IL VIAGGIO DELLA VITA

29 agosto 2014 ore 17:15 segnala

LA VITA E' DAVVERO UN...VIAGGIO .
La vita è un viaggio con un treno pazzerello e un po spericolato. A volte si dubita perfino che ci sia il conducente, visto che passa anche con il rosso e in certe stazioni non fa mai tappa.
Intanto però il viaggio prosegue, o forse deve per forza proseguire, e si perdono anche i bagagli. Quanti viaggi mi sono fatta a piedi, ma alla stazione sono sempre arrivata in tempo per vedere il mio treno partire.
Molti viaggi della vita me li sono fatti a piedi e sono anche caduta e per rialzarmi è stata è stata un'impresa davvero ardua. Ma tutto è stato nel trovare la forza e fare i primi passi.
O forse in quel momento stavo solo seguendo un copione. Ma in questo viaggio della vita conoscevo la meta ma non i disagi che può includere durante il suo tragitto prima di arrivare a destinazione e riuscire a raggiungere la meta fatta di tante speranze, ma quante certezze ho perduti strada facendo che hanno lasciano in me tanta amarezza. Gioie e dolori si intersecano in questo...
MA E' INEVITABILE PERCHE' NON PREVENTIVATE DA ME .Lina Viglione.
***********************
Scrive un saggio: Non è vero. Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto:”Non c’è altro da vedere”, sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro.
Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in Primavera quel che si era visto in Estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini...
BISOGNA RICOMINCIARE IL VIAGGIO...SEMPRE . Lina.
:angel
cea13cfb-d24e-4207-995d-f04521d10f2d
« immagine » La vita è un viaggio con un treno pazzerello e un po spericolato. A volte si dubita perfino che ci sia il conducente, visto che passa anche con il rosso e in certe stazioni non fa mai tappa. Intanto però il viaggio prosegue, o forse deve per forza proseguire, e si perdono anche i baga...
Post
29/08/2014 17:15:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Lina14 29 agosto 2014 ore 17:16
    LA VOCE DELL'ANIMA
    Anche le favole servono a ravvivare la vita così carica di preoccupazioni . Ma non facciamo diventare il nostro cuore di ghiaccio . C'è una carta nell'anima in cui sono segnate le baie della saggezza ,il mare dell'abbondanza , l'oceano della pace , valli e tante praterie sconfinate . Anche nel nostro animo ci sono regioni splendide , impariamo a esplorarle e a tralasciare quelle desolate. Impariamo a scalare le montagne e sopravvivere al deserto delle paure . Visitiamo le isole delle gioie e lasciamo andare al flusso delle idee , dimenticando dubbi e paure .Sarà un 'avventura , un viaggio meraviglioso chiamato vita .Nutriamoci di speranza come gli alberi che danno sempre frutti nonostante il variare delle stagioni . Un giorno ci condurranno in mezzo al bosco, ci emergeremo nel cuore della natura e ascolteremo la voce della nostra anima .Camminiamo felici sotto la pioggia e il sole ,sorridendo alle nuvole che vagano libere e osservando il cielo contempleremo l'infinito.Lina Viglione.
    :bye
  2. Lina14 29 agosto 2014 ore 17:17
    IL MONDO CHE SOGNAVO.
    Vorrei un mondo perfetto, un mondo di solo bambini,senza malinconia senza inquietudine, senza cattiveria. Sarebbe un mondo all'insegna della purezza, dell'amicizia della bontà e dell'amore e di tutto ciò che è bello ai loro occhi.Un mondo in cui le nostre lacrime dovrebbero profumare solo di caramelle e non di veleno. Un mondo in cui la pioggia non dovrebbe rattristarci ma apparire come una cascata di fili di argento che dissetasse tutta la terra.Un mondo in cui sogni e fantasia soppianterebbero la malinconia e gli e in cui ogni cuore e un anima sarebbero al riparo da ogni male, protetti da un fortino chiamato felicità. Un mondo dominato da solo bambini sarebbe il mondo che tutti sogniamo. Questo mondo esiste è l'isola è l'isola che non c'è.Lina Viglione.
    :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.