la sicurezza dell'insicurezza:l'arte di diventare para-culo

16 maggio 2018 ore 20:58 segnala


L'unica situazione che mi sento di sottoscrivere come sicura, vera ed inalienabile è che non sono sicuro di nulla.
Tutte le mie certezze giovanili sono mano a mano diventati dubbi ed ora si sono trasformate in insicurezze.
Esattamente un processo inverso rispetto a quello che razionalmente dovrebbe essere ipotizzato.
Mi sono sempre detto: cresco, maturo, imparo.... ergo.... divento più sicuro.
In effetti è accaduto esattamente il contrario, ma non perchè sia insicuro di me, semplicemente perchè non sono più sicuro del prossimo.
Da ragazzo ingenuamente vedevo un mondo vero, franco e onesto, ora quel mondo è sparito ed è stato sostituito da falsità, egoismo e turlupinazione.
LA sicurezza interna non basta più quando l'insicurezza esterna prevarica.
Quindi ...occhi aperti, una mano davanti ed una dietro.
forse è meglio diventare un para - culo
4fa4390e-1d4b-4c2c-b1e9-2108b2b02f53
« immagine » L'unica situazione che mi sento di sottoscrivere come sicura, vera ed inalienabile è che non sono sicuro di nulla. Tutte le mie certezze giovanili sono mano a mano diventati dubbi ed ora si sono trasformate in insicurezze. Esattamente un processo inverso rispetto a quello che raziona...
Post
16/05/2018 20:58:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. R.ocknRolla 16 maggio 2018 ore 21:11
    E' un po' come quando si è al volante: si è sicuri della propria guida ma si diffida degli altri automobilisti. Nonostante tutto, ho mantenuto una certa ingenuità confidando vi siano altri conducenti coscienziosi.
  2. leggendolamano 16 maggio 2018 ore 22:16
    Mi piace l’esempio, ma farei un piccolo distinguo: nessuno sale in auto con l’i tento Doloso di “tamponarti”, nella vita quotidiana. ....si
  3. R.ocknRolla 16 maggio 2018 ore 22:22
    Giusta considerazione...
  4. Evelin64 16 maggio 2018 ore 23:00
    l'insicurezza l'abbiamo un po' tutti.... forse per il motivo che viviamo di aspettative o di progetti... ma nulla a che vedere con la sicurezza di vivere e non sopravvivere :-)
  5. leggendolamano 16 maggio 2018 ore 23:04
    Hai ragione nulla a che vedere con quello, insicurezza deriva dal non sapere chi hai di fronte e con chi hai a che fare. Questo comporta la necessità di non porsi in modo genuino e libero nei rapporti umani Ma di mantenere sempre un atteggiamento guardingo e, per quanto mi riguarda, innaturale.
  6. Evelin64 16 maggio 2018 ore 23:15
    Forse dipende da chi si ha di fronte.... alle volte basta guardare dentro due occhi scuri.... sorridere e sai di poterti fidare
  7. leggendolamano 16 maggio 2018 ore 23:19
    Lo so perfettamente perché provato sulla mia pelle
  8. Evelin64 16 maggio 2018 ore 23:21
    ....capisco :-)
  9. leggendolamano 16 maggio 2018 ore 23:24
    Ricordo ....
  10. Evelin64 16 maggio 2018 ore 23:25
    ... remember me :shy
  11. leggendolamano 17 maggio 2018 ore 06:52
    Delle volte si dimentica per ricordare

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.