L'ALTRA FACCIA DELLA MEDAGLIA

11 ottobre 2018 ore 22:26 segnala

L'ALTRA PARTE DELLA MEDAGLIA.
Il mondo che io vorrei cammina con l'ausilio di una stampella e io faccio il possibile per tenermi in equilibrio ma sempre in allegria .Questo è il mio modo di essere e voglio descrivere il mio personale concetto di felicità.
Mi ritengo una persona tranquilla ,a volte allegra a volte incazzata - enigmatica ,ma non troppo- Spiritosa,ma quando serve.
Sono determinata-testarda - generosa Spesso pensierosa, conformista e pure altruista- Odio L'indifferenza - Non Amo il dolce far nulla- Mi piace stare in mezzo alla gente e ridere di niente,e se a volte sembro un pochino sciocca… pazienza .
E il fatto che a gli occhi delle gente sembro felice e se lotto per esserlo poco importa: Ma intendiamoci :che io lo sia davvero è tutto da vedere .L'altra parte della medaglia? al momento trovo superficiale descriverla, visto che prevale quella sopra citata....
E VI SEMBRA POCO? . LINA Viglione.
*********************
IL TRASLOCO DELLA VITA
Non cerco convinzioni se esse dipendono da altri, ma li cerco dentro di me . La migliore forma di convinzione è lavorare su di me .La vita è fatta di successi ma anche di insuccessi, e io devo accettare sia gli uni che gli altri perchè gli insegnamenti provengono da tutte le fonti .
Solo io so cosa può rendermi felice, e cos'è giusto per per me .Io non dico di saper vivere meglio di altri ,e non penso neppure di essere in grado di insegnare qualcosa e dare nessun consiglio in merito .
Anzi, sono io che umilmente chiedo aiuto facendomi una domanda, "c'è qualcuno che conosce un altro mondo per me"? Poi il trasloco lo faccio da sola.Scrisse un saggio:Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di novemila tiri.
Ho perso quasi trecento partite.Trentasei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l'ho sbagliato. Nella vita ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto.Poi che Accettare il fallimento è un'attitudine da vincenti.Lina Viglione
:angel
0fa61c31-1354-4d90-9a45-4050a6ce7b23
« immagine » L'ALTRA PARTE DELLA MEDAGLIA. Il mondo che io vorrei cammina con l'ausilio di una stampella e io faccio il possibile per tenermi in equilibrio ma sempre in allegria .Questo è il mio modo di essere e voglio descrivere il mio personale concetto di felicità. Mi ritengo una persona tranqu...
Post
11/10/2018 22:26:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

