mi da" (libera citazione da Mascheroni) e l'aglio lo trovo adorabile con olio e peperoncino.
    ricambio di cuore l'augurio di buone feste.
  7. Xaspettando.tex 16 dicembre 2016 ore 09:22
    certo certo...ne sono convinto, tanto è vero che ti sei sprecato in spiegazioni.

    excusatio non petita, accusatio manifesta (citazione dal latino, vecchi ricordi dei miei studi in Italia).
    bedankt ;-)
  8. leggendolamano 16 dicembre 2016 ore 09:43
    Se queste per te sono scuse ne prendo atto, per me si chiamano motivazioni o argomentazioni.
    A dire il vero mi sarei aspettato da parte tua una risposta nel merito e non un trinceramento dietro una citazione medievale.
    Ma so che Non si può avere tutto dalla vita .....
    Grazie per il contraddittorio, il confronto è sempre stimolante.
  9. lalberoazzurro 02 gennaio 2017 ore 19:39
    Condivido in pieno il tuo pensiero.
    Non potrei aggiungere altro. :-)
  10. Dora.mi 09 maggio 2017 ore 00:20
    complimenti per il tuo blog....meno male che tra i tanti c'è qlc che si salva.
  11. leggendolamano 09 maggio 2017 ore 07:40
    benvenuta fra le mie pagine.
    Leggendo....

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.