Adulteri e molestatori

03 novembre 2017 ore 21:28 segnala


Io non sono contro le relazioni extraconiugali. Se vivessimo nel mondo dei film o dei romanzi lo sarei, ma viviamo, ahimè, nella vita reale e in questa vita noi umani se facciamo sempre la stessa cosa per anni e anni ci stufiamo, e quando ci stufiamo non siamo felici né sereni, siamo irrequieti. Per uscire fuori da questa inquietudine o se ne parla open mind con il /la partner o si devia.

"Spesso", sostiene Osho, “ le stesse curve, la stessa geografia, la solita topografia stancano. Un nuovo paesaggio, di tanto in tanto, fa venire voglia di tornare a casa. L'avventura è’ un intermezzo una pausa caffè. Non può far che bene.”

Il vecchio Osho era un tipo pragmatico e non usava eufemismi per addolcire la pillola. Diceva pane al pane e vino al vino. Sapeva perfettamente che l’intesa sessuale a un certo punto si affievolisce, ma non il desiderio verso il sesso. del resto, Il buon Dio ce l’ha donato come una cosa buona, poi sono stati gli uomini a complicarlo inventandosi ad esempio parole come “puttana” per le donne, ma “dimenticando” di creare un termine equivalente altrettanto negativo per l’uomo. Le uniche parole che si è creato per lui sono playboy, latin lover e sciupafemmine. Altro non è riuscito a creare.

Nonostante questa evidente disparità molte donne - pensa te - non hanno problemi a chiamare “puttana” altre donne. Se uno avesse un po’ di sale in zucca capirebbe che qualcosa nel nostro rapporto con il sesso non va.
Osho inoltre sostiene che il matrimonio ha nella sua natura il vizio della possessività del corpo del partner: “Il tuo corpo mi appartiene ed è mio per sempre (anche se poi ci gioco sempre meno negli anni)”.

Se le relazioni extraconiugali non sono tutto questo male che si vuole addebitare ( è curioso peraltro che le statistiche affermano che il numero di chi ha avuto una storia extraconiugale raggiunge il 50%) le molestie sessuali sono invece veramente schifose. Mentre nel primo caso c’è un’intesa, nella molestia c’è solo prevaricazione. Dopo il caso Weinstein, centinaia sono le denunce di molestie sessuali che vengono dal passato e che investono per lo più uomini potenti che approfittavano del loro potere per toccare il culo o la tetta o il ginocchio della sventurata di turno. Nessuno è più al sicuro. Chi l’ha fatto, adesso trema e teme che esca il suo nome. Ultimo nome noto quello di Dustin Hoffman. Una scrittrice afferma di essere stata palpeggiata da lui quando aveva 17 anni. Lui non ricorda ma si scusa. Il regista di x-men viene invece accusato da un’attrice che afferma che il regista l’avrebbe costretta ad osservarlo mentre si masturbava. di Kevin Spacey se n'è parlato e addrittura sta indagnado Scotland Yard. Chissà cosa uscirà fuori. Si dice che era un predatore sessuale seriale nei confronti dei giovani attori che vogliono spiccare il volo.

Se lo scandalo si allarga anche alle “persone normali” credo proprio che mezza umanità inizierà a tremare come foglie scosse dal vento e devo dire che spero che la tempesta arrivi.
43556470-529c-4c82-88a7-e1d5d57c1fe3
« immagine » Io non sono contro le relazioni extraconiugali. Se vivessimo nel mondo dei film o dei romanzi lo sarei, ma viviamo, ahimè, nella vita reale e in questa vita noi umani se facciamo sempre la stessa cosa per anni e anni ci stufiamo, e quando ci stufiamo non siamo felici né sereni, siamo...
Post
03/11/2017 21:28:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. littlebird73 03 novembre 2017 ore 22:55
    E' un grande Osho.
  2. ale1952 04 novembre 2017 ore 08:19
    fantastica, anche se queste cose le hanno dette altri prima di sto cacchio di osho che pare di moda oggi
  3. leonardo2018 04 novembre 2017 ore 09:37
    @ ale1952
    Molti di noi le dicevamo prima ma non avevamo il carisma e la lunga barba da saggio di osho, altrimenti non si spiega il numero sorprendentemente alto di donne che leggono osho.
  4. ale1952 05 novembre 2017 ore 00:28
    sono donne
  5. leonardo2018 05 novembre 2017 ore 14:53
    @ ale1952
    Spirito polemico vedo...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.