ADDIO GIOVINEZZA

05 ottobre 2018 ore 08:55 segnala

ADDIO GIOVINEZZA
La giovinezza per Leopardi è l’età dell' inganno della mente fatte di attese e di speranze, e sono necessari per arrivare alla felicità, senza di esse la passione e l'ardore non possono esistere.
Questo compiacimento così generato,diventa però inutile, perché è costituito a svanire non appena si perde l’ingenuità propria della adolescenza e ci si ravvicina all’età adulta.Che cosa è cambiato da allora in queste strade che noi continuiamo a percorrere, incessabilmente ? In apparenza,niente ,gli stessi alberi, le stesse strade , gli stessi giardini.
Camminiamo lungo queste strade da sempre, e di cui conosciamo ogni giardino o ogni panchina; ma nulla è più come allora, come quando eravamo giovani , allora mi chiedo :ma che cosa è accaduto?
Non sono i grandi palazzi che si sono alzati e neppure la presenza di bambini di paesi lontani. Forse i fiori emanano profumi più lieve , o il vento che ansima più forte li disperde.E’ la persone ! le persone sono cambiate,non più disposte a sorridere a scambiare qualche parola anche fra estranei senza cattiveria ,ma per semplice simpatia.
Ora tutti hanno premura : gli occhi bassi, crucciato , non hanno tempo voglia per un ‘grazie’ se gli cedi il passo; anzi, ti esaminano con sospetto e sembrano chiedersi che vorrai da loro.
Ho pensato a quelle strade che ho percorso tanti anni fa, con tante amiche . Ma tutto è cambiato. Mi guardo dentro di me e capisco che non tutti i mali vengono per nuocere. La mia Fede è cresciuta a dismisura nelle prove che ho superato nella vita e in quelle che sicuramente ancora dovrò superare.
Un cammino lungo con gli occhi aperti sulle cattiverie del Nemico della Vita. La mia giovinezza? ormai l'ho messa cassetto della memoria lei è lì. Tante volte la spolvero un po ,altre volte lascio che essa s'impolveri.E' la Vita che inquetabile e va avanti.
Non temo l'invecchiamento o di morire, capisco che sono attributi di ogni essere vivente. Ogni mattina mi sveglio felice, stringo fra le mie mani l'arcobaleno della Parola di Dio . Mi guardo allo specchio per qualche secondo e dico : Non son più tanto giovane , ma ho ancora la vita davanti a me .
La mia passata giovinezza è con me tutti i giorni, mi sta accanto,mi guarda e ogni tanto mi sorride. Non la temo la vita essa è in me. Nel mio cuore, nella bimba che ho dentro l'Anima , e nell'Amore che metto in tutte le cose.
Per questo non desidero altro di restare così come sono oggi.Un cammino senz'altro ancora edificabile , ma se potessi tornare indietro solo per abbracciare la mia giovinezza perderei tutto quello per il quale ho lottato fino ad oggi .
Ho scavato, ho dilatato e allargato per aumentare ogni giorno la mia conoscenza. Oggi il mio cammino è coperto di fiori, ci sono sempre le spine, quelle ci saranno sempre .Posso anche pungermi,ma so come lenire le mie ferite .La cognizione di oggi e con i miei anni di oggi è troppo fondamentale .
Nulla disconosco e nulla voglio ritrovare oggi quello che appartiene a ieri.Ma il domani lo costruisco giorno dopo giorno, anno dopo anno e mattone dopo mattone...
CON FEDE L'AMORE NEL CUORE . Lina Viglione
:angel
cb8f6ce1-cc5b-4501-8ebf-f95ea3321d53
« immagine » ADDIO GIOVINEZZA La giovinezza per Leopardi è l’età dell' inganno della mente fatte di attese e di speranze, e sono necessari per arrivare alla felicità, senza di esse la passione e l'ardore non possono esistere. Questo compiacimento così generato,diventa però inutile, perché è cost...
Post
05/10/2018 08:55:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

IL VALORE DELLA VITA

27 settembre 2018 ore 22:24 segnala

IL VALORE DELLA VITA .
Sul palcoscenico di questa vita ci sentiamo tutti un po'direttori artistici e un po' attori,lo scenario cambia in funzione della parte che andiamo ad interpretare.
Non sprechiamo questa vita ,siamo sempre noi stessi.
La vita ha un immenso valore , non mettiamolo in banca, persone senza riguardi potrebbero allestire a loro piacimento, e portarci danno, non teniamolo sotto una piastrella , diverrebbe inutile ma versarlo tutto,fino all'ultima monetina, perché altri possano avvantaggiarsi della nostra ricchezza e condividere gioie e dolori con noi .
Sono tanti piccoli attimi messi tutti assieme a formare i momenti e le cose più importanti e stabili della vita. Scrive un saggio:Ogni giorno di più convinciamoci che lo sperpero della nostra esistenza risiede nell'amore che non abbiamo donato. L'amore che doniamo è la sola ricchezza che...
CONSERVEREMO NELL'ETERNITA' Lina Viglione .
*********************
LE STAGIONI DELLA VITA .
La vita è un lungo viottolo dove si alterneranno le 4 stagioni, autunno, inverno, primavera e estate, ma per chi passeggia con il pianto in tasca della propria vita vivrà un unica stagione quella delle alluvioni .
La vita è un percorso che si compie passeggiando anche quando non è associato dal sole. Viviamo la nostra stagione e se non è quella delle alluvioni non fabbrichiamoci in casa le nostre lacrime .Siamo sempre preparati a tutto, niente e nessuno ci deve impaurire , né spaccarci in due .
Lottiamo per le nostre convinzioni .Noi siamo essere umani e la nostra qualità non ne è immune. Perdoniamo e facciamoci perdonare il perdono sono atti di umiltà e...
L'UMILTA' APPARTIENE AI GRANDI . Lina Viglione .
:angel
1dad3095-fe2a-4f1a-a9eb-9b92448b989b
« immagine » IL VALORE DELLA VITA . Sul palcoscenico di questa vita ci sentiamo tutti un po'direttori artistici e un po' attori,lo scenario cambia in funzione della parte che andiamo ad interpretare. Non sprechiamo questa vita ,siamo sempre noi stessi. La vita ha un immenso valore , non mettiamo...
Post
27/09/2018 22:24:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

