IL BAMBINO E' L'ADULTO

16 marzo 2018 ore 20:17 segnala

IL BAMBINO CHE VIVE IN NOI
Ci viene sempre riferito che è rilevante imparare a capire il bambino che vive in noi, perché non siamo fatti solamente del nostro essere adulti, abbiamo anche qualcosa che ci resta del nostro passato e che ci aiuta a liberarci quando siamo troppo diseredati, la nostra valvola di sfogo .
È un avvio che procede secondo le nostre idee ,e pensiamo : ci sono io adulto e ci sono io il rimanente di bambino, e questo bene o male accade in ogni singolo attimo in cui siamo in vita .Noi siamo sempre in incremento , per ogni momento passato è un di più vecchio che ci spetta , per ogni momento futuro è un prima eravamo più bambini .
Cos'è in fondo essere piccolo e cos'è essere grande, e cos'è l'età in fin di conto nella vita ? Noi essere umani in quanto tali è in continua crescita , non cesseremo mai di crescere e di realizzarci, anche se spesso il maturare ci rende saggi e il divenire consapevoli può anche non giovare .
Il bambino che vive in noi ci aiuta a non colare avvezzi della realtà che percepiamo intorno a noi , a non tramutarci in macchina nelle mani di questa società e di un ideale comune che è del tutto inesatto .
Il bambino che c'è in noi ci sostiene e ci aiuta a cogliere quel che di più stupendo c'è al mondo,ci aiuta a gioire di tante piccole cose che prima pensavamo che non fossero più adatto a noi ma che invece restano a chiunque lo voglia .
Il bambino che c'è vive dentro di noi è la nostra valvola di sfogo di nostri sogni, delle nostre speranze, e non si stanca mai di quel che ha in torno a se . L'adulto che siamo noi invece è quel tale sempre freddo, distaccato e che non sa godere delle tante bellezze che ci sono al mondo .
Questo bambino che dentro di noi, medita nella sua infanzia e pur rimanendo tale, ci da la possibilità di renderci persone davvero completi nella nostra originalità .
Nella vita non è mai del tutto nero o del tutto bianco, tutto giusto o tutto contrario ,tutto intatto o tutto non intatto , il mondo è fatto di opinioni diversi , di specchi, diseguali .
Ad ogni cosa ne corrisponde un'altra uguale o al contrario, gli prospiciente non possono evitare da loro stessi, tumulto e armonia. Il nostro bambino interiore è tutto l'opposto dell'adulto, convive con esso e noi non lo si deve ignorare, e non possiamo omettere da nessuna delle due figure .
OVVERO IL BAMBINO E L'ADULTO . Lina Viglione .
*********************
Scrisse un saggio : “Le grandi cose non si fanno con la forza o con la velocità o con la agilità del corpo, ma con la saggezza, con l’autorità, con il prestigio; delle quali virtù la vecchiaia di solito non solo non è priva, ma anzi ne è arricchita.” Buona lettura a voi . Lina .
Lina Viglione
:angel
3fb1a146-2ff6-4fc6-a187-d57589be1bc9
« immagine » IL BAMBINO CHE VIVE IN NOI Ci viene sempre riferito che è rilevante imparare a capire il bambino che vive in noi, perché non siamo fatti solamente del nostro essere adulti, abbiamo anche qualcosa che ci resta del nostro passato e che ci aiuta a liberarci quando siamo troppo diseredat...
Post
16/03/2018 20:17:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

PAURA DELLA PAURA

07 marzo 2018 ore 19:11 segnala

PAURA DELLA PAURA
Dire io non ho paura è una menzogna .La paura è la nostra peggiore nemica, ci segue ovunque per acchiapparci ovunque noi ci troviamo . Lei è capace di farci vivere nella continua paura che ogni attimo può capitarci qualcosa di inverificabile .
E'allora ci è concesso di avere paura. Troviamo che sia umano avere paura, ma se non riusciamo a controllarla sarà difficile conviverci .
Rincuoriamoci nel dire che la paura c'è l'hanno tutti,e che solo i pazzi non c'è l'hanno perchè non percepiscono il pericolo.Ogni paura puo' essere confrontata in modo razionale. Auguri a chi ha vinto tante battaglie e ha meno paura.
Cerchiamo di governare i nostri stati d'animo quando possiamo , visto che è una nostra compagna costante, accettarla ci renderà più forti,piano piano si squarcerà quel velo nero che ci impedisce di vedere la vita dalla giusta prospettiva.
E come un ombrello che ci copre dalla pioggia , la nostra anima ci copre e ci protegge dalle nostre paure . Alquanto è sicuramente vantaggioso disporci con uno stato d’animo più disponibile ed andare incontro alla paura sul suo stesso terreno, andarle vicino e guardandola con occhi meno sospettoso e con più curiosità.
Scrive un saggio : La paura è la camera oscura dove si sviluppa il negativo.
Quando un giorno la paura besserà alla nostra porta,mandiamo il coraggio ad aprire e non troverà nessuno, e ci verrà da chiederci : ma di cosa avevo paura ? La pura non ha un specificato motivo. Esso è immaginativa , e ci blocca come una spranga di legno che riesce a a bloccare anche una una porta...
BRUCIAMO QUELLA SPRANGA . Lina Viglione.
******************
LA RICCHEZZA DELL'ANIMA .
La vera tristezza è sapere che nessuno potrà mai capire quello che sentiamo.Niente ci fa più più male di sentirmi soli anche con noi stessi.A volte diventiamo costruttori di "dolore inutile" per sentirci viva, e tendiamo a ignorare il dolore vero , che "scuoia" la nostra anima, ma a volte sa anche renderla limpida e abbagliante .
Ma quello che fa bene all'anima è la pace interiore, quella che ci appaga, perchè se l'anima ha un posto , è trà..
LA MENTE E IL CUORE .Lina Viglione
:angel
1ec7eb9f-ad54-4eb3-90e7-1592d33f7a22
« immagine » PAURA DELLA PAURA Dire io non ho paura è una menzogna .La paura è la nostra peggiore nemica, ci segue ovunque per acchiapparci ovunque noi ci troviamo . Lei è capace di farci vivere nella continua paura che ogni attimo può capitarci qualcosa di inverificabile . E'allora ci è concesso...
Post
07/03/2018 19:11:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

