LA SORGENTE DELLA VITA

05 giugno 2014 ore 07:49 segnala

LA FORZA DELL'AMORE .
Quando siamo feriti nell'anima ,non sono gli altri che ci deludono , in realtà restiamo delusi da noi stessi perchè siamo tutti bisognosi di compassione e di perdono . Non oltrepassiamo la delusione - non sciupiamo l'incanto del mondo , ma lasciamo scorrere la nostra sorgente,e non smettiamo mai di amare e accettiamo di essere ricambiati... questa è la nostra forza.
L’amore, è una risorsa illimitata, ed è per questo che possiamo condividerlo con noi stessi e con gli altri senza mai esaurirlo!
Meglio essere delusi e lesi piuttosto che impedire alla nostra sorgente interiore di scorrere. Possiamo sempre porre riparo alle delusioni, ma se la sorgente dell'amore non scorre più, siamo perduti: nel nostro interiore, diventiamo una palude.
Meglio sapere come orientare l'acqua di quella sorgente, e come meglio canalizzarla, affinché non vada a scorrere in un giardino qualunque,o un posto qualunque. Per favorire la crescita di ortiche o erbacce.
Non bisogna lasciar inaridire la sorgente, ma meglio proteggerla, affinché scorra pura per alimentare unicamente il mondo, e....
DIO SE NE ICARICHERA'. Lina Viglione .
******************************
UNA CONQUISTA GIORNALIERA .
I soldi non fanno la felicità , ma portano tanta , ma tanta tranquillità,e a volte ti possono aiutare anche avere un pò di felicità .
Ma ciò ciò solo se si è già felici! se una persona è triste per natura non saranno certo i soldi a donargli la felicità , la ricchezza e il lusso delle volte possono annullare la passione di scoprire le cose belle della vita con i propri ricavati , completezza e piccole conquiste giornaliero .
La felicità non è qualcosa da creare sul danaro o sugli oggetti che ci assediano , ma è qualcosa che si deve cercare e quanto è possibile trovare in noi stessi, o perlomeno inseguire ogni giorno non appena ne avvertiamo il bisogno .
Altrimenti non si potrebbe interpretare l'entusiasmo e la felicità del venditore ambulante che passa col suo apecar sotto casa nostra ,sempre con un sorriso felice , non si potrebbe spiegare a serenità delle tante famiglie italiane in cui un padre operaio porta avanti tutta la famiglia con pochi euro al mese!
Per altri molto fortunati, la felicità non è una conquista , ma uno loro stile di vita , e per tanto a queste persone non manchino di disagi e difficoltà di altro genere. In fondo lo diceva anche un saggio: La vera felicità sta nel rincorrerla, non nell'averla ...
SEMPRE A PORTATA DI MANO . Lina Viglione .
****************************
Scrive un saggio:Siamo forti quando riusciamo a perdonare chi non merita di essere perdonato...quando amiamo qualcuno in silenzio...quando irradiamo felicità…anche se abbiamo il cuore triste… quando riusciamo a sorridere mentre vorremmo tanto piangere… quando vorremo solo vedere felice chi amiamo anche se la vita ha portato via a noi quello che ci rendeva felice… perchè la vita è dura...
MA NOI LO SIAMO MOLTO DI PIU' Felice giornata Lina.
:angel
2f881da5-2560-4efa-8961-6d5a5740494e
« immagine » PENSIERO MATTUTINO. Quando siamo feriti nell'anima ,non sono gli altri che ci deludono , in realtà restiamo delusi da noi stessi perchè siamo tutti bisognosi di compassione e di perdono . Non oltrepassiamo la delusione - non sciupiamo l'incanto del mondo , ma lasciamo scorrere la nos...
Post
05/06/2014 07:49:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Lina14 05 giugno 2014 ore 07:52
    IL FORZIERE DEL BENE
    Sorridiamo sempre anche quando il nostro sorriso è triste e c'è la tristezza di non saper sorridere . Elargiamo il nostro tutto e siamo felice . La Vita è un attimo che vola via. Tutto può mutare, dolore e gioie.Il dolore è difficile accettarlo, ma esso è parte della gioia, sono le due facce contrapposte di una medaglia chiamata vita. Amare è l'unica chiave che apre il forziere del bene. Quindi senza riserve amiamo , perchè siamo al mondo non per incentivare il dolore , ma per incrementare e sostenere l'amore .Lina.Viglione.
    :bye
  2. Lina14 05 giugno 2014 ore 07:53
    I PILOTI DEL CUORE
    Non possiamo scoprire nuove galassie se abbiamo paura di perderci fra le stelle con la nostra navicella spaziale. Solo quando lasciamo il timone e diventiamo i piloti della nostra anima e la trasformiamo in una nave stellare,e solo quando lasciamo il timone scopriamo l'infinito. Fuori e dentro di noi .Scrisse Tagore :Sognavo che la vita fosse gioia. Mi sono svegliato. La vita era servizio.Ed io ho servito e nel servizio ho trovato la gioia.La vita da e toglie. A noi la possibilità di cogliere.Lina Viglione.
    :bye
  3. Lina14 06 marzo 2015 ore 16:24
    l'interruttore della vita
    Il mondo non è come ci appare - ma come io lo viviamo e vogliamo viverlo .Perché siamo noi la misura del mondo, e non il mondo la nostra misura. La luce ci consente di muoverci velocemente e in sicurezza. Ma l'oscurità ci porterebbe nel baratro. È necessario,che accendiamo l'interruttore della fede che abbiamo nel cuore, perchè anche nella sofferenza più grande, quando sembra impossibile,dobbiamo riprendere a sorridere alla vita . Lina Viglione.
    :batacaldo

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.