LA TORRE DELLA SAGGEZZA

20 ottobre 2016 ore 21:45 segnala

LA TORRE DELLA SAGGEZZA .
Noi siamo della vita degli scalatori imperfetti . A volte scaliamo la torre della saggezza, nella consapevolezza di tutte le eventualità, che costituiscono la vita , salvo a far di tutto per scartare le peggiori delle eventualità.E quando ci sentiamo arrivati sulla vetta, e siamo davvero arrivati , a volte felici dimentichiamo del tragitto fatto, ma soprattutto dimentichiamo che è solo una delle tante torri che dovremmo ancora da scalare.
Ma se vogliamo davvero qualcosa, troveremo sempre una strada da percorrere. E se davvero la vogliamo non troviamo scuse . Conta solo il cammino, perchè solo lui è duraturo e non lo scopo, e non importa se a volte è soltanto l’illusione.Il segreto per andare avanti nella vita e iniziare ,senza clamore, senza,preavviso, senza , dolore né sollievo.
Anche se volte perdiamo un pezzo della nostra vita senza avere avuto alcuna certezza della sua importanza.E come dice un saggio:Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ...
MA NELL'AVERE NUOVI OCCHI . Lina Viglione.
**********************
L'ALBERO DELLA VITA
Viviamo in foreste e viviamo soli.Gli alberi crescono vicini e si sfiorano con i ami.Condividono spesso la stessa terra e lo stesso cielo, lo stesso vento e lo stesso sole .Eppure per ognuno di essi, ogni cosa e diversa. Ognuno affonda le proprie radici come meglio può, come meglio sa fare.
Le radici sono una sicurezza, così come il tendere i rami al cielo.Quello cielo che e sempre lì,come una sicurezza .
E una ruota che gira, una stagione dietro l'altra . Come un albero sappiamo di avere buone radici e un cielo grande sopra di noi .Fin quando Dio vorrà , staremo quì,su questa terra ,un anno due , e poi altri e altri altri ancora a prendere pioggia e sole, cieli grigi e cieli blù.In tutto ciò che ci circonda c'è un pò di noi "Diceva rossella O'hara"
DOMANI E' UN'ALTRO GIORNO . Lina Viglione.
************************
CRESCI VITA MIA .
Nella vita si cresce, e mentre lo facciamo impariamo a viverla. Sbaglieremo , sempre ma non importa quanto grande sia l'errore ma ciò che conta è che noi ci ricordiamo quello che ci hanno insegnato.
Dagli errori impariamo e apprendiamo, ma la cosa più importante si chiama: "Esperienza"Oggi guardiamo la vita, non per quella che può essere realmente, ma guardiamola per quello che pensiamo che sia.
Quando andiamo alla ricerca di noi stessi non disperdiamo gli insegnamenti a cui la vita ci ha sottoposto. Mettiamo sempre nei nostri piedi un po' di cuore, ma non lasciamoci libero arbitrio senza ragionare.La vera vita non è quella che viviamo , ma quella che continua a...
"VIVERE DENTRO DI NOI" Lina viglione
**********************
VERBO... ACCONTENTARSI.
Accontentati, mi sento dire delle volte . Ma perchè devo farlo? Se decido di accontentarmi sminuisco la mia persona, vuol dire che valgo poco, quindi merito il niente. Io non lo voglio il "niente " io voglio il "tutto" o perlomeno quello che merito, quello che desidero, quello per cui lotto tutti i santi giorni.
Sono nata senza chiederlo, posso almeno vivere come voglio? Non c'è nulla di sbagliato a non accontentarsi, ed è pur vero! Viviamo in un epoca dove le principesse sposano gli operai e baciano i rospi, dove i cani si innamorano dei gatti e i topi col gatto ci vanno a nozze, e dovrei accontentarmi io?
"NON SE NE PARLA PROPRIO" Lina Viglione .
:angel
b24eea5a-827b-47d7-81bb-191978854622
« immagine » LA TORRE DELLA SAGGEZZA . Noi siamo della vita degli scalatori imperfetti . A volte scaliamo la torre della saggezza, nella consapevolezza di tutte le eventualità, che costituiscono la vita , salvo a far di tutto per scartare le peggiori delle eventualità.E quando ci sentiamo arrivat...
Post
20/10/2016 21:45:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. Lina14 20 ottobre 2016 ore 21:47
    Scrisse Luis Sepúlveda :.Nessun uccello vola appena nato, ma arriva il momento in cui il richiamo dell’aria è più forte della paura di cadere e allora la vita gli insegna a spiegare le ali... :batalettera
  2. leggendolamano 20 ottobre 2016 ore 22:06
    esattamente come spesso i chakra sono stati rappresentati e lo vengono ancora nella forma di un albero che ne raccoglie in se tutti le caratteristiche proprie:
    dall'essere ben radicato a terra al raccogliere la luce con le propagini più alte dei propri rami.
    uomini albero, o meglio ancora donne albero.
  3. leggendolamano 20 ottobre 2016 ore 22:12
    quanto alla citazione della gabbianella, vorrei sottolinerare come quel racconto è di una dolcezza spettacolare e come un bravo maestro può insegnare anche cose che non sa fare: come nel paradosso di un gatto che non solo non si mangia la gabbianella ma le insegna ad aver fiducia in se stessa e a spiccare il volo. Potere della pedagogia.
  4. Lina14 21 ottobre 2016 ore 09:57
    Caro Leggendolamano .
    Grazie delle tue intelligenti commenti che mi porti . Ma sarà proprio perchè sei troppo intelligente , faccio fatica a capirli .....come nel paradosso di un gatto che non solo non si mangia la gabbianella .... Comunque grazie . Comunque grazie . Lina
    :batalettera
  5. leggendolamano 21 ottobre 2016 ore 11:39
    Il paradosso è semplice : può un gatto che non ha mai volato insegnare a volare ?

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.