Buon Immacolata agli Amici del Blog.....

08 dicembre 2016 ore 07:28 segnala



BUONA FESTA DELL'IMMACOLATA A TUTTI:bacio


Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria
L'Immacolata Concezione è un dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX l'8 dicembre 1854 con la bolla Ineffabilis Deus, che sancisce come la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento. Da non confondere con il concepimento verginale di Gesù da parte di Maria.
La Chiesa cattolica celebra la solennità dell'Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria l'8 dicembre. Nella devozione cattolica l'Immacolata è collegata con le apparizioni di Lourdes (1858) e iconograficamente con le precedenti apparizioni di Rue du Bac a Parigi (1830).






Preghiere all’Immacolata Concezione


Ave stella del mare, madre gloriosa di Dio, Vergine sempre, Maria, porta felice del cielo. L’ave del messo celeste reca l’annunzio di Dio, muta la sorte di Eva, reca al mondo la pace. Spezza i legami agli oppressi, rendi la luce ai ciechi, scaccia da noi ogni male, chiedi per noi ogni bene

Mostrati Madre per tutti, porta la nostra preghiera, Cristo l’accolga benigno, lui che si è fatto tuo Figlio.

Vergine santa fra tutte, dolce regina del cielo, rendi innocenti i tuoi figli, umili e puri di cuore. Donaci giorni di pace, veglia sul nostro cammino, fa che vediamo il tuo Figlio, pieni di gioia nel cielo. Gloria all’altissimo Padre, Gloria al Cristo Signore, Gloria allo Spirito Santo, l’inno di fede e di amore… Amen.


5bd56032-8c09-446c-a027-402cd15b3e09
« immagine » BUONA FESTA DELL'IMMACOLATA A TUTTI:bacio Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria L'Immacolata Concezione è un dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX l'8 dicembre 1854 con la bolla Ineffabilis Deus, che sancisce come la Vergine Maria sia stata preservata immune dal pecc...
Post
08/12/2016 07:28:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Ma posso sapere chi disse che noi donne siamo così?

04 dicembre 2016 ore 15:59 segnala


Il barattolo di nutella..

Noi donne non siamo quegli esseri meravigliosi che tutti cantano o poetano o dipingono, quelle sono frutto della fantasia maschile, che ci confeziona come se fossimo eteree, (ovviamente le mamme, le mogli e le sorelle.

Tutte le altre invece sono territorio di caccia, pieno di cerve dai facili costumi).

Noi donne siamo stronze. Si, avete letto bene: siamo delle stronze e ci piace anche esserlo.

Ci piace dire le parolacce e sparlare di voi uomini, con tanto di pagelline e dettagli piccanti e scabrosi.

Ci piace talvolta tenere il pelo delle gambe lungo e accarezzarlo a mò di anti stress, magari mentre parliamo al telefono con le amiche, o torturare quel peletto lungo e nero che spunta dal mento quando siamo nervose, quello che poi viene estirpato il giorno prima di un appuntamento importante.

Ci piace persino fare le palline con i batuffoli che ogni tanto riusciamo a levare dall’ombelico.

Adoriamo i pigiamini di flanella perché non è detto che si debba essere sempre delle modelle di Victoria’s Secret, soprattutto se accanto a noi vive

Poldo

l’amico di Braccio di Ferro, ma non per questo smettiamo di essere delle Dee del sesso.

Essere donne è un mestiere schifosamente difficile soprattutto perché circondati da uomini che ti guardano e pensano che tu, in quanto priva di attributi, sia necessariamente anche priva di qualche cromosoma che ti rende, pertanto, inferiore.

Devi imparare a sopravvivere in questo mondo maschilista e, come hai fatto anni fa con la tua migliore amica/nemica, osservare da lontano il tuo avversario, studiarne le mosse, imparare a prevederle, colpirlo e affondarlo prima che lui possa capire cosa stia succedendo.

Per noi donne l’età dell’innocenza svanisce in un istante, un soffio di vento in un campo di denti di leone, e improvvisamente di ritrovi sulla soglia dei 40 anni con la consapevolezza di essere una meravigliosa stronza prestigiatrice, che dal cilindro di velluto può tirar fuori mille trucchetti per stupire.

