LA SCUOLA DELLA VITA

28 marzo 2014 ore 18:23 segnala

NESSUN GIORNO E UGUALE A L'ALTRO .
A scuola ci hanno insegnano tutto ma non a vivere, a vivere ci ha pensato la vita, ed è la lezione più dura. Ma per per affrontarla ci vogliono quattro elementi fondamentali - la paura - la saggezza - la forza- il coraggio .
Ma se non abbiamo il coraggio non potremmo conoscere la nostra forza .La paura è necessaria perché se non abbiamo paura non tiriamo fuori il coraggio .Ed infine se non abbiamo la saggezza, non potremmo fare buon uso della forza. Anche se a volte la ragione raramente ci ha delusi, noi con i piedi dobbiamo camminare e con le mani dobbiamo toccare e con gli occhi dobbiamo vedere...
MA COL CUORE DOBBIAMO VOLARE Lina Viglione
**************************
CREDERE O NON CREDERE
Quante volte sto in silenzio per sentire cosa che mi manca. Quante volte sto con gli occhi chiusi per capire ciò che mi può rendermi felice - Quante volte guardo dritto negli occhi di chi sta peggio di me per trovare la soluzione ai miei pensieri- Quante volte con la mente seppellisco una parte di me tanto in profondità da dimenticarmi che esista--
Quante volte ho amato chi non sapeva amare,ed è stato come sognare senza guardare il cielo e ricordarmi che esiste sempre una luce che brilla e che mi indica il cammino, chiunque io sia-Ho! mio Dio ; Quante volte ho creduto nell'impossibile per rendermi unica ...
MA ESSERE UNICA E' DAVVERO...IMPOSSIBILE .Lina Viglione
****************************
IL TERRORE E' LA FORZA .
Scrive un saggio:I mezzi capaci di riportare la più facile vittoria sulla ragione sono il terrore e la forza. Dobbiamo dunque sapere come sono dua generazione di combattere: l’uno con le leggi, l’altro con la forza: Il primo è quello dell'uomo , il secondo delle bestie: ma molte non basta...
E SI RINCORRERE AL...SECONDO.Lina Viglione
*************************
IL MIO TRAMONTO .
La vita non si può Ingannare .Dicono che sia un'istinto naturale sbattere le ali per volare.A me basta solo il coraggio di alzarmi in volo, anche con le ali ancorate perchè se il vento mi portasse lontano forse non potrei più atterrare. Un tramonto ci sarà sempre per me anche quando voglio la luce ...
VOGLIO LA LUCE .Lina Viglione
*************
IO E LA SOLITUDINE.
Adoro la solitudine, quando posso stare sola trovo me stessa, e faccio conoscenza, trovo che non sempre porta ad un risultato negativo, anzi, mi costringe ad utilizzare quella straordinaria forza interiore che ho sempre posseduto, ma che non ho mai avuto bisogno di tirar fuori.
Sono testarda, umile ,posso essere tutto e il contrario di tutto.Amo la vita ma non odio di certo la morte.Sono solo io e basta .Detesto le persone che si definiscono perfette! Amo le mie imperfezioni e appena...
POSSO NE RAGGIUNGO UNA .Lina Viglione
******************
LA DESTINAZIONE DEL NOSTRO DESTINO
Rammentiamoci che la vita va assaporata nella sua completezza. Se corriamo sempre lei è più veloce, e ci fa perdere sempre qualcosa. Non inseguiamo di vedere ciò che abbiamo perso, ma quello che non abbiamo ancora trovato. Se il vento soffia sulle vele della nostra esistenza, non potremmo mai controllare il vento, ma possiamo controllare le vele verso la destinazione del nostro destino.
Scrisse F.W. Nietzsche:Da quando ho imparato a camminare, adesso amo correre.Aggiungo che se ci va di correre , corriamo pure , ma ricordiamoci che la vita è fatta sopratutto di conoscenza,e vivere significa accettare sia le cose belle che quelle brutte. Ma anche nel dolore è meglio vivere che ...
ADDORMENTARCI PER SEMPRE . Lina Viglione .
*********************
Scrive un saggio:Chi non ha affrontato le avversità della vita non conosce la propria forza.Cogliamo ogni opportunità che la vita ci dà, perché se c'è la lasciamo sfuggire ci vorrà molto tempo prima che si ripresenti.Nessun giorno è uguale all’altro,ogni mattina porta con sé un particolare miracolo,il proprio momento magico,nel quale i vecchi universi ...
VENGONO DISTRUTTI E SI CREANO NUOVE STELLE .
Lina Viglione
:batacaldo
cc70a3ff-83ac-4185-9e5a-fabaca8fab1d
« immagine » NESSUN GIORNO E UGUALE A L'ALTRO . A scuola ci hanno insegnano tutto ma non a vivere, a vivere ci ha pensato la vita, ed è la lezione più dura. Ma per per affrontarla ci vogliono quattro elementi fondamentali - la paura - la saggezza - la forza- il coraggio . Ma se non abbiamo il cor...
Post
28/03/2014 18:23:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Lina14 10 gennaio 2017 ore 22:29
    LE NOSTRE IMPRONTE .
    Non abbiamo bisogno di Maestri per capire come si deve vivere .La vita è la sola maestra che dobbiamo ascoltare . Vivere vuol dire trovare uno sbocco per il mare che è dentro di noi ,e solo col sudore della fronte, lasceremo le nostre impronte.

