LE SCELTE DELLA VITA

07 settembre 2017 ore 22:44 segnala

LE SCELTE DELLA VITA
Siamo sempre noi a decidere, su quale seggiola sederci , quale via prendere. Quando fermarci e quando avviarci . Siamo sempre noi i personaggi principali della nostra vita, che noi la viviamo tranquilli , che noi la viviamo rumoroso .
Noi unici responsabili delle nostre scelte. Saremo sempre noi che sceglieremo di agire, batterci , di rialzarti, di ricominciare nuovamente invece di piagnucolarci addosso. Sceglieremo sempre noi anche sbagliando di andare verso il destino.
Perché saremo sempre pronti a non mollare mai.Scrive un saggio : Si individuerà in linea di massima che gli uomini che rimpiangono continuamente della loro cattiva sorte stanno solo abbracciando le conseguenze della loro stessa pigrizia , o mancanza di applicazione.
Si lamentano perchè le rose hanno le spine .Io al contrario sono felice ...
CHE LE SPINE ABBIANO LE ROSE .Lina Viglione.
**************
TUTTO HA UN INIZIO E UNA FINE .
La vita è un club dove si gioca di continuo , se mi dovessero chiedere di rappresentarlo disegnerei un club perfetto. E se mi dovessero obbligare di avvicinarlo ad un nome ribadirei "inizio" si perché la vita è un assiduo "inizio" , ma la cosa più fondamentale è saper iniziare.
Nella vita non si deve a mai perdere la capacità di iniziare, e non possiamo mai dare niente per scontato , ogni giorno tutto può cambiare da un evento o da una situazione.
Dobbiamo essere sempre pronti a qualsiasi variazione , perché se ci trova impreparati , potrebbe travolgerci e trovarci inedonei . Però può capitare di passiamo la vita nella vana ricerca di qualcosa , senza renderci conto, che forse...
QUEL QUALCOSA NON ESISTE .Lina Viglione .
********************
ABBRACCIARE IL DOLORE .
Tutti dicono che il dolore ci rende forti e bisogna abbracciarlo . Ma se io potessi scegliere, vorrei essere debole, ma tanto-tanto felice.Il solo abbraccio che non mi farà mai male è quello che io regalo alla mia anima! Ma a dire il vero volendolo abbracciarlo vuol dire saperlo pure affrontarlo.
Il dolore psichico è meno tragico del dolore fisico, ma è più comune e anche più arduo da reggere . Lo sforzo di occultare i ripetuti dolori psichici ne aumenta il peso: è più comodo dire “Il mio canino fa male” che dire
“Il mio cuore è pezzi ” Ma non esiste alcuna tangibilità tangibilità per chi porta nella parte interna di se il malore ,specie se lo si porta dentro di se da troppo tempo.
Abbracciare il dolore è cosa troppo difficoltoso e penetrante ,ma non c'è niente di più bello quando ti liberi da quella sensazione di libertà che si sente dopo,è come rinascere. Rammentarci che chi fugge dal proprio passato o dal proprio dolore è adibito a farlo risorgere...
PER TUTTA LA VITA .Lina Viglione .
:angel
0004d99a-4a22-418d-a786-deb474e69d9f
« immagine » LE SCELTE DELLA VITA Siamo sempre noi a decidere, su quale seggiola sederci , quale via prendere. Quando fermarmi e quando avviarci . Siamo sempre noi i personaggi principali della nostra vita, che noi la viviamo tranquilli , che noi la viva rumoroso . Noi unici responsabili delle n...
Post
07/09/2017 22:44:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Lina14 07 settembre 2017 ore 22:52
    SCRISSE UN SAGGIO:
    Il problema dell’umanità è che gli sciocchi e i fanatici sono estremamente sicuri di loro stessi, mentre le persone più sagge sono piene di dubbi... Lina .
    :bye :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.