LA FAVOLA DELL'AMORE

09 gennaio 2019 ore 18:51 segnala

LA FAVOLA DELL'AMORE .
Non pentiamoci degli attimi in cui abbiamo sofferto, portiamo su di noi le ferite come se fossero medaglie. Le nostre lesioni dell'anima sono più volte gli inizi della parte migliore e più bella di noi.Il compito del Tempo non è quello di curare le ferite, ma quello di modificarli in esseri viventi,consapevoli che sanno accogliere con amore e devozione il proprio dolore e quello degli altri.
Si racconta che un giorno la Signora Sofferenza incontro' il Signor Dolore per il corso della Vita.Ambedue sdegnosi verso tutti gli Esseri umani,manifestando un sentimento di allegrezza mentre tutto il Mondo piangeva. A metà percorso incontrarono la Signora Speranza che gettava le braccia al collo al Signor Amore.
Ambedue avevano le mani tese, dalle quali cascavano milioni di antiche pietre di tutti i colori.Ma la Gente non li vedeva neppure .Sofferenza e Dolore seguitavano a ridere, felici del loro successo.
Ma non avevano fatto i calcoli con la Signora Umiltà che mano nella mano andava a passeggio con il suo amato consorte, il Signor Rispetto. Nell'accostarsi a loro, Sofferenza e Dolore avvertivano un brivido intenso lungo la schiena , una scossa inverosimile che voleva entrare con tutte le sue forze malgrado le mura di gelo erette da loro, in loro stessa salvaguardia .
Amore comprese e cosi'anche Speranza, si misero insieme e fecero l'Amore in una danza meravigliosa che partorì un Cuore grande e nuovo che emanava una quantità smisurata di piccoli semi fatti di Luce luminosa .
Tutto il mondo ne fù invaso totalmente , così anche Sofferenza e Dolore si trasformazione in spartizione - cooperazione e Ascolto. Amore e Speranza svolazzarono alti nel Cielo e tutti i colori del cielo ora cadevano su nuovi cuori e su nuove pensieri rinnovate totalmente .
La Vita è fatta di lacrime e sorrisi ma quando possiamo suddividere con Amore le nostre lacrime, allora si che scoperchiamo la nostra Vera ragione di esistere. Ora Sofferenza e Dolore non impaurivano più nessuno , perchè si erano spalancate le orecchie del Mondo e ...
E LE BRACCIA DELL'UMANITA' . Lina Viglione .
*****************
IL VIAGGIO DELLA VITA .
Le ferite della vita mi sono state necessarie per rammentarmi che sono rediviva . Qualsiasi fosse stato la mia eterna condanna .Ho superato tutto e ne sono venuta fuori più forte , e ho mostrato a me stessa quando quel itinerario fosse stato difficoltoso .
Ma non è stato facile credetemi ,mi ci è voluto tanto coraggio.Ho fatto la scelta di rischiare, ma ho anche scelto di vivere malgrado tutto, e per questo sono stata premiata dalla vita ed ho vinto .
Ho raccattato quello che c'era di positivo, e in in questa dimensione e stato facile liberare i miei pensieri, sicura di non essere mai sola...
E IN PACE CON ME STESSA .
Lina Viglione .
+++++++++++++++++
LE CICATRICI DELLA VITA .
Secondo il mio parare non è solo la durata del tempo a farci stare bene , ma anche la tenacia di volontà che possediamo che si rafforza mano a mano che gli esercizi della vita si fanno più complicate e dolorose.
Le cicatrici restano sempre visibili, ma se riusciamo col tempo a guarire,non potremmo fare a meno che osservarle spensierati ,perchè resterà solo il segno di una vittoria che ci ha fatto maturare nel tempo , e magari a renderci migliori , imparando che la saggezza di tutte le cose che ci hanno fatto soffrire, e lasciare da parte ...
LO SCHEMA DELL'INFANZIA . Lina Viglione .
:angel
bc38c016-125d-464e-aa21-c9b4a8a09309
« immagine » LA FAVOLA DELL'AMORE . L'incarico del Tempo non è quello di curare le ferite, ma quello di modificarli in esseri viventi consapevoli che sanno accogliere con amore e devozione il proprio dolore e quello degli altri. Si racconta che un giorno la Signora Sofferenza incontro' il Signor D...
Post
09/01/2019 18:51:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.