LETTERA A UN FIGLIO

18 settembre 2018 ore 10:54 segnala

CARO FIGLIO .
Oggi che l’età spegne i contrasti, finalmente posso esprimere un parere sincero nel tuo comportamento alla luce delle emozione d’un tempo. Sei stato un bravo figlio, sono felice che sia toccato a me l’arduo compito di farti da madre .
Con te tutto è stato facile per in tuo comportamento educato e comunicativo. Dal primo momento hai conquistato la mia fiducia, che ti ha permesso di crescere con grande serenità.
Ricordo il nostro parlare, era molto impegnativo, ci portava via tante energie, l’interi pomeriggi. Vorrei dirti però, che le nostre lunghe discussioni non erano mai state chiacchiere vuote, inutile solo a sfogarsi nel tentativo di dimostrare chi aveva ragione o di essere migliore del proprio interlocutore.
Parlavi con grande sincerità e approfondivi quello che sentivi mettendo a prova le tue idee e le presenti certezze, dimostrando che era ancora possibile impostare un buon rapporto tra madre e figlio.
Il nostro è stato un rapporto autentico, un rapporto che senza imitare nessuno, senza proseguire percorsi già tracciati, si nutriva principalmente di sincerità e di amore e tutto questo per realizzarlo ci e voluto schiettezza e molta comprensione e molta apertura da parte di entrambi, che alla fine ti faceva sentire sempre più grande.
Tutto questo e stato positivo e non mi ha impedito di trasmetterti un decisivo desiderio di autonomia che inevitabilmente e passato dalla realizzazione personale. Oggi sei una persona completa è realizzata , ed hai una bellissima famiglia .Ricordo con gioia le tue prime è innocenti bugie, io senza sgridarti ti facevo capire che in realtà così facendo tradivi solo te stesso.
In seguito una sola una volta rientrasti tardissimo, ricordi? io ti misi in castigo per tre giorni non dovevi uscire di casa, ma subito mi pentii ,ma tu pur essendo grande e avendo anche la fidanzatina l’accettasti e finisti per capire quanto io avevo ragione.
Quanto era importante, soprattutto per te stesso, trovare il coraggio di non nascondere nulla e affermare con totalità i tuoi desideri è le tue decisioni.
Così facendo riuscisti a scoprire presto che, chi agisce con trasparenza evitando di nascondersi dietro finzioni e bugie ciò fa sentire bene con la propria coscienza e infatti da quel giorno tornavi a casa sempre presto per sentirti in pace con te stesso.Oppure avvolte avvertivi spiegando la situazione, esprimendo le motivazioni piuttosto che trovare le solite scusa banali, in segnandoti a seguire delle regole, senza mai mettere in dubbio…..IL VOLARE.
E con questi vari rincuorarti ho contribuito sin da quando eri bambino a rispettare delle regole in famiglia .Ci tenevi alla della tua coscienza ecologica. Ricordo infatti che avevi cura della casa quando io mi assentavo per andare in fabbrica e ti rendevi cura della tua sorellina , eri un bravo ometto, per te significava anche stare attento al consumo eccessivo dell’ acqua , spegnevi la luce inutile .
Eri un figlio che ogni mamma avrebbe voluto. Poi sei diventato uomo e come tutti i rapporti madre e figlio mille motivi anche futili hanno bloccato un passato che era pieno di comunicazioni fra noi, solo perché alla fine non accettavo lo steriotipo di madre sempre disponibile e servizievole.
Ti ho dimostrato il mio carattere avvolte complicato a volte anche un po’ difficile, mostrandoti che una persona anche se madre deve esserci con tutta se stessa e non solo per quello che si desidera da lei.