LE ORME DEL PASSATO

21 febbraio 2018 ore 08:55 segnala

LE ORME DEL PASSATO .
A volte si ha la netta convinzione come se il fatto di divenire un giorno anziani fosse come estinguere una pena crescente per un grave atto delittuoso che non si è mai commesso.
Ma se alziamo gli occhi al cielo osserviamo che il sole ci sarà sempre ad illuminare il nostro sguardo. Non lasciamo cadere ciò che con tanto fatica abbiamo costruito nella vita . Il tempo e breve per ogni vita umana, non guardiamo mai indietro. Camminiamo guardando sempre avanti la strada che stiamo percorrendo , dimenticando le orme che abbiamo lasciato quando altri ignoravano le nostre lacrime.
Non perdiamo per strada le nostre speranze .Anche la luna , quando viene fatta a pezzi ha negli occhi la speranza di un bambino .C’è qualcosa dentro di noi che nessuno ci può mai toccarci né togliere, se noi non vogliamo . Si chiama speranza!
Scrisse Ruben Blades : Camminando si apprende la vita, camminando si conoscono le persone che ci sono state accanto ,camminando si sanano tutte le ferite del giorno prima. Cammina- cammina sempre,guardando nel cielo la tua stella, ella ci sarà sempre per te . Cammina ascoltando una voce,seguendo le orme di altri passi. Ricordati che il viaggiatore più veloce è colui che ...
IL SUO PERCORSO LO FA A PIEDI .Lina Viglione .
*********************
AMIAMO I NOSTRI ANNI .
Non facciamo l'errore di sommare vita ai nostri anni e non sradichiamo la frase “non posso”dalla nostra mente,altrimenti,c'è ne convinciamo,l’età non è un ostacolo. Noi donne non abbiamo rughe nel cuore, perché l’anima non si raggrinzisce, ma cresce e si arricchisce.
Il nostro volto col tempo si colmerà di segni , ma i nostri occhi continueranno a trasmettere la scintilla di chi sa che la vita è fatta per essere goduta.
Non perdiamo mai la speranza, anche se ci sono dei giorni che le forze ci vengono meno. Permettiamo agli anni che passano di lasciare solchi sulla nostra pelle.
Siamo ladri di tempo, per poter rendere eterno ogni momento. Non rinunciamo mai al piacere di ricordare.Prendiamoci cura dei vostri preziosi ricordi, ma non viviamo solo di essi.Affrontiamo il nostro presente con forza e coraggio. Facciamo sfoggio della nostra non più giovane età.
Ricordiamo alla vostra pelle di tutti i sorrisi a cui ci siamo lasciati andare. Conquistiamo il rispetto anche di chi non ci vuole bene e streghiamo la vita.Scrisse Osho :La vita è un mistero da vivere, non...
UN PROBLEMA DA RISOLVERE .Lina Viglione .
********************
CIO' CHE CONTA NELLA VITA .
Non importa se i nostri capelli diventano bianchi . Se vediamo apparire sempre più rughe in punti del nostro volto che nemmeno immaginavamo , o se il nostro corpo ci chiede una tregua ogni mattina.
Ciò che conta veramente è che accumuliamo sempre nuove esperienze esperienze e che siamo consapevoli che crescere è diventare un giorno anziani e obbligatorio e che, perciò, non dobbiamo sprecare neanche un secondo della nostra vita.
Il vigore di uno spirito giovane non lo troviamo solo in una tappa della vita o in una determinata età: la gioventù non è un’epoca, bensì uno stato d’animo.
Ci sforziamo di combattere le rughe tanto di cercare l’elisir di eterna giovinezza, ma è solo un illusione , mentre dobbiamo cercare l’eterna vitalità dentro di noi .
Accumulare anni è la cosa più bella del mondo, perché significa che altri ci hanno lasciato , mentre noi siamo ancora vivi e che abbiamo ancora la possibilità di raccogliere esperienze e conoscenza.Chi no ha mai affrontato le avversità...
NON CONOSCE LA PROPRIA FORZA . Lina Viglione .
:angel
6765b5d9-6b2e-4909-a950-fce5324a7a51
« immagine » LE ORME DEL PASSATO . A volte si ha la netta convinzione come se il fatto di divenire un giorno anziani fosse come estinguere una pena crescente per un grave atto delittuoso che non si è mai commesso. Ma se alziamo gli occhi al cielo osserviamo che il sole ci sarà sempre ad illuminar...
Post
21/02/2018 08:55:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

