ADDIO GIOVINEZZA

03 luglio 2018 ore 23:38 segnala

ADDIO MIA GIOVINEZZA
La giovinezza per Leopardi è l’età dell' inganno della mente e della serenità ,è il periodo felice fatto di attese, e di speranze. I miraggi quindi per Leopardi sono necessari per arrivare alla felicità, senza di esse la passione e l'ardore non possono esistere.
Questo compiacimento così generato,diventa però inutile, perché è costituito a svanire non appena si perde l’ingenuità propria della adolescenza e ci si ravvicina all’età adulta.
Che cosa è cambiato da allora in queste strade che noi continuiamo a percorrere, giorno dopo giorno, incessabilmente ? In apparenza,niente ,gli stessi alberi, le stesse strade , gli stessi giardini.
Camminiamo lungo queste strade che percorriamo da sempre e di cui conosciamo ogni giardino o ogni panchina; ma nulla è più come allora, come quando eravamo giovani , allora mi chiedo :ma che cosa è accaduto?
Forse i fiori emanano profumi più lieve , o il vento che ansima più forte li disperde.E’ la persone? le persone sono cambiate,non più disposte a sorridere a scambiare quattro parola anche fra estranei con bonomia senza cattiveria , per semplice simpatia.
Ora tutti hanno premura : gli occhi bassi, crucciato , non hanno tempo voglia per un ‘grazie’ se gli cedi il passo; anzi, ti esaminano con sospetto e sembrano chiedersi che vorrai da loro. Mah, niente!Proprio niente. Ho pensato a quelle strade che ho percorso tanti anni fa, con tante amiche . Ma tutto è cambiato .
Mi guardo dentro di me e capisco che non tutti i mali vengono per nuocere. La mia Fede è cresciuta a dismisura nelle prove che ho superato nella vita e in quelle che sicuramente ancora dovrò superare.
Un cammino lungo con gli occhi aperti sulle cattiverie del Nemico della Vita. La mia giovinezza? ormai l'ho messa cassetto della memoria lei è lì. Tante volte la spolvero un po ,altre volte lascio che essa s'impolveri.E' la Vita che inquetabile va avanti.
Non temo l'invecchiamento o di morire, capisco che sono attributi di ogni essere vivente. Ogni mattina mi sveglio felice, stringo fra le mie mani l'arcobaleno della Parola di Dio . Mi guardo allo specchio per qualche secondo e dico : Non son più tanto giovane , ma ho ancora la vita davanti a me .
La mia passata giovinezza è con me tutti i giorni, mi sta accanto,mi guarda e ogni tanto mi sorride. Non la temo la vita essa è in me. Nel mio cuore, nella bimba che ho dentro l'Anima , e nell'Amore che metto in tutte le cose.Per questo non desidero altro di restare così come sono oggi.Un cammino senz'altro ancora edificabile , ma se potessi tornare indietro solo per abbracciare la mia giovinezza perderei tutto quello per il quale ho lottato fino ad oggi .
Ho scavato, ho dilatato e allargato per aumentare ogni giorno la mia conoscenza.
Oggi il mio cammino è coperto di fiori, ci sono sempre le spine, quelle ci saranno sempre .Posso anche pungermi,ma so come lenire le mie ferite del passato. La cognizione di oggi e con i miei anni di oggi è troppo fondamentale .
Nulla disconosco e nulla voglio ritrovare oggi quello che appartiene a ieri.Ma il domani lo costruisco giorno dopo giorno, anno dopo anno e mattone dopo mattone...
CON FEDE L'AMORE NEL CUORE . Lina Viglione
:angel
4ce9c2e7-194e-4730-9ae5-3911491e0908
« immagine » ADDIO MIA GIOVINEZZA La giovinezza per Leopardi è l’età dell' inganno della mente e della serenità ,è il periodo felice fatto di attese, e di speranze. I miraggi quindi per Leopardi sono necessari per arrivare alla felicità, senza di esse la passione e l'ardore non possono esistere. ...
Post
03/07/2018 23:38:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Lina14 04 luglio 2018 ore 00:10
    Scrive un saggio: La vita sarebbe infinitamente più felice se potessimo nascere all’età di ottant’anni e gradualmente avvicinarci ai diciotto... Invecchierà di sicuro il mio corpo, ma non il mio cuore . Ma io finchè vivrò avrò diciotto anni fino alla fine ....Lina . :pianto :pianto

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.