    Una vita onesta e corretta avrà sicuramente la sua giusta ricompensa.Non moriremo se abbiamo perso qualcosa ma moriremo se non cerchiamo nulla .Ogni giorno sarà il giorno della speranza .Ogni mattina sarà il mattino della festa . Ogni sera sarà di una...Rinnovata felicità
    :batalettera
  2. Lina14 10 gennaio 2017 ore 22:33
    IL CORSO DELLA VITA
    Prima programmavo ogni attimo , ogni cosa . poi con gli anni ho capito che ciò che programmavo a tavolino cercando di prevedere tutto, in effetti non esisteva per che la vita ,comunque segue il suo corso a prescindere dalle mie idee.

    Infatti oggi sono io in pratica a dovermi adattare ad essa e non il contrario, perchè non sempre e non a tutti è dovuto il permesso di prevedere-emodificare- e gestire gli eventi che avevo in anticipo programmato . Io non mi lamento però , ho avuto diversi risultati ma molto spesso diversi da come li avevo pensati
    . :batalettera
  3. Lina14 10 gennaio 2017 ore 22:44
    LE GIOIE E DI DOLORI .
    La è fatta di gioie e dolori.Solo che le nostre gioie non "pesano"e spesso le diamo per scontate o "dovute" e forse non le appreziamo e viviamo abbastanza.

    Il dolore invece ci lascia tracce troppo profonde e spesso riaffiorano nei ricordi, cicatrici che saranno sempre ben visibili. Ma non tutti i dolori sono uguali .

    Ci sono i dolori veri, reali e quelli inutili, dovuti alla pigrizia mentale, alle piccole cattiverie e questi sarebbero evitabili se guardassimo con purezza il nostro cuore. se vogliamo veramente bene a noi stessi,

    occorre fare attenzione a quella parte che sfugge alla nostra superficiale attenzione e immergerci ogni tanto sott’acqua, per scoprire cosa nascondiamo al nostro interno.

    E per fare questo, ecco l’esigenza di essere testimoni di noi stessi, delle nostre emozioni, dei nostri pensieri; in definitiva del nostro comportamento, al fine di apportare quelle modifiche che man mano si presentano necessarie:

    Alcuni dicono:“la gioia è più grande del dolore”e altri: “il dolore è più grande”in realtà sono inseparabili.Essi giungono insieme e quando una siede con voi alla vostra mensa,l’altro è disteso sopra il vostro letto.Noi siamo come bilance sospesi...
    TRA GIOIE E DOLORI . Lina Viglione .
    :batalettera

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.