IL BENE E IL MALE

12 febbraio 2018 ore 20:22 segnala

IL BENE E IL MALE
I saggi asseriscono che all'occorrenza non bisogna mirare alla felicità, ma alla stabilità ,perchè volendo o mirando alla felicità,verrà senza sosta l'attimo del dolore,bene e male giungono sempre insieme, ed esistono solo nella mente dell' uomo.
Sono venuti alla luce con l'apparizione del primo uomo sulla terra capace di un abile atto di coscienza. La coscienza racchiude solo la differenza, ciò che identifica e separa, e la fa sembrare come forma , ansietà ,percezioni e pensiero.
Non è così per le bestie , né è così per l'essenza divina , il bene e il male sussistono solo nell' uomo che è un fulcro tra dio e una bestia , che di mezzo abita la terra e la cui la testa separa e determina per farsi padrona di un pensiero.
Questo non non vuol dire sono io questo o l' altro, questo è il bene e questo è il male, ma a dire il vero il male fa più comodo pensarlo cosa che appartiene a altri.
In conclusione , il bene e il male sono semplicemente delle categorie umane e sono mutabili in quanto la verità piena non è conosciuta né alla donna nè all'uomo . L'imparzialità infatti non è lottare il male, ma fare il bene!
CI sono essere umani che odiano il male più di quanto...
NON AMANO IL BENE . Lina Viglione .
****************************
SCEGLIERE IL BENE O IL MALE
Tutto è attinente a ciò che può essere bene per altri , può delineare del male per noi , e viceversa.
Si deve cancellare dalle nostre testa l'idea di assoluto, questo non fa parte del nostro vivere.
Il bene ed il male hanno sempre fatto parte della vita, anzi sono la legge della vita stessa , sono discordanti , ma sonp prensenti in noi.
In alcuni di noi prevale più il bene ed in altri più il male. Ma hanno bisogno l'uno dell'altro . Sono come il bianco ed il nero, se non esistesse il nero, come potremmo distinguere il bianco?
ciascuno di noi può decidere di scegliere il bene o il male che è in lui . Come si potrebbe riconoscere il bene se non ci fosse anche il male? Tuttavia non sempre quello che per altri è il bene, lo è anche per noi .
Non sempre quello che per noi il bene, e il buono per la chiesa, lo è anche per i profani . Non sempre è la stessa cosa per il povero o il ricco . I valori tuttavia non sono più tangibili , ma sono reali . Questo crea solo confusione nel mondo.
Si dovrebbe tornare ai valori incondizionati e planetari e lasciare da parte i disvalori, come il profitto, il danaro, la superbia del più forte, che vogliono prevalere nella nostra società.
Penso che ogni essere umano nella parte più vera di se stesso ci sia un minimo di cattiveria per natura, il solo fatto che se ognuno di noi andiamo alla ricerca del bene porta a pensare che il male non dobbiamo ricercarlo perchè una parte del bene è già dentro di noi. Il pretesto di far del male si trova quasi sempre , quella di far del bene si trova raramente .Il ricordo di una buona azione è una ricompensa abbastanza grande.
E come scrisse un saggio : Impariamo a diffondere il bene , poi che ogni uomo è colpevole di tutto il bene...
CHE NON HA FATTO . Lina Viglione .
*********************
LA PACE INTERIORE .
Io credo che strutturalmente nessuno in sostanza è fatto per pervenire la pace Interiore . Oppure nessuno la desidera totalmente ,perchè coinvolgerebbe una sorta di felicità continua che lungo andare convergerebbe con la norma, è come se noi traessimo dei sussulti negativi, per poi trovare la gioia, per valicare le avversità.
Una volta superata ogni traversie , apprezziamo la pace e da ciò che deriva allo scontro per essere sereni. Diversamente ci annoieremo .Tuttavia non esiste alcuna ricetta, ma un aiuto psicologico e già sufficiente riuscire a bastare a se stessi.
Senza contare su altri previsioni di sorta o assegnare a loro meriti specifici, tutto dipende da noi . Possiamo anche stare da soli . Ma poi nostre gioie, dove andrebbero a finire ? Beh, se qualcuno riesce a valutare chi gli è intorno, per condividere parte di vita, probabilmente tutto sarebbe molto più semplice.
La mente ben educata accoglie quello che la vita gli prospetta e ne trae il più alto beneficio. Questa è la pace: ricavare gioie dalle perizie belle della vita e portare saggezza da quelle brutte.L'armonia dei stati d'animo si raggiungono soltanto con la ponderazione e l'innalzamento...
DELLE PROPRIE CAPACITA' . .. Lina Viglione
:angel
9db1f6a5-5cc7-4567-817c-220dcf5901e1
« immagine » IL BENE E IL MALE I saggi asseriscono che all'occorrenza non bisogna mirare alla felicità, ma alla stabilità ,perchè volendo o mirando alla felicità,verrà senza sosta l'attimo del dolore,bene e male giungono sempre insieme, ed esistono solo nella mente dell' uomo. Sono venuti alla lu...
Post
12/02/2018 20:22:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

COME FAR DURARE UN MATRIMONIO

04 febbraio 2018 ore 08:19 segnala

COME FAR DURARE UN MATRIMONIO .
Il matrimonio non è tutta rose e fiori ,chi pensa che il segreto per un matrimonio perfetto sia l'amore è fuori strada,e non è quello che ci viene raccontato al cinema o nei libri fatto di passione. " E vissero felici e contenti"
Il matrimonio si mantiene e fatica, la famiglia dal mulino bianco non esiste ,e non c'è nella vita reale , e se non si ha la forza di supportare l'altro l'unione si spezza.
I contrasti di coppia nascono ogni giorno nella quotidianità , con i litigi , porte che vengono sbattute. Solo accettandosi si diventa una coppia destinata a durare, arricchendo la giornata,con le reciproche differenze; credo che questa sia la perfezione, non c'è nessun segreto, solo sana pazienza nella coppia .
Con la voglia di stare insieme e guardare entrambi la stessa direzione. Non conta tanto si è compatibili, ma come ci si...
REALIZZA CON L'INCOMPATIBILITA' .Lina Viglione.
*******************
VOLENDO SI PUO' SALVARE UN MATRIMONIO
Si può arrivare alla la perfezione solo facendo dei enormi sacrifici, che sono nulla di fronte a quello che poi si può ottenere in cambio- una intesa perfetta. Certamente ci vuole la tanta pazienza, il rispetto, introdurre un minimo o di amicizia e tanta- ma tanta passione passione, che non sono mai abbastanza .
Come l' ottimo per un matrimonio è il nemico del bene, ed è per questo che non esiste la perfezione in nessuna unione .
Nel matrimonio non deve mai mancare un pò di sale è pepe, altrimenti sarebbe un matrimonio scialbo e banale, se fosse perfetto, ci si annoierebbe pure .
La vita a due è un continuo cammino difficile verso la perfezione , che deve essere condito dalla volontà di amare... da entrambi , dalla scelta di non offuscare e di esternare sempre i propri sentimenti quando questi sono veri .Poi può divenire un avventura meravigliosa da vivere. L'altro/a deve permetterti di poterti leggerti dentro e di poterlo comunicare senza timore .
ALTRIMENTI I DIVORZI CONTINUERANNO A CRESCERE . Lina Viglione
:angel

DONIAMO UN SORRISO AL GIORNO

02 febbraio 2018 ore 10:17 segnala

CONOSCERE I PROPRI LIMITI .
Conoscere i nostri limiti a dirlo sembra facile . Ma in effetti io non ho ancora ben capito perché e come, ma in alcuni campi me la cavo abbastanza bene . addirittura potrei essere da esempio .
Come prototipo non ho ancora compreso come mettermi in buona luce per le mie esistenti capacità e i miei esistenti meriti: Sono un po fifona , ho sempre paura di sbagliare e mi tengo un passettino indietro, salvo poi scoprire una volta obbligata a lanciarmi ,di poi accorgermi magari che sono fra i più idonei e preparati a quel compito.
Determino eventuali quesiti in fretta e furia, ma in modo saggio, se mi trovo in un'imprevisto, so bene cosa dire e cosa fare, ma quando poi si tratta di incoraggiare un amica che si trova in difficoltà,non mi tiro mai indietro ,in fondo io e lei ci troviamo in piedi con tante complessità ,ma sempre su un campo impiantato e mirato da chi non ci è ostile ,anzi ci ama.
Così è una gara sempre aperta,senza vincitori ne vinti;si disputa con onestà giorno per giorno, poichè vittoriosa è solo la Vita. Tuttavia , non saprei dare una buona spiegazione univoca del mio modo di vivere.
Se fossi tanto brava e favorita dalla sorte da assimilare a conoscere realmente i miei limiti, potrei sorpassarli , non avendone più. In quando è proprio un dono destinato a rare creature infinitamente sagge e illuminate.
Per tanto direi che non fa parte dalle mie capacità . Per quanto riguarda poi le perdite, tutti ne patiamo , fa parte della vita purtroppo , pure io desidererei tanto che la vita non fosse fatta di cose brutte, ma dato che questo è impossibile.
Bisogna fare in modo di offuscare la nostra vita di positività e di tante cose belle, sembra assurdo dirlo ,ma come dice un saggio: "sorridi e anche il mondo ti sorriderà" oppure si dice: "aiutati che il cielo ti aiuterà " sono in assolute veritiere .
Lo dico per esperienza personale, tutte le volte che mi sembra che il mondo mi crolla addosso , tutte le volte che trasmetto a me stessa la negativa, attiro ancora più negatività anche su altri , e diventa un circolo vizioso. Ma poi mi riprendo e capisco che la vita è bella e vale la pena di essere...
VISSUTA SEMPRE CON IL SORRISO . Lina Viglione .
*******************
DARE ENTUSIASMO ALLA VITA .
Ciò che per noi deve dare uno scopo alla nostra vita è quel senso di impito che essa stessa ci trasmette, lo slancio vitale, quel qualche cosa che ci preme ad agire,a sperare.
Quel qualcosa che ci procura emozioni,negli affetti e nelle emozioni per le piccole cose e, allo stesso modo grandi di tutti i giorni. Come vedere ogni giorno spuntare il sole al mattino, vedere germogliare anche un solo fiore.
La felicità di poter di nuovo emozionarci ogni volta per queste piccole cose, confrontarsi con la vita ogni giorno con gioia, quelle piccole gioie che con il solo pensiero ci fa abbracciare il mondo intero, poi che nel cuore di ognuno di di noi c'è sempre la voglia di meravigliarci .
La voglia di poter tornare bambini in taluni momenti,con quella tipica curiosità per tutto ciò che ci circonda, il desiderio di prendere parte di nuovo e sempre di più a questo meraviglioso gioco che si chiama Vita.
Per noi umani ci sarà vita fino a quando potremo recepire i pensieri di bellezza del nostro Creato, di speranza, di coraggio e da tutto ciò che ci circonda . Vivere con sempre con ottimismo la vita , che ci da in dono la volontà di vedere tutte le cose al meglio.
Ascoltare le voci interiori che ci portano a vivere in pieno e con coraggio, e trovare anche la forza di sorpassare i duri colpi che ...
LA VITA MAI RISPARMIA . Lina Viglione .
**************
VIVO LOTTANDO
Non voglio insabbiare gli avvenimenti negativi perchè sono proprio grazie a questi che mi sono fortificata . Lottare per non soccombere mi ha insegnato vivere .
Mai gettare la spugna ,ciò che determina il mio essere di oggi è soprattutto l'esperienza, che mi aiuta ad affrontare meglio il domani.La lotta non la si fa per vincere, ma per sopravvivere! Ed io non ho molte alternative o vivo lottando o accetto che le cose accadano e mi lascio vivere.
In ogni caso la lotta è impari, vince sempre la morte- li finiamo tutti.Credo questa sia la prima realtà da accettare per soffrire meno e non lottare contro i mulini a vento ma per vivere ...
MEGLIO I NOSTRI GIORNI . Lina Viglione
:angel
8409ce92-a58e-4510-a565-e1d0439f8a78
« immagine » CONOSCERE I PROPRI LIMITI . A dirlo sembra facile . Ma in effetti non ho ancora ben capito perché e come, ma in alcuni campi me la cavo abbastanza bene . addirittura potrei essere da esempio . Come prototipo non ho ancora compreso come mettermi in buona luce per le mie esistenti capa...
Post
02/02/2018 10:17:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

LA VITA NON E' FACILE PER NESSUNO

01 febbraio 2018 ore 00:05 segnala

LA VITA NON E' FACILE
Perché la vita è così problematica ? Ci sono interrogativi senza risposta.Dico "senza risposta" perché anche io me lo sono chiesta tante volte e non ho mai trovato una risposta concreta, che mi consentisse di seguitare ad andare avanti con la stessa fermezza che avevo prima.
Forse la vita è faticosa perché va "vissuta". Nel senso che c'è la necessità di viverla in ogni singolo attimo , in un contesto di gioia così come in un momento in cui ci verrebbe la voglia di abbatterci .
Chi non ha mai sofferto , non può mai dire perchè vive. Ma chi non vive, non sa neppure perché un giorno cesserà di vivere .Ecco perché, ci sprona ad un discorso di uno scultore asiatico , Kengiro Azuma, quando dice che la vita è un dono e che, anche nella più acuta sofferenza, bisogna cercare di viverla, in quanto essa è qualche cosa di bello e di puro, se non il più grande dono che ci sia mai stato donato dalla vita .
Tuttavia , come pure lo ripeteva sempre Peppino De Filippo, che gioia e dolore, tutto sommato, sono l'espressione della stessa cosa: " Fare piangere è meno faticoso che far ridere . Per questo, enfaticatamente parlando, predilige il genere farsesco.
Di certo che il dramma della nostra vita, di solito, si sottrarre alla vista nel convulso di una falsa risata, prodotta da un'azione qualunque, che a noi appare piuttosto comica. E da li nasce la giusta convinzione che molto spesso nelle lacrime di una gioia si celino quelle del dolore nascosto . Allora l'opera nasce e da li la farsa...
LA BELLA FARSA Che SI COMPIE . Lina Viglione .
********************
L'OTTIMISMO E IL SALE DELLA VITA .
Non si deve perdere mai l'ottimismo.L'amore per se stessi e per la vita ci fa trovare il coraggio di sfidare ogni problematicità e rialzarci dopo ogni caduta.
Ma ci vuole ingegno ,e una grande apertura mentale,ecco quelli che si reputa i giusti ingredienti vitali per uscire da un crollo , anzi per avvalersi , come è normale che sia, per la propria crescita interiore .
L'ingegno è una qualità che godiamo tutti, anche se spesso non sembra, visto che in piccole misure la utilizzano per scortare con piena coscienza la nostra vita.
L'ingegno senza una coscienza , serve a ben poco. Una persona, pur essendo di suo l'intelligenza ,senza essere consapevole di ciò , non solo non va da nessuna parte , ma testualmente non si rende conto di goderla,ed e si adopera come se ne fosse priva.
L'ingegno e la cognizione sono quelle doti che ci danno la possibilità di capire ciò che di buono si nasconde in qualsiasi circostanza . Anche se traiamo difficoltà a capirlo , infatti, ogni esperienza ha la sua particolarità .
ogni esame per noi osanti è una grande occasione che la vita ci dona per aiutarci a comprendere,cose che sino a quell'attimo non avevamo mai capito,allora comprendiamo che le batoste della vita non sono altro che delle grandi opportunità , approfittiamone per cambiare, crescere, e andare avanti...
SEMPRE MIGLIORANDO . Lina Viglione .
***************
PASSATO E PRESENTE
Il tempo che passa mi impone dei cambiamenti e sono costretta ad accettarli, che io lo vaglia o no! Faccio spesso mente locale fermandomi a considerare come il tempo abbia agito su di me .Ritorno sui miei passi .
come un film rivedo la mia infanzia, la gioventù e mi capita di pensare a ciò che feci ed a ciò che, con la mentalità odierna, avrei fatto.
Non sono una nostalgica. Sicuramente il passare del tempo mi ha plasmato e trasformato. sono stata bambina fantasiosa e romantica per lasciare spazio ad un' adolescente che credeva nelle favole e che sognava il principe azzurro. Ora Moglie e mamma .Anche la fede a fatto il suo corso e sono maturata a nel tempo ed ogni passaggio mi ha aiutato a crescere.
Ora ho imparato a non guardare al futuro ma cerco di concentrarmi di più sull' oggi perché ho imparato che è inutile, se qualcosa non sono riuscita a realizzarlo nel passato , ma hanno lasciato spazio a nuovi progetti che nemmeno immaginavo.
GRAZIE VITA MIA .Lina Viglione
**********************
COMUNICHIAMO I NOSTRI PENSIERI .
Io medito e scrivo per divulgare i miei pensieri . Meditare , senza trasmettere ad altri il mio pensiero, non rappresenta nessuna capacità di attrarre .
Solo l'essere umano ricco di ideali , dopo che ne ha scovata una a grande fatica, la mette nel cassetto con prudenza per attaccare più tardi l'etichetta col suo proprio nome, questo uomo è ricco di intelligenza,li trabocca a piene mani per ...
SEMINARLE NEL MONDO . LIna Viglione .
:angel
8648c700-a71c-4d68-b214-f63986cf6280
« immagine » LA VITA NON E' FACILE Perché la vita è difficile? Ci sono domande senza risposta. Preciso "senza risposta" perché pure il me lo sono chiesta tante volte e non ho mai trovato una risposta concreta, che mi consentisse di seguitare ad andare avanti con la stessa fermezza che avevo prima...
Post
01/02/2018 00:05:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

UNA LUCE IN FONDO AL TUNNEL

30 gennaio 2018 ore 07:39 segnala

UNA LUCE IN FONDO AL TUNNEL .
Il pessimismo e vedere sempre nero ,e non pensare che le cose possono sempre cambiare . Ci sono persone che vedono nero in tutte le cose , per incertezze ,per sfiducia e debolezza , è aspettano sempre che siano gli altri a fare le cose per loro ,che viene chiamato lo agnosticismo della personalità , l'individuo umano dovrebbe essere ottimista in ogni caso.
Ogni persona deve pensare che nella vita nessuno regala nulla per nulla,e ci si deve mettere del suo , ma non sanno cosa fare , e si affidano agli altri per capire come fare per scappare da certe situazioni ,ma ogni persona deve darsi una mossa per capire cosa fare.
Pensare sempre al nero , e come vivere al buio ,ed è non vivere , per superare e giungere quella luce in fondo al tunnel , ci vuole tante decisionismo e coraggio nel fare le cose , non rassegnarsi mai rassegnarsi lo può fare solo uno che quando non ci sono più soluzioni solo per una brutta patologia , ma per il resto , mai cedere , ad una situazione ,ma lottare per raggiungere quella luce , la vita è una lunga battaglia o la combattiamo o sarà lei a combattere noi l'ottimismo è la ...
SPERANZA VANNO A BRACCETTO .Lina Viglione
******************
NON E' MAI TROPPO TARDI
Non si è mai troppo adolescenti o troppo anziani per l'apprendimento della felicità. A qualunque età è bello impegnarsi del benessere dell’anima.
Chi dichiara che non è ancora giunto il momento di consacrarsi alla conoscenza di essa, o che ora mai è fuor di misura , è come se andasse dicendo dicendo in giro che non è ancora il momento di essere felice, o che ormai è trascorso l’età.
Da adolescenti come nell'età adulta è giusto che noi ci occupiamo a conoscere la felicità. Per ricordarci di essere ancora ancora adolescenti quando saremo davanti con gli anni in inutilità del grato ormai della felicità avuta negli anni passati ,ci fortificano in essa, per organizzarci a non aver timore dell’avvenire.
Sforziamoci di apprendere allora lil patrimonio che fanno la felicità, perché quando essa c’è abbiamo tutta , altrimenti facciamo ...
DI TUTTO PER AVERLA . Lina Viglione.
*******************
I VERI VALORI .
L'amore,l'umiltà, la sincerità, l'altruismo , sono desideri individuali . Di qualsiasi valore si parli, si tratta certamente di un piccolo "mattoncino" necessario alla vita di ogni uno di noi per far si che accresca in modo garante e serio .
Mattone dopo mattone, trasportati con sé in modo assennato e accurato, ci rendono individui sane prive di esteriorità e ci adducano a vivere una vita decisamente straripante .Non è facile individuare i valori e né comprendere quanto valgono, è un andamento che si comprende man mano che si diventa adulti .
Si deve sempre sempre dargli uno sguardo di riguardo e, con pazienza , farli venire alla luce accanto a noi e ciò che diveniscono ogni giorno; tra le tante strade che ci si inoltrano davanti ai nostri occhi ogni giorno . Scrive un saggio:Le mie radici mi aiutino a rimanere ben saldo ai miei valori, le ali a volare sopra ad ogni dubbio...
DI CHI VALORE NON NE HA . Lina Viglione .
:angel

VIVERE IL PRESENTE

27 gennaio 2018 ore 19:24 segnala

VIVERE IL PRESENTE
La vita non ha nessun dovere di darci quello che ci spetta aspetta.E quando giungerà il momento di trovarci di fronte a Dio alla fine della nostra vita, auguriamoci di non aver sperperato neppure una briciola di capacità e potremo dire che abbiamo utilizzato tutto quello che ci ha donato .La vita non è trovare noi stessi, la vita è creare noi stessi .
in fondo l'unica vita che vale davvero la pena di vivere è quella dell'attimo presente. Viviamo nel presente ma solamente per guardare con un sorriso il nostro passato e al futuro .
Ad entrambi affriamo a loro un sorriso di cuore ma di natura diversa, il primo con un pò di nostalgia-ma non troppo .Sul secondo a volte si condensano molte nubi intimidatorie , ma con tanta volontà cerchiamo sempre di diradare.
Ma concediamoci dei momenti che per sognare e facciamoci dei bei viaggi tra passato e futuro ,il treno che sta nel nostro cervello va avanti e indietro...
SENZA RISPETTARE LE FERMATE . Lina Viglione .
*****************
NON SI TORNA INDIETRO
Suppongo che a tutti sarà capitato di dire: "Ah, se solo fossi in grado di tornare indietro, se solo avessi la forza di rivivere quell'attimo , farei una scelta differente " Ma non è così che la vita funziona.
Eh no! c'è qualche cosa che non torna in questo tipo di argomentazione . Poichè ,se si potesse tornare adolescenti , se avremmo anche una sola volta...
l'opportunità di regredire alla vostra vita e poter fare una specificata scelta dimenticando l'uso che quella scelta ci ha fornito , e dunque , alla fine prediligeremo ancora una volta ...
PER LA STESSA DECISIONE .Lina Viglione.
***********************
UN SORRISO SINCERO.
Non mostramio sorrisi, pianti e gioia . Siamo ciò che proviamo , facciamo, quello che ci pare , anche se veniamo feriti emotivamente. Ma ogni giorno, camminiamo con un sorriso siamo quelli che non abbiamo mai smesso di sorridere.Ieri eravamo debole, oggi siamo forti, domani saremo migliori . Ogni cicatrice è una lezione di vita , ogni sorriso è gioia. La vita e come un eco,è fondamentale mandare sempre un messaggio positivo, cosi ci torna indietro.
Nella vita ci sono oneri che necessitano di portare avanti, incombenze dalle quali non ci si può sottrarre, compiti che non possono essere ceduti ad altri.
E'inservibile provare di vivere una vita all'estremo se non si è all'altezza di valutare al massimo ogni attimo .L'errore più grande è desiderare di raggiungere il traguardo...
SENZA AVERE CHIARO LA META . Lina Viglione .
:angel

LA VERA RICCHEZZA

22 gennaio 2018 ore 23:58 segnala

LA VERA RICCHEZZA .
Chi dice che probabilmente di non avere paura della morte mente .Dire addio a questo mondo ci spaventa specie chi vive puntando su sè stessi e sulle proprie capacità nel sentirsi sempre forte .
Nel momento in cui si sente padrone e dio della sua vita , si auto convince che tutto ciò che accade è tutto merito suo , che si e comprato una bella ville una bellissima macchina , va in vacanze girando per il mondo ,perchè nel suo lavoro lui è un genio e non poteva essere diversamente ,ed ha anche una bella famiglia.
Grazie alle sue capacità ,ricevendo complimenti perchè si sente stimato ,poi si guarda allo specchio e si vede un un gran genio, e pensa : tutto è solo mio mio, tutto è solo nelle sue mani, e pensa: sono il più tutto!
Ecco questa persona attaccarsi solamente ai beni materiali e al proprio ego distruttore quando alla fine si troverà faccia a faccia con la morte vivrà i suoi giorni nel terrore enorme , perchè ha trascorso una vita intera collaudando tutto ,ma poi arrivano per lui anche i primi dispiaceri e in quel preciso momento vedrà franerà sotto ai suoi piedi, osserverà un infinito di cui non riuscirà a capacitarsi e in cui non troverà alcuno appiglio.
Dovrà abbandonare tutto ciò che sentiva tutto ,tutte le sue sicurezze andranno a farsi benedire all'istante ,non ci saranno portafogli che terranno, neppure maniglie da abbrancare .
Questo è quell'individuo ...
CHE AVRA' SEMPRE PAURA DI MORIRE . Lina Viglione .
********************
VIVIAMO OGGI .
Tutti abbiamo paura del trapasso del sonno eterno, fa paura perché è contesa con il nostro istinto di restare in vita , con la nostra voglia di esistere, e con la nostra volontà di continuare a vivere .
Però la morte fa parte della vita, ne è la ordinaria decisione finale , temere ciò che è inevitabile è un po'stupido , più che altro noi temiamo la sofferenza collegato alla morte, non che noi c'è l'andiamo a cercarla , ma non sarà il termine della nostra vita a farci paura , non dobbiamo svilire la nostra vita passandola nella paura della fine e nell'abbaglio di un qualcosa dopo.
Anche io avrò certamente paura di lasciare questo vasto mondo ,ma so che cesserò di vivere solo pensando che Dio esiste e in quel buio, in quella vastità , io certamente troverò una mano tesa che è ...
RESTARA' TALE ANCHE IN VITA . Lina Viglione .
******************
LA NOSTRA ANIMA GEMELLA
A volte vorremo mostrare al mondo un volto diverso dal nostro,e magari questo qualcuno ha la nostra parte mancante? Sarà per questo che dicono gli esperti che ognuno di noi ha un anima gemella.
Cosa o che crediamo che sia il volto che mostriamo al mondo?E se cos' fosse dov'è il nostro Vero volto? Se è vero che è dentro di noi, perchè allora non siamo capaci trovarlo e a mostrarlo al mondo ?
E come diceva pure Pirandello.Noi mostriamo tuttavia ciò che ci viene da pensare oppure ci conviene mostrare, per essere ricordati al mondo.
Ciò che sta dentro di noi non è mica detto che non siamo capaci a trovarlo, magari lo riconociamo istintivamente . Il nostro non mostrarlo, è soltanto un'arma di difesa. Non ci resta altro che costruirci una vera ...
CORAZZA SUL NOSTRO VERO IO . Lina viglione
********************
Scrive un saggio: Ogni persona , nel corso della propria sussistenza , può ammettere due comportamenti : costruire o seminare . L'edificatori possono trascorrere e anni ipoticati nel loro compito, ma presto o tardi risolvono quello che stavano facendo.
Allora si fermano, e rimangono lì, circondati dalle loro stesse pareti. Quando la fabbricazione è terminata , la vita perde di significato.
Quelli che seminano soffrono con le tempeste e le stagioni,e molto di rado riposano.Ma, al contrario di un edificio, il giardino non cesserà mai di crescere. Esso richiede ogni giorno l’attenzione del giardiniere, ma, nello stesso tempo, gli permette di vivere ....
COME UNA GRANDE AVVENTURA . Lina Viglione
:angel
7c4730ee-2d4b-4fa8-b659-e5f2c5da10ce
« immagine » LA VERA RICCHEZZA . fino a poco tempo fa qualche probabilmente avrei scritto di non avere paura della morte mentendo.Dire addio a questo mondo ci spaventa specie chi vive puntando su sè stessi e sulle proprie capacità nel sentirsi sempre forte . Nel momento in cui si sente padrone e...
Post
22/01/2018 23:58:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1