Uomini adulteri

08 ottobre 2017 ore 21:26 segnala


Diciamolo subito a scanso di equivoci. Gli uomini sono compromessi dal peccato originale. Questo fa sì che la loro natura sia debole. Non sanno resistere alle tentazioni, soprattutto della carne. Del resto già San Paolo li ammoniva a camminare secondo lo Spirito e non secondo i desideri del corpo. Conosceva i suoi polli contemporanei che, dopo che sono trascorsi duemila anni, non sono cambiati. Sapeva ben che se l’uomo deve scegliere fra carne e spirito, a parole, sembra un timorato di Dio, nei fatti, non ha il minimo dubbio su cosa scegliere. La stessa tolleranza, che ha nei suoi confronti e in quelli dei suoi simili, non ce l’ha quando è la donna a cadere in tentazione. Questa differenza di trattamento non ce l’hanno soltanto gli uomini semplici, quelli con poca istruzione, ma anche fior di intellettuali.

In Madame Bovary, di Flaubert, la protagonista ha una relazione extraconiugale. Naturalmente, alla fine del racconto, morirà.

In Anna Karenina, di Tolstoj, la protagonista ha una relazione extraconiugale. Naturalmente, alla fine del racconto, morirà.


Curioso che gli autori non le fanno morire per mano di qualcuno. Entrambe si suicidano, come a dire che hanno capito loro stesse il mostruoso peccato che hanno commesso.
E chi si dimentica degli amanti, Paolo e Francesca, uccisi dal marito di lei e finiti nel girone dei lussuriosi, messi lì da Dante?

Per non parlare di Elena di Troia, sposa di Menelao, che per essersi innamorata di Paride, è scoppiato un finimondo, migliaia di morti.


Scritti da uomini le "traditrici" fanno tutte una brutta fine. E gli uomini infedeli, che fine fanno? Arrivano bei gradini più alti della società, come è successo in Bel Ami, dove il protagonista non si distingue certamente per fedeltà e, anzi, grazie alla sua infedeltà viene premiato dall’autore che, detto tra noi, ha una forte simpatia nei confronti del protagonista.


continua
432de1ee-8f12-44fa-ac8a-a491c67a11c2
« immagine » Diciamolo subito a scanso di equivoci. Gli uomini sono compromessi dal peccato originale. Questo fa sì che la loro natura sia debole. Non sanno resistere alle tentazioni, soprattutto della carne. Del resto già San Paolo li ammoniva a camminare secondo lo Spirito e non secondo i desid...
Post
08/10/2017 21:26:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. R.ocknRolla 05 maggio 2018 ore 01:31
    Se non sbaglio, non è da molto tempo che sono state abrogate le norme sul "delitto d'onore"...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.