Gli amori proibiti delle Prof

10 maggio 2018 ore 21:35 segnala


"O fai sesso con me o ti boccio
."

La professoressa di Italiano fu chiarissima.

Il ragazzo, a differenza dei due casi precedenti, provò a farla desistere, ma lei fu irremovibile. Quel ragazzo le piaceva maledettamente e avrebbe tanto voluto essere ricambiata. Lui era riuscito involontariamente a fare breccia nella sua dura scorza di insegnate severa. Ma insieme alla passione la Prof avvertiva una certa inquietudine. Capiva che si stava innamorando, e che questo sentimento le avrebbe portato guai, ma non era il tipo da soffocare le proprie emozioni. Cercò di fare in modo che lui lo capisse, ma il ragazzo non capiva, semplicemente perché era interessato alle sue coetanee. Decise allora di passare per le vie di fatto che culminarono nella frase che inizia questo post: "O fai sesso con me o ti boccio." Chiuse a chiave la porta della classe e gli chiese sostanzialmente di darsi da fare.

Alla fine dell’amplesso, il ragazzo, appena diciottenne, raccontò tutto ai genitori che immediatamente denunciarono la Prof. La donna ammise il rapporto sessuale ma sostenne che il ragazzo era consenziente.
Era la classica parola contro un’altra. Ma in questo caso la difesa della donna non ha funzionato.
La polizia ha asserito infatti che il sesso in quella condizione, anche se consensuale, è comunque illegale perché la professoressa si trovava in una posizione di autorità e la legge parla chiaro: “In una posizione di autorità è vietato compiere qualsiasi tipo di attività sessuale con uno studente, indipendentemente dal fatto che sia consensuale o no.”
Attualmente la donna, che ha 31 anni, si trova in carcere nello Stato della CaroLINA.

I casi di Prof, sia donne che uomini, che si innamorano degli studenti, sono numerosi. Probabilmente i giovani fanno sentire più giovane chi non lo è più. Sono un po' come l’elisir della giovinezza e il fatto che si stia con loro in classe, la mattina, e vederli ridere e scherzare con spensieratezza, per molti adulti è un’attrazione non indifferente.

Naturalmente – questo è solo un consiglio - bisognerebbe ricordarsi che i 50enni sono soggetti ad infarto durante l’attività sessuale, perché è vero che la mente è rimasta giovane e sbarazzina, ma il corpo, ahimè, segue ineluttabilmente il corso del tempo.

Negli Usa, i casi di donne insegnanti che approfittano della loro posizione per costringere i propri alunni ad avere una relazione sessuale sono in costante aumento. Le pene non sono affatto lievi.

Vi sono due casi clamorosi: sono quelli di un’insegnante che ha avuto addirittura un bimbo dalla sua vittima, quindicenne, e di un’altra insegnante che, dopo avere scontato la sua condanna di tre anni, soffrendo più per la lontananza dallo studente che per il regime carcerario, alla fine della pena è uscita dal carcere e ha trovato ad attenderla la sua vittima-alunno che non l’aveva dimenticata e che, nel frattempo, aveva compiuto diciotto anni. I due adesso sono felicemente sposati.

Questi episodi mi hanno riportato nei miei anni di scuola superiore. Mi ero preso la tipica sbandata per una professoressa (al tempo non si usava l’espressione prof). Bella ai miei occhi come un ramo di ciliegio, insegnava diritto con cipiglio deciso. Mentre Lei spiegava il sistema elettorale io guardavo le sue labbra, quando parlava del diritto costituzionale io naufragavo nei suoi occhi, e quando illustrava la differenza fra decreto legge e decreto legislativo io ero attratto da quella sottile linea che separava i suoi seni.

La mia professoressa di diritto non mi disse mai: “O fai sesso con me o ti boccio”. Non l’avrei mai denunciata. Purtroppo non le venne mai in mente di sedurmi.

In compenso lo fece la mia compagna di banco.


4a76838d-395e-45b0-a95a-a0a8c5ccfc69
« immagine » "O fai sesso con me o ti boccio." La professoressa di Italiano fu chiarissima. Il ragazzo, a differenza dei due casi precedenti, provò a farla desistere, ma lei fu irremovibile. Quel ragazzo le piaceva maledettamente e avrebbe tanto voluto essere ricambiata. Lui era riuscito involo...
Post
10/05/2018 21:35:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. LUCA20.20 12 maggio 2018 ore 00:14
    50enni sono soggetti ad infarto se lo dice lei.
  2. leonardo2018 13 maggio 2018 ore 18:23
    @ LUCA20.20
    Non te la prendere, che dovrei dire io che ne ho 57?

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.