Un Barbapapà formato tascabile.

Prendi consapevolezza di ciò che sei, gli altri non li temi più perché tu hai la forza della tua esperienza che ti ha reso forte, anche quando non lo sei, hai il tuo sorriso come arma più potente, che sfoderi come uno scudo davanti a tutto e tutti.

A testa alta cammini per strada, guardi dritta negli occhi le persone, tieni al guinzaglio le tue emozioni e non temi più la tua migliore amica, quella che un tempo era più bella, più magra, più alta, più sexy.

Semplicemente perché tu hai imparato, in tutti questi anni, a sopperire a ciò che Madre Natura non ti ha donato fisicamente: hai sviluppato la tua testa, il tuo cervello, la tua ironia pungente.

Perché tanto tutte quelle che un tempo son state belle prima o poi faranno i conti con il tempo che passa, e a quel punto sarai tu a farti una gran bella risata.

E sulla soglia dei quasi 40 anni pensi che tutto sommato sei soddisfatta di quello che sei e se proprio ti verrà in mente di farla finita allora sai già che sceglierai la più dolce delle morti:

il barattolo di nutella!



UNA FANTASTICA DOMENICA PER GLI AMICI DEL BLOG......

04 dicembre 2016 ore 11:13 segnala

Chi smette di esserti amico...
senza che tu gli abbia fatto alcunchè....
non lo è mai stato!





2c27021b-b32e-4650-a01b-d093bc7346d8
« immagine » Chi smette di esserti amico... senza che tu gli abbia fatto alcunchè.... non lo è mai stato! « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine »
Post
04/12/2016 11:13:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Si impara tutto nella vita. Anche le cose più difficili....

26 novembre 2016 ore 07:49 segnala

Si impara tutto nella vita. Anche le cose più difficili.
Si impara a sorridere quando si perde la voglia di farlo.
Si impara a piangere quando per orgoglio
non si lascia scendere le lacrime.
Si impara a camminare quando le delusioni ci fermano.
Si impara a correre quando si vuol raggiungere i sogni e..
si impara a scegliere chi portare con noi e chi lasciare dietro.

Silvia Nelli



28a5b576-4dbc-4b0c-a2a8-5927b829b76a
Si impara tutto nella vita. Anche le cose più difficili. Si impara a sorridere quando si perde la voglia di farlo. Si impara a piangere quando per orgoglio non si lascia scendere le lacrime. Si impara a camminare quando le delusioni ci fermano. Si impara a correre quando si vuol raggiungere i...
Post
26/11/2016 07:49:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3

BASTA ALLE VIOLENZE SULLE DONNE......

25 novembre 2016 ore 18:53 segnala

"Per tutte le violenze consumate su di Lei,
per tutte le umiliazioni che ha subìto,
per il suo corpo che avete sfruttato,
per la sua intelligenza che avete calpestato,
per l’ignoranza in cui l’avete lasciata,
per la libertà che le avete negato,
per la bocca che le avete tappato,
per le ali che le avete tagliato,
per tutto questo:
in piedi Signori,
davanti a una Donna!"

William Shakespeare



77840ee5-7111-47ea-b8fc-4e71cc3375fd
"Per tutte le violenze consumate su di Lei, per tutte le umiliazioni che ha subìto, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per l’ignoranza in cui l’avete lasciata, per la libertà che le avete negato, per la bocca che le avete tappato, per le ali che le...
Post
25/11/2016 18:53:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

GIORNATA MONDIALE PER I DIRITTI DEI BAMBINI.....

20 novembre 2016 ore 10:09 segnala

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
La data ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Sono quattro i principi fondamentali della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza:

a) Non discriminazione (art. 2): i diritti sanciti dalla Convenzione devono essere garantiti a tutti i minori, senza distinzione di razza, sesso, lingua, religione, opinione del bambino/adolescente o dei genitori.

b) Superiore interesse (art. 3): in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica, l'interesse del bambino/adolescente deve avere la priorità.

c) Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino (art. 6): gli Stati devono impegnare il massimo delle risorse disponibili per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini, anche tramite la cooperazione tra Stati.

d) Ascolto delle opinioni del minore (art. 12): prevede il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano, e il corrispondente dovere, per gli adulti, di tenerne in adeguata considerazione le opinioni.

