siamo tutti masochisti

02 febbraio 2017 ore 22:32 segnala


La strada si inerpica con tornanti tortuosi, mano a mano che si sale il paesaggio cambia e l’aria si fa più frizzante.

Il respiro affannoso cerca di cattura quanta più aria possibile mentre le gambe sempre più affaticate risentono dell’acido lattico che piano piano si accumula nelle fibre muscolari.

Tanto più le gambe diventano pesanti tanto più il cervello si alleggerisce e le idee si fanno chiare.

E’ fantastico accorgersi di come la fatica fisica possa alleggerire quella mentale e di come l’anima riesca a interiorizzarsi esteriorizzandosi, donandosi all’esterno per godere del proprio interno.

L’animo umano è così. Lavora per ossimori, si muove per opposti e ragiona per contrasti.

Nulla è più nitido di ciò che è contrastato.



Tanto più la luce battaglia con le ombre, tanto più l'insieme viene percepito in tutta la sua profondità.

Tanto più il corpo fatica tanto più la mente riposa.

Tanto più il cuore ama e tende alla felicità, tanto più troverà dolore e passione.

Quindi tanto più cercherà dolore tanto più troverà piacere?

Sembra assurdo ma forse proprio assurdo non è.

Non ho mai pensato di essere un masochista e ritengo di non esserlo perché non amo il dolore , ma una riflessione sul fatto che io non lo sia veramente credo di doverla fare.

Certe fatiche fisiche al limite dell’epico alle quali mi sottopongo non sono forse forme di masochismo?

Come è possibile dire che chi si ammazza di fatica in bicicletta o camminando in montagna, chi corre maratone al limite della sopravvivenza non abbia un substrato masochistico?

Non lo so, e non so dare una risposta perché non so cosa sia effettivamente cosa sia il masochismo.

O meglio….. lo so benissimo ma, l’ho sempre visto in una chiave sessuale e non ho mai pensato che io, da cultore di sport “faticosi”, possa inconsciamente essere masochista.

Anche chi vuole innamorarsi è sostanzialmente un masochista.



Ricordo una canzone di Baccini che diceva “ho voglia di innamorarmi, ho voglia di stare male….”

Ebbene trovatemi una dichiarazione più masochista di questa se siete capaci.

Quindi devo dedurre che, cercando l’amore, siamo tutti masochisti e , che essendo tutti chi più chi meno seduttori, viviamo una tutt’altro che latente condizione opposta di sadismo.

Ecco perché siamo ossimori viventi.

Per fortuna!

...Leggendo...
0fe7da54-9990-4741-929a-d143921bee48
« immagine » La strada si inerpica con tornanti tortuosi, mano a mano che si sale il paesaggio cambia e l’aria si fa più frizzante. Il respiro affannoso cerca di cattura quanta più aria possibile mentre le gambe sempre più affaticate risentono dell’acido lattico che piano piano si accumula nell...
Post
02/02/2017 22:32:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. 1966America 03 febbraio 2017 ore 07:04
    oh si siamo masochisti specialmente in amore... buona giornata..
  2. leggendolamano 03 febbraio 2017 ore 07:52
    È un dato di fatto che siamo propensi a soffrire per ciò che amiamo. Grazie, buona giornata anche a te.
  3. Semplicemente.ANNA 03 febbraio 2017 ore 10:05
    In effetti è capitato un po' a tutti essere masochisti con la piena coscienza di volerlo essere. Però ci sono anche coloro che oltre ad essere masochisti amano anche far del male agli altri e questo non è sadismo? Può capitare quando non si può avere l'oggetto del desiderio ed è allora che che si cerca di infierire in diversi modi sull'altra/o.
    Buona giornata.
  4. leggendolamano 03 febbraio 2017 ore 10:13
    La cattiveria ha sempre una componente sadica mentre non è detto che il sadismo abbia sempre una componente di cattiveria.
    Si può essere sadici anche per amore.
  5. Semplicemente.ANNA 03 febbraio 2017 ore 10:21
    Può essere che tu abbia ragione, ci sono diverse estensioni che riguardano il sadismo come questa ad esempio: Crudele e perverso compiacimento nel tormentare gli altri. Dici che se si ama e l'amore non è corrisposto è giusto comportarsi in questo determinato modo?
  6. leggendolamano 03 febbraio 2017 ore 10:32
    assolutamente no, non era questo il senso della mia risposta.
    L'amore è un sentimento monodirezionale e se autentico richiede ed esige il bene dell'amato anche a discapito del proprio.
    L'amato è sadico nel momento in cui accetta l'amore dell'amante perchè eros e pathos viaggiano sempre di pari passo.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.