io ed il mare

19 aprile 2018 ore 21:47 segnala
Quante volte, al tramonto, mi sono seduto su una panchina, a parlare con il mare, perché solo lui riusciva a dare conforto alla mia anima tormentata per la tua assenza.
Mi capiva ed era capace di dare balsamo alle ferite del mio cuore.
Quante volte rivedevo il tuo volto riflesso nelle sue limpide acque e quante volte mi sembrava quasi di poterlo carezzare; ma, poi alla prima onda scomparivi ed il buio d'un tratto ritornava ad impadronirsi di me e non c'era nessun altro volto in grado di ridarmi la stessa luce, cui tu eri capace di infondermi.
adc1d484-2087-4632-a360-69d499059319
Quante volte, al tramonto, mi sono seduto su una panchina, a parlare con il mare, perché solo lui riusciva a dare conforto alla mia anima tormentata per la tua assenza. Mi capiva ed era capace di dare balsamo alle ferite del mio cuore. Quante volte rivedevo il tuo volto riflesso nelle sue limpide...
Post
19/04/2018 21:47:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.