Sono oltre 190 i Paesi nel mondo che hanno ratificato la Convenzione. In Italia la sua ratifica è avvenuta nel 1991.



270367d8-f7aa-4154-8746-f7870005b46a
Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La data ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Sono quattro i principi...
Post
20/11/2016 10:09:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Rimpiango…

20 novembre 2016 ore 07:08 segnala


Rimpiango…
le cose che avrei potuto dire
ma che non ho detto.
I sogni che potevano avverarsi
ma che non si sono avverati.

Le persone che avrei dovuto apprezzare
che non ho apprezzato.

Di non aver osato,
quando avrei potuto osare.

Di non aver amato,
quando avrei potuto amare.

Di aver lasciato sfuggire un’occasione
per timore di un’emozione.

Di non avere teso una mano,
quando avrei potuto tenderla.

Di non aver sorriso,
quando avrei potuto sorridere.

Di non aver letto un libro
che avrei potuto leggere.

Di non essermi fermata a guardare,
quando avrei dovuto farlo.

Rimpiango le emozioni non vissute
che avrei potuto vivere.

Quello che non ho ottenuto
perché non ho combattuto.

© Silvana Stremiz
da Un Tempo Chiamato Vita ( una vita fa )



dd16b925-bb2c-46f1-a7e7-241fcce9e5f6
Rimpiango… le cose che avrei potuto dire ma che non ho detto. I sogni che potevano avverarsi ma che non si sono avverati. Le persone che avrei dovuto apprezzare che non ho apprezzato. Di non aver osato, quando avrei potuto osare. Di non aver amato, quando avrei potuto amare. Di aver lasciato...
Post
20/11/2016 07:08:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Chi si somiglia.....si piglia?

16 novembre 2016 ore 09:55 segnala

In amore vale il detto "chi si somiglia si piglia", o è più vero che "chi va con lo zoppo impara a zoppicare? Un gruppo di ricerca guidato da scienziati americani della Michigan State University si è preso a cuore "l’eterno quesito", ha cercato una risposta e assicura di averla trovata. Se due partner storici alla lunga finiscono per assomigliarsi - spiegano gli esperti in uno studio pubblicato sulla rivista "Personality and Individual Differences" - non è perchè il matrimonio "livella" gusti e carattere, bensì perchè a monte, al momento di scegliersi, lui e lei condividevano già interessi, inclinazioni e obiettivi di vita. Insomma, come teorizzava romanticamente Platone, quando le due metà di una stessa mela si incontrano, non possono far altro che riconoscersi e ricongiungersi.

Un duro colpo ai filosofi dei due opposti che si attraggono. Contrariamente alla credenza popolare, sostengono dunque i ricercatori guidati dalla dottoranda in psicologia clinica Mikhila Humbad, i partner di una coppia sposata non tendono ad assomigliarsi sempre più con il passare del tempo. Sono simili già in partenza e si mettono insieme proprio grazie ai tratti della personalità che li accomunano.

Non solo un proverbio "Ricerche condotte in precedenza - ricorda Humbad - mostrano che due sposi sono più simili rispetto a uomini e donne presi a caso all’interno di un gruppo di persone. Questo potrebbe dipendere dal fatto che dopo le nozze i due partner si influenzano l’un l’altro, oppure dal fatto che già prima del matrimonio si somigliavano e che per questo si sono attratti" fino a promettersi fedeltà "nella gioia e nel dolore". "Il nostro obiettivo - continua l’esperta - era proprio quello di capire quale delle due ipotesi trova maggiore riscontro nella realtà". Per verificare se mogli e mariti diventano davvero più simili col trascorrere degli anni di matrimonio, gli scienziati hanno analizzato dati relativi a 1.296 coppie sposate, coinvolte in una maxi-indagine del Minnesota Center for Twin and Family Research. Hanno analizzato vari tratti della personalità dei partner e la loro evoluzione, arrivando alla conclusione che l’effetto ’omologantè del matrimonio è ampiamente sopravvalutato. Vale infatti soltanto in un caso: quando uno dei due sposi è violento, per reazione o per difesa anche l’altro tende a diventarlo. Ma si tratterebbe della classica eccezione che conferma la regola, e la regola si riassume appunto nel proverbio ’chi si somiglia si piglià.



