Uomini monogami ???

22 ottobre 2017 ore 22:57 segnala


Cresciamo credendo che tutte le storie d'amore siano semplici: lei e lui si incontrano e vivono felici e contenti per tutta la vita. E, in effetti, i primi anni insieme sembrano confermare le nostre certezze. Emozioni e sentimenti che proviamo sono intensissimi: vogliamo accanto il partner e non ci stancheremmo mai di abbracciarlo, baciarlo e toccarlo. Poi, pian piano, ci rendiamo conto che non è così per tutta la vita, che il desiderio con il tempo cala come quando cala il piacere di una pizza (o di un dolce, fate voi) se la mangiamo ogni giorno e per anni. Ma il bisogno di provare sensazioni non cala, tutt’altro. Sentiamo dentro di noi la voglia di desiderare e di essere desiderati, vogliamo qualcuno/a che ci guardi negli occhi, che ci accarezzi, che ci baci. Spesso questa persona c’è già: può essere la nostra collega di lavoro o il nostro medico di base o quella della palestra o un’amica di famiglia o un cigno che abbiamo conosciuto in chat. E sappiamo che anche noi piacciamo a lei. Se uno dei due prende l’iniziativa non c’è promessa di fedeltà che tenga. Sembrerà inizialmente una piccola palla di neve; una sola piccola palla di neve che viene giù da una montagna. Ma man mano che rotola si fa sempre più grande, finché diventa valanga e travolge e sconquassa tutto il nostro essere.

Che cosa è successo dunque? E’ successo quello che succede in ogni angolo del mondo, piaccia o non piaccia. E’ successo perché la monogamia è una condizione innaturale per gli esseri umani. Ci sono studi che dimostrano che più del cinquanta per cento delle persone sposate ha tradito il partner almeno una volta. Anziché fare come gli americani che considerano l'infedeltà coniugale come la cosa peggiore che può fare una persona: peggio di suicidio, aborto, clonazione umana e pena di morte (però pare che tradiscano molto più di noi), dovremmo riflettere seriamente. Cosa fare?

Certamente c’è il divorzio, e difatti, a giudicare dal numero elevatissimo di divorzi, sembra che ci si sposi per provare l’ebbrezza del divorzio. Però spesso ci sono tante cose ( figli, interessi economici etc) che rendono il divorzio una strada non praticabile.

Se qualcuno pensa che è tutta colpa del mondo di oggi, ricordo che le prostitute hanno sempre fatto affari d’oro con gli uomini sposati. Sempre questo qualcuno potrebbe chiedersi: “Ma se la monogamia va contro la reale natura umana allora perché ci teniamo tanto alla fedeltà? “ La risposta è semplice, a mio parere. Perché è una condizione imposta dalla società, perché essere esclusivi all'interno di una relazione la rende stabile, si possono condividere i beni e mettere su famiglia condividendo le responsabilità. Così la maggior parte delle persone accetta questa condizione più per tradizione che per convinzione.

Ripeto la domanda. Che si fa, al di là delle risposte scontate come il rispetto del patto di fedeltà o di un autocontrollo che ci rende leali e responsabili?
eac68e21-fc2e-4bea-9dcd-5b494e50bcb2
« immagine » Cresciamo credendo che tutte le storie d'amore siano semplici: lei e lui si incontrano e vivono felici e contenti per tutta la vita. E, in effetti, i primi anni insieme sembrano confermare le nostre certezze. Emozioni e sentimenti che proviamo sono intensissimi: vogliamo accanto il p...
Post
22/10/2017 22:57:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. stephan68 27 gennaio 2018 ore 04:01
    la monogamia è una vocazione (in senso generale, non specificatamente religioso) o ce l'hai o non ce l'hai: nel secondo caso la cosa migliore è non sposarsi.
  2. R.ocknRolla 05 maggio 2018 ore 13:49
    La penso come chi mi ha preceduta nei commenti, meglio non sposarsi.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.