trip

15 dicembre 2016 ore 23:18 segnala
Dovrei dimenticarmi mi dicono.
Ma che ne sanno di cosa dovrei scordarmi. Dovrei dimenticarmi di panchine, tavolini, punti precisi di strade che hanno formato il disegno di un'altra vita in cui credo di essermi innamorata ancora o quantomeno di sentirmi innamorata ancora. Sarei anche pronta a farlo ma non succede.Scrivo per non provare a telefonarti e mi basta ripensarti, riascoltare le tue parole che mi bombardano la mente.
Erano parole ascoltate perchè le hai dette non me le sto sognando.
Erano parole che mi hanno resa felice.
Erano qualche tesoro, qualche mi manchi ma questo nei ricordi non conta, svanisce la quantità, il peso, il senso.
Le parole sono isolate da tutto il resto che poi non è stato, da quello che non sarà mai, questo lo so, non importa, mi capita ancora di cercare il filo di questi pensieri notturni, un filo che non c'è. Ci sono solo le emozioni.
Le emozioni sono sospese, sospese in me ad un tempo indefinito.
Parole scritte pensandoti e faccio male faccio bene non lo so.
So che certi incontri scatenano impulsi magnetici che mandano all'aria baricentri consolidati e continuano ad attirarti anche quando è solo silenzio.
I pensieri trascritti su un foglio diventano stupidi.
Hanno un colore, un sapore, un suono. Musica e danzi, danzi su di una musica che senti solo tu.
bf923d35-c0c7-4110-a814-08e9dcc7d26b
Dovrei dimenticarmi mi dicono. « immagine » Ma che ne sanno di cosa dovrei scordarmi. Dovrei dimenticarmi di panchine, tavolini, punti precisi di strade che hanno formato il disegno di un'altra vita in cui credo di essermi innamorata ancora o quantomeno di sentirmi innamorata ancora. Sarei anche...
Post
15/12/2016 23:18:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. Lessien 18 dicembre 2016 ore 23:51
    Grazie...Un saluto.
  2. antioco1 23 dicembre 2016 ore 15:19
    sempre bello leggere il tuo blog saf ciao
  3. Lessien 23 dicembre 2016 ore 15:20
    Grazie e...ancora auguri
  4. 1965.bellavita 01 gennaio 2017 ore 17:24
    e' difficile avere un'anima buona ,ma ancora piu' diffile per un'anima buona non essere cio' che si e'.
  5. passione.tango 15 gennaio 2017 ore 05:02
    al largo giro delle verità che giudizio non tollerano.
    Amori di penna, la propria.
    Fantasia di chi tutto ha, avendone abbastanza.
    Paradossale forma di egoismo.
    In traccia di grandi seni.
    Fugaci salive.

    Credo sia il modo migliore di maturare l'ultima stagione
  6. Lessien 07 febbraio 2017 ore 18:32
    in una improbabile milonga. Ciao
  7. 1965.bellavita 08 febbraio 2017 ore 10:06
    anche a me dicono di dimenticare ,ma credo che siamo solo noi stessi gli amici perfetti per darci dei consigli anche se poi sono sbagliati.non mi sognerei minimamente di volere dare consigli né tanto meno cambiare una persona o insomm adirgli fai questo fai quello etc. senza entrare nella sua mente e soprattutto nel suo cuore.sarebbe troppo incredibile con uno schiocco di dita farti dimenticare come ti chiedono ,ma questo presuppone non essere se stessi ed io lo trovo inconcepibile.la sofferenza e' delle persone sensibili ricorda.
    quindi e' meglio esserlo un po' meno ma impossibile cambiare cio' che e'.ciao
  8. Lessien 13 febbraio 2017 ore 18:55
    e sono d'accordo. Un abbraccio.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.