8d5a9e7d-0303-4b3c-8ec5-48f460ad861d
In amore vale il detto "chi si somiglia si piglia", o è più vero che "chi va con lo zoppo impara a zoppicare? Un gruppo di ricerca guidato da scienziati americani della Michigan State University si è preso a cuore "l’eterno quesito", ha cercato una risposta e assicura di averla trovata. Se due...
Post
16/11/2016 09:55:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Sorridi alla vita e lei ti sorriderà! Col cavolo.......

15 novembre 2016 ore 16:49 segnala

Sorridi alla vita e lei ti sorriderà! Col cavolo mi viene di dire! Io sorrido, sempre e cerco di non perderlo mai il sorriso...Ma continuo anche a sentire un fortissimo giramento di palle per tutte quelle cose che non vanno come dovrebbero. Per tutte quelle persone che non hanno ciò che meritano, nel bene e nel male. Continuo a sorridere anche se dentro provo nausea verso l'ipocrisia e la cattiveria che regna attorno a me. Sorrido a chi è arrogante, presuntuoso ma che rabbia che mi viene...non riesco a guardare più tutti gli esseri umani nello stesso modo. Mi dico: sorridi, sorridi… sorrido sì, ma prima o poi qualche “Sorrisetto” ironico dalla faccia di qualcuno sarò io a spegnerlo e non sarò molto delicata nel farlo!

Silvia Nelli




ef1cd6f1-a04a-4200-95ea-57d483da947c
Sorridi alla vita e lei ti sorriderà! Col cavolo mi viene di dire! Io sorrido, sempre e cerco di non perderlo mai il sorriso...Ma continuo anche a sentire un fortissimo giramento di palle per tutte quelle cose che non vanno come dovrebbero. Per tutte quelle persone che non hanno ciò che meritano,...
Post
15/11/2016 16:49:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

13 novembre, è la Giornata Mondiale della Gentilezza...

13 novembre 2016 ore 10:27 segnala

La data non è stata scelta casualmente, in quanto coincide con la giornata di apertura della Conferenza del "World Kindness Movement", il movimento mondiale per la gentilezza, svoltasi a Tokio nel 1997.
Nella giornata di oggi, dunque, ci si dovrebbe sentire spinti, più di altre volte, a riflettere sulla bontà dei nostri gesti e delle nostre parole. Basta poco per rendere il mondo migliore, ma non sempre ci ricordiamo di essere parte della soluzione alla scortesia, alla maleducazione ed alla tensione come atteggiamenti e stati d'animo che magari più di una volta al giorno ci appaiono imperanti, non soltanto nella normale vita domestica o lavorativa, ma anche semplicemente affacciandoci sulle pagine dei Social Network, dove toni indelicati e frasi taglienti stanno contribuendo a trasformare il web in una valvola virtuale di sfogo sempre più priva di gentilezza.
Per cercare di porre fine ad arroganza e maleducazione, proviamo a seguire lo slogan che l'associazione "Gentletude" ha prescelto per promuovere la Giornata della Gentilezza:
"La gentilezza, come un virus, coinvolge chiunque ne venga a contatto. Il 13 novembre è l'occasione perfetta per diffonderla"
Essere gentili non costa niente, proviamo ad esserlo ogni giorno...iniziando da oggi!



6aa67a14-e1d3-4595-960c-88f5f891be05
La data non è stata scelta casualmente, in quanto coincide con la giornata di apertura della Conferenza del "World Kindness Movement", il movimento mondiale per la gentilezza, svoltasi a Tokio nel 1997. Nella giornata di oggi, dunque, ci si dovrebbe sentire spinti, più di altre volte, a riflettere...
Post
13/11/2016 10:27:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1