Caro figlio .Per essere una buona madre- come tu mi hai sempre giudicata, credimi, non è stato stato facile, a volte anche pesante,e per esserlo ho dovuto seguire un complicato percorso prima di riuscire a capire che anche io ho commesso degli errori verso di te e,solo ora mi rendo conto che e stato un errore per me dare tutto per scontato che mi dovevi della gratitudine solo perché ti ho trasmesso i primi gesti di cura e di amore-
Caro figlio .Il mestiere di madre e particolar mente difficile, Io l'hoo appreso giorno dopo giorno,crisi dopo crisi, sbagliare e inevitabile e io non ho avuto abbastanza coraggio di confrontarmi con i nostri errori-
Ma oggi devo confermarti che nonostante gli scontri il nostro rapporto ne è uscito ben saldo, un rapporto che si base sulla gentilezza e sull’ attenzione, creando un’atmosfera di reciproco rispetto, che non si base su regole o gerarchie ma sulla sensibilità e l'amore .Grazie di cuore figlio mio ...
TI VOGLIO BENE . Mamma.
*********************
HA!!! QUESTI FIGLI .
I figli appena vengono al mondo sono dei bambini adorabili, ad un anno già inziano a fare i capriccetti , a due anni urlano con tutta la forza della voce facendo svegliare i vicini di casa , poi a tre vanno all'asilo per la gioia dei nonni e di mamma e papà.
Poi quando più crescono poi diventano in creature pestilenziale , nel giro di qualche anno già ripudiano il loro nido in cui hanno vissuto una vita e, arrivata alla maggiore età, pensano già che tutti gli insegnamenti che hanno ricevuti negli anni dai genitori non fanno per niente più al caso loro.
Dopo qualche anno di "libertà incondizionata" incontrano l’amore e mettono nel dimenticatoio i temi rimaste in sospeso negli anni con coloro che a breve poi con gioia diventano del nonni del loro primo figlio .
I ruoli alla fine si ribaltano, da figli diventano anche loro genitori nel giro di una notte d'amore . Capiscono cosa vuol dire crescere un figlio e finalmente fanno pace con l’uomo e la donna che li hanno cresciuti e messi al mondo facendo del loro meglio .
(Nessuno e perfetto e neppure i genitori lo sono.)E' riconoscono i loro sforzi per essere stati bravi genitori e con un colpo di spugna eliminano tutte le litigate e le tante incomprensioni che nascono in ogni famiglia .Ed ecco che dal loro cuore viene fuori una frase che li ricompenserà :
GRAZIE MAMMA E PAPA'
***********************
I FIGLI NON SONO NOSTRI .
I figli i vanno amati senza così come sono , senza riserve , senza nulla esigere da loro. Poichè non sono nostri, sono figli della vita.Noi li mettiamo al mondo, ma poi è lo stesso mondo che nel suo suo interminabile volo li porta verso il futuro.
Anche se fisicamente sono vicini a noi, ma ma non sono noi. Possiamo dare a loro tutto il nostro amore, ma non le nostre idee, perché hanno le loro.
Noi non siamo in grado dare dimora al loro corpo, e neppure alla loro anima, perchè sia nell'uno e nell'altro a noi non ci è dato di accedere , neppure col sogno. Possiamo cercare di comprenderli ma non volere che essi somigliassero noi, perché la vita non ritorna indietro, e va avanti .
Noi siamo solo il loro albero della vita, ma loro sono il cuore del futuro. I miei figli sono delle brave persone .
Certo , non sono perfetti , ma il solo regalo che posso fare a loro e lasciare che siano figli "imperfetti" Un bacio a tutte le mamme che come me hanno dedicato tutta la loro ....
VITA AL SERVIZIO DEI FIGLI.Lina Viglione
:angel
7e081a42-f3bd-471c-a6cc-2ce886d0ad6e
« immagine » CARO FIGLIO . Oggi che l’età spegne i contrasti, finalmente posso esprimere un parere sincero nel tuo comportamento alla luce delle emozione d’un tempo. Sei stato un bravo figlio, sono felice che sia toccato a me l’arduo compito di farti da madre . Con te tutto è stato facile per in t...
Post
18/09/2018 10:54:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

UNA COSCIENZA SPORCA

09 settembre 2018 ore 11:42 segnala

UNA COSCIENZA SPORCA
C'è chi ha la coscienza sporca e chi pulita . Ma quella sporca è così abbondante e diffusa nel mondo che non esiste nulla per poterla distruggere . L'uomo, nel percorso della sua vita , accetta dei ruoli con , delle maschere che gli derivano dalle società che lo condizionano, senza neppure che lui se ne rende conto.
Ogni individuo , assume un atteggiamento diverso, ed necessita di assumere maschere diverse. Ne consegue che, quando cammina per le strade ,e si ferma e si guarda in una vetrina , guardandosi come rifratto si accorge che quello che vede è solo una copia ,e che non è affatto lui .
E tuttavia in un attimo sfuggente si rende conto che sta mettendo sotto terra il suo " IO" per essere gradito agli altri senza neppure rendersene ovviamente conto. Ed è in quei momenti che capisce di aver dilapidato la sua vita, di essere stato solamente un fantoccio nelle mani degli altri.
Ecco che lo specchio diventa l'irripetibile ponte di accesso a ciò che in realtà lui è,e finalmente se ne rende conto ,si sente all'improvviso un criminoso e ne ha quasi terrore, poichè solo alla vista ,lo potrebbe portare a una vera paranoia .La coscienza è quell' ente che porta dolori quando le altre parte del corpo e tutta in ottima forma .
Lo specchio indica l'atto di guardarsi dentro per fare un esame di coscienza, e gli spaventa vedere il male che c'è dentro di lui. Come metafore , teme " Lo specchio dell'anima" che potrebbe presentargli la sua coscienza imbrattata .Ma per la sua salvezza ci sarà sempre la speranza , quando la coscienza mentre dorme di notte o anche di giorno ,si presenta a lui per rimproverarlo, quando lui meno se lo aspetta.
Scrisse Totò :Di notte, quando sono a letto, nel buio della mia camera, sento due occhi che mi fissano, mi scrutano, mi interrogano, sono gli occhi...
DELLA COSCIENZA.Lina Viglione .
:angel
ea2570de-9cca-4e5f-a419-510d7ea51dfc
« immagine » UNA COSCIENZA SPORCA C'è chi ha la coscienza sporca e chi pulita . Ma quella sporca è così abbondante e diffusa nel mondo che non esiste nulla per poterla distruggere . L'uomo, nel percorso della sua vita , accetta dei ruoli con , delle maschere che gli derivano dalle società che lo ...
Post
09/09/2018 11:42:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

LINA- LA RIVOLUZIONARIA

06 settembre 2018 ore 08:08 segnala

LINA LA RIVOLUZIONARIA
Da "Spirito tranquilla" sono passata a "Spirito in Rivolta " ma non è la testata di una canzonetta . Non contrasto la vita degli altri , non faccio fracasso , non scasso niente, non procedo davanti a neanche uno , io vado sempre avanti-è stop.
Mi impegno a a tutto senza sosta , per dare garbo alla mia vita, ma copiando mio malgrado, come un design , i lineamenti della persona che sono e non di quella che mi appagherebbe di essere.
Niente è ipotizzabile , questo è il buon senso della mia sussistenza . Se voglio una vita serena e senza pregiudizi, non mi chiedo di quanta intelligenza sono dotata e mi ritiro in silenzio della mia vastità .Mi aggrappo al giorno che passa e non do più nessuna assicurazione sul domani .
La qualità della vita non sta nella misura dei giorni, ma nell'uso che ne determina .Non non mi affliggo più con delle irragionevole fantasie , tante paure scorgono dall'isolamento non tanto quando sono sola ma quando manca l'emozione di non essere più valida per nessuno. Il nulla non è credibile, il tutto neppure .
Ma tuttavia mi compiaccio di quello che mi rimane nella vita . Rammentandomi che la migliore prova di coraggio...
NON E' MORIRE MA VIVERE .Lina Viglione .
***********************
LA SCARSA FRAGILITA'
La fragilità alcune volte e un pò indegna, ma quando la si indentifica porta prosperità nel mondo. Diviene una fatica quando la si considera come malevole, o negativa, e se la si identifica come tutte le qualita' umane di questo mondo ,allora diviene di pregio .
La perfezione separa ,la fragilita' forgia quel ponte che fa posizionare tutti nello stesso piano, congiunge le Anime incomplete di questo mondo quando le si da' la parte che le spetta, la parte per cui è stata creata .Un minuto è abbastanza,(Scrisse un saggio) c’è da lavorare duro per ottenerlo, ma un minuto di perfezione vale una fatica.
Un momento è il massimo che ci si può aspettare dalla perfezione. Ma accettare la fragilità anche degli gli altri, quando la pretendiamo anche da da noi stessi diviene un inclemenza a dir poco sovrumano anche...
NEI PIU' PICCOLO GESTI .Lina Viglione
************************
UNA BUONA AMICIZIA .
L’amicizia in riassunto dovrebbe essere come una scatola di colori che si danno in regalo ai bambini, che quando lo aprano iniziano il loro disegnino , in quel foglio bianco ci mettono tutti i colori, anche il nero.
Che belle se si potesse restare sempre bambini, perchè a un bambino quando i pennarelli si consumano non colorano più, vanno a ripigliare il primo foglio con tutti i più variati colori per percepire la loro bellezza.
Forse era meglio ,oppure no! perchè ad un bambino quando gli si getti un suo disegno prediletto piange, e quelle lacrime sono lacrime che non hanno nessuna età, invece a noi grandi quando ci bittano via un disegno con i suoi colori, ne facciamo subito un altro, con colori magari anche più belli e pure diversi anche,ma non mettiamo mai più il nero.
Ma senza sapere che quando si disegna il bello della vita si può disegnare tutto quello che vogliamo , anche un sole nero.Scrisse un saggio: Le parole nere sulla carta bianca sono...
L'ANIMA MESSA A NUDO .
Lina.Viglione.


:angel
5010eeb4-82a1-40db-809c-7dbef1efeca1
« immagine » LINA LA RIVOLUZIONARIA Da "Spirito tranquilla" sono passata a "Spirito in Rivolta " ma non è la testata di una canzonetta . Non contrasto la vita degli altri , non faccio fracasso , non scasso niente, non procedo davanti a neanche uno , io vado sempre avanti-è stop. Mi impegno a a tut...
Post
06/09/2018 08:08:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

L'INDIFFERENZA DEI BUONI

03 settembre 2018 ore 12:38 segnala

L'INDIFFERENZA DEI BUONI .
L’universo non è né avverso né amorevole . È solamente indifferente, ma spaventa ugualmente . Lui non ha occhi, tanto non le occorrono perché guarda ma non vede e non ascolta nessuno,pensa che nessuno merita il suo tempo o la sua valutazione .
I suoi occhi sono rivolti a sè stesso al suo proprio interesse al suo benessere , e poco gli interessa il disagio degli altri.Anche se osserva e scruta un problema altrui ha subito una risposta; Ma cosa potrei fare in fondo io?
Che si scervellassero gli altri .Lui ha dentro di se radici profonde nell'egoismo e nella vanità .La scienza trova tante cure per la maggior parte di tanti mali , ma non è ancora riuscito a trovare alcun rimedio per il peggiore di tutti, verso l'egoismo e ’indolenza degli esseri umani.
E come a voler dire a se stesso ; Io sono il centro dell' infinito ,solamente quello che sta bene a me è fondamentale ,gli altri per me non ci sono neppure ,anzi non li vede neppure . Così la sua percezione non avverte nemmeno la triste amarezza di non aver fatto quello che avrebbe dovuto fare.
Ed ha come sua attenuante di non avere avuto il tempo ,è che aveva mille impegni da fare, che lavorava, e aveva pure il diritto di riposarsi . Tutte invenzione dove goccia su goccia si scava la roccia e fa una buca .
Non tentare di soccorrere un bisognoso , un ammalato, un famigliare ,fosse anche con gesto , una parola un definito problema,è davvero una vera cattiveria e l' Indifferenza ...
CREDETEMI E ...VIGLIACCA . Lina Viglione
***********************
L'INDIFFERENZA E PEGGIO DELL'ODIO
In quel di fare finta di non vedere, deve essere una una scelta, oppure una volontà palese di non interessarsi dell'altro e del suo dolore.
L'indifferenza vera e propria non è un fare finta di non vedere,
ma è proprio quello di chiude tutte e due occhi , perché tale è il suo menefreghismo , tale è la mancanza di considerazione di chi le sta di fronte, di , che lui neppure lo vede.
Scrisse uno scrittore : amami oppure , odiami , ma risparmiami la tua indifferenza. L' indifferenza è infeconda , è mancanza di luce e di calore umano.Credo che un po' tutti ogni tanti ci capita di essere indifferenti o oggetto di poca noncuranza da parte di qualcuno , anche se è molto doloroso ammetterlo.
Io cerco di provare indifferenza verso chi mi ha fatto del male , ma mi è difficile portare rancore . L'odio non riesco a provarlo per nessuno , ma anche in quel caso, non è odio. E' una ...
INCAZZATURA VERA E PROPRIA . Lina Viglione .
:angel
550ccb0d-8669-4bf4-9611-e33577733b0e
« immagine » L'INDIFFERENZA DEI BUONI . L’universo non è né avverso né amorevole . È solamente indifferente, ma spaventa ugualmente . Lui non ha occhi, tanto non le occorrono perché guarda ma non vede e non ascolta nessuno,pensa che nessuno merita il suo tempo o la sua valutazione . I suoi occhi s...
Post
03/09/2018 12:38:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3

L'APPARENZA INGANNA

02 settembre 2018 ore 16:24 segnala

L'APPARENZA INGANNA
Di solito a questa domanda la mia risposta è si , è un armamento a doppio taglio: prima ti seduce poi ti lascia comprendere la verità, senza nessun sforzo di guardarci dentro,essendo troppo presi dal nostro "io"
Dice un vecchio proverbio:Ci sono dei pessimi osservatori e dei pessimi impostori fanno finta di essere qualcosa che non sono .Non è tutto oro quello che vediamo luccicare, ma si dovrebbe lo stesso connettere che neanche tutto quello che luccica è oro. L'apparenza della aristocrazia salta agli occhi e sembra avvincente .
Se la si vedesse dal nostro interiore più profondo , forse non stravolgere più di tanto .Guardiamo sempre con attenzione , le parole, gesti,i lori modi di fare, e ci facciamo un'idea precisa su ogni individuo . Ci sono persone composti solamente di facciata,come quegli appartamenti mai portati a termine per mancanza di denaro.
Hanno l'entrata degna d'un gran palazzone , ma le case all'interno si possono paragonare a misere capannelle ,come i brillanti grezzi,in apparenza si nascondono splendide qualità dietro una rugosa esteriorità .
Rari sono coloro che guardano dentro che cosa si nasconde sia di bello che di brutto , invece ci sono quelli che s'appagano di ciò che in apparenza si vede.
Non è sufficiente aver ragione se l'apparenza lascia intravveder la cattiveria . A dire il vero io non voglio appare ridicola , ci guadagno di più a lasciarmi vedere come sono , piuttosto che a cercar di sembrare ...
QUELLA CHE NON SONO .Lina Viglione .
**********************
CONTANO SOLO LE APPARENZE.
Non tutti quelli che vagano sono integri e senza meta, innanzitutto non quelli che vanno in cerca della verità, oltre il folclore , oltre l'apparenza.
L'unico sistema che non può fallire per apprendere il prossimo si deve giudicare dalle apparenze.Tanto ognuno vede solo quel che noi appariamo . Sono pochi quelli che vedono quello che ...
NOI SIAMO VERAMENTE . Lina
:angel
f9928575-c2c8-4975-9946-a6addd124cfb
« immagine » L'APPARENZA INGANNA Di solito a questa domanda la mia risposta è si , è un armamento a doppio taglio: prima ti seduce poi ti lascia comprendere la verità, senza nessun sforzo di guardarci dentro,essendo troppo presi dal nostro "io" Dice un vecchio proverbio:Non è tutto oro quello c...
Post
02/09/2018 16:24:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

IL FIORE DELL'AMORE

01 settembre 2018 ore 19:14 segnala

UN FIORE SBOCCERA'
Qualsiasi fiore noi possiamo essere ,in quale attimo verrà il nostro tempo, germoglieremo . E' tempo in avanti in una prolungata fredda notte potrà percorrere, pure dai sogni di una notte di stelle ne potremmo trarre forza per cibarci .
Tuttavia siamo umili verso gli altri quanto ci capita , e abbiamo cura anche di noi e amiamoci senza confrontarci o voler essere un fiore diverso ,perché non c'è fiore più bello di quello che si spalanga nella completezza ciò che è.E quando la vita oltrepassa se stessa, la verità...
SUPERERA' IL SOGNO .Lina Vglione .
***********
LA STRADA DEL CUORE
Se non possiamo renderci insostituibile, rendiamoci almeno indimenticabili. Le opportunità vanno fruttificate , l'amore va goduto, l'amicizia merita rispetto , la vita va vissuta appieno .Non possiamo scappare da ciò che amiamo .L'amore conosce una sola strada, quella del cuore.
Quando nella nostra anima e abitata dalla serenità, nessun freddo , per quanto gelido possa essre potrà mai spegnere la primavera che portiamo dentro di noi .Guai a quel granello che non aspetta più ...
NESSUNA PRIMAVERA . Lina Viglione .
*********************
IL CASSETTO DEI SOGNI
Nessuno mi ha mai dato la ricetta della felicità. La cuoca sono stata io , ho sfornato la vita migliore che mi riusciva. Un giorno presi il mio cuore e lo chiusi in un cassetto ,e li ci misi pure i miei sogni .Ma ci stavano tanti stretti che il cuore batteva all'impazzata ,batteva tanto forte che il cassetto risultava essere troppo stretto, ma la forza per aprirlo lo trovai.
Quando si uniscono il cuore e i sogni , basta sentire la musica che creano insieme!
L'armonia delle note che nascono, creano una danza armoniosa, magica,un volteggiare leggero sulle difficoltà della vita.Un senso del tempo che scorre, ed io sono solo una piccola ...
IMPRENDITRICE DI ME STESSA . Lina Viglione .
:angel
2b40d1d5-a813-4863-bbbb-6cb1294023d5
« immagine » UN FIORE SBOCCERA' Qualsiasi fiore noi possiamo essere ,in quale attimo verrà il nostro tempo, germoglieremo . E' tempo in avanti in una prolungata fredda notte potrà percorrere, pure dai sogni di una notte di stelle ne potremmo trarre forza per cibarci . Tuttavia siamo umili verso gl...
Post
01/09/2018 19:14:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

IL MONDO DI LINA

30 agosto 2018 ore 18:26 segnala

IL MIO PICCOLO MONDO .
Tra le nuvole vorrei sognare,e da esse spensierata vorrei vagare,e nelle migliori fantasie vorrei sostare. Ma prima o poi a terra dovrò pur tornare.
Ho mio Dio! quant'è crudele questa realtà da realizzare .Sola e desolata rimango senza neppure più i miei sogni. Tra le nubi del tempo,vorrei tornare con la speranza di un domani diverso per la mia anima perennemente inquieta .
Se nel mio piccolo mondo io sono un angelo , una fata ,ma nel mondo vero, quello reale,dove i sogni non esistono e i desideri non hanno senso perché essi non possono cambiarlo, allora mi chiedo ; chi sono io su questa terra? Sono semplicemente una donna, con tanti difetti e tanti pregi. Ed io voglio farmi amare per i miei difetti, che i pregi sono capace di amarli tutti.
Ma sarà solo il tempo a dirmi chi sono.Io sono tutta la narrazione per come essa appare a me in questo attimo , perché è proprio in questo eterno senza tempo dell'essenza che "l'io" appare come narrazione di me stessa,ovvero , una una piccola creatura senza alcun potere .
Forse sono speciale solo per quello che ho dentro. Ovvero sono come tante anime che che come me riescono ad essere angeli, eroi e fate. Ma volendo in questo strano mondo ognuno di noi può essere un angelo, un eroe se siamo noi stessi e ...
ABBIAMO IL CORAGGIO DI ESSERLO .Lina Viglione.
********************
UNO SPIRAGLIO DI LUCE .
La vita e fatta di sogni, dove la nostra psiche entra in un mondo adiacente in cui troviamo rifugio .Non sembra un mondo fatto di fantasie , ma splendido in cui la mente cerca di rinvigorire per affrontare la vita.
Trovare rifugio nei sogni è un varco di luce, dove la speranza ne trarre energia per seguitare a brillare. Non è solo un illusione è prestare fede nel domani che verrà. Il futuro è la porta, il passato ne possiede la chiave.
il tempo senza indugio ,prima ci fa una valutazione poi ci spiega la lettura . Quello è l'asso di tempo più difficile. Che sia il migliore oppure il peggiore dei tempi, ma è il solo tempo che ne siamo i padroni .
Quel Tic Tac c che ci fa soffrire e quando l'orologio della vita preporre di suonarlo e non ci resta che affrontarlo. È il tempo in cui si impara che non sempre si vince , e apprendiamo cosa vale e cosa non vale, una bella lezione di vita .
Impariamo che la facoltà di parlare non ha nessun valore e se lo hanno devono essere seguite dai fatti e la dove ci sono i fatti. Procede velocemente non serve, ci porta via tanto di quel tempo. Impariamo prima di tutto a crescere e a immagazzinare le esperienza nella vita. Un solo rametto di saggezza vale un’intera foresta di prudenza . Due oculatezze sono migliore di una, e le lancette l'orologio della vita scorreranno più sereno e meno sforzo .
C'è un tempo in cui se ci giriamo indietro capiremo che sono stati appunto questi tempi ad essere stati gli artefici di ciò che siamo oggi.E un modo illogico ...
MA NE SAREMO FIERI . Lina Viglione .
*******************
PENSIERI VOLANTI.
Non serve schiacciare un fiore per farlo perire , basta che non gli si da l'acqua, così come non serve fare del male a qualcuno, basta non dargli amore...
PER FARLO INARIDIRE . Lina Viglione
:angel
11eccbb2-e21d-4584-ae38-0ed98d6b01dd
« immagine » IL MIO PICCOLO MONDO . Tra le nuvole vorrei sognare,e da esse spensierata vorrei vagare,e nelle migliori fantasie vorrei sostare. Ma prima o poi a terra dovrò pur tornare. Ho mio Dio! quant'è crudele questa realtà da realizzare .Sola e desolata rimango senza neppure più i miei sogni. ...
Post
30/08/2018 18:26:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1