O come ostentazione

30 giugno 2020 ore 12:23 segnala

ottava lettera dell’acrostico
O come ostentazione

Atteggiamento diretto a sottolineare con affettazione o compiacimento i propri pregi, pensieri, o sentimenti, o le proprie azioni.

In ambito relazionale, e sessuale in particolare, l’ostentazione molto spesso è più una percezione dell’osservatore che una volontà dell’osservato.

Ho trovato in rete l' immagine di copertina che rappresenta in modo chiaro il mio pensiero.

Una ragazza disinibita che vive con serenità e disinvoltura il proprio corpo.
Lo vive con eleganza e a parer mio senza alcun intento di ostentazione.

Ma è evidente che le fattezze lasciano poco spazio alla fantasia e che l’abito leggero fra trasparire tutte le forme appena coperte da un velo di pudicizia.
Con o senza ostentazione …….

Con o senza poco cambia perché ogni occhio vedrà quello che vuole vedere e quello che è abituato a vedere.

Il bacchettone vedrà immoralità
il disinibito vedrà libertà di essere e di esprimersi.

Siamo tutti un po' narcisisti ed a tutti piace piacere.
L’importante è non cadere nell’esibizionismo sfrenato : quello va riservato a pochi e ben selezionati intimi che sapranno riconoscerne il vero senso: darsi per il piacere di farlo a chi ha il piacere di accoglierci
0a5956a2-17a2-4983-8a0e-c08a99fbb305
« immagine » ottava lettera dell’acrostico O come ostentazione Atteggiamento diretto a sottolineare con affettazione o compiacimento i propri pregi, pensieri, o sentimenti, o le proprie azioni. In ambito relazionale, e sessuale in particolare, l’ostentazione molto spesso è più una percezione del...
Post
30/06/2020 12:23:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. ombra.dargento 30 giugno 2020 ore 13:48
    ben detto! ... certo è che la ragazza non è opera del Canova, troppo colorata :)
  2. leggendolamano 30 giugno 2020 ore 13:51
    vero, ma quanto a velature non siamo messi male... sorrido.
  3. ombra.dargento 30 giugno 2020 ore 13:53
    "svelature"... :D
  4. rigoberta 30 giugno 2020 ore 14:54
    Mai come hai nostri giorni c'è stata una così grande fioritura di "narcisi"
  5. leggendolamano 30 giugno 2020 ore 18:30
    Vero spinti dalla logica dell’apparire per dimostrare di esistere come se fosse così che si dimostra se stessi. Quanta piccolezza
  6. Elazar 01 luglio 2020 ore 08:34
    L indaffarato non vedrà un bel niente, preso dai suoi guai
  7. leggendolamano 01 luglio 2020 ore 08:39
    Che brutta cosa la fretta che brutta l’incapacità di osservazione.
    Quanti piaceri della vita ci sottraggono.
  8. Elazar 01 luglio 2020 ore 08:45
    Quanto lavoro si compie, quanta concentrazione si guadagna, quanto di effimero e inutile scivola via. Certo l alta velocità non é per tutti e posso condividere non sia sempre un bene.
  9. leggendolamano 01 luglio 2020 ore 08:59
    È una vita che vivo ad alta velocità ora sto apprezzando la vita lenta. La medesima strada percorsa in auto o in bici non è la medesima strada quello che si perde in quantità lo si guadagna in qualità
  10. Elazar 01 luglio 2020 ore 09:02
    Hai perfettamente te ragione. Io purtroppo sono ancora sulla, licomotiva

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.