IL BENE E IL MALE

12 febbraio 2018 ore 20:22 segnala

IL BENE E IL MALE
I saggi asseriscono che all'occorrenza non bisogna mirare alla felicità, ma alla stabilità ,perchè volendo o mirando alla felicità,verrà senza sosta l'attimo del dolore,bene e male giungono sempre insieme, ed esistono solo nella mente dell' uomo.
Sono venuti alla luce con l'apparizione del primo uomo sulla terra capace di un abile atto di coscienza. La coscienza racchiude solo la differenza, ciò che identifica e separa, e la fa sembrare come forma , ansietà ,percezioni e pensiero.
Non è così per le bestie , né è così per l'essenza divina , il bene e il male sussistono solo nell' uomo che è un fulcro tra dio e una bestia , che di mezzo abita la terra e la cui la testa separa e determina per farsi padrona di un pensiero.
Questo non non vuol dire sono io questo o l' altro, questo è il bene e questo è il male, ma a dire il vero il male fa più comodo pensarlo cosa che appartiene a altri.
In conclusione , il bene e il male sono semplicemente delle categorie umane e sono mutabili in quanto la verità piena non è conosciuta né alla donna nè all'uomo . L'imparzialità infatti non è lottare il male, ma fare il bene!
CI sono essere umani che odiano il male più di quanto...
NON AMANO IL BENE . Lina Viglione .
****************************
SCEGLIERE IL BENE O IL MALE
Tutto è attinente a ciò che può essere bene per altri , può delineare del male per noi , e viceversa.
Si deve cancellare dalle nostre testa l'idea di assoluto, questo non fa parte del nostro vivere.
Il bene ed il male hanno sempre fatto parte della vita, anzi sono la legge della vita stessa , sono discordanti , ma sonp prensenti in noi.
In alcuni di noi prevale più il bene ed in altri più il male. Ma hanno bisogno l'uno dell'altro . Sono come il bianco ed il nero, se non esistesse il nero, come potremmo distinguere il bianco?
ciascuno di noi può decidere di scegliere il bene o il male che è in lui . Come si potrebbe riconoscere il bene se non ci fosse anche il male? Tuttavia non sempre quello che per altri è il bene, lo è anche per noi .
Non sempre quello che per noi il bene, e il buono per la chiesa, lo è anche per i profani . Non sempre è la stessa cosa per il povero o il ricco . I valori tuttavia non sono più tangibili , ma sono reali . Questo crea solo confusione nel mondo.
Si dovrebbe tornare ai valori incondizionati e planetari e lasciare da parte i disvalori, come il profitto, il danaro, la superbia del più forte, che vogliono prevalere nella nostra società.
Penso che ogni essere umano nella parte più vera di se stesso ci sia un minimo di cattiveria per natura, il solo fatto che se ognuno di noi andiamo alla ricerca del bene porta a pensare che il male non dobbiamo ricercarlo perchè una parte del bene è già dentro di noi. Il pretesto di far del male si trova quasi sempre , quella di far del bene si trova raramente .Il ricordo di una buona azione è una ricompensa abbastanza grande.
E come scrisse un saggio : Impariamo a diffondere il bene , poi che ogni uomo è colpevole di tutto il bene...
CHE NON HA FATTO . Lina Viglione .
*********************
LA PACE INTERIORE .
Io credo che strutturalmente nessuno in sostanza è fatto per pervenire la pace Interiore . Oppure nessuno la desidera totalmente ,perchè coinvolgerebbe una sorta di felicità continua che lungo andare convergerebbe con la norma, è come se noi traessimo dei sussulti negativi, per poi trovare la gioia, per valicare le avversità.
Una volta superata ogni traversie , apprezziamo la pace e da ciò che deriva allo scontro per essere sereni. Diversamente ci annoieremo .Tuttavia non esiste alcuna ricetta, ma un aiuto psicologico e già sufficiente riuscire a bastare a se stessi.
Senza contare su altri previsioni di sorta o assegnare a loro meriti specifici, tutto dipende da noi . Possiamo anche stare da soli . Ma poi nostre gioie, dove andrebbero a finire ? Beh, se qualcuno riesce a valutare chi gli è intorno, per condividere parte di vita, probabilmente tutto sarebbe molto più semplice.
La mente ben educata accoglie quello che la vita gli prospetta e ne trae il più alto beneficio. Questa è la pace: ricavare gioie dalle perizie belle della vita e portare saggezza da quelle brutte.L'armonia dei stati d'animo si raggiungono soltanto con la ponderazione e l'innalzamento...
DELLE PROPRIE CAPACITA' . .. Lina Viglione
:angel
9db1f6a5-5cc7-4567-817c-220dcf5901e1
« immagine » IL BENE E IL MALE I saggi asseriscono che all'occorrenza non bisogna mirare alla felicità, ma alla stabilità ,perchè volendo o mirando alla felicità,verrà senza sosta l'attimo del dolore,bene e male giungono sempre insieme, ed esistono solo nella mente dell' uomo. Sono venuti alla lu...
Post
12/02/2018 20:22:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. paulnow 12 febbraio 2018 ore 22:33
    Secondo me la linea di confine tra bene e il male è labile.... Ci sono però dei diritti umani che sono inalienabili e che non vanno mai oltrepassati.... Ma allo stesso tempo nella vita quando ci poniamo su un piedistallo e giudichiamo una persona senza conoscerla sbagliamo... Xchè i suoi errori possono derivare da un suo vissuto particolare.... X questo penso che non esista la schiera dei buoni o cattivi ma esistano tanti uomini con pregi e difetti... E' la nostra abilità deve essere quella d'imparare dai loro pregi piuttosto di perdere tempo a criticare i loro difetti
  2. Lina14 12 febbraio 2018 ore 23:22
    Giusto paulnow ! Condivido il tuo pensiero . Ma io non sono in grado di giudicare nessuno ! Siamo tutti esseri umani . Sbagliare è umano . perdonare è un atto d'amore :ciao Lina

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.