la quiete o la tempesta? L'umore delle donne

12 maggio 2018 ore 18:27 segnala


Tuoni e lampi improvvisamente squarciano il cielo di questo maggio che non si riesce ad interpretare. Il Sole ed caldo che mi hanno accompagnato fino a pochi minuti fa in men che non si dica si è trasformato in un temporale violento.
pazzie della metereologia, si ma anche metafora dei rapporti uomo-donna.

Già l'umore delle donne è esattamente come il meteo di questi giorni di maggio: imprevedibile e d imponderabile.
Un momento vivi l'idillio dell'amore eterno, un attimo dopo ti trovi nella tempesta di una quasi separazione. Ci fosse una avvisaglia di bassa pressione capirei, ci fossero nubi all'orizzonte capirei, ci fosse un motivo palese capirei....
ma non riesco a capire ne a trovare moti depressionari, stratocumuli o motivazioni.

Forse l'umore delle donne ha origini endogene che noi, poveri uomini incapaci di pensare con la testa ma avvezzi ad utilizzare solo il membro, non riusciamo a cogliere.
Dovrei imparare a leggere le circonvoluzioni cerebrali e non la mano, ma quelle purtroppo non sono a portata di occhio.

Ergo...godiamoci la quiete ma accettiamo la tempesta: in natura servono entrambe esattamente come il genere umano non potrebbe fare a meno del genere femminile.
2bf23a22-c5ed-4b35-be1f-baffb72a8534
« immagine » Tuoni e lampi improvvisamente squarciano il cielo di questo maggio che non si riesce ad interpretare. Il Sole ed caldo che mi hanno accompagnato fino a pochi minuti fa in men che non si dica si è trasformato in un temporale violento. pazzie della metereologia, si ma anche metafora de...
Post
12/05/2018 18:27:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. Evelin64 12 maggio 2018 ore 21:58
    ...se vuoi vedere l'arcobaleno, devi prima accettare che piova :-)
  2. leggendolamano 12 maggio 2018 ore 22:04
    @evelin: Hai perfettamente ragione ed hai sintetizzato in modo perfetto il mio pensiero. Grazie
  3. R.ocknRolla 12 maggio 2018 ore 22:18
    E che dire di quando piove col sole? Si prendono e si gode di entrambe le situazioni.
  4. leggendolamano 12 maggio 2018 ore 22:20
    Ed appunto sorge l’arcobaleno .....
  5. R.ocknRolla 13 maggio 2018 ore 01:18
    Rileggendo ho fatto questa considerazione e desidero condividerla; sole e pioggia sono essenziali per la vita, l'acqua cade sotto forma di pioggia e dal mare evapora sotto l'azione del sole per tornare pioggia, non vi sono opposti ma elementi complementari come la luce e l'oscurità. Si può essere contemporaneamente sole e pioggia, giorno e notte a seconda del momento e sì, dell'umore?
  6. cuspides 13 maggio 2018 ore 08:38
    Non siamo esseri statici, come non lo è il genere maschile.... siamo tutti molto complessi.
    Ho sempre pensato che questo "modo di essere" delle donne sia solo l'enfatizzazione di un "modo di dire".
  7. leggendolamano 13 maggio 2018 ore 12:03
    @cuspides: da donna è normale che tu la pensi così. Come mi insegni guardandoci dall'interno il punto di vista cambia. La donna è mobile qual piuma al vento muta di accento e di pensier.... i casi sono due: o è un pensiero archetipico o è proprio così... io opto per la seconda ipotesi che poi, in fin dei conti, è figlia della prima.
  8. leonardo2018 13 maggio 2018 ore 18:28
    Anche il membro è imprevedibile e imponderabile, non solo l'umore delle donne.
  9. leggendolamano 13 maggio 2018 ore 19:29
    vero, ma le possibilità di scelta sono molto più limitate: in - out o on -off
  10. leonardo2018 13 maggio 2018 ore 22:27
    sì. ma quando è in, ti si apre l'infinito che, come saprai, non